Indice del forum IL MOSTRO DI FIRENZE
FORUM SU DELITTI SERIALI, CRONACA NERA ED ALTRO ANCORA
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

Il delitto degli Scopeti - 1985
Vai a Precedente  1, 2, 3 ... 320, 321, 322, 323  Successivo
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Discussione generale
Precedente :: Successivo  

E' avvenuto di Domenica sera (come sostiene la ricostruzione ufficiale) oppure prima?
Prima (Venerdi o Sabato)
93%
 93%  [ 308 ]
La Domenica sera
6%
 6%  [ 23 ]
Voti Totali : 331

Autore Messaggio
Ads






Inviato: Dom Ott 22, 2017 9:07 pm    Oggetto: Ads

Top
Emilio



Registrato: 04/06/16 09:14
Messaggi: 23
Residenza: Pietrasanta Lucca

MessaggioInviato: Sab Set 02, 2017 2:02 pm    Oggetto: Rispondi citando

Esaminando la dinamica dell'omicidio di Scopeti me la spiego solo con la presenza di due persone, con uno che spara alle due vittime all'interno della tenda e poi continua a sparare al ragazzo in fuga. A questo punto deve intervenire una seconda persona che lo pugnala. Tutto questo, però, confligge con la mia idea di un soggetto unico per tutti gli altri omicidi.
Da qualsiasi angolazione guardo alle azioni del MdF c'è sempre qualcosa che non mi torna.
Top
Profilo Invia messaggio privato
xero133



Registrato: 07/05/15 14:34
Messaggi: 103

MessaggioInviato: Sab Set 02, 2017 3:46 pm    Oggetto: Rispondi citando

Emilio ha scritto:
Esaminando la dinamica dell'omicidio di Scopeti me la spiego solo con la presenza di due persone, con uno che spara alle due vittime all'interno della tenda e poi continua a sparare al ragazzo in fuga. A questo punto deve intervenire una seconda persona che lo pugnala. Tutto questo, però, confligge con la mia idea di un soggetto unico per tutti gli altri omicidi.
Da qualsiasi angolazione guardo alle azioni del MdF c'è sempre qualcosa che non mi torna.


Non ci sarà mai nulla che torna.

Una teoria voleva che il mdf fosse morto prima del 1985, dunque il delitto degli Scopeti fu ad opera di più persone collegate al vero mdf e fu fatto solo allo scopo di sviare le indagini su questa persona e a quelle ad esso collegate. Se ne era parlato qualche mese fa credo.
Top
Profilo Invia messaggio privato
MAROSI



Registrato: 30/05/17 18:43
Messaggi: 25

MessaggioInviato: Sab Set 02, 2017 7:32 pm    Oggetto: Rispondi citando

Emilio ha scritto:
Esaminando la dinamica dell'omicidio di Scopeti me la spiego solo con la presenza di due persone, con uno che spara alle due vittime all'interno della tenda e poi continua a sparare al ragazzo in fuga. A questo punto deve intervenire una seconda persona che lo pugnala. Tutto questo, però, confligge con la mia idea di un soggetto unico per tutti gli altri omicidi.
Da qualsiasi angolazione guardo alle azioni del MdF c'è sempre qualcosa che non mi torna.


Perchè non ti tornerebbe la dinamica scusa?
Il MDF spara e uccide la ragazza, ferisce il ragazzo, non in zone vitali, ma gli procura pur sempre una frattura al gomito e allla mandibola se non sbaglio.
A questo punto il ragazzo fugge dalla tenda e secondo me lo fa in maniera piuttosto scomposta e poco efficace, teniamo presente le ferite, il panico e il buio.
Quello che a me non torna della teoria dei due o più assassini e che il ragazzo riesce a fuggire nelle suddette condizioni per una decina di metri circa, mentre se penso all'unico omicida mi è tutto più verosimile.
Altra cosa che mi sono sempre chiesto della teoria dei pluriomicidi è perchè questi soggetti non si dotavano di una seconda arma da fuoco così da scongiurare una possibile fuga degli assaliti?
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Emilio



Registrato: 04/06/16 09:14
Messaggi: 23
Residenza: Pietrasanta Lucca

MessaggioInviato: Sab Set 02, 2017 10:04 pm    Oggetto: Rispondi citando

MAROSI ha scritto:
Emilio ha scritto:
Esaminando la dinamica dell'omicidio di Scopeti me la spiego solo con la presenza di due persone, con uno che spara alle due vittime all'interno della tenda e poi continua a sparare al ragazzo in fuga. A questo punto deve intervenire una seconda persona che lo pugnala. Tutto questo, però, confligge con la mia idea di un soggetto unico per tutti gli altri omicidi.
Da qualsiasi angolazione guardo alle azioni del MdF c'è sempre qualcosa che non mi torna.


Perchè non ti tornerebbe la dinamica scusa?
Il MDF spara e uccide la ragazza, ferisce il ragazzo, non in zone vitali, ma gli procura pur sempre una frattura al gomito e allla mandibola se non sbaglio.
A questo punto il ragazzo fugge dalla tenda e secondo me lo fa in maniera piuttosto scomposta e poco efficace, teniamo presente le ferite, il panico e il buio.
Quello che a me non torna della teoria dei due o più assassini e che il ragazzo riesce a fuggire nelle suddette condizioni per una decina di metri circa, mentre se penso all'unico omicida mi è tutto più verosimile.
Altra cosa che mi sono sempre chiesto della teoria dei pluriomicidi è perchè questi soggetti non si dotavano di una seconda arma da fuoco così da scongiurare una possibile fuga degli assaliti?

Non riesco a capire come una persona abbia il tempo di sparare diversi colpi, posare la pistola, impugnare la lama e uccidere l'uomo in fuga e lo possa fare nel giro di pochi secondi. Altrimenti il povero Jean Michel sarebbe riuscito a fuggire.
Per quanto riguarda la seconda arma è girata spesso l'idea che sui luoghi dei delitti fosse presente un revolver, che non espelle i bossoli esplosi , per giustificare la mancata coincidenza dei colpi sparati con i bossoli ritrovati. Anche se non è il caso degli Scopeti.
Top
Profilo Invia messaggio privato
MAROSI



Registrato: 30/05/17 18:43
Messaggi: 25

MessaggioInviato: Sab Set 02, 2017 11:01 pm    Oggetto: Rispondi citando

Emilio ha scritto:
MAROSI ha scritto:
Emilio ha scritto:
Esaminando la dinamica dell'omicidio di Scopeti me la spiego solo con la presenza di due persone, con uno che spara alle due vittime all'interno della tenda e poi continua a sparare al ragazzo in fuga. A questo punto deve intervenire una seconda persona che lo pugnala. Tutto questo, però, confligge con la mia idea di un soggetto unico per tutti gli altri omicidi.
Da qualsiasi angolazione guardo alle azioni del MdF c'è sempre qualcosa che non mi torna.


Perchè non ti tornerebbe la dinamica scusa?
Il MDF spara e uccide la ragazza, ferisce il ragazzo, non in zone vitali, ma gli procura pur sempre una frattura al gomito e allla mandibola se non sbaglio.
A questo punto il ragazzo fugge dalla tenda e secondo me lo fa in maniera piuttosto scomposta e poco efficace, teniamo presente le ferite, il panico e il buio.
Quello che a me non torna della teoria dei due o più assassini e che il ragazzo riesce a fuggire nelle suddette condizioni per una decina di metri circa, mentre se penso all'unico omicida mi è tutto più verosimile.
Altra cosa che mi sono sempre chiesto della teoria dei pluriomicidi è perchè questi soggetti non si dotavano di una seconda arma da fuoco così da scongiurare una possibile fuga degli assaliti?

Non riesco a capire come una persona abbia il tempo di sparare diversi colpi, posare la pistola, impugnare la lama e uccidere l'uomo in fuga e lo possa fare nel giro di pochi secondi. Altrimenti il povero Jean Michel sarebbe riuscito a fuggire.
Per quanto riguarda la seconda arma è girata spesso l'idea che sui luoghi dei delitti fosse presente un revolver, che non espelle i bossoli esplosi , per giustificare la mancata coincidenza dei colpi sparati con i bossoli ritrovati. Anche se non è il caso degli Scopeti.


Del revolver mai nessuna traccia su i corpi di nessuna delle vittime, secondo me dobbiamo attenerci a i verbali e alle risultanze delle perizie e non a qualche libro...
Poi mi spieghi perché ,ammettendo il revolver, Jean Michel non è stato finito con quello?
E la seconda o la terza persona che doveva trovarsi già davanti alla tenda quando il poveretto ha tentato la fuga se lo lascia scappare per una decina di metri? sempre ammettendo che chi sparava fosse rimasto impietrito.
Mi risulta difficile credere che 2/3 persone lascino fare più di due tre metri ad un ragazzo ferito e che per occultare il cadavere lo debbano trascinare tra le frasche anziché gettarlo.
Per me è molto meno complicato spiegare il sk solitario ma magari sbaglio
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
musdur



Registrato: 30/11/09 23:59
Messaggi: 18

MessaggioInviato: Dom Set 03, 2017 12:50 am    Oggetto: Rispondi citando

xero133 ha scritto:
Emilio ha scritto:
Esaminando la dinamica dell'omicidio di Scopeti me la spiego solo con la presenza di due persone, con uno che spara alle due vittime all'interno della tenda e poi continua a sparare al ragazzo in fuga. A questo punto deve intervenire una seconda persona che lo pugnala. Tutto questo, però, confligge con la mia idea di un soggetto unico per tutti gli altri omicidi.
Da qualsiasi angolazione guardo alle azioni del MdF c'è sempre qualcosa che non mi torna.


Non ci sarà mai nulla che torna.

Una teoria voleva che il mdf fosse morto prima del 1985, dunque il delitto degli Scopeti fu ad opera di più persone collegate al vero mdf e fu fatto solo allo scopo di sviare le indagini su questa persona e a quelle ad esso collegate. Se ne era parlato qualche mese fa credo.

Ti riferisci al principe fiorentino morto in uno strano incidente di caccia nel 1984.
Top
Profilo Invia messaggio privato
franic



Registrato: 01/07/17 16:19
Messaggi: 65
Residenza: Abroad

MessaggioInviato: Dom Set 03, 2017 10:25 am    Oggetto: Rispondi citando

MAROSI ha scritto:

Altra cosa che mi sono sempre chiesto della teoria dei pluriomicidi è perchè questi soggetti non si dotavano di una seconda arma da fuoco così da scongiurare una possibile fuga degli assaliti?

Perché è quasi impossibile dotarsi di un'arma anonima in Italia. Non siamo negli US dove si acquistano le armi in un parcheggio o in una fiera. Il mostro era riuscito in qualche modo ad avere accesso alla Beretta che non era rintracciabile, perché avrebbe dovuto rischiare?

_________________
I read boring stuff...
Top
Profilo Invia messaggio privato
Emilio



Registrato: 04/06/16 09:14
Messaggi: 23
Residenza: Pietrasanta Lucca

MessaggioInviato: Dom Set 03, 2017 10:46 am    Oggetto: Rispondi citando

MAROSI ha scritto:
Emilio ha scritto:
MAROSI ha scritto:
Emilio ha scritto:
Esaminando la dinamica dell'omicidio di Scopeti me la spiego solo con la presenza di due persone, con uno che spara alle due vittime all'interno della tenda e poi continua a sparare al ragazzo in fuga. A questo punto deve intervenire una seconda persona che lo pugnala. Tutto questo, però, confligge con la mia idea di un soggetto unico per tutti gli altri omicidi.
Da qualsiasi angolazione guardo alle azioni del MdF c'è sempre qualcosa che non mi torna.


Perchè non ti tornerebbe la dinamica scusa?
Il MDF spara e uccide la ragazza, ferisce il ragazzo, non in zone vitali, ma gli procura pur sempre una frattura al gomito e allla mandibola se non sbaglio.
A questo punto il ragazzo fugge dalla tenda e secondo me lo fa in maniera piuttosto scomposta e poco efficace, teniamo presente le ferite, il panico e il buio.
Quello che a me non torna della teoria dei due o più assassini e che il ragazzo riesce a fuggire nelle suddette condizioni per una decina di metri circa, mentre se penso all'unico omicida mi è tutto più verosimile.
Altra cosa che mi sono sempre chiesto della teoria dei pluriomicidi è perchè questi soggetti non si dotavano di una seconda arma da fuoco così da scongiurare una possibile fuga degli assaliti?

Non riesco a capire come una persona abbia il tempo di sparare diversi colpi, posare la pistola, impugnare la lama e uccidere l'uomo in fuga e lo possa fare nel giro di pochi secondi. Altrimenti il povero Jean Michel sarebbe riuscito a fuggire.
Per quanto riguarda la seconda arma è girata spesso l'idea che sui luoghi dei delitti fosse presente un revolver, che non espelle i bossoli esplosi , per giustificare la mancata coincidenza dei colpi sparati con i bossoli ritrovati. Anche se non è il caso degli Scopeti.


Del revolver mai nessuna traccia su i corpi di nessuna delle vittime, secondo me dobbiamo attenerci a i verbali e alle risultanze delle perizie e non a qualche libro...
Poi mi spieghi perché ,ammettendo il revolver, Jean Michel non è stato finito con quello?
E la seconda o la terza persona che doveva trovarsi già davanti alla tenda quando il poveretto ha tentato la fuga se lo lascia scappare per una decina di metri? sempre ammettendo che chi sparava fosse rimasto impietrito.
Mi risulta difficile credere che 2/3 persone lascino fare più di due tre metri ad un ragazzo ferito e che per occultare il cadavere lo debbano trascinare tra le frasche anziché gettarlo.
Per me è molto meno complicato spiegare il sk solitario ma magari sbaglio

Ti do ragione, infatti avevo scritto che, per le due ipotetiche pistole, non era il caso degli Scopeti.
Top
Profilo Invia messaggio privato
MAROSI



Registrato: 30/05/17 18:43
Messaggi: 25

MessaggioInviato: Dom Set 03, 2017 10:51 am    Oggetto: Rispondi citando

franic ha scritto:
MAROSI ha scritto:

Altra cosa che mi sono sempre chiesto della teoria dei pluriomicidi è perchè questi soggetti non si dotavano di una seconda arma da fuoco così da scongiurare una possibile fuga degli assaliti?

Perché è quasi impossibile dotarsi di un'arma anonima in Italia. Non siamo negli US dove si acquistano le armi in un parcheggio o in una fiera. Il mostro era riuscito in qualche modo ad avere accesso alla Beretta che non era rintracciabile, perché avrebbe dovuto rischiare?


Credo che sia molto più semplice dotarsi di un'arma non censita o rubata in Italia che in USA, dove si ha più disponibilità per quanto riguarda l'acquisto ma il proprietario spesso è ben noto.
Oltretutto solo nella frazione di Borgo San Lorenzo, non ricordo precisamente l'anno del furto, erano sparite 4 pistole da un'armeria, F.V. ne possedeva alcune non registrate, e Pacciani idem.
Quindi se una persona riesce ad avere un'arma senza matricola o non registrata penso che riesca ad averne due, avrà i suoi canali... a meno che non si pensi che ha trovato l'arma in un fosso allora è come dici tu.
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
xero133



Registrato: 07/05/15 14:34
Messaggi: 103

MessaggioInviato: Dom Set 03, 2017 12:14 pm    Oggetto: Rispondi citando

musdur ha scritto:
xero133 ha scritto:
Emilio ha scritto:
Esaminando la dinamica dell'omicidio di Scopeti me la spiego solo con la presenza di due persone, con uno che spara alle due vittime all'interno della tenda e poi continua a sparare al ragazzo in fuga. A questo punto deve intervenire una seconda persona che lo pugnala. Tutto questo, però, confligge con la mia idea di un soggetto unico per tutti gli altri omicidi.
Da qualsiasi angolazione guardo alle azioni del MdF c'è sempre qualcosa che non mi torna.


Non ci sarà mai nulla che torna.

Una teoria voleva che il mdf fosse morto prima del 1985, dunque il delitto degli Scopeti fu ad opera di più persone collegate al vero mdf e fu fatto solo allo scopo di sviare le indagini su questa persona e a quelle ad esso collegate. Se ne era parlato qualche mese fa credo.

Ti riferisci al principe fiorentino morto in uno strano incidente di caccia nel 1984.


Esattamente.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Emilio



Registrato: 04/06/16 09:14
Messaggi: 23
Residenza: Pietrasanta Lucca

MessaggioInviato: Dom Set 03, 2017 1:05 pm    Oggetto: Rