Indice del forum IL MOSTRO DI FIRENZE
FORUM SU DELITTI SERIALI, CRONACA NERA ED ALTRO ANCORA
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

Silvana Pica
Vai a Precedente  1, 2, 3, 4, 5
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Delitti e misteri
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Ads






Inviato: Dom Giu 25, 2017 10:24 pm    Oggetto: Ads

Top
Dupin



Registrato: 10/07/11 16:08
Messaggi: 2639

MessaggioInviato: Mer Mag 31, 2017 1:16 pm    Oggetto: Rispondi citando

alessandra ha scritto:
Povero ragazzo, quanta pena per lui e per sua madre. Soli. Su siti come Chi l'ha visto non compare ancora nessun appello per questo ragazzo tanto tanto sfortunato


io l'ho sentito proprio da clv- hanno riparlato della madre, mandato un servizio, ma sono stati più cauti sul figlio (pur comunicandone l'irreperibilità)
Top
Profilo Invia messaggio privato
redrose



Registrato: 27/12/11 19:26
Messaggi: 3428

MessaggioInviato: Mer Mag 31, 2017 1:18 pm    Oggetto: Rispondi citando

Linn ha scritto:
stelladinatale ha scritto:
Che storia..ma possibile che nessuno lo stia cercando? Il padre anche non aveva più rapporti con lui? Mah..


Una situazione complessa

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



complessa quanto si vuole, ma sempre "family job" è, c'è poco da fare Mad

_________________
Un altro fu quello che sollevò la croce sulla spalla. Un altro fu quello cui misero la corona di spine. E io mi rallegravo ridendo della loro ignoranza. Infatti continuavo a cambiare le mie forme dall’alto, trasformandomi di parvenza in parvenza.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Linn



Registrato: 18/07/11 10:53
Messaggi: 3994

MessaggioInviato: Mer Mag 31, 2017 1:46 pm    Oggetto: Rispondi citando


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Diadema



Registrato: 26/05/16 12:04
Messaggi: 1434

MessaggioInviato: Gio Giu 01, 2017 10:56 am    Oggetto: Rispondi citando

redrose ha scritto:
Linn ha scritto:
stelladinatale ha scritto:
Che storia..ma possibile che nessuno lo stia cercando? Il padre anche non aveva più rapporti con lui? Mah..


Una situazione complessa

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



complessa quanto si vuole, ma sempre "family job" è, c'è poco da fare Mad


Si,a questi articoli aggiungerei questo:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



E non trascurerei questo:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


"La signora Pica e suo marito, inoltre, dichiarano di aver interrotto ogni tipo di rapporto con Lorenzo Berghella già da diversi anni."

Ora mi pare davvero strana sta figura rifiutata da tutti (padre,madre,zia ecc. e non si può escludere che il problema sia lui). E mi viene in mente l'episodio in cui la suocera la vede con il volto tumefatto che le chiede ospitalità, che fa pensare che lei possa aver subito l'aggressione da parte di qualcuno di cui non vuole o non può denunciare il nome.

D'altronde

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


"All’appello mancherebbero un orologio Cartier, un bracciale Swarovski ed una busta contenente 35.000 euro."

Visto che fino a qualche giorno prima lei non aveva i soldi per comprare l'orologio è presumibile che quei 35.000 euro le siano appena arrivati
molto probabilmente come acconto di quel debito di 55.000 e molto probabilmente per mano dell'assassino.

Sta di fatto che il figlio studiava all'università di Teramo e Straccia era originario di Moresco,inoltre erano coetanei ed entrambe prossimi alla laurea.

Di certo il cadavere di Straccia fu ritrovato presso le coste di Bari pare morto per annegamento (sembra non siano state trovate tracce di percosse o gesti omicidi).
La borsa della PIca fu invece ritrovata,sempre a sud,davanti Termoli.
Molto probabile che entrambe abbiano partecipato ad un'ultima,fatale,gita in barca al largo.

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



«c'è una corrente superficiale che viaggia parallela alla costa. Se qualcosa arriva a 15-20 miglia dalla costa poi viene trasportata da questa corrente, che viaggia circa a una velocità di mezzo nodo l'ora."

Molto probabilmente con lo stesso assassino che appunto arrivato ad una ventina di miglia dalla costa si limiterà a spingerli in mare.

