Indice del forum IL MOSTRO DI FIRENZE
FORUM SU DELITTI SERIALI, CRONACA NERA ED ALTRO ANCORA
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

Pedinare preventivamente le vittime,cosa stava a dimostrare?
Vai a Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Successivo
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Le ipotesi
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Ads






Inviato: Mer Giu 28, 2017 3:39 pm    Oggetto: Ads

Top
hazet.2



Registrato: 23/10/13 23:13
Messaggi: 2431

MessaggioInviato: Gio Gen 30, 2014 4:11 am    Oggetto: Rispondi citando

Gasperino ha scritto:
Le mie conclusioni? Ho una domanda, piuttosto: ma gli inquirenti una volta che c'erano dei sospettati hanno convocato questi testimoni? Hanno chiesto se riconoscevano nelle foto chi li aveva molestati, pedinati ecc?

all'epoca del delitto 1974, i testimoni vennero certamente sentiti. Il G.G. infatti venne in brevissimo tempo rintracciato, interrogato, casa perquisita e c etc.
Risultò del tutto estraneo.

se poi, gli stessi testimoni/coppiette/guardoni, vennero risentiti ad anni di distanza, ossia dopo altri delitti del mdf, non so.
la citazione dalla Perizia De Fazio però, lascerebbe supporre di si, essendo di molti anni successiva.

io mi sono limitato a riportatrti le parole virgolettate in merito alle dichiarazioni relative a "guardoni", "che dan in escandescenze", "armati di bastone e punteruolo", "sardi" che son riuscito a reperire in documentazioni e emeroteche.

Da notare come la dichiarazione, ad esempio, del "guardone armato di bastone e punteruolo", sia molto facilmente da intendere come il classico caso di suggestione, ossia di testimonianza priva di valore.
Infatti, all'inizio, sia gli inquirenti sia i giornali parlavano dicendo che erano stati assassinati a colpi di punteruolo (cosa ovviamente nono vera), ed ecco che subito spunta la persona che in perfetta buona fede racconta di aver visto qualcuno armato di "punteruolo".

sono testimonianze un pò così, da prendere per quello che dicono bnell'insieme: ossia che li in zona c'erano guardoni. e che erano invasivi.
molto di piu non possono dire.

PS: però direi che siamo OT.
il thread è sul "pedinare preventivamente le vittime", non sui guardoni a rabatta -Sagginale.

cmq, spero che le citazioni riportate, ti possano essere state d'aiuto per meglio focalizzare la questione.

hzt

_________________
-

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


-

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato
raycappo



Registrato: 07/11/13 20:52
Messaggi: 150

MessaggioInviato: Gio Gen 30, 2014 10:21 am    Oggetto: Rispondi citando

Gasperino ha scritto:
La Rinascente ha scritto:
Gasperino ha scritto:
Sì, ma queste cinque coppie lo fanno un identikit? E nel 1982 quando entra in scena la pista sarda e i suoi protagonisti compaiono sui giornali, nessuna di queste 10 persone riconosce SV?


L'unico elemento che caratterizza questo disturbatore di coppiette è la provenienza, visto che almeno 2 segnalazioni diverse parlano di un sardo . Ma che strano: poteva essere "alto", "basso", "grasso", "pelato", "brizzolato", "umbro", "calabrese" ed invece fra le tante: sardo.
Disturbatore di coppiette sardo che uccide con una [CENSORED] che nel 1968 aveva ucciso una donna sarda e per la quale in prigione c'era un marito sardo.
Peccato che nel 1974 non fu fatto il collegamento con la [CENSORED] di Signa, altrimenti non sarebbe stato difficile risalire all'autore del delitto Pettini-Gentilcore e stroncando la carriera del mostro sul nascere.

Nel 1982 nessuno sospettava di SV. SV entra nell'occhio del ciclone dopo una perquisizione avvenuta nel giugno 1985.


