Indice del forum IL MOSTRO DI FIRENZE
FORUM SU DELITTI SERIALI, CRONACA NERA ED ALTRO ANCORA
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

il delitto di Vicchio - 1984
Vai a 1, 2, 3 ... 153, 154, 155  Successivo
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Discussione generale
Precedente :: Successivo  

Secondo voi il barista Bardazzi si trovò "face to face" con il mostro che seguiva la coppia quel giorno?
Si
51%
 51%  [ 118 ]
No
48%
 48%  [ 113 ]
Voti Totali : 231

Autore Messaggio
Ads






Inviato: Ven Lug 21, 2017 4:43 pm    Oggetto: Ads

Top
Giulia



Registrato: 22/02/09 17:26
Messaggi: 222

MessaggioInviato: Mer Lug 29, 2009 1:41 pm    Oggetto: il delitto di Vicchio - 1984 Rispondi citando

Se ci penso rimango senza parole. Quando Pia Rontini e Claudio Stefanacci morirono sotto i colpi del maniaco, non avevo nemmeno un anno. Oggi ho più anni di quanto a loro non sia stato concesso vivere. Ormai avrebbero quasi cinquant'anni. Magari si sarebbero sposati e avrebbero avuto dei figli con gli occhi azzurri della madre. O magari no, si sarebbero lasciati e oggi avrebbero vite separate e forse neanche si ricorderebbero che nell'estate '84 (quando la canzone in era Notte prima degli esami) Pia che faceva la majorette nella banda del paese e aveva appena preso la maturità al liceo lingustico usciva con Claudio che studiava giurisprudenza e guidava una Panda, un'auto così nuova e giovane per l'epoca....

Non voglio indulgere al sentimentalismo (anche perché non è il mio forte) ma vedendo la loro foto, abbracciati e ridenti, non riesco ad evitare un moto di tristezza.
Soprattutto quando penso alla dichiarazione resa salla signora Kristensen-Rontini, madre di Pia, al processo Pacciani, che quella sera la figlia, stanca dopo una giornata di lavoro al bar, non voleva nemmeno uscire e lei la convinse a fare quattro passi e distrarsi un po' (anche mia mamma, quando mi vede abbacchiata, mi dice "Ma esci, vai un po' a divertirti che mi torni contenta")... quale madre prima o poi non lo dice alla figlia?



Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.




E assieme a loro non posso non ricordare il coraggioso signor Renzo Rontini, scomparso nel dicembre 1998, morto letteralmente di dolore.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Osvald



Registrato: 03/04/09 00:55
Messaggi: 54

MessaggioInviato: Mer Lug 29, 2009 5:56 pm    Oggetto: Rispondi citando

hai ragione Giulia!
è sconvolgente ripensare a quanto questi episodi abbiano colpito la vita di famiglie che adesso rimangono ancora chiuse nel dolore,con le loro ferite ancora aperte e che ancora oggi preferiscono non comparire,preferiscono dimenticare e farsi dimenticare.
Giusto una settimana fa parlando con il mio boss,lui del Fiano,e avendo l'età delle vittime della maledetta epoca del Mostro,è venuto fuori che Paolo Mainardi era in classe sua alle elementari e amico di compagnia all'epoca dei fatti.
Mi ha detto che la sera erano tutti in piazzetta come al solito accoppiati e non,e c'era chi raccontava la sua,chi stava lì a bere,chi,le coppiette,si appartavano,e chi andava a giro magari mano nella mano con l'ultima conquista cercando un po' di intimità per poi tornare e pavoneggiarsi delle eventuali conquiste.
Quella maledetta sera mentre erano tutti in piazza tornò spaventato un ragazzo della loro compagnia quasi a corsa chiedendo se qualcuno sapeva se la notte c'erano cacciatori di fagiani o altro nella zona perchè a pochi metri da lui in linea d'aria erano stati sparati diversi colpi..la mattina dopo seppero cosa era successo.
Parlandone ancora oggi si nota una sofferenza di chi ha vissuto più o meno direttamente questi fatti,come è stato già detto anche in precedenza.Una storia maledetta che DEVE essere risolta per rispetto delle vittime e dei loro parenti.
Top
Profilo Invia messaggio privato
dan880