Dopo la vicenda Velardi non escluderei nulla.
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Francesca



Registrato: 19/01/15 19:08
Messaggi: 49

MessaggioInviato: Gio Giu 01, 2017 4:38 pm    Oggetto: Rispondi citando

Silvana Pica, la verità dell'ex marito Vincenzo Berghella


Ha voluto parlare alla stampa Vincenzo Berghella, ex marito di Silvana Pica, la donna scomparsa misteriosamente da Pescara lo scorso 17 gennaio.

Berghella, medico e consigliere comunale Pdl in carica, è intervenuto dopo le voci e le notizie pubblicate nei giorni scorsi riguardanti i rapporti con Silvana, la fine del loro matrimonio e il giorno della scomparsa, in cui la donna andò a fare visita alla madre di Berghella.

Berghella ha sottolineato come sia stata Silvana nel 1990 ad abbandonare il tetto coniugale, aggiungendo di aver versato fino al luglio 2011 15.500 euro oltre a 100 milioni ottenuti nel 1994 a fronte della vendita di un appartamento che avevano in comune. Oltre a 11 mila euro di arretrati pagati recentemente da Silvana per due garage sempre di loro proprietà.

Il medico e consigliere comunale ha inoltre annunciato querele verso alcuni organi di stampa e persone che avrebbero infangato il suo nome e la sua immagine.

Riguardo il giorno della scomparsa, Berghella aggiunge di aver già detto tutto ai carabinieri, soprattutto il momento in cui Silvana sarebbe andata a casa della madre, fra le 20,30 e 20,45 quando la donna interruppe la telefonata con il figlio perchè avevano suonato al citofono. Successivamente, l'anziana disse a Berghella che alla porta si era presentata Silvana. L'ex suocera non l'aveva accolta in quanto era in stato confusionale e con il volto tumefatto.


Potrebbe interessarti:
Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


Seguici su Facebook:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.




Pensioni di invalidità, Berghella sospeso per corruzione dalla Asl Pescara

Divieto temporaneo di esercizio della professione per il medico di base ed ex consigliare comunale e provinciale di Forza Italia
15 novembre 2016

pensioni invalidità corruzione millantato credito

PESCARA. Divieto temporaneo di esercizio della professione medica per Vincenzo Berghella, medico di base ed ex consigliere comunale e provinciale di Forza Italia a Pescara. L'ordinanza è stata firmata nei giorni scorsi dal gip del tribunale di Pescara, Gianluca Sarandrea. Berghella è indagato per corruzione, induzione indebita a dare o promettere utilità e millantato credito.

Secondo l'accusa, in più occasioni, nell'ambito di «un medesimo disegno criminoso, in qualità di medico di medicina generale, in rapporto di convenzione con la Asl di Pescara e dunque, di pubblico ufficiale, per l'esercizio della sua funzione e abusando della stessa, otteneva indebitamente dai pazienti la promessa e materiale corresponsione di utilità patrimoniali non dovute, dissimulate sotto forma di asseriti pagamenti di emolumenti di proprie prestazioni professionali necessarie all'ottenimento di misure patrimoniali di sostegno alla disabilità». In sostanza, in cambio di denaro o della promessa di denaro, si sarebbe speso a favore di diversi pazienti per aiutarli a ottenere l'assegno di invalidità.

leggi anche: Pensioni di invalidità, sotto torchio a Pescara i pazienti di Berghella Il medico indagato dopo la denuncia del 43enne che tentò di ucciderlo: "Ho schivato una coltellata per un centimetro e ora sott’accusa sono io"

Secondo il gip, Berghella «ha certamente strumentalizzato la propria qualità per finalità meramente lucrative ottenendo dai propri pazienti, che si erano rivolti a lui, rilevanti somme di denaro che, come concordemente sostenuto dal pm, non possono essere considerate il corrispettivo per l'attività professionale comunque svolta, avuto riguardo al fatto all'entità degli importi richiesti sproporzionatamente superiori ai parametri tariffari previsti per analoghe prestazioni».

Più di una decina i pazienti che avrebbero pagato o si sarebbero impegnati a pagare, cifre oscillanti tra i 700 e i 7.000 in euro, talvolta corrisposte in più tranche, al fine di ottenere il beneficio. In un caso, poi, Berghella avrebbe ottenuto la «promessa di una dazione di 10.000 euro, minor parte della maggior somma pretesa pari a 32.000 euro, quale pretesa corruttiva per atti di mediazione funzionali al superamento del concorso di reclutamento di personale da destinare alla Marina Militare, ottenendo altresì la consegna, per il medesimo fine, della somma di 5.000 euro».