Sì, ma quando nel 1982 viene menzionata la pista sarda ed appare (almeno suppongo) la foto di SV sulla Nazione è mai possibile che nessuno di quei 10 ragazzi lo riconosca come il "disturbatore di coppiette" di Rabatta?


tieni conto che SV a metà anni 80 aveva un aspetto ben diverso di quello delle sue vecchie foto...... quasi irriconoscibile secondo me....
Top
Profilo Invia messaggio privato
La Rinascente



Registrato: 24/02/10 20:14
Messaggi: 4509

MessaggioInviato: Gio Gen 30, 2014 10:41 am    Oggetto: Rispondi citando

raycappo ha scritto:
Gasperino ha scritto:
La Rinascente ha scritto:
Gasperino ha scritto:
Sì, ma queste cinque coppie lo fanno un identikit? E nel 1982 quando entra in scena la pista sarda e i suoi protagonisti compaiono sui giornali, nessuna di queste 10 persone riconosce SV?


L'unico elemento che caratterizza questo disturbatore di coppiette è la provenienza, visto che almeno 2 segnalazioni diverse parlano di un sardo . Ma che strano: poteva essere "alto", "basso", "grasso", "pelato", "brizzolato", "umbro", "calabrese" ed invece fra le tante: sardo.
Disturbatore di coppiette sardo che uccide con una [CENSORED] che nel 1968 aveva ucciso una donna sarda e per la quale in prigione c'era un marito sardo.
Peccato che nel 1974 non fu fatto il collegamento con la [CENSORED] di Signa, altrimenti non sarebbe stato difficile risalire all'autore del delitto Pettini-Gentilcore e stroncando la carriera del mostro sul nascere.

Nel 1982 nessuno sospettava di SV. SV entra nell'occhio del ciclone dopo una perquisizione avvenuta nel giugno 1985.


Sì, ma quando nel 1982 viene menzionata la pista sarda ed appare (almeno suppongo) la foto di SV sulla Nazione è mai possibile che nessuno di quei 10 ragazzi lo riconosca come il "disturbatore di coppiette" di Rabatta?


tieni conto che SV a metà anni 80 aveva un aspetto ben diverso di quello delle sue vecchie foto...... quasi irriconoscibile secondo me....


Esatto... Non abbiamo foto di SV risalenti al 1974: pensa, per esempio, se aveva la barba come Francesco!

Ma poi teniamo conto che le indagini su SV nel periodo 1985-86 (quando furono stilati i due rapporti Torrisi) riguardavano una miriade di testimonianze raccolte da persone a lui vicine (ex moglie, ex compagna, compagna, figli, suoi dipendenti, amici, amanti, compaesani...), testimonianze che coprivano un arco temporale di 30 anni; e in più c'erano le intercettazioni telefoniche, i pedinamenti e le perquisizioni. Una mole di lavoro enorme. Se SV fosse stato processato per i delitti del mostro, sicuramente sarebbero stati convocati anche i testimoni di Borgo che pararono di guardone sardo.
Top
Profilo Invia messaggio privato
raycappo



Registrato: 07/11/13 20:52
Messaggi: 150

MessaggioInviato: Gio Gen 30, 2014 10:48 am    Oggetto: Rispondi citando

La Rinascente ha scritto:
raycappo ha scritto:
Gasperino ha scritto:
La Rinascente ha scritto:
Gasperino ha scritto:
Sì, ma queste cinque coppie lo fanno un identikit? E nel 1982 quando entra in scena la pista sarda e i suoi protagonisti compaiono sui giornali, nessuna di queste 10 persone riconosce SV?


L'unico elemento che caratterizza questo disturbatore di coppiette è la provenienza, visto che almeno 2 segnalazioni diverse parlano di un sardo . Ma che strano: poteva essere "alto", "basso", "grasso", "pelato", "brizzolato", "umbro", "calabrese" ed invece fra le tante: sardo.
Disturbatore di coppiette sardo che uccide con una [CENSORED] che nel 1968 aveva ucciso una donna sarda e per la quale in prigione c'era un marito sardo.
Peccato che nel 1974 non fu fatto il collegamento con la [CENSORED] di Signa, altrimenti non sarebbe stato difficile risalire all'autore del delitto Pettini-Gentilcore e stroncando la carriera del mostro sul nascere.

Nel 1982 nessuno sospettava di SV. SV entra nell'occhio del ciclone dopo una perquisizione avvenuta nel giugno 1985.


