Indice del forum IL MOSTRO DI FIRENZE
FORUM SU DELITTI SERIALI, CRONACA NERA ED ALTRO ANCORA
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

Il biglietto trovato in tasca a Stefano Mele.
Vai a 1, 2, 3  Successivo
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Discussione generale
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Ads






Inviato: Gio Giu 29, 2017 9:01 am    Oggetto: Ads

Top
altamarea72



Registrato: 05/07/11 12:43
Messaggi: 345
Residenza: Firenze

MessaggioInviato: Gio Giu 21, 2012 8:02 am    Oggetto: Il biglietto trovato in tasca a Stefano Mele. Rispondi citando

"RIFERIMENTO DI NATALE riguaRDO
LO ZIO PIETO.
Che avesti FATO il nome doppo
SCONTATA LA PENA.
COME RisulTA DA ESAME Ballistico
dei colpi sparati."

Il giudice istruttore Mario Rotella, si recò a Ronco all'Adige per interrogare Stefano Mele e nell'occasione nel portafogli del Mele fu trovato un biglietto recante la scritta sopra citata.
Secondo voi cosa voleva dire o quale era il suo significato?
Top
Profilo Invia messaggio privato
Ale



Registrato: 22/02/09 16:34
Messaggi: 3496

MessaggioInviato: Gio Giu 21, 2012 12:37 pm    Oggetto: Re: Il biglietto trovato in tasca a Stefano Mele. Rispondi citando

altamarea72 ha scritto:
"RIFERIMENTO DI NATALE riguaRDO
LO ZIO PIETO.
Che avesti FATO il nome doppo
SCONTATA LA PENA.
COME RisulTA DA ESAME Ballistico
dei colpi sparati."


Mi sono fuso il cervello a provare a capire il significato di questo messaggio, senza grossi risultati. Una plausibile interpretazione:

Giovanni Mele invita il fratello Stefano a fare il nome dello "Zio Pietro" che avrebbe accompagnato Natalino dall'auto alla casa del De Felice. Può riferirsi a Mucciarini, a Pietrino Locci o a qualcun'altro ancora.
Il nome S.Mele lo deve fare "scontata la pena", per evitare che lo "Zio Pietro" vada in carcere. Dire il nome scontata la pena significa: dillo a me il nome, non agli inquirenti!
Il pezzo "come risulta da esame ballistico dei colpi sparati" non capisco come si possa legare con il resto...
Top
Profilo Invia messaggio privato
Silvialaura



Registrato: 27/06/11 10:25
Messaggi: 13988

MessaggioInviato: Gio Giu 21, 2012 12:45 pm    Oggetto: Rispondi citando

"Fare riferimento a quello che Natalino ha detto di uno Zio Pietro. Ti ripromettevi di parlarne dopo aver scontata la pena; (per mettere Zio Pietro sul luogo del delitto) appoggiati alla perizia balistica sui colpi sparati"

Partiamo dal presupposto che Mele avesse le idee chiare in merito?

_________________
<i>"Ma che date i numeri al lotto, qui son tutti grulli da manicomio!"</i>
Top
Profilo Invia messaggio privato
altamarea72



Registrato: 05/07/11 12:43
Messaggi: 345
Residenza: Firenze

MessaggioInviato: Gio Giu 21, 2012 5:13 pm    Oggetto: Re: Il biglietto trovato in tasca a Stefano Mele. Rispondi citando

Ale ha scritto:
altamarea72 ha scritto:
"RIFERIMENTO DI NATALE riguaRDO
LO ZIO PIETO.
Che avesti FATO il nome doppo
SCONTATA LA PENA.
COME RisulTA DA ESAME Ballistico
dei colpi sparati."