Berghella, inoltre, avrebbe rappresentato «ai pazienti di dover destinare parte delle somme richieste a vari medici di strutture pubbliche ed ai medici delle commissioni Asl per poter garantire il buon esito delle procedure». Circostanza che ha comportato l'accusa di millantato credito a carico di Berghella, «dovendosi - si legge nell'ordinanza - escludere il coinvolgimento illecito da parte di altri professionisti, che hanno avuto modo di partecipare alle procedure di riconoscimento dell'invalidità» ed essendo dunque «evidente come l'indagato abbia millantato l'esistenza di rapporti privilegiati con i componenti delle commissioni». Tale vanteria, afferma ancora il gip, «serviva in realtà ad ottenere somme di maggiore consistenza dai propri pazienti».

Indagati, per corruzione, anche dieci pazienti di Berghella, «perché promettevano e corrispondevano le utilità patrimoniali sopra descritte per le condivise finalità illecite». Il pm titolare dell'inchiesta, Anna Rita Mantini, aveva chiesto per Berghella l'applicazione della misura degli arresti domiciliari, o in alternativa la sospensione temporanea dall'esercizio della professione, e il sequestro di beni per oltre 50.000 euro. Il gip Sarandrea, oltre a disporre la sospensione dall'esercizio della professione, ha ordinato il sequestro preventivo di beni e danaro per 19.400 euro.
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Diadema



Registrato: 26/05/16 12:04
Messaggi: 1434

MessaggioInviato: Gio Giu 01, 2017 7:42 pm    Oggetto: Rispondi citando


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Di certo questa sparizione non sembrerebbe prescindere da questo e francamente non vedo perchè si debba eliminare uno che è andato un pò dappertutto a chiedere di indagare sull madre.
Cosi come è strano abbia deciso proprio adesso di suicidarsi.
Sta di fatto che non si capisce neppure come se ne siano accorti visto che costui aveva rotto le relazioni con tutti,ivi compresa la zia Elga che lo aveva cresciuto.
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Silvialaura



Registrato: 27/06/11 10:25
Messaggi: 13986

MessaggioInviato: Ven Giu 02, 2017 12:05 pm    Oggetto: Rispondi citando

In genere, quando sparisci e smetti di pagare tasse e bollette e affitti ecc ecc, finisce che qualcuno contatta la famiglia per avere i soldi...

_________________
<i>"Ma che date i numeri al lotto, qui son tutti grulli da manicomio!"</i>
Top
Profilo Invia messaggio privato
Diadema



Registrato: 26/05/16 12:04
Messaggi: 1434

MessaggioInviato: Ven Giu 02, 2017 12:59 pm    Oggetto: Rispondi citando

Silvialaura ha scritto:
In genere, quando sparisci e smetti di pagare tasse e bollette e affitti ecc ecc, finisce che qualcuno contatta la famiglia per avere i soldi...


Si,però al proposito mi pare di aver capito che lui si sia premurato di disdire tutte le utenze,strano per uno che ha intenzione di suicidarsi.
Guarda io anche allora il fatto che il figliol prodigo si "riavvicini" alla madre e tuttavia pure lui attenda 10 giorni senza sentirla nè vederla ovviamente mi ha fatto sempre pensar male.

Inoltre:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Mi da l'idea che ci sia una dinamica molto strana ma appunto che non salti fuori il nome dell'aggressore dalla bocca della suocera ci dice che quel giorno stia succedendo qualcosa che però non riguardi direttamente chi riceve 13 telefonate,il quale evidentemente non ne è l'autore (d'altronde se la suocera voleva coprire il figlio avrebbe omesso le botte,se evidenzia il fatto vuol dire che l'autore è un altro).

Quindi ripeto in base anche a questo:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


"La signora Pica e suo marito, inoltre, dichiarano di aver interrotto ogni tipo di rapporto con Lorenzo Berghella già da diversi anni."

Da qui la domanda : "Abbiamo un personaggio ghettizzato dalla famiglia che ha ordito un complottone che riguarda la morte della Pica per mano del marito;oppure qualcuno allontanato (e comunque coperto) dopo che aveva commesso qualcosa ?"
Francamente questa strana sparizione sembra far propendere per la seconda ipotesi.
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Dan F.



Registrato: 04/10/15 22:43
Messaggi: 434

MessaggioInviato: Ven Giu 02, 2017 5:51 pm    Oggetto: Rispondi citando

Diadema ha scritto:


[...]

Da qui la domanda : "Abbiamo un personaggio ghettizzato dalla famiglia che ha ordito un complottone che riguarda la morte della Pica per mano del marito;oppure qualcuno allontanato (e comunque coperto) dopo che aveva commesso qualcosa ?"
Francamente questa strana sparizione sembra far propendere per la seconda ipotesi.