Sì, ma quando nel 1982 viene menzionata la pista sarda ed appare (almeno suppongo) la foto di SV sulla Nazione è mai possibile che nessuno di quei 10 ragazzi lo riconosca come il "disturbatore di coppiette" di Rabatta?


tieni conto che SV a metà anni 80 aveva un aspetto ben diverso di quello delle sue vecchie foto...... quasi irriconoscibile secondo me....


Esatto... Non abbiamo foto di SV risalenti al 1974: pensa, per esempio, se aveva la barba come Francesco!

Ma poi teniamo conto che le indagini su SV nel periodo 1985-86 (quando furono stilati i due rapporti Torrisi) riguardavano una miriade di testimonianze raccolte da persone a lui vicine (ex moglie, ex compagna, compagna, figli, suoi dipendenti, amici, amanti, compaesani...), testimonianze che coprivano un arco temporale di 30 anni; e in più c'erano le intercettazioni telefoniche, i pedinamenti e le perquisizioni. Una mole di lavoro enorme. Se SV fosse stato processato per i delitti del mostro, sicuramente sarebbero stati convocati anche i testimoni di Borgo che pararono di guardone sardo.


poco ma sicuro, poi basta fare un semplice raffronto, di sicuro sv nel 74 era più simile alle sue foto del 68 rispetto a quelle di metà 80...... e la differenza è lampante
Top
Profilo Invia messaggio privato
Granata69



Registrato: 24/09/10 22:25
Messaggi: 259

MessaggioInviato: Gio Gen 30, 2014 3:16 pm    Oggetto: Rispondi citando

La Rinascente ha scritto:
raycappo ha scritto:
secondo me non pedinava abitualmente e lasciava anche parecchio al caso, era forte della sua sfacciata fortuna e spavalderia


Ma infatti... altrimenti, scusate se mi ripeto e divento noiosa, non si spiegherebbero i delitti di Giogoli e Scopeti.


Guarda che a Giogoli i tedeschi erano in giro da una settimana e posteggiavano il furgone sotto casa di un concittadino tedesco della Sfacciata dopo essere stati mandati via proprio dalla piazzola di Scopeti.
E i francesi addirittura andavano a mangiare alle feste di paese. Non si può quindi affermare con questi dati che non potessero essere stati seguiti.
Top
Profilo Invia messaggio privato
La Rinascente



Registrato: 24/02/10 20:14
Messaggi: 4509

MessaggioInviato: Gio Gen 30, 2014 7:52 pm    Oggetto: Rispondi citando

Granata69 ha scritto:
La Rinascente ha scritto:
raycappo ha scritto:
secondo me non pedinava abitualmente e lasciava anche parecchio al caso, era forte della sua sfacciata fortuna e spavalderia


Ma infatti... altrimenti, scusate se mi ripeto e divento noiosa, non si spiegherebbero i delitti di Giogoli e Scopeti.


Guarda che a Giogoli i tedeschi erano in giro da una settimana e posteggiavano il furgone sotto casa di un concittadino tedesco della Sfacciata dopo essere stati mandati via proprio dalla piazzola di Scopeti.
E i francesi addirittura andavano a mangiare alle feste di paese. Non si può quindi affermare con questi dati che non potessero essere stati seguiti.


E perché avrebbe dovuto seguirli dalla festa di Cerbaia? Come poteva sapere che si trattava di campeggiatori che avrebbero piantato la tenda in una piazzola isolata? Molto più probabile avessero pernottato in albergo. Che strategia è?
Lui non pedinava le coppiette, lui conosceva i nidi d'amore, li perlustrava e poi, se si verificavano tutte le condizioni favorevoli, attaccava. "Se non c'è errore non può esserci rischio..."
Top
Profilo Invia messaggio privato
Granata69



Registrato: 24/09/10 22:25
Messaggi: 259

MessaggioInviato: Ven Gen 31, 2014 3:04 am    Oggetto: Rispondi citando

La Rinascente ha scritto:
Granata69 ha scritto:
La Rinascente ha scritto:
raycappo ha scritto:
secondo me non pedinava abitualmente e lasciava anche parecchio al caso, era forte della sua sfacciata fortuna e spavalderia


Ma infatti... altrimenti, scusate se mi ripeto e divento noiosa, non si spiegherebbero i delitti di Giogoli e Scopeti.


