Indice del forum IL MOSTRO DI FIRENZE
FORUM SU DELITTI SERIALI, CRONACA NERA ED ALTRO ANCORA
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

Il delitto di Baccaiano - 1982
Vai a 1, 2, 3 ... 210, 211, 212  Successivo
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Discussione generale
Precedente :: Successivo  

C'è stata la tentata fuga del Mainardi?
Si
43%
 43%  [ 120 ]
No, la macchina l'ha spostata il mostro
56%
 56%  [ 155 ]
Voti Totali : 275

Autore Messaggio
Ads






Inviato: Lun Set 25, 2017 4:16 am    Oggetto: Ads

Top
Giulia



Registrato: 22/02/09 17:26
Messaggi: 222

MessaggioInviato: Mar Set 01, 2009 2:45 pm    Oggetto: Il delitto di Baccaiano - 1982 Rispondi citando

Come da titolo.

Nell'82 il "mostro" ha sbagliato. Si è lasciato dietro un ragazzo ancora vivo (anche se solo nominalmente, povero Paolo Mainardi) e non è riuscito a "punire" la Migliorini come le altre ragazze.

Questo è certo.

Gli inquirenti hanno cercato di provocarlo e forse (vedi le telefonate all'infermiere Allegranti della Croce d'Oro di Montespertoli) lui per un attimo o anche più ha ceduto al panico.

Proporrei di discuterne qui, visto che di come andarono quella notte le cose (chi era in auto e chi no, se Mainardi era al posto di guida, etc) possono farsi varie ricostruzioni. Che il "mostro" abbia sbagliato è indubbio ma come sbagliò, e perché?
Top
Profilo Invia messaggio privato
master



Registrato: 23/02/09 22:36
Messaggi: 2125

MessaggioInviato: Mar Set 01, 2009 5:10 pm    Oggetto: Re: Il delitto di Baccaiano (dove qualcosa andò storto) Rispondi citando

Giulia ha scritto:
Come da titolo.

Nell'82 il "mostro" ha sbagliato. Si è lasciato dietro un ragazzo ancora vivo (anche se solo nominalmente, povero Paolo Mainardi) e non è riuscito a "punire" la Migliorini come le altre ragazze.

Questo è certo.

Gli inquirenti hanno cercato di provocarlo e forse (vedi le telefonate all'infermiere Allegranti della Croce d'Oro di Montespertoli) lui per un attimo o anche più ha ceduto al panico.

Proporrei di discuterne qui, visto che di come andarono quella notte le cose (chi era in auto e chi no, se Mainardi era al posto di guida, etc) possono farsi varie ricostruzioni. Che il "mostro" abbia sbagliato è indubbio ma come sbagliò, e perché?


Il perche' e' piu' importante del come, ma senza il come non si arriva al perche', quindi diamo inizio alle danze sperando di non rovinare la notte dei salami, e mettiamo sul piatto i "fatti":

Il primo elemento da cui partire e' temporale. Il teste Carletti tra le 23:30 e le 23:35 vede l'auto del Mainardi parcheggiata nella piazzolina.
All'interno dell'auto c'e' una luce, e il teste ritiene di aver riconosciuto il ragazzo al posto di guida, sebbene dica anche che i finestrini erano in parte appannati. Non sembra parlare ne della presenza della ragazza ne tanto meno di altri.

Prima della mezzanotte Calamandrei e Poggiarello fanno un primo passaggio, e l'auto e' gia nel fosso a fari spenti, quindi l'episodio si e' consumato al massimo tra le 23:30 e le 23:50(l'orario pero' non e' certo a dire il vero), venti minuti durante i quali si scatenerebbe l'inferno. Da considerare che i tempi ristrettissimi devono essere stati messi in conto dal killer visto il luogo, anzi, deve aver cominciato a sparare sapendo che se avesse visto dei fari in lontananza gli rimanevano appena un paio di minuti per risolvere le cose!!! (quanto impiega un auto per fare il chilometro di rettilineo che separa la piazzola da Baccaiano?)
Alla faccia dell'azzardo!... mi verrebbe da dire...