Mi sono fuso il cervello a provare a capire il significato di questo messaggio, senza grossi risultati. Una plausibile interpretazione:

Giovanni Mele invita il fratello Stefano a fare il nome dello "Zio Pietro" che avrebbe accompagnato Natalino dall'auto alla casa del De Felice. Può riferirsi a Mucciarini, a Pietrino Locci o a qualcun'altro ancora.
Il nome S.Mele lo deve fare "scontata la pena", per evitare che lo "Zio Pietro" vada in carcere. Dire il nome scontata la pena significa: dillo a me il nome, non agli inquirenti!
Il pezzo "come risulta da esame ballistico dei colpi sparati" non capisco come si possa legare con il resto...

Anch'io mi sono fuso il cervello....sulla prima parte credo anch'io che si riferisca al fatto di evitare che lo zio Pietro vada in carcere....
Per quanto riguarda l'esame ballistico non vedo proprio cosa centri come dici tu con il resto.... oltre il guanto di paraffina non vedo altre prove balistiche fatti sui colpi sparati(per esempio altezza dello sparatore,ecc).....
Top
Profilo Invia messaggio privato
altamarea72



Registrato: 05/07/11 12:43
Messaggi: 345
Residenza: Firenze

MessaggioInviato: Gio Giu 21, 2012 5:21 pm    Oggetto: Rispondi citando

Silvialaura ha scritto:
"Fare riferimento a quello che Natalino ha detto di uno Zio Pietro. Ti ripromettevi di parlarne dopo aver scontata la pena; (per mettere Zio Pietro sul luogo del delitto) appoggiati alla perizia balistica sui colpi sparati"

Partiamo dal presupposto che Mele avesse le idee chiare in merito?

Per me le idee le aveva chiare e' che agli inquirenti ha detto semplicemente quello che voleva dirgli....ma a mio parere al di la di tutto questo biglietto ci fa capire che i sardi erano invischiati o qualcosa centravano con il delitto del 68'....
Top
Profilo Invia messaggio privato
Ale



Registrato: 22/02/09 16:34
Messaggi: 3496

MessaggioInviato: Gio Giu 21, 2012 7:18 pm    Oggetto: Rispondi citando

...COME RisulTA DA ESAME Ballistico
dei colpi sparati...

Interpretazione:

Silvialaura ha scritto:
(per mettere Zio Pietro sul luogo del delitto) appoggiati alla perizia balistica sui colpi sparati"


E' questo pezzo che mi sfugge, concordando con altamarea72. Cosa ci potrebbe essere in una perizia balistica per indiziare/inchiodare una persona? Che indizio creerebbe il numero di colpi?
A me, sforzandomi, verrebbe da pensare a un riferimento alla pistola. Esempio: la perizia balistica afferma che l'arma che ha sparato è una beretta calibro 22, pensa a questo e dunque accusa chi aveva una calibro 22, cioè i Vinci (riaccusa Salvatore, per esempio). Però i Vinci non sono lo "zio Pieto"...
Oppure G.Mele vuol dire questo al fratellastro: ricordati il numero dei colpi, cioè 8, così accusando Pieto risulti più credibile e dimostri di avere assistito al delitto. Argh, mi sono aggrovigliato troppo...
Top
Profilo Invia messaggio privato
adotorniny



Registrato: 06/11/10 11:43
Messaggi: 2442

MessaggioInviato: Ven Giu 22, 2012 5:57 pm    Oggetto: Re: Il biglietto trovato in tasca a Stefano Mele. Rispondi citando

altamarea72 ha scritto:
"RIFERIMENTO DI NATALE riguaRDO
LO ZIO PIETO.
Che avesti FATO il nome doppo
SCONTATA LA PENA.
COME RisulTA DA ESAME Ballistico
dei colpi sparati."

Il giudice istruttore Mario Rotella, si recò a Ronco all'Adige per interrogare Stefano Mele e nell'occasione nel portafogli del Mele fu trovato un biglietto recante la scritta sopra citata.
Secondo voi cosa voleva dire o quale era il suo significato?


Io lo interpreto come :
In riferimento a quanto detto da Natalino riguardo a zio Pietro. Hai detto che avresti fatto il nome del tuo complice una volta che avrai scontato la tua pena. Dall'esame dei colpi sparati sappiamo che avevi un complice (perché sono colpi troppo precisi perché li abbia sparati uno che non sa tenere in mano una pistola).