Guarda che a Giogoli i tedeschi erano in giro da una settimana e posteggiavano il furgone sotto casa di un concittadino tedesco della Sfacciata dopo essere stati mandati via proprio dalla piazzola di Scopeti.
E i francesi addirittura andavano a mangiare alle feste di paese. Non si può quindi affermare con questi dati che non potessero essere stati seguiti.


E perché avrebbe dovuto seguirli dalla festa di Cerbaia? Come poteva sapere che si trattava di campeggiatori che avrebbero piantato la tenda in una piazzola isolata? Molto più probabile avessero pernottato in albergo. Che strategia è?
Lui non pedinava le coppiette, lui conosceva i nidi d'amore, li perlustrava e poi, se si verificavano tutte le condizioni favorevoli, attaccava. "Se non c'è errore non può esserci rischio..."


Vabbé ... mettila come vuoi, ma le due coppie erano in giro da tempo da quelle parti in luoghi frequentati ... non penso si possano tirare certezze ...
Top
Profilo Invia messaggio privato
hazet.2



Registrato: 23/10/13 23:13
Messaggi: 2431

MessaggioInviato: Ven Gen 31, 2014 3:34 am    Oggetto: Rispondi citando

nel "generico":

pedinare = aver precedentemente ai delitti identificato e scelto una coppia, proprio quella, di persone da uccidere.

1° domanda:
chi pedinava? lei? o lui? o entrambi?
la domanda/risposta non è di poco conto.

2°domanda:
per quanto tempo doveva pedinarli se proprio voleva uccidere quella coppia in particolare?
minuti? ore? giorni? settimane? mesi?

non è che in camporella ci vai tutti i giorni; non è che esci di casa tutti i giorni. non è che ti incontri col fidanzato/a proprio tutti i giorni.

3° domanda:
non essendoci elementi che accomunano le varie coppie uccise (es: lei sempre bionda, lui sempre grasso, lei sempre alta lui sempre coi capelli lunghi, etc), se non quello di essere coppie di persone appartate in un luogo poco frequentato, in base a cosa avrebbe scelto a priori quelle coppie da pedinare?

il guizzo del momento? le sceglieva apposta ogni volta differenti?

4° domanda::
chi/cosa glielo faceva fare di farsi uno sbattimento simile, che tra l'altro aumenta e di parecchio i rischi di essere riconosciuto, quando poteva semplicemente presentarsi presso luoghi odve abbastanza abitualmente qualche coppia comunque si andava ad appartare?

glielo ordinavano appositamente (uccidi prorio quella coppia! vai !)? eccesso di fiducia e amante del puro rischio? in fissa paranoica prorpio ocn quella coppia dopo averla incontrata/vista da qualche parte (per francesi e tedeschi è piu complicato ma non impossibile)?


o, non le pedinava affatto e si appostava perchè tutto quello che voleva fare era distruggere una coppia (perchè odiava le coppie in senso lato come transfert di un odio inconscio verso la "coppia" padre-madre)?

_________________
-

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


-

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato
Mercuzio



Registrato: 10/06/10 14:47
Messaggi: 7238

MessaggioInviato: Ven Gen 31, 2014 9:07 am    Oggetto: Rispondi citando

Granata69 ha scritto:
La Rinascente ha scritto:
raycappo ha scritto:
secondo me non pedinava abitualmente e lasciava anche parecchio al caso, era forte della sua sfacciata fortuna e spavalderia


Ma infatti... altrimenti, scusate se mi ripeto e divento noiosa, non si spiegherebbero i delitti di Giogoli e Scopeti.


Guarda che a Giogoli i tedeschi erano in giro da una settimana e posteggiavano il furgone sotto casa di un concittadino tedesco della Sfacciata dopo essere stati mandati via proprio dalla piazzola di Scopeti.
E i francesi addirittura andavano a mangiare alle feste di paese. Non si può quindi affermare con questi dati che non potessero essere stati seguiti.


Un pedinamento - che poi in questo caso non è sicuramente tale, richiede un mezzo qualsiasi di locomozione, fosse una bicicletta e non basta, su certe strade e stradine ci sarebbe voluto, a quanto vedo, la mountain bike - non è semplice.

Prova a pensarci un attimo: ti seguono con una macchina di notte su un sentiero di campagna; persino se non sai che c'è in giro uno sbudellatore folle tendi a guardarti indietro, e magari a dire "Va', andiamo più vicino alla civiltà...".