Ma veniamo ai rilievi. Ebbene, di questi la maggior parte e' pesantemente inquinata, e questo per via dell'intervento dei soccorritori. Quindi non possiamo valutare i seguenti elementi:
1) La posizione dei sedili
2)la posizione dei bossoli sulla strada
3)la sterzatura delle ruote
4)la puntuale distribuzione d3el sangue dentro l'abitacolo

Altri invece possono essere valutati con maggior confidenza:

1)i tre bossoli nella piazzola a breve distanza l'uno dall'altro
2)i frammenti di cristallo repertati vicino a detti bossoli
3)la retromarcia ingranata
4)la posizione assoluta dell'auto infilata nel dosso
5)i frammenti dei fanali davanti all'auto
6)la posizione accesa dell'interruttore delle luci

Altri ancora sono ad un livello di confidenza intermedio

1)il pattinamento delle ruote nel dosso (a retromarcia?)
2)il freno a mano tirato

Probabilmente questa catalogazione e' arbitraria, e quindi necessita di spiegazione, soprattutto per il primo gruppo:

La posizione dei sedili non ci dice nulla, in quanto non sappiamo come i barellieri li abbiano spostati per estrarre il ragazzo. Neppure lo schienale reclinato a mio giudizio puo' essere considerato "pulito".

La posizione dei bossoli sulla strada, compresi i due vicinissimi alla piazzolina, non la si puo' considerare nota, visto che certamente sulla strada dopo il delitto sono passate piu' auto, e va da se' che tale passaggio possa aver modificato sensibilmente la posizione di tali reperti.

La sterzatura neppure e' un dato confidente, visto che un barelliere potrebbe essersi appoggiato allo sterzo per stabilizzarsi daurante l'estrazione dei cadaveri, e questo e' un peccato perche' quella sterzatura non e' mica tanto compatibile con il percorso che dovrebbe aver fatto l'auto per finire nel fosso partendo dalla piazzolina.

Le macchie di sangue poi possono essere in parte il risultato dello spostamento del corpo del ragazzo, anche se non credo nella misura in cui sostiene l'avvocato Filasto'

Perche' invece credo si possano ritenere confidenti gfli altri dati mi sembra abbastanza chiaro, percui passo ditrettamente ai dati intermedi:

Il freno a mano dovrebbe essere rimasto tirato appena per una decina di metri, quindi mi pare difficile che una perizia tecnica abbia potuto realmente stabilire che cosi' fosse, amenoche' cio' non sia stato dedotto da segni di frenatura sull'asfalto. Ma qui la mia non e' una constatazione, piuttosto una domanda.

Il pattinamento invece dovrebbe essere incontrovertibile, anche valutando le pessime immagini che abbiamo a disposizione. Mi rimane solo il dubbio se sia stato valutato il senso di marcia in base allle tracce di brecciolino rimaste sulla gomma, ma francamente non so' se si possa davvero dedurlo.

Infine vi sono le ferite sulle vittime e il colpo al parabrezza. Da quel che ho potuto appurare le ferite sarebbero cosi' distribuite:
Sul corpo del ragazzo una ferita alla mandibola dal lato sinistro, una alla fronte una alla spalla sinistra ed una dietro l'orecchio sinistro
Sul corpo della ragazza due ferite al capo, e, almeno secondo l'avvocato Filasto', una di striscio al naso. La ragazza aveva anche ecchimosi alla caviglia destra, che mi spinge a postare questa foto domandandomi se quella che si intravede quasi incastrata dietro il sedile non sia la gamba della ragazza:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Questo secondo me e' il quadro di partenza...

Ciao
Top
Profilo Invia messaggio privato
dan880



Registrato: 22/02/09 21:18
Messaggi: 4546

MessaggioInviato: Mar Set 01, 2009 5:15 pm    Oggetto: Rispondi citando

si è fatta molta confusione nel raccogliere le testimonianze delle persone e dei soccorritori accorsi sul luogo del delitto alcuni minuti dopo il fatto. questi testimoni erano gli unici che avrebbero potuto aiutare gli investigatori a fissare una precisa ricostruzione della dinamica dell'agguato, e dunque dell'agire dell'assassino.

tuttavia, dovendo prendere per attendibili le dichiarazioni del personale del soccorso medico (che lavorò attorno agli sportelli della fiat 127 per qualche minuto, per riuscire a estrarre dall'interno dell'auto il cadavere di antonella migliorini e il corpo agonizzante di paolo mainardi) c'è da pensare che fu lo stesso assassino a cercare di portar via l'auto dal punto in cui iniziò il massacro.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Il Grasso



Registrato: 28/08/09 17:29
Messaggi: 108

MessaggioInviato: Mar Set 01, 2009 5:22 pm    Oggetto: Re: Il delitto di Baccaiano (dove qualcosa andò storto) Rispondi citando

master ha scritto:
Questo secondo me e' il quadro di partenza...


Complimenti per il lavoro, bel quadro.

Non penso che rovini la notte dei salami che secondo me tenterà di dimostrare che l'assassino cercò di spostarsi in luogo riparato a bordo della macchina ma per imperizia sbagliò a innestare la retro che in quella macchina era messa diversa ecc... ecc...

Concentriamoci sul quadro. Nessuno ha uno schizzo del posto dall'alto? Quanto c'è dallo spiazzo alla macchina nel fosso in metri?
Top
Profilo Invia messaggio privato
dan880



Registrato: 22/02/09 21:18
Messaggi: 4546

MessaggioInviato: Mar Set 01, 2009 8:26 pm    Oggetto: Rispondi citando


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



in questo filmato troverai quasi 6 minuti di immagini esaurienti sulle caratteristiche del posto in cui avvenne l'agguato, girate alcuni mesi fa da DarioCrime.

la distanza in metri era poca: la fiat 127 si trovava in sosta appena dietro un cespuglio che costeggiava il bordo della strada provinciale. il fosso in cui si bloccarono le ruote si trovava (in direzione posteriore) sul ciglio dell'altro lato della via virginio nuova (quindi di fronte).
Top
Profilo Invia messaggio privato
dan880



Registrato: 22/02/09 21:18
Messaggi: 4546

MessaggioInviato: Mar Set 01, 2009 8:27 pm    Oggetto: Rispondi citando

dan880 ha scritto:
http://www.youtube.com/watch?v=-tHX8N1WtHE.

in questo filmato troverai quasi 6 minuti di immagini esaurienti sulle caratteristiche del posto in cui avvenne l'agguato, girate alcuni mesi fa da DarioCrime.

la distanza in metri era poca: la fiat 127 si trovava in sosta appena dietro un cespuglio che costeggiava il bordo della strada provinciale. il fosso in cui si bloccarono le ruote si trovava (in direzione posteriore) sul ciglio dell'altro lato della via virginio nuova (quindi di fronte).


se il link non porta direttamente al filmato, basta andare su youtube e cercare come Dario Crime o come Baccaiano.
Top
Profilo Invia messaggio privato
De Gothia



Registrato: 15/08/09 23:32
Messaggi: 852

MessaggioInviato: Mar Set 01, 2009 9:48 pm    Oggetto: Rispondi citando

dan880 ha scritto:
http://www.youtube.com/watch?v=-tHX8N1WtHE.

in questo filmato troverai quasi 6 minuti di immagini esaurienti sulle caratteristiche del posto in cui avvenne l'agguato, girate alcuni mesi fa da DarioCrime.

la distanza in metri era poca: la fiat 127 si trovava in sosta appena dietro un cespuglio che costeggiava il bordo della strada provinciale. il fosso in cui si bloccarono le ruote si trovava (in direzione posteriore) sul ciglio dell'altro lato della via virginio nuova (quindi di fronte).


