Indice del forum IL MOSTRO DI FIRENZE
FORUM SU DELITTI SERIALI, CRONACA NERA ED ALTRO ANCORA
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

Cosa faceva il mostro con i feticci?
Vai a Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9  Successivo
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Discussione generale
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Ads






Inviato: Mer Ott 18, 2017 7:34 am    Oggetto: Ads

Top
anto4pr



Registrato: 11/05/10 10:42
Messaggi: 1630

MessaggioInviato: Ven Lug 17, 2015 9:41 am    Oggetto: Rispondi citando

L'ipotesi che il tagliare i cadaveri gli facesse schifo, o comunque non fosse una sua libidine, è avvalorata dalla mancanza di qualsiasi traccia di attività sadica o sessuale. I serial killer che asportano pezzi di carni generalmente lo fanno in un delirio di eccitazione, che in questo caso mancava.
Da un'intervista di Rotella, rintracciabile sul tubo:

Questi omicidi sono compiuti freddamente, senza una ragione, senza un interesse a commetterli, come di norma avviene quando si commette un omicidio. Ecco, questo aspetto deve, a mio avviso, farci riflettere che il tipo di autore che si è costruito nell’opinione pubblica attraverso la divulgazione dei particolari, anche agghiaccianti scoperti sui luoghi del reato, direi questa divulgazione erronea dà una falsa idea dell’autore dei delitti. Potrebbe essere un maniaco sessuale, ma non mi pare sia questo il dato pregnante. Il dato pregnante, nel caso di specie, è che si tratta di una persona che uccide senza motivazioni concrete altre persone […]. Ogni volta questo avviene, e ogni volta non c’è un metro di riferimento. Ecco che il tipo di autore che bisogna cercare a mio avviso è diverso da quello che si pensa si debba ritrovare. Non è il maniaco sessuale, nell’accezione comune del termine. Abbiamo a che fare piuttosto con un pazzo paranoico.

Questa invece è lo convinzione finale del sessuologo Adams, che era partito dando molta importanza all'aspetto sessuale ("La Nazione", 15 settembre 1985):

Certo a suo modo è un caso unico nella storia scientifica della criminalità. Questo uccisore non è un malato di mente in senso tradizionale: se lo fosse sarebbe allucinato e delirante e a tratti perderebbe il controllo che invece serba sempre perfetto. È un malato nel senso sociale del termine, non nel senso psichiatrico propriamente detto.
Credo che egli abbia cominciato diciamo così, la sua terribile carriera, perché aveva problemi sessuali e i suoi gesti d’offesa erano una maniera di rispondere a questa problematica sessuale. Ma adesso, ormai, la problematica sessuale in lui è superata: in realtà questa persona è oggi prigioniera del personaggio che ha creato e del quale non può più liberarsi. Di ciò c’è una prova: se avesse spinte sessuali non sarebbero così rarefatte nel tempo, ma molto più frequenti. In realtà si è creato un mito di sé stesso e lo perfeziona.
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Landino



Registrato: 05/04/15 16:41
Messaggi: 302

MessaggioInviato: Ven Lug 17, 2015 10:11 am    Oggetto: Rispondi citando

Secondo me intorno a questa faccenda del destino dei feticci ci stiamo arzigogolando troppo.
Può anche essere che il MdF li gettasse poco lontano dal luogo dei delitti.., ma chi ce lo assicura?
In alcuni casi le mancate tracce di sangue intorno al corpo della VF farebbero pensare che il SK li mettesse dentro un contenitore stagno..
Top
Profilo Invia messaggio privato
ercobabbo



Registrato: 14/07/15 11:53
Messaggi: 21

MessaggioInviato: Ven Lug 17, 2015 10:14 am    Oggetto: Rispondi citando

hazet.2 ha scritto:
ercobabbo ha scritto:
hazet.2 ha scritto:
purtroppo di cosa ne facesse realmente dei feticci il MdF, è impossibile esprimersi con certezza.
appellandosi a differenti casi di differenti sk e appellandosi a quanto comunemente proposto in trattati di psicopatologie, l'utilizzo più facile che si possa prendere in esempio è quello dell'oggetto con funzione di "ricordo" capace di rivitalizzare uno stato di appagamento.
Ma è solo una ipotesi tra le tante.


