Indice del forum IL MOSTRO DI FIRENZE
FORUM SU DELITTI SERIALI, CRONACA NERA ED ALTRO ANCORA
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

I movimenti del Mostro:vittime casuali o erano seguite?
Vai a Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Successivo
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Le ipotesi
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Ads






Inviato: Lun Ago 21, 2017 4:25 am    Oggetto: Ads

Top
adotorniny



Registrato: 06/11/10 11:43
Messaggi: 2442

MessaggioInviato: Mer Feb 27, 2013 3:12 pm    Oggetto: Rispondi citando

sacco ciro ha scritto:
Elle ha scritto:
che poi nessuno ci garantisce che dopo l'85 non si sia spostato Wink

Allora è come se gli avessero dato l'ergastolo Shocked


Oppure lo hanno trasferito....anche se, ci sono le morte collaterali, ad esempio quella di FV

_________________
Perché non sapevano come avrebbe colpito quella figura indistinta, impastata di sangue che aveva : l'omicidio per vocazione!
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mitsuru



Registrato: 10/01/11 01:15
Messaggi: 1198

MessaggioInviato: Gio Feb 28, 2013 2:10 pm    Oggetto: Rispondi citando

adotorniny ha scritto:
sacco ciro ha scritto:
Elle ha scritto:
che poi nessuno ci garantisce che dopo l'85 non si sia spostato Wink

Allora è come se gli avessero dato l'ergastolo Shocked


Oppure lo hanno trasferito....anche se, ci sono le morte collaterali, ad esempio quella di FV


I serial killer, ancorché in trasferta, non cessano di uccidere, se non quando sono assolutamente impossibilitati a farlo. Prendi Ted Bundy, per esempio: quando si trasferì da Seattle a Salt Lake City per frequentare la facoltà di Legge, le sparizioni di giovani donne attraenti con i capelli lunghi ripresero nello Utah così come prima nello stato di Washington.

In altre parole, credo che, se il "mostro" si fosse dovuto trasferire altrove per ragioni di lavoro, i delitti ai danni delle coppiette sarebbero ripresi lì dove s'era trasferito.

Per questo ritengo assolutamente probabile, diciamo pure certo, che il "mostro" sia morto poco dopo il delitto di Scopeti, prima di poter massacrare un'altra coppia di innocenti, e forse anche in modo anonimo e rispettabile (un infarto, un ictus, un cancro... I colleghi di lavoro addolorati,i vicini di casa che commentano "era proprio una persona perbene", ecc).

_________________
Mi arrestarono un giorno per le donne ed il vino:
non avevano leggi per punire un blasfemo.
Non mi uccise la morte, ma due guardie bigotte
mi cercarono l'anima a forza di botte.
Top
Profilo Invia messaggio privato
adotorniny



Registrato: 06/11/10 11:43
Messaggi: 2442

MessaggioInviato: Gio Feb 28, 2013 2:56 pm    Oggetto: Rispondi citando

Mitsuru ha scritto:
adotorniny ha scritto:
sacco ciro ha scritto:
Elle ha scritto:
che poi nessuno ci garantisce che dopo l'85 non si sia spostato Wink

Allora è come se gli avessero dato l'ergastolo Shocked


Oppure lo hanno trasferito....anche se, ci sono le morte collaterali, ad esempio quella di FV


I serial killer, ancorché in trasferta, non cessano di uccidere, se non quando sono assolutamente impossibilitati a farlo. Prendi Ted Bundy, per esempio: quando si trasferì da Seattle a Salt Lake City per frequentare la facoltà di Legge, le sparizioni di giovani donne attraenti con i capelli lunghi ripresero nello Utah così come prima nello stato di Washington.

In altre parole, credo che, se il "mostro" si fosse dovuto trasferire altrove per ragioni di lavoro, i delitti ai danni delle coppiette sarebbero ripresi lì dove s'era trasferito.

Per questo ritengo assolutamente probabile, diciamo pure certo, che il "mostro" sia morto poco dopo il delitto di Scopeti, prima di poter massacrare un'altra coppia di innocenti, e forse anche in modo anonimo e rispettabile (un infarto, un ictus, un cancro... I colleghi di lavoro addolorati,i vicini di casa che commentano "era proprio una persona perbene", ecc).


Purtroppo non possiamo sapere perché il mdf ha smesso di uccidere e nemmeno quando...una cosa è certa dopo Scopeti diventa molto aggressivo ...ma anche Scopeti è un delitto strano...

_________________
Perché non sapevano come avrebbe colpito quella figura indistinta, impastata di sangue che aveva : l'omicidio per vocazione!
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mitsuru



Registrato: 10/01/11 01:15
Messaggi: 1198

MessaggioInviato: Gio Feb 28, 2013 3:00 pm    Oggetto: Rispondi citando

A Scopeti, lo schifoso era già folle, come dire?, fuori controllo, come un tossicomane che ha bisogno di dosi sempre più elevate...

Secondo me, parte della sua frustrazione derivava anche dalla scarsità di coppiette da aggredire o forse dal fatto che ormai uccidere e mutilare non gli bastava più, chi lo sa. Forse, se avesse compiuto un altro delitto, le sue perversioni sarebbero aumentate ancora...

_________________
Mi arrestarono un giorno per le donne ed il vino:
non avevano leggi per punire un blasfemo.
Non mi uccise la morte, ma due guardie bigotte
mi cercarono l'anima a forza di botte.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Elle



Registrato: 28/07/10 07:49
Messaggi: 797

MessaggioInviato: Sab Mar 02, 2013 11:59 am    Oggetto: Rispondi citando

Concordo che è difficile cessino di uccidere dopo un trasferimento....ma siccome non sappiamo quando dove e perchè si trasferì non è semplice escludere questa ipotesi, potrebbe avere cambiato modus operandi, essersi trasferito in un paese lontano dove non si sono collegati all'Italia eventuali crimini, avere trovato stabilità emotiva in qualche modo che ci sfugge....le variabili sono troppe
Top
Profilo Invia messaggio privato
hyena



Registrato: 11/03/09 20:25
Messaggi: 91

MessaggioInviato: Dom Mar 03, 2013 9:14 pm    Oggetto: Rispondi citando

Mitsuru ha scritto:
A Scopeti, lo schifoso era già folle, come dire?, fuori controllo, come un tossicomane che ha bisogno di dosi sempre più elevate...

Secondo me, parte della sua frustrazione derivava anche dalla scarsità di coppiette da aggredire o forse dal fatto che ormai uccidere e mutilare non gli bastava più, chi lo sa. Forse, se avesse compiuto un altro delitto, le sue perversioni sarebbero aumentate ancora...


L'analogia fra tossicomane e m.d.f. mi ha sempre fatto un certo effetto...soprattutto per quanto riguarda le note "pause" del suo agire criminale.
Mi risulta, fra l'altro, che gli eroinomani cronici siano costretti ad una ciclica riduzione della dose quando questa si avvicina alle soglie dell'overdose, per poi tornare ad aumentare e così via. Questo per non rischiare di morire.

_________________
Ma dov'era il nano? E la porta? E il ragno? E tutto quel bisbigliare?
Top
Profilo Invia messaggio privato
derrick



Registrato: 25/08/11 12:37
Messaggi: 1943

MessaggioInviato: Dom Mar 03, 2013 9:55 pm    Oggetto: Rispondi citando

Siamo OT , ma il mdf potrebbe anche essere stato ucciso! Se non escludiamo che nel 68 la cal 22 può essere passata di mano, magari chi conosceva e/o intuiva la sua identità per via del passaggio di mano della cal .22 Ha avuto un momento di orgoglio!!!

Riguardo invece il fatto che seguisse le vittime non sono totalmente d'accordo con chi sostiene quest'eventualità a causa delle testimonianze che possono essere influenzate dall'accaduto e non obiettive! Tuttavia alcune sarebbero da controllare perché circostanziate e precise, come quella del conducente dell' autoscuola. Magari dovevano farlo tanti anni fa..anche per escludere eventuali sospetti.
Io sono peró del parere che il mdf non seguisse le vittime, ma cercasse il posto o l'occasione. Questo non vuol dire che le vittime e il mdf non abbiano avuto occasioni di interattività, anche perchè la sua attività voyeristica non puó non essere stata notata da molti! Ovvero, uno che esce nei fine settimana estivi per spiare coppiette quante volte puó passare inosservato??? Una ? Due ?
Era indubbio che A molti la sua attivitã dovesse essere nota e che in questa attività avrebbe potuto "conoscere" e interagire con le sue vittime. Ma in maniera molto minore rispetto alla media dei contatti comuni a tutti. Concluderei dicendo che comunque è palese che non era assolutamente noto o sospetto il suo comportamento e che tra i sospetti ufficiali se mai ci è entrato è stato veramente fortunato ad uscirne indenne! Ma la fortuna si sa... Audax iuvat

_________________
Uno disse alla fantasia: questo è il tuo limite fissato, fin qui puoi arrivare ma oltre non ti è concesso.
Ma la fantasia si ribellò.


L'ultima modifica di derrick il Dom Mar 03, 2013 10:57 pm, modificato 2 volte
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mercuzio



Registrato: 10/06/10 14:47
Messaggi: 7246

MessaggioInviato: Dom Mar 03, 2013 9:57 pm    Oggetto: Rispondi citando

Oso sperare che il soggetto sia finito nell'inferno che merita.

_________________
There are more things in heaven and earth, Horatio,
Than are dreamt of in your philosophy.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Profiler



Registrato: 13/03/12 14:34
Messaggi: 27
Residenza: Roma

MessaggioInviato: Mar Mar 05, 2013 1:48 pm    Oggetto: Rispondi citando

derrick ha scritto:
Io sono peró del parere che il mdf non seguisse le vittime, ma cercasse il posto o l'occasione. Questo non vuol dire che le vittime e il mdf non abbiano avuto occasioni di interattività, anche perchè la sua attività voyeristica non puó non essere stata notata da molti! Ovvero, uno che esce nei fine settimana estivi per spiare coppiette quante volte puó passare inosservato??? Una ? Due ?
Era indubbio che A molti la sua attivitã dovesse essere nota e che in questa attività avrebbe potuto "conoscere" e interagire con le sue vittime. Ma in maniera molto minore rispetto alla media dei contatti comuni a tutti. Concluderei dicendo che comunque è palese che non era assolutamente noto o sospetto il suo comportamento e che tra i sospetti ufficiali se mai ci è entrato è stato veramente fortunato ad uscirne indenne! Ma la fortuna si sa... Audax iuvat


Sono d'accordo sul fatto che il Nostro non seguisse le vittime, ma piuttosto si piazzasse in un certo luogo aspettando l'occasione propizia. E' un po' la tattica che usa il ragno con la sua ragnatela o la "posta" che alcuni cacciatori usano per la selvaggina. Questa tattica offre l'indubbio vantaggio di aver ben presente la zona e le vie di fuga. L'unico svantaggio è nel fatto che non c'è garanzia che la tela catturi la preda, quindi si può anche tornare a casa con le pive nel sacco, ma credo che al Nostro questa eventualità interessasse poco, dal momento che eventualmente poteva contare su una serie di "ragnatele" che si recava ad ispezionare regolarmente e che potevano garantirgli una buona chance di successo

_________________
La strategia è una questione di spazio e di tempo. Possiamo sempre recuperare spazio, ma mai il tempo (Napoleone)
Top
Profilo Invia messaggio privato
agente_cooper



Registrato: 04/02/13 17:50
Messaggi: 117

MessaggioInviato: Mar Mar 05, 2013 8:21 pm    Oggetto: Rispondi citando

Profiler ha scritto:
Sono d'accordo sul fatto che il Nostro non seguisse le vittime, ma piuttosto si piazzasse in un certo luogo aspettando l'occasione propizia. E' un po' la tattica che usa il ragno con la sua ragnatela o la "posta" che alcuni cacciatori usano per la selvaggina. Questa tattica offre l'indubbio vantaggio di aver ben presente la zona e le vie di fuga. L'unico svantaggio è nel fatto che non c'è garanzia che la tela catturi la preda, quindi si può anche tornare a casa con le pive nel sacco, ma credo che al Nostro questa eventualità interessasse poco, dal momento che eventualmente poteva contare su una serie di "ragnatele" che si recava ad ispezionare regolarmente e che potevano garantirgli una buona chance di successo


Beh, per come la vedo io la tattica "ragnatela" è più rischiosa per essere scoperti.. Esporsi a successive nottate di appostamenti con armi addosso non è il massimo per agire senza essere individuato, no?
Io credo piuttosto che studiasse i posti anche di giorno e conoscesse bene quali fossero i più indicati per la sua attività omicida, sicuramente anche grazie alla sua attività voyeuristica
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Profiler



Registrato: 13/03/12 14:34
Messaggi: 27
Residenza: Roma

MessaggioInviato: Mar Mar 05, 2013 10:07 pm    Oggetto: Rispondi citando

agente_cooper ha scritto:
Beh, per come la vedo io la tattica "ragnatela" è più rischiosa per essere scoperti.. Esporsi a successive nottate di appostamenti con armi addosso non è il massimo per agire senza essere individuato, no?
Io credo piuttosto che studiasse i posti anche di giorno e conoscesse bene quali fossero i più indicati per la sua attività omicida, sicuramente anche grazie alla sua attività voyeuristica




Teoricamente si. Ma guardiamo per un attimo ai vari delitti come fossero passaggi di un processo di evoluzione.
Prima, il Nostro è addirittura visto da Spalletti (uno dei pochi testimoni diretti attendibili); successivamente, le vittime rischiano di scappargli con un tentativo di fuga. E difatti, se ammettiamo che sia lui l'autore della lettera anonima dove riconosce di aver commesso errori ma che la prossima volta sarà più attento, vediamo che la sua tattica cambia. In che modo? Non sceglie più luoghi "a rischio", frequentati da altri guardoni ma sceglie posti isolati conosciuti da pochissimi e non facenti parte del "giro".

_________________
La strategia è una questione di spazio e di tempo. Possiamo sempre recuperare spazio, ma mai il tempo (Napoleone)
Top
Profilo Invia messaggio privato
Ivan Maverick



Registrato: 21/02/12 01:17
Messaggi: 1665
Residenza: ROMA (RM)

MessaggioInviato: Mer Mar 06, 2013 1:13 am    Oggetto: Rispondi citando

Profiler ha scritto:
agente_cooper ha scritto:
Beh, per come la vedo io la tattica "ragnatela" è più rischiosa per essere scoperti.. Esporsi a successive nottate di appostamenti con armi addosso non è il massimo per agire senza essere individuato, no?
Io credo piuttosto che studiasse i posti anche di giorno e conoscesse bene quali fossero i più indicati per la sua attività omicida, sicuramente anche grazie alla sua attività voyeuristica




Teoricamente si. Ma guardiamo per un attimo ai vari delitti come fossero passaggi di un processo di evoluzione.
Prima, il Nostro è addirittura visto da Spalletti (uno dei pochi testimoni diretti attendibili); successivamente, le vittime rischiano di scappargli con un tentativo di fuga. E difatti, se ammettiamo che sia lui l'autore della lettera anonima dove riconosce di aver commesso errori ma che la prossima volta sarà più attento, vediamo che la sua tattica cambia. In che modo? Non sceglie più luoghi "a rischio", frequentati da altri guardoni ma sceglie posti isolati conosciuti da pochissimi e non facenti parte del "giro".


Io non sarei tanto sicuro che Spalletti abbia visto il Mostro, per me o è arrivato li a delitto gia avvenuto, o altrimenti ha visto qualcuno che deve avergli talmente fatto paura da non parlare mai in tutti questi anni; forse lo ha fatto per paura potesse succedere qualcosa alla sua famiglia ma questo penso non lo sapremo mai, si sa soltanto che ha preferito andare in galera piuttosto che parlare, a meno che ha detto qualcosa agli inquirenti che a noi non è dato sapere.

_________________
Muore giovane chi è caro ai Dei
Top
Profilo Invia messaggio privato
Profiler



Registrato: 13/03/12 14:34
Messaggi: 27
Residenza: Roma

MessaggioInviato: Mer Mar 06, 2013 9:41 am    Oggetto: Rispondi citando

Ivan Maverick ha scritto:
Io non sarei tanto sicuro che Spalletti abbia visto il Mostro, per me o è arrivato li a delitto gia avvenuto, o altrimenti ha visto qualcuno che deve avergli talmente fatto paura da non parlare mai in tutti questi anni; forse lo ha fatto per paura potesse succedere qualcosa alla sua famiglia ma questo penso non lo sapremo mai, si sa soltanto che ha preferito andare in galera piuttosto che parlare, a meno che ha detto qualcosa agli inquirenti che a noi non è dato sapere.


In uno dei miei post precedenti ricordo di aver scritto che difficilmente Spalletti può aver visto più di una sagoma e i movimenti che questa persona faceva. Di certo, o quasi, non l'ha visto in volto e sicuramente la sua carcerazione è stata ingiusta e conforme alla conduzione cialtronesca delle indagini.
Ad ogni buon conto, ciò che mi preme sottolineare e circostanza di cui son convinto è che il nostro uomo ad un certo punto capisca che le piazzole frequentate dal giro dei guardoni non son più sicure e si indirizza altrove, in luoghi ancora sconosciuti e al di fuori del giro per portare a termine i suoi colpi

_________________
La strategia è una questione di spazio e di tempo. Possiamo sempre recuperare spazio, ma mai il tempo (Napoleone)
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mitsuru



Registrato: 10/01/11 01:15
Messaggi: 1198

MessaggioInviato: Gio Apr 04, 2013 3:38 pm    Oggetto: Rispondi citando

Forse il "mostro" usava una tecnica diciamo "mista": prima selezionava il posto dove colpire, per avere un po' di familiarità con i luoghi, le possibili vie di fuga, la presenza di abitazioni nelle vicinanze, gli eventuali guardoni ecc.
Quindi seguiva la selezione delle vittime. Penso sappiamo tutti per esperienza (o per avercelo raccontato un ns. cugggggino Embarassed ) che le zone buone per la camporella non sono quasi mai proprietà esclusiva di una sola coppia.

In altre parole, in un posto "parcheggiabile"'è probabile che ci vadano in tanti. Fidanzati stra-ufficiali come le vittime del mostro (ed anche questo è un dettaglio non da poco), coppiette alle prime uscite (che magari nemmeno hanno rapporti completi ma si limitano a pomiciare, magari sfumacchiando qualche sigaretta), coppie omosex (all'epoca certamente meno diffuse), prostitute con i clienti...

Insomma, tra gli "utenti" del posto è molto probabile che lo schifoso - dopo un po' di "guardonaggio" - abbia selezionato LA coppia. Quelli che per qualche motivo gli fanno scattare la molla. Magari perché sono più focosi di altri Embarassed , magari perché la ragazza è particolarmente carina e vistosa, chi lo sa? Li segue, di lontano, forse prova davvero ad approcciare la ragazze - stiamo comunque parlando di uno psicopatico, le cui motivazioni non sono ben comprensibili forse nemmeno a lui stesso - magari si illude di avere un "rapporto speciale" con loro, magari crede o finge di credere che la ragazza si concederà (?) chi può dirlo.

Ma sono certa che alla - imprescindibile - conoscenza dei luoghi, si affiancasse anche quella, più superficiale, delle future vittime. Dovevano corrispondere ad un suo qualche "standard": fidanzati, anzi fidanzatissimi (quasi tutti in procinto di sposarsi), le ragazze piuttosto carine, nessuno abituato a tirar tardi, forse anche altre cose.
Peraltro, nulla gli garantiva che i due all'ultimo si mollassero, si sposassero, si trasferissero altrove, ecc.

_________________
Mi arrestarono un giorno per le donne ed il vino:
non avevano leggi per punire un blasfemo.
Non mi uccise la morte, ma due guardie bigotte
mi cercarono l'anima a forza di botte.
Top
Profilo Invia messaggio privato
La Rinascente



Registrato: 24/02/10 20:14
Messaggi: 4509

MessaggioInviato: Gio Apr 04, 2013 5:38 pm    Oggetto: Rispondi citando

Mitsuru ha scritto:
Forse il "mostro" usava una tecnica diciamo "mista": prima selezionava il posto dove colpire, per avere un po' di familiarità con i luoghi, le possibili vie di fuga, la presenza di abitazioni nelle vicinanze, gli eventuali guardoni ecc.
Quindi seguiva la selezione delle vittime. Penso sappiamo tutti per esperienza (o per avercelo raccontato un ns. cugggggino Embarassed ) che le zone buone per la camporella non sono quasi mai proprietà esclusiva di una sola coppia.

In altre parole, in un posto "parcheggiabile"'è probabile che ci vadano in tanti. Fidanzati stra-ufficiali come le vittime del mostro (ed anche questo è un dettaglio non da poco), coppiette alle prime uscite (che magari nemmeno hanno rapporti completi ma si limitano a pomiciare, magari sfumacchiando qualche sigaretta), coppie omosex (all'epoca certamente meno diffuse), prostitute con i clienti...

Insomma, tra gli "utenti" del posto è molto probabile che lo schifoso - dopo un po' di "guardonaggio" - abbia selezionato LA coppia. Quelli che per qualche motivo gli fanno scattare la molla. Magari perché sono più focosi di altri Embarassed , magari perché la ragazza è particolarmente carina e vistosa, chi lo sa? Li segue, di lontano, forse prova davvero ad approcciare la ragazze - stiamo comunque parlando di uno psicopatico, le cui motivazioni non sono ben comprensibili forse nemmeno a lui stesso - magari si illude di avere un "rapporto speciale" con loro, magari crede o finge di credere che la ragazza si concederà (?) chi può dirlo.

Ma sono certa che alla - imprescindibile - conoscenza dei luoghi, si affiancasse anche quella, più superficiale, delle future vittime. Dovevano corrispondere ad un suo qualche "standard": fidanzati, anzi fidanzatissimi (quasi tutti in procinto di sposarsi), le ragazze piuttosto carine, nessuno abituato a tirar tardi, forse anche altre cose.
Peraltro, nulla gli garantiva che i due all'ultimo si mollassero, si sposassero, si trasferissero altrove, ecc.


Da che mi risulta in procinto di sposarsi c'erano solo Stefano Baldi e Susanna Cambi. Mentre sono state uccise una coppia di maschi, una coppia di amanti, una coppia in crisi, una coppia che si frequentava da poco, una coppia di stranieri trovata per caso e due coppie affiatate.

Secondo me non prestava molta attenzione alle vittime: lui conosceva i luoghi e li frequentava abbastanza assiduamente, ma delle coppie non aveva nemmeno l'idea precisa dei connotati...Riusciva a distinguere il corpo e il colore dei capelli, ma non credo potesse essere in grado di stabilire se una ragazza fosse effettivamente carina o no.
Cioè che contava erano i luoghi: tramite la conoscenza dei luoghi individuava 2-3-4-5 auto di coppiette frequentatrici. Quando poi si presentava l'occasione migliore, colpiva: "chi c'era, c'era." Solitamente nelle notti di novilunio i guardoni scarseggiano per via della poca visibilità, così statisticamente le occasioni migliori per assaltare si sono presentate quando c'era luna nuova.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Le ipotesi Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
Vai a Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Successivo
Pagina 4 di 7

 
Vai a:  
Puoi inserire nuovi argomenti
Puoi rispondere a tutti gli argomenti
Puoi modificare i tuoi messaggi
Puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e

Cerca solo in mostrodifirenze.forumup.it


Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa - Auto ICRA

Page generation time: 0.247