Solo per ricordare che Baccaiano, assieme agli Scopeti, è la scena del delitto più sconvolta dai tempi del delitto. Mentre però gli Scopeti furono distrutti da un violento incendio nel 1993, Baccaiano fu alterato dopo poco più di un mese.
Ciò che si vede ora non è la piazzola originale, molto più ampia e terminante in un viottolino che portava al Virginio...

Fate quindi riferimento alla sede stradale, alla zona in generale ma non immaginate che il punto dell'aggressione fosse così angusto e prossimo alla strada: c'era lo spazio per addentrarsi un po', prima di trovare delle piante di medio fusto a permettere il passaggio solo ai pedoni.

Questo è ciò che ricordo quando feci un sopralluogo a luglio 1982. Se trovo qualche foto scattata dai giornalisti in cui si vede la piazzola, la posto...

_________________
La Giustizia ha partorito la sua storia; è tempo che la Storia partorisca la sua giustizia.
Top
Profilo Invia messaggio privato
segugio



Registrato: 23/02/09 15:02
Messaggi: 932

MessaggioInviato: Mar Set 01, 2009 9:58 pm    Oggetto: Rispondi citando

De Gothia ha scritto:
Ciò che si vede ora non è la piazzola originale, molto più ampia e terminante in un viottolino che portava al Virginio...


Che ne pensi del punto di arrivo e di fuga prospettato da Dario attraverso il torrente e dalla via Volterrana?

Implicherebbe che il mostro non noti i due casualmente la coppia dalla strada o che li segua in special modo, ma che come al solito abbia studiato la zona dove colpire e il modo più "invisibile" per arrivare e andare via....

Riguardo agli Scopeti: era così fitta la boscaglia all'epoca?
Oggigiorno il tragitto per arrivare fino al lavatoio e via Faltignano è molto incasinato... lo era anche all'epoca o c'era un sentiero più pulito?
Top
Profilo Invia messaggio privato
De Gothia



Registrato: 15/08/09 23:32
Messaggi: 852

MessaggioInviato: Mar Set 01, 2009 11:19 pm    Oggetto: Rispondi citando

segugio ha scritto:
De Gothia ha scritto:
Ciò che si vede ora non è la piazzola originale, molto più ampia e terminante in un viottolino che portava al Virginio...


Che ne pensi del punto di arrivo e di fuga prospettato da Dario attraverso il torrente e dalla via Volterrana?

Implicherebbe che il mostro non noti i due casualmente la coppia dalla strada o che li segua in special modo, ma che come al solito abbia studiato la zona dove colpire e il modo più "invisibile" per arrivare e andare via....

Riguardo agli Scopeti: era così fitta la boscaglia all'epoca?
Oggigiorno il tragitto per arrivare fino al lavatoio e via Faltignano è molto incasinato... lo era anche all'epoca o c'era un sentiero più pulito?


Ciao, Segugio!

Sì, anch'io credo che il Mostro abbia usato il greto del Virginio (allora in secca) come strada.

La mia ipotesi è che il MdF attendesse le sue vittime nella piazzola precedente, quella di fronte al centro sportivo (che si trova di là dal Virginio). Quella notte però c'erano altre coppie sul posto, tra le quali una clandestina e quindi risalì il Virginio fino a trovare la 147. Secondo me c'è un motivo per il ritardo del MdF, arrivato in loco a giochi già fatti. Lo verificai il 19 giugno 2003 e qui non dico altro se no brucio una parte de La Notte dei Salami... Laughing

Sono d'accordo che la pianificazione della via di fuga sia prevalente: ad esempio Mosciano e Giogoli, secondo me, hanno utilizzato la stessa via di fuga...

Gli Scopeti al tempo erano un'oasi di verde dove il sole non batteva quasi mai, quindi luogo ideale per pic-nic, scampagnate e... coppiette (anche di giorno). Diciamo che i francesi si erano accampati bene, dal punto di vista dell'esposizione. Adesso è diventato un mezzo deserto e solo l'opera della Forestale lo sta pian piano ripopolando. Anche le piante che si erano salvate si sono riprese, dopo 15 anni.

I sentieri, tutti i sentieri 30 anni fa erano tenuti meglio, anche perché c'era più gente che passeggiava per boschi. Adesso, fatti salvi i percorsi più pubblicizzati, tutti gli altri d'estate divengono delle selve.

Onestamente non so come sia adesso il percorso verso il lavatoio. Lo percorsi però agevolmente nel 1985, quando La Nazione dette la notizia del ritrovamento delle macchie di sangue. Pensa che allora era tanto largo che qualche anima bella ipotizzò addirittura che il Mostro si fosse mosso in bicicletta (preciso che nel 1985 le mountain-bikes da noi erano ancora un sogno).
Farlo di notte, in bici, alla luce del fanale sarebbe stato davvero da brivido... Shocked

_________________
La Giustizia ha partorito la sua storia; è tempo che la Storia partorisca la sua giustizia.
Top
Profilo Invia messaggio privato
master



Registrato: 23/02/09 22:36
Messaggi: 2125

MessaggioInviato: Mar Set 01, 2009 11:29 pm    Oggetto: Rispondi citando

De Gothia ha scritto:


Solo per ricordare che Baccaiano, assieme agli Scopeti, è la scena del delitto più sconvolta dai tempi del delitto. Mentre però gli Scopeti furono distrutti da un violento incendio nel 1993, Baccaiano fu alterato dopo poco più di un mese.
Ciò che si vede ora non è la piazzola originale, molto più ampia e terminante in un viottolino che portava al Virginio...

Fate quindi riferimento alla sede stradale, alla zona in generale ma non immaginate che il punto dell'aggressione fosse così angusto e prossimo alla strada: c'era lo spazio per addentrarsi un po', prima di trovare delle piante di medio fusto a permettere il passaggio solo ai pedoni.

Questo è ciò che ricordo quando feci un sopralluogo a luglio 1982. Se trovo qualche foto scattata dai giornalisti in cui si vede la piazzola, la posto...



Lo sapevo che non poteva essere cosi' il luogo. Tempo fa avevo fatto questo schemino:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



ma poi l'ho modoficato cosi':

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



quale c'azzecca di piu'? E comunque se avessi le foto originali, non quelle pubblicate da La Nazione, sarebbe cosa buona e giusta postarle, anche se ho il sospetto che presto non saranno piu' granche' utili, dico bene?

Ciao
Top
Profilo Invia messaggio privato
De Gothia



Registrato: 15/08/09 23:32
Messaggi: 852

MessaggioInviato: Mer Set 02, 2009 12:10 am    Oggetto: Rispondi citando

La prima è quella giusta! La seconda è troppo angusta.

Non scattai foto nel 1982 e me ne dolgo, ma allora non c'erano digitali o videofonini e bisognava pensarci prima di partire...

Quando si vive il presente purtroppo non si coglie l'importanza di fissare i ricordi. Mi sembrò sufficiente vedere di persona.

E poi era un viavai di gente: chi portava fiori, chi curiosava: sarebbe stato difficile ed irriguardoso anche scattare delle foto.

_________________
La Giustizia ha partorito la sua storia; è tempo che la Storia partorisca la sua giustizia.
Top
Profilo Invia messaggio privato
segugio



Registrato: 23/02/09 15:02
Messaggi: 932

MessaggioInviato: Mer Set 02, 2009 1:17 am    Oggetto: Rispondi citando

De Gothia ha scritto:
anch'io credo che il Mostro abbia usato il greto del Virginio (allora in secca) come strada.