Mi sembra un invito a non fare il nome del complice (ai magistrati) prima di essere uscito dal carcere. Io penso perché il suo complice difendeva Natalino e i suoi parenti dalla vendetta dei sardi da lui denunciati....con il complice e Stefano Mele entrambi in prigione Natalino sarebbe stato indifeso.

_________________
Perché non sapevano come avrebbe colpito quella figura indistinta, impastata di sangue che aveva : l'omicidio per vocazione!
Top
Profilo Invia messaggio privato
Silvialaura



Registrato: 27/06/11 10:25
Messaggi: 13988

MessaggioInviato: Ven Giu 22, 2012 11:04 pm    Oggetto: Rispondi citando

Natalino a quel punto credo che fosse in orfanotrofio da un sacco di tempo.

Non credo che "la ballistica dei colpi sparati" si riferisca al semplice numero dei medesimi. Forse le traiettorie ricostruite rispetto a quanto confessato dal Mele?

_________________
<i>"Ma che date i numeri al lotto, qui son tutti grulli da manicomio!"</i>
Top
Profilo Invia messaggio privato
derrick



Registrato: 25/08/11 12:37
Messaggi: 1899

MessaggioInviato: Ven Giu 22, 2012 11:11 pm    Oggetto: Rispondi citando

Però, al di là di quello che vuol significare - e un enigma di quelli delle leggende greche al confronto farebbe ridere - di sicuro c'è una cosa: le doppie sono molto incerte come in un altro scritto più famoso. Solo coincidenze?
A parte questo particolare, l'enigma del significato che rimane irrisolto ancora oggi è davvero significativo del fatto che nessuno ha capito cosa veramente è successo nel 68.

_________________
Uno disse alla fantasia: questo è il tuo limite fissato, fin qui puoi arrivare ma oltre non ti è concesso.
Ma la fantasia si ribellò.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Silvialaura



Registrato: 27/06/11 10:25
Messaggi: 13988

MessaggioInviato: Sab Giu 23, 2012 12:24 am    Oggetto: Rispondi citando

Se ti riferisci alla lettera del Mostro: certo che è una coincidenza. Le elementari erano e sono piene di gente che sbaglia le doppie.
Anche mescolare maiuscole e minuscole non è così strano.

_________________
<i>"Ma che date i numeri al lotto, qui son tutti grulli da manicomio!"</i>
Top
Profilo Invia messaggio privato
URB



Registrato: 08/05/12 23:41
Messaggi: 66
Residenza: Ponsacco

MessaggioInviato: Sab Giu 23, 2012 2:29 am    Oggetto: Rispondi citando

Fra sardi dell'entroterra e toscanacci di collina penso che solo il 5% non avrebbe fatto errori a scrivere qualunque cosa, quindi ci potevano essere anche 15 lettere di diverse persone con il solito errore...e comunque "zio pieto" poteva essere chiunque dato che intorno alla famiglia mele di zii si sà bene che c'è né giravano tanti...e chissà se proprio un ex amante della Locci che non è mai entrato nelle indagini è proprio il mostro...

_________________
Ir' mostro c'è l'ha sempre lasciata sull'uscio, le stanfate rivavan parean pagate, ma di 'oncreto un sè ma à vedè gniente...
Top
Profilo Invia messaggio privato
altamarea72



Registrato: 05/07/11 12:43
Messaggi: 345
Residenza: Firenze

MessaggioInviato: Sab Giu 23, 2012 7:30 am    Oggetto: Re: Il biglietto trovato in tasca a Stefano Mele. Rispondi citando

adotorniny ha scritto:
altamarea72 ha scritto:
"RIFERIMENTO DI NATALE riguaRDO
LO ZIO PIETO.
Che avesti FATO il nome doppo
SCONTATA LA PENA.
COME RisulTA DA ESAME Ballistico
dei colpi sparati."

Il giudice istruttore Mario Rotella, si recò a Ronco all'Adige per interrogare Stefano Mele e nell'occasione nel portafogli del Mele fu trovato un biglietto recante la scritta sopra citata.
Secondo voi cosa voleva dire o quale era il suo significato?


Io lo interpreto come :
In riferimento a quanto detto da Natalino riguardo a zio Pietro. Hai detto che avresti fatto il nome del tuo complice una volta che avrai scontato la tua pena. Dall'esame dei colpi sparati sappiamo che avevi un complice (perché sono colpi troppo precisi perché li abbia sparati uno che non sa tenere in mano una pistola).

Mi sembra un invito a non fare il nome del complice (ai magistrati) prima di essere uscito dal carcere. Io penso perché il suo complice difendeva Natalino e i suoi parenti dalla vendetta dei sardi da lui denunciati....con il complice e Stefano Mele entrambi in prigione Natalino sarebbe stato indifeso.

Quoto!!!!
Natalino Mele puo' avere detto a suo zio Giovanni Mele quando vedi il babbo digli da parte mia (conferimanto di Natale) di dire il nome del suo complice(zio pieto) solo quando uscirai di prigione....
Concordo anche sul punto "come risulta da esame ballistico dei colpi sparati", come dicevamo con Ale non c'erano esami balistici in grado di stabilire chi poteva avere sparato(a parte il guanto di paraffina) quindi la tua interpretazione secondo me e' plausibile...a parte un colpo tutti gli altri sono andati a segno....mentre Stefano Mele non sapeva nemmeno da che parte si teneva in mano una pistola....
Top
Profilo Invia messaggio privato
salbaneo



Registrato: 13/06/12 21:02
Messaggi: 925
Residenza: veneto

MessaggioInviato: Sab Giu 23, 2012 9:13 am    Oggetto: Rispondi citando

Ma Natale o Natalino, nn è fatto trapelare nulla DEL 68 ? Vive ancora ?
e nn ho ha parlato , perkè nn ricorda o per paura ?

_________________
Arrendetevi, siete circondati !!!
Top
Profilo Invia messaggio privato
altamarea72



Registrato: 05/07/11 12:43
Messaggi: 345
Residenza: Firenze

MessaggioInviato: Sab Giu 23, 2012 9:19 am    Oggetto: Rispondi citando

salbaneo ha scritto:
Ma Natale o Natalino, nn è fatto trapelare nulla DEL 68 ? Vive ancora ?
e nn ho ha parlato , perkè nn ricorda o per paura ?

Si e' vivo...a riguardo l'omicidio del 68 ha cambiato come suo babbo la versione infinite volte...a parere mio non vuole ricordare e dice solo quello che i suoi parenti gli anno detto di dire....certe cose non si dimenticano...
Top
Profilo Invia messaggio privato
salbaneo



Registrato: 13/06/12 21:02
Messaggi: 925
Residenza: veneto

MessaggioInviato: Sab Giu 23, 2012 12:48 pm    Oggetto: Rispondi citando

altamarea72 ha scritto:
salbaneo ha scritto:
Ma Natale o Natalino, nn è fatto trapelare nulla DEL 68 ? Vive ancora ?
e nn ho ha parlato , perkè nn ricorda o per paura ?

Si e' vivo...a riguardo l'omicidio del 68 ha cambiato come suo babbo la versione infinite volte...a parere mio non vuole ricordare e dice solo quello che i suoi parenti gli anno detto di dire....certe cose non si dimenticano...

nn si sarebbe potuto in anni successivi , quando la tecnologia ha iniziato a permettelo mettere lui e altri vicini sotto controllo telefonico e ambientale ?

_________________
Arrendetevi, siete circondati !!!
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Discussione generale Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
Vai a 1, 2, 3  Successivo
Pagina 1 di 3

 
Vai a:  
Puoi inserire nuovi argomenti
Puoi rispondere a tutti gli argomenti
Puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e

Cerca solo in mostrodifirenze.forumup.it


Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa - Auto ICRA

Page generation time: 0.343