Dopo aver seguito e letto un po' di cose su questo caso sono abbastanza d'accordo con te! Quel ragazzo andrebbe trovato e interrogato.

"Famiglie: focolari d'inferno" scriveva Gide un secolo fa e la situazione non è cambiata -- le famiglie ed i loro immediati dintorni sono l'origine della maggior parte degli omicidi non attribuiti alla criminalità organizzata (probabilmente sono in totale anche maggiori...). Di più in questo caso abbiamo una famiglia tipicamente disfunzionale pur essendo di buona posizione culturale ed economica -- e sappiamo cosa può a volte nascere da queste situazioni, soprattutto da rapporti madre/figlio complicati.

Da' da pensare anche la concomitanza col caso di Roberto Straccia e soprattutto la coincidenza del testimone che vede Straccia e che conosceva la Pica: però se fosse coinvolto a che pro testimoniare di aver visto Roberto? Depistare? Meglio di tutto è stare zitti e non entrare nelle indagini.

Ma Straccia, viste età e studi universitari, poteva essere conosciuto almeno superficialmente da Lorenzo il figlio della Silvana Pica?

_________________
"From nothing to nothing for nothing" Capt Nemo
Top
Profilo Invia messaggio privato
Dan F.



Registrato: 04/10/15 22:43
Messaggi: 434

MessaggioInviato: Ven Giu 02, 2017 5:52 pm    Oggetto: Rispondi citando

Diadema ha scritto:


[...]

Da qui la domanda : "Abbiamo un personaggio ghettizzato dalla famiglia che ha ordito un complottone che riguarda la morte della Pica per mano del marito;oppure qualcuno allontanato (e comunque coperto) dopo che aveva commesso qualcosa ?"
Francamente questa strana sparizione sembra far propendere per la seconda ipotesi.


Dopo aver seguito e letto un po' di cose su questo caso sono abbastanza d'accordo con te! Quel ragazzo andrebbe trovato e interrogato.

"Famiglie: focolari d'inferno" scriveva Gide un secolo fa e la situazione non è cambiata -- le famiglie ed i loro immediati dintorni sono l'origine della maggior parte degli omicidi non attribuiti alla criminalità organizzata (probabilmente sono in totale anche maggiori...). Di più in questo caso abbiamo una famiglia tipicamente disfunzionale pur essendo di buona posizione culturale ed economica -- e sappiamo cosa può a volte nascere da queste situazioni, soprattutto da rapporti madre/figlio complicati.

Da' da pensare anche la concomitanza col caso di Roberto Straccia e soprattutto la coincidenza del testimone che vede Straccia e che conosceva la Pica: però se fosse coinvolto a che pro testimoniare di aver visto Roberto? Depistare? Meglio di tutto è stare zitti e non entrare nelle indagini.

Ma Straccia, viste età e studi universitari, poteva essere conosciuto almeno superficialmente da Lorenzo il figlio della Silvana Pica?

_________________
"From nothing to nothing for nothing" Capt Nemo
Top
Profilo Invia messaggio privato
Diadema



Registrato: 26/05/16 12:04
Messaggi: 1434

MessaggioInviato: Ven Giu 02, 2017 6:24 pm    Oggetto: Rispondi citando

Dan F. ha scritto:

Dopo aver seguito e letto un po' di cose su questo caso sono abbastanza d'accordo con te! Quel ragazzo andrebbe trovato e interrogato.

"Famiglie: focolari d'inferno" scriveva Gide un secolo fa e la situazione non è cambiata -- le famiglie ed i loro immediati dintorni sono l'origine della maggior parte degli omicidi non attribuiti alla criminalità organizzata (probabilmente sono in totale anche maggiori...). Di più in questo caso abbiamo una famiglia tipicamente disfunzionale pur essendo di buona posizione culturale ed economica -- e sappiamo cosa può a volte nascere da queste situazioni, soprattutto da rapporti madre/figlio complicati.

Da' da pensare anche la concomitanza col caso di Roberto Straccia e soprattutto la coincidenza del testimone che vede Straccia e che conosceva la Pica: però se fosse coinvolto a che pro testimoniare di aver visto Roberto? Depistare? Meglio di tutto è stare zitti e non entrare nelle indagini.

Ma Straccia, viste età e studi universitari, poteva essere conosciuto almeno superficialmente da Lorenzo il figlio della Silvana Pica?