La mia ipotesi è che il MdF attendesse le sue vittime nella piazzola precedente, quella di fronte al centro sportivo (che si trova di là dal Virginio). Quella notte però c'erano altre coppie sul posto, tra le quali una clandestina e quindi risalì il Virginio fino a trovare la 147.


Stavo pensando che sarebbe troppo scoperto lasciare il mezzo proprio nel parcheggio... una moto o motorino sarebbe meglio lasciarlo nel verde e poi immettersi direttamente sulla Volterrana evitando il parcheggio...

Citazione:
Sono d'accordo che la pianificazione della via di fuga sia prevalente: ad esempio Mosciano e Giogoli, secondo me, hanno utilizzato la stessa via di fuga...


Cosa intendi per stessa via di fuga?
Secondo me via degli Scopeti nell'85 e via Virginio Nuova nell'82, le vie principali di accesso ai luoghi dei delitti, sarebbero da evitare assolutamente, questo implica una via di fuga "coperta". A Giogoli ho sbagliato luogo durante il mio sopralluogo quindi non saprei.

Per Mosciano invece direi che tagliare attraverso il campo dove porta la ragazza e scendere giù verso via di Mosciano, che è la via principale, e andare via magari con un mezzo "leggero" è una buona soluzione.
Citazione:

Onestamente non so come sia adesso il percorso verso il lavatoio. Lo percorsi però agevolmente nel 1985, quando La Nazione dette la notizia del ritrovamento delle macchie di sangue. Pensa che allora era tanto largo che qualche anima bella ipotizzò addirittura che il Mostro si fosse mosso in bicicletta (preciso che nel 1985 le mountain-bikes da noi erano ancora un sogno).
Farlo di notte, in bici, alla luce del fanale sarebbe stato davvero da brivido... Shocked


Interessante che fosse così agevole all'epoca...
Adesso il bosco è vegetazione intricata stile Saigon 1973 chiama Charlie, ma si intravede ancora la traccia del sentiero per terra.

Visto che ci sono vorrei chiederti se per Scopeti pensi che sapesse già cosa aspettarsi sulla piazzola (tenda con coppia francese +macchina) al momento dell'attacco....
Top
Profilo Invia messaggio privato
Ale



Registrato: 22/02/09 16:34
Messaggi: 3535

MessaggioInviato: Sab Dic 12, 2009 8:35 pm    Oggetto: Rispondi citando

la piazzola era veramente vicinissimo alla strada.
le cose sono due: o il mostro voleva rischiare di più oppure aveva pedinato la coppia e voleva uccidere proprio loro
Top
Profilo Invia messaggio privato
dan880



Registrato: 22/02/09 21:18
Messaggi: 4546

MessaggioInviato: Sab Dic 12, 2009 8:44 pm    Oggetto: Rispondi citando

la prima ipotesi è certa secondo me. ma non escluderei del tutto anche la seconda.
Top
Profilo Invia messaggio privato
segugio



Registrato: 23/02/09 15:02
Messaggi: 932

MessaggioInviato: Mar Dic 15, 2009 6:55 pm    Oggetto: Rispondi citando

Una foto dall'auto incastrata nel fosso e dei tre bossoli a terra, due dei quali hanno presumibilmente rotto i fanali...


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



E' possibile ipotizzare da che posizione abbia sparato questi tre colpi l'assassino sebbene la [CENSORED] (ho letto) può espellere i bossoli anche a distanza di due o più metri?
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Discussione generale Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
Vai a 1, 2, 3 ... 210, 211, 212  Successivo
Pagina 1 di 212

 
Vai a:  
Puoi inserire nuovi argomenti
Puoi rispondere a tutti gli argomenti
Puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e

Cerca solo in mostrodifirenze.forumup.it


Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa - Auto ICRA

Page generation time: 0.161