Registrato: 22/02/09 21:18
Messaggi: 4546

MessaggioInviato: Mer Lug 29, 2009 9:08 pm    Oggetto: Rispondi citando

il duplice delitto di vicchio è stato uno dei più impressionanti tra quelli che il mostro di firenze ha compiuto. ed è forse quello che è rimasto più impresso nella memoria collettiva di quanti hanno seguito il caso.

anche per la comprensibile determinazione del signor renzo (il padre della ragazza uccisa) a non smettere mai di cercare la verità, seguendo in prima persona l'inchiesta per 15 anni.

non a caso il regista antonello grimaldi ha deciso di porre in primo piano (nel suo film tv) proprio la storia della famiglia rontini.
Top
Profilo Invia messaggio privato
ruy



Registrato: 19/07/09 12:18
Messaggi: 2927

MessaggioInviato: Mer Lug 29, 2009 9:14 pm    Oggetto: Rispondi citando

Poco prima di morire, il povero Rontini confidò di essere giunto con le sue indagini personali "molto vicino alla verità".
Ad un giornalista che gli chiedeva un commento a caldo dopo la condanna di Vanni e Lotti, con un sorriso triste espresse soddisfazione e convinzione sull'operato della magistratura.
Top
Profilo Invia messaggio privato
dan880



Registrato: 22/02/09 21:18
Messaggi: 4546

MessaggioInviato: Mer Lug 29, 2009 9:29 pm    Oggetto: Rispondi citando

penso che renzo rontini aveva sinceramente creduto nell'attendibilità di quel risultato processuale. così come è stato anche nel caso di un cugino di paolo mainardi; che al termine del processo a calamandrei (terminato con l'assoluzione dell'imputato) si disse ugualmente convinto della pista sui mandanti esterni, affermando che chi commissionò i delitti era ancora nell'ombra e andava dunque cercato.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Ale



Registrato: 22/02/09 16:34
Messaggi: 3509

MessaggioInviato: Sab Dic 12, 2009 8:37 pm    Oggetto: Rispondi citando

sapevate che pacciani aveva lavorato a "uno sputo" dalla piazzola del delitto?
Top
Profilo Invia messaggio privato
dan880



Registrato: 22/02/09 21:18
Messaggi: 4546

MessaggioInviato: Sab Dic 12, 2009 8:45 pm    Oggetto: Rispondi citando

non mi meraviglierebbe la notizia, pacciani era originario del mugello.
Top
Profilo Invia messaggio privato
edantes



Registrato: 24/09/09 16:04
Messaggi: 95

MessaggioInviato: Sab Dic 12, 2009 9:46 pm    Oggetto: Rispondi citando

Io ricordo ke all'epoca avevo quasi 11 anni,ero in villeggiatura ad amalfi e lessi del delitto su un settimanale:rimasi davvero scioccato nell'apprendere quelle cose,e forse proprio qst delitto mi fece scoprire il mdf. Davvero una storia straziante, resa ancor di + da Renzo Rontini, dall'umiltà di qst uomo ke ha cercato sempre la giustizia, ma ke una cupola massonica gli ha sempre negato. Tutte le volte che lo vedevo in tv, mi veniva una cosa al cuore:immaginavo la vita di questa persona distrutta,e si vedeva nei suoi okki il dolore, si vedeva che qualcosa in lui era morto per sempre.
Per Pia, per lui, ma per tutte le vittime, mi auguro che un giorno si faccia giustizia

_________________
Vivi cm se dovessi morire domani, pensa cm se nn dovessi mai morire
Top
Profilo Invia messaggio privato
dan880



Registrato: 22/02/09 21:18
Messaggi: 4546

MessaggioInviato: Sab Dic 12, 2009 10:49 pm    Oggetto: Rispondi citando

sono da ammirare e da prendere come esempio la perseveranza, la tenacia e l'instancabilità con le quali renzo rontini cercò fino all'ultimo di ottenere giustizia, seguendo tutte le udienze processuali e prima ancora attivandosi in prima persona per trovare il colpevole.
Top
Profilo Invia messaggio privato
psycothic



Registrato: 28/11/09 10:46
Messaggi: 3190

MessaggioInviato: Dom Dic 13, 2009 10:21 am    Oggetto: Rispondi citando

Io quoto in pieno l'intervento di Giulia.
Ho fatto sempre le sue stesse considerazioni sulla coppia, e forse è il delitto che mi ha colpito di più.
Non ultimo, la figura di Renzo Rontini, che per me è la 15° vittima del MdF.
Un uomo che ha passato gli ultimi anni della sua vita lacerandosi nel dolore ed è morto di crepacuore senza che la sua sete di giustizia fosse saziata.
Un esempio eclatante di vero amore paterno.
Wink

_________________
When Hell is full, the dead will walk the Earth
Top
Profilo Invia messaggio privato
dan880



Registrato: 22/02/09 21:18
Messaggi: 4546

MessaggioInviato: Dom Dic 13, 2009 4:47 pm    Oggetto: Rispondi citando

infatti, come ha detto psycothic, in questa vicenda ci sono anche altre vittime, oltre a quelle materialmente uccise dal mostro di firenze: e sono appunto i familiari che non hanno ottenuto giustizia (e che ci hanno rimesso la salute e la vita in questa vicenda, come renzo rontini) e anche tutti i sospettati (vivi e morti) sui quali non sono stati trovati nè indizi nè prove. e che hanno pagato, dunque, (ancora da vivi o già da morti) al posto del vero colpevole.
Top
Profilo Invia messaggio privato
umberto



Registrato: 30/04/09 20:04
Messaggi: 257
Residenza: Cortona

MessaggioInviato: Lun Dic 14, 2009 6:17 pm    Oggetto: Rispondi citando

Ale ha scritto:
sapevate che pacciani aveva lavorato a "uno sputo" dalla piazzola del delitto?


Si...a Badia Bovino, tra l'altro in un affranto del rudere il Lotti disse agli inquirenti che il Pacciani aveva messo la Beretta, andarono a vedere ma....nulla.
Top
Profilo Invia messaggio privato
dan880



Registrato: 22/02/09 21:18
Messaggi: 4546

MessaggioInviato: Lun Dic 14, 2009 6:47 pm    Oggetto: Rispondi citando

da uno come lotti c'era da aspettarselo che si sarebbe trattato di un'altra menzogna.
Top
Profilo Invia messaggio privato
iFilippo



Registrato: 15/11/09 03:04
Messaggi: 107

MessaggioInviato: Lun Dic 14, 2009 7:23 pm    Oggetto: Rispondi citando

umberto ha scritto:
Ale ha scritto:
sapevate che pacciani aveva lavorato a "uno sputo" dalla piazzola del delitto?


Si...a Badia Bovino, tra l'altro in un affranto del rudere il Lotti disse agli inquirenti che il Pacciani aveva messo la Beretta, andarono a vedere ma....nulla.


Da quello che ho letto io il Lotti affermò che quello era stato usato come nascondiglio della Beretta e portandolo sul posto riconobbe la mattonella (sopra un caminetto credo) dietro la quale c'era effettivamente il posto per nascndere l'arma.
Top
Profilo Invia messaggio privato
jj74



Registrato: 18/09/09 23:53
Messaggi: 998

MessaggioInviato: Lun Dic 14, 2009 7:30 pm    Oggetto: Rispondi citando

Ale ha scritto:
sapevate che pacciani aveva lavorato a "uno sputo" dalla piazzola del delitto?


da insufficienzadiprove, intervista a Renzo Rontini:

'Ho saputo che per anni Pacciani aveva lavorato in un podere che si trova a trecento metri dal luogo in cui è stata uccisa mia figlia. E' un posto isolato e sconosciuto all' ottanta per cento dei vicchiesi. Lo conosce giusto qualche raro giovane, come mia figlia, che a torto credeva che fosse un posto tranquillo.'

_________________
That ragged, jagged melody she still clings to me like a leech
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Discussione generale Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
Vai a 1, 2, 3 ... 153, 154, 155  Successivo
Pagina 1 di 155

 
Vai a:  
Puoi inserire nuovi argomenti
Puoi rispondere a tutti gli argomenti
Puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e

Cerca solo in mostrodifirenze.forumup.it


Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa - Auto ICRA

Page generation time: 0.133