In casi similari è facile anche riscontrare episodi di necrofilia con il corpo della vitrtima o comunque tracce di [CENSORED] dovuto a masturbazione effettuata post assassinio o escissione.

Nel caso del mdf non si è mai riscontrato nulla di tutto ciò.


e quindi?
cosa centra con la domanda sui feticci?
e cosa centra con la mia risposta?


anomalia per anomalia.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Khareef



Registrato: 07/07/15 17:56
Messaggi: 74

MessaggioInviato: Ven Lug 17, 2015 6:01 pm    Oggetto: Rispondi citando

anto4pr ha scritto:
Da “La Città” del 15 settembre 1985:

Che se ne fa il mostro dei terribili trofei di morte? Il sostituto procuratore Francesco Fleury, confortato dal parere degli esperti che hanno eseguito l’autopsia sui cadaveri, spiega: “Il pube è facilmente conservabile, ma per quanto riguarda la mammella è sicuramente meno facile. Quasi impossibile… A quanto mi hanno riferito i medici legali nel seno vi sono molte parti grasse che impediscono la conservazione anche dentro un liquido”.
Alla luce di questa osservazione il magistrato avanza un’ipotesi: è possibile che il mostro non conservi i trofei. Si può pensare che dopo essersene impadronito, li getti via. Il suo gesto potrebbe essere esclusivamente uno spregio sul corpo della donna.

Mi trovo d'accordo fino alla frase finale esclusa. A mio parere le mutilazioni facevano parte di uno spettacolo che il Mostro metteva in scena ad uso e consumo dei media. L'idea l'aveva presa dal film Maniac, dove le imprese dell'assassino, che tagliava lo scalpo, riempivano le pagine dei giornali.
E' possibile che se si fosse cercato bene nei dintorni della scena del crimine, i feticci sarebbero stati trovati.


Mi pare difficile da credere per svariate ragioni:
-e' contraria agli studi sui comportamenti dei lust murders (che infatti asportano pube e seno come trofei)
- e' difficile credere che abbia perso tutto quel tempo per poi buttare via i feticci.
- l'atto di spregiare e' da sempre psicologicamente legato al viso (umilia la vittima nel suo elemento principale e nel caso la vittima rimanga in vita la costringe ed una umiliazione continua)

Sono trofei ed e' molto probabile che abbia preparato un contenitore atto allo scopo. Non mi soprenderebbe se tra in 74e l'81 abbia letto libri di anatomia o cercato informazioni su come conservare parti del corpo (in una biblioteca comunale per esempio).

E sulle citazioni dei vari magistrati italiani: purtroppo in tutte si nota una ovvia mancanza di preparazione sul tema psicologico/seriale. Regnava una certa confusione sulla questione.
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Shinichi Kudo



Registrato: 05/02/12 15:10
Messaggi: 169

MessaggioInviato: Ven Lug 17, 2015 7:18 pm    Oggetto: Rispondi citando

Khareef ha scritto:
anto4pr ha scritto:
Da “La Città” del 15 settembre 1985:

Che se ne fa il mostro dei terribili trofei di morte? Il sostituto procuratore Francesco Fleury, confortato dal parere degli esperti che hanno eseguito l’autopsia sui cadaveri, spiega: “Il pube è facilmente conservabile, ma per quanto riguarda la mammella è sicuramente meno facile. Quasi impossibile… A quanto mi hanno riferito i medici legali nel seno vi sono molte parti grasse che impediscono la conservazione anche dentro un liquido”.
Alla luce di questa osservazione il magistrato avanza un’ipotesi: è possibile che il mostro non conservi i trofei. Si può pensare che dopo essersene impadronito, li getti via. Il suo gesto potrebbe essere esclusivamente uno spregio sul corpo della donna.

Mi trovo d'accordo fino alla frase finale esclusa. A mio parere le mutilazioni facevano parte di uno spettacolo che il Mostro metteva in scena ad uso e consumo dei media. L'idea l'aveva presa dal film Maniac, dove le imprese dell'assassino, che tagliava lo scalpo, riempivano le pagine dei giornali.
E' possibile che se si fosse cercato bene nei dintorni della scena del crimine, i feticci sarebbero stati trovati.


Mi pare difficile da credere per svariate ragioni:
-e' contraria agli studi sui comportamenti dei lust murders (che infatti asportano pube e seno come trofei)
- e' difficile credere che abbia perso tutto quel tempo per poi buttare via i feticci.
- l'atto di spregiare e' da sempre psicologicamente legato al viso (umilia la vittima nel suo elemento principale e nel caso la vittima rimanga in vita la costringe ed una umiliazione continua)

Sono trofei ed e' molto probabile che abbia preparato un contenitore atto allo scopo. Non mi soprenderebbe se tra in 74e l'81 abbia letto libri di anatomia o cercato informazioni su come conservare parti del corpo (in una biblioteca comunale per esempio).

E sulle citazioni dei vari magistrati italiani: purtroppo in tutte si nota una ovvia mancanza di preparazione sul tema psicologico/seriale. Regnava una certa confusione sulla questione.


Più di una volta mi sono ritrovato a pensare ai feticci conservati sotto formaldeide... è un'immagine molto cinematografica e molto poco realistica temo, sta di fatto che se il mostro avesse fatto (correttamente) qualcosa del genere, i feticci assumerebbero la stessa rilevanza della pistola, potendo essere tuttora fisicamente da qualche parte.

_________________
"Mezzo indizio più mezzo indizio non fa uno, fa zero"
Top
Profilo Invia messaggio privato
cornacchia86



Registrato: 25/01/10 00:40
Messaggi: 89

MessaggioInviato: Gio Lug 23, 2015 11:13 pm    Oggetto: Rispondi citando

In assenza di elementi indiziari sul punto, non è possibile escludere che l'asportazione dei feticci fosse soltanto un segno di riconoscimento, non preordinato ad alcuna conservazione o attaccamento morboso.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Sabian Blake



Registrato: 23/01/15 13:06
Messaggi: 141
Residenza: Roma

MessaggioInviato: Lun Mar 28, 2016 3:44 pm    Oggetto: Rispondi citando

Riguardo al fatto che il Mostro sia stato dall'82 all'84 senza parti anatomiche prelevate dalla vittima femminile, penso sia importante domandarsi se ciò sia effettivamente dipeso dalla sua volontà oppure no.

Se nell'82 tutto fosse filato liscio, l'assassino avrebbe praticato le escissioni (magari mettendosi alla guida, come molti sostengono abbia provato a fare e portando i cadaveri altrove)? Oppure quando decise di uccidere quella coppia, sapeva già che avrebbe rinunciato alle asportazioni per via dei rischi che avrebbe corso spostando egli stesso la macchina o praticando le escissioni nella piazzola a ridosso della strada? Mentre, se nell'83 all'interno del furgone vi fosse stata una coppia con un maschio e una femmina, dopo l'omicidio avrebbe prelevato le parti anatomiche? Oppure egli scelse volontariamente di uccidere una coppia di maschi, rinunciando in partenza a portarsi via quei trofei?

Sempre riguardo ai cosiddetti "feticci", se l'intento fosse stato solo quello di "scioccare" o di mandare un certo tipo di messaggio a inquirenti e cittadini oppure se fosse un'azione determinata solo dal suo "personaggio", perché nell'84 e nell'85 abbiamo anche l'asportazione del seno, visto che per quel tipo di motivazione basterebbe solo il pube?
Già penso sia molto difficile asportare un pube... perché asportare anche il seno (azione dispendiosa in termini di tempo e di praticità, una cosa in più da riporre e portarsi appresso, quindi un rischio maggiore)? Forse perché negli anni precedenti era rimasto a "bocca asciutta"? Come a voler "recuperare" ciò che non aveva ottenuto nei delitti precedenti?

_________________
Sul mare luccica la luna in transito
Biancheggia il corpo di una bestia acquamarina
Ed e' un incrocio tra il cielo e il fondo
Cosa mai vista s'inabissa quando s'alza
Maronna mia, questo cos'è?
Castellammare pesce nun ce n'è
Top
Profilo Invia messaggio privato
RayConniff



Registrato: 06/08/15 23:03
Messaggi: 420

MessaggioInviato: Lun Mar 28, 2016 4:42 pm    Oggetto: Rispondi citando

Io dico solo che il Lotti, l'11 Marzo 1996, riferì agli inquirenti che le escissioni del Settembre 1985 "Pacciani voleva farli mangiare alle figlie" (dal libro di Flanz Vinci "Il mostro di Firenze - Cronologia degli eventi").
Sempre il Lotti, notoriamente, nel corso del processo CdM dice che "Pietro doveva dare le parti a un dottore".

Ma c'è ancora da credere a quel che disse il Lotti ?
Notate bene, però, che io continuo a pensare che Giuttari fosse su di una pista in buona parte giusta...nonostante tutto.
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
bultaco



Registrato: 08/03/16 17:40
Messaggi: 18

MessaggioInviato: Lun Mar 28, 2016 9:17 pm    Oggetto: Rispondi citando

Per me quei brandelli servivano a qualcuno per fare delle messe sataniche. Quei grulli di pacciani vanni lotti e altri, da semplici guardoni si sono trasformati in mostri, perché hanno conosciuto qualcuno.....
Top
Profilo Invia messaggio privato
RayConniff



Registrato: 06/08/15 23:03
Messaggi: 420

MessaggioInviato: Lun Mar 28, 2016 9:29 pm    Oggetto: Rispondi citando

Chi ? Il prof ?
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
bultaco



Registrato: 08/03/16 17:40
Messaggi: 18

MessaggioInviato: Lun Mar 28, 2016 9:44 pm    Oggetto: Rispondi citando

RayConniff ha scritto:
Chi ? Il prof ?

Molto probabilmente anche qualche prof. Sai, i satanisti erano persone abbastanza colte! Ti dico questo perché gli ho visti io con i miei occhi alla famosa fonte della fata morgana!!!
Top
Profilo Invia messaggio privato
RayConniff



Registrato: 06/08/15 23:03
Messaggi: 420

MessaggioInviato: Lun Mar 28, 2016 9:57 pm    Oggetto: Rispondi citando

Persone normali o incappucciate ?
La notte ?
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
bultaco



Registrato: 08/03/16 17:40
Messaggi: 18

MessaggioInviato: Lun Mar 28, 2016 10:08 pm    Oggetto: Rispondi citando

RayConniff ha scritto:
Persone normali o incappucciate ?
La notte ?

Purtroppo non mi sono mai potuto avvicinare tanto. Ti dico solo che intravedevo luci di candele e ogni tanto si sentiva qualche urla di donna, come se la stessero torturando. Non lontano dal luogo delle auto parcheggiate, altro che auto, dei macchinoni!!!
Top
Profilo Invia messaggio privato
RayConniff



Registrato: 06/08/15 23:03
Messaggi: 420

MessaggioInviato: Lun Mar 28, 2016 10:26 pm    Oggetto: Rispondi citando

E che legame immagini tra Pacciani-Vanni-Lotti (dico bene ?) e quelli dei macchinoni...

Nell'87-88 facevano ancora 'stè cose ?
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
bultaco



Registrato: 08/03/16 17:40
Messaggi: 18

MessaggioInviato: Lun Mar 28, 2016 10:50 pm    Oggetto: Rispondi citando

RayConniff ha scritto:
E che legame immagini tra Pacciani-Vanni-Lotti (dico bene ?) e quelli dei macchinoni...

Nell'87-88 facevano ancora 'stè cose ?

Guarda che sti riti satanici gli ho visti nel 1993-94.
Per macchinoni intendo automobili costose. Pacciani Vanni Lotti? mah, non penso che nei dintorni di firenze di sette sataniche ce ne siano a centinaia, magari si conoscevano.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Discussione generale Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
Vai a Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9  Successivo
Pagina 8 di 9

 
Vai a:  
Puoi inserire nuovi argomenti
Puoi rispondere a tutti gli argomenti
Puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e

Cerca solo in mostrodifirenze.forumup.it


Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa - Auto ICRA

Page generation time: 2.63