Guarda Dan secondo me è possibilissimo che i due si conoscano e sono convinto che Straccia non sia stato ammazzato per sbaglio ma manco un pò. E' però significativo che di lui ne parlino dei pregiudicati in carcere che debbono avere un certo interesse a farlo.
E questo può farci ipotizzare che lui sia coinvolto in questo :

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



E visto che sparisce nel nulla dal porto e lo ritroveranno in mare niente di più semplice che lui sia salito quel giorno su una barca,dalla quale ad un certo punto verrà gettato in mare.
Barca che aveva un certo carico a bordo.
Significativa l'ultima telefonata da parte di una ragazza foggiana:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Qui vedi pure che le indagini non sembra siano state fatte per benino e ci sono una molteplicità di elementi che fanno pensare tutt'altro che ad uno scambio di persona.
In primis appunto il comportamento sospetto di suoi conoscenti ma anche:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


Poi c’è la testimonianza di un benzinaio di Perugia, che rivela come i primi di dicembre di quattro anni fa, poco prima della scomparsa di Roberto, un’auto targata Catanzaro con due uomini a bordo si sarebbe fermata al suo distributore per chiedere informazioni su come raggiungere Moresco».

Francamente ora che la mafia si dia tanto da fare in base ad una foto su facebook e non si accorgano di aver preso un granchio non è molto credibile e sa molto di soluzione che fa contenti tutti.

Ora appunto si può ipotizzare un gruppo di "amici" che utilizzano una barca durante l'estate per traversate nel mediterraneo e d'inverno questa sia usata per altri scopi tipo appunto trasportare droga tra Foggia e Pescara.
E’ possibile che diciamo certe “leggerezze” nelle indagini derivino dal fatto che uno di questi ha un nome importante, e la barca è sua..
Oppure semplicemente si tratta di un peschereccio utilizzato per quel traffico.

Qui entra in gioco la storia di Silvana Pica ed anche dei suoi coinquilini (come ricordi un suo ex coinquilino incredibilmente testimoniò nel caso Straccia) e le ragazze rumene dopo l'interrogatorio bruceranno le SIM.

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Le indagini fanno riaffiorare poi un altro particolare, ovvero che Silvana Pica, vent'anni prima, aveva prestato 100 milioni di lire a qualcuno della sua cerchia ristretta. La donna aveva cercato infatti di riavere il prestito fatto all'epoca, arrivando anche a litigare pesantemente al telefono e preoccupando il padre che a quel punto decide di toglierle l'appartamento e di concederle solo l'usufrutto, intestando invece l'immobile all'altro figlio, Lorenzo.

Attenzione però il gesto di attribuire l'usufrutto alla moglie è però penalizzante per il figlio che quella casa se la potrà godere solo alla morte della madre;quindi contrariamente a quanto pensa il giornalista è possibile che lui non intenda affatto "punire" la moglie quanto il figlio.

Quell’usufrutto potrebbe essere un’ulteriore motivo del gesto in aggiunta o in alternativa al fatto che lui ha a che fare con la morte di Straccia e la madre lo ha scoperto,oppure molto semplicemente il ragazzo si drogava.
Cosi come quei soldi che la Pica chiede indietro forse proprio da lui o da qualcuno fino a quel momento a lui vicino.
E' possibile che la Pica cerchi di avere i soldi indietro per coprire i debiti
di Lorenzo e visto che ha questo problema gli si impedisce di vendersi casa.

Il fatto che la borsa sia ritrovata per puro caso in alto mare dà comunque l’idea che fosse con la proprietaria al momento della sparizione in mare e questo appunto ci può far ipotizzare una dinamica volontaria o semivolontaria di imbarco al pari di quella di Straccia.
Il fatto che vengano fatte recapitare pallottole insieme ai suoi capelli potrebbe essere un depistaggio oppure l’indicazione della pista giusta da parte delle coinquiline,difficile stabilirlo ti ripeto la dinamica delle due sparizioni sembra essere troppo simile e troppo ravvicinata per appartenere a due contesti diversi.

Si sarebbe il caso di beccarlo,magari avrebbe diverse cose da raccontare e si ho capito che co stà storia della droga sono un tantino fissato ma c'è poco da fare,in quell'ambiente non si va tanto per il sottile.



.
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Delitti e misteri Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
Vai a Precedente  1, 2, 3, 4, 5
Pagina 5 di 5

 
Vai a:  
Puoi inserire nuovi argomenti
Puoi rispondere a tutti gli argomenti
Puoi modificare i tuoi messaggi
Puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e

Cerca solo in mostrodifirenze.forumup.it


Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa - Auto ICRA

Page generation time: 0.528