Posso capire anche un appostamento mirato, ma poi a che? aspetto fisico, condizioni sociali, auto, ad es. qualcuno insinuava di sicuro ironicamente che ce l'avesse con le Fiat, ma allora almeno anche con le VW, visto che sono - a quei tempi se non sbaglio SEAT era Fiat, poi tanto bene passò proprio a VW - le uniche marche di auto coinvolte, sono tutti differenti, chi magra e chi robusta tra le ragazze, con i baffi o senza gli uomini...

Propendo, e ho sempre pensato, ad un appostamento sul luogo; che poi comportasse uno studio e quindi magari un minimo di preventiva "presa visione" e prescelta delle vittime, è possibile.

_________________
There are more things in heaven and earth, Horatio,
Than are dreamt of in your philosophy.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Granata69



Registrato: 24/09/10 22:25
Messaggi: 259

MessaggioInviato: Dom Feb 02, 2014 1:31 pm    Oggetto: Rispondi citando

Mercuzio ha scritto:
Prova a pensarci un attimo: ti seguono con una macchina di notte su un sentiero di campagna; persino se non sai che c'è in giro uno sbudellatore folle tendi a guardarti indietro, e magari a dire "Va', andiamo più vicino alla civiltà...".


Nei casi in questione, Giogoli e Scopeti, sono quelli dove le automobili (camper), sono a ridosso di una strada asfaltata.
Ho visto che a Scopeti senza sforzo dalla strada si vede la piazzola.

Bisogna interderci con cosa intendiamo per pedinamento: se la vediamo come roba da "Servizi" , 7/7 24/24, oppure una cosa come ... ah ... quelli sono i due francesi che stanno in tenda a Scopeti ... frase che può aver attirato l'attenzione di qualcuno tra i tavoloni di legno di un Festival de l'Unità. E notizia di facile verifica con un pedinamento a grossa distanza e una guardata alla piazzola ...

Per Giogoli addirittura i due posteggiavano lì da una settimana ... giorno più giorno meno ...
Top
Profilo Invia messaggio privato
mdf



Registrato: 17/10/15 00:16
Messaggi: 10

MessaggioInviato: Mar Ott 20, 2015 4:18 pm    Oggetto: Rispondi citando

La Rinascente ha scritto:
Mitsuru ha scritto:
Tra l'altro nel 1974 abbiamo vari amici e compaesani dei ragazzi che parlano di qualcosa di più che semplici "pedinamenti": un guardone esibizionista che cerca di saltare sul cofano delle macchine, un tizio evidentemente "non tutto in filo" che prova ad abbordare le ragazze (probabilmente anche Stefania) e talora si fa riferimento ad una possibile provenienza sarda di questo scocciatore...

Che "qualcuno" stesse iniziando ad esplorare l'ambiente - diciamo così - del love parking giovanile? Del tipo: guarda tutti 'sti giovinastri che fan le cosacce, sta' a vedere se non mi riesce di abbordarne un paio...


Proprio così. Ci sono troppi riscontri in questa direzione e non possono certo essere liquidati come casualità. Nel 1974 Stefania e Pasquale caddero vittime di un guardone squilibrato, che solo diversi anni dopo, col peggiorare delle condizioni mentali, diverrà un assassino maniacale seriale.


ciao, a proposito di ciò che dite, cioè i diversi aspetti che insomma dicono nel 74 ci fu un pedinamento, o di più.. mi domando quale dei sospettati più gettonati era il più vicino come residenza o lavoro a questa coppia in particolare?
Top
Profilo Invia messaggio privato
sonnyliston



Registrato: 13/09/14 23:07
Messaggi: 194

MessaggioInviato: Sab Ott 24, 2015 1:19 am    Oggetto: Rispondi citando

In zona c'era FV, scarcerato qualche giorno prima e che appena uscito di prigione era andato a cercare la sua ex a Borgo San Lorenzo, a casa della madre di lei ... però FV non abitava in zona, e dunque è improbabile che potesse conoscere / pedinare Stefania e Pasquale (o uno dei due)
Comunque questo delitto non è l'unico che in teoria può far pensare a un pedinamento e a una conoscenza pregressa, ma poi in pratica a seguire questa strada non si cava un ragno dal buco ...
Per es. a proposito di pedinamenti per un po' mi è sembrato, e un po' mi sembra ancora, che a Baccaiano la coppia non poteva non essere già "puntata" dal mostro: perché scegliere un luogo così esposto? perché quella piazzola era diventata "il" posto di Paolo e Antonella, e allora se voleva colpirli doveva per forza farlo lì, mi dicevo (e mi dico...?)

_________________
Sto guardando questa specie di orso e vedo che ha gli occhi piccoli e sonnolenti
Top
Profilo Invia messaggio privato
lillo



Registrato: 28/04/15 15:52
Messaggi: 187

MessaggioInviato: Sab Ott 24, 2015 2:29 am    Oggetto: Rispondi citando

Secondo me l'ipotesi più realistica è che nei primi delitti seguisse le vittime: dovevano avere qualcosa che lo interessava (le ragazze soprattutto, sembrerebbe), qualcosa che poteva attrarlo o rendergliele talmente odiose da decidere di colpirle, vattelappesca...
Poi però il fatto che i delitti si infittiscano temporalmente dovrebbe essere indice di una sorta di "dipendenza" dal colpire- Questo fatto, sommato alla sicuramente molto scarsa presenza di coppiette da quando la psicosi del mostro si sparse, fa sì che da un certo punto in poi abbia deciso di puntare direttamente alle piazzole dove poteva pensare di trovare qualcosa.
Top
Profilo Invia messaggio privato
RayConniff



Registrato: 06/08/15 23:03
Messaggi: 420

MessaggioInviato: Sab Ott 24, 2015 6:31 pm    Oggetto: Rispondi citando

Riassumendo:

vi sono testimonianze (anche delle vittime, seppur non complete, purtroppo) che la Locci nel 1968, la Pettini nel 1974, la Cambi nel 1981, e la Rontini nel 1984 erano state in qualche modo infastidite, e pedinate, da qualcuno.
Poi, i tedeschi nel 1983 ed i francesi nel 1985 erano sicuramente individuabili come temporanei e manifesti "residenti/campeggiatori" nelle rispettive zone (con sosta a Scopeti in comune, tra l'altro).
Infine, che dire delle evidenti "precauzioni" dimostrate nel loro appartarsi di Foggi/De Nuccio nel 1981 e di Migliorini/Mainardi nel 1982?

Io credo nell'individuazione delle vittime ben prima degli omicidi; l'unica cosa è che mi chiedo quale può essere stato il criterio di questa individuazione. Non credo, inoltre, che tale criterio consista solo nella facilità dell'atto omicidiario...
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
sonnyliston



Registrato: 13/09/14 23:07
Messaggi: 194

MessaggioInviato: Sab Ott 24, 2015 9:38 pm    Oggetto: Rispondi citando

Infatti, anche se in alcuni casi può nascere il sospetto che le coppie fossero scelte e pedinate, poi alla fine quello che non si riesce a individuare è proprio il criterio con cui sarebbero state scelte: per questo alla fine sono più propenso a credere che si tratti di coincidenze che si possono leggere anche in altri modi ...
Penso per esempio al delitto di Borgo San Lorenzo: si dice che l'accanimento contro le vittime (soprattutto le 96 coltellate a Stefania) starebbe a significare un risentimento personale, ecc
Però poi leggo di non ricordo più quale caso in questo forum, in Delitti e Misteri, di una negoziante che viene brutalmente assassinata con un numero di coltellate ben superiore a quelle necessarie ad ucciderla, e allora le prime ipotesi sono le stesse: l'assassino la conosceva, la odiava, e così via. Finché alla fine si scopre che l'assassino era un estraneo, un delinquente da quattro soldi che spaventato dalla reazione della donna aveva avuto quella reazione ...

_________________
Sto guardando questa specie di orso e vedo che ha gli occhi piccoli e sonnolenti
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Le ipotesi Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
Vai a Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Successivo
Pagina 4 di 5

 
Vai a:  
Puoi inserire nuovi argomenti
Puoi rispondere a tutti gli argomenti
Puoi modificare i tuoi messaggi
Puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e

Cerca solo in mostrodifirenze.forumup.it


Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa - Auto ICRA

Page generation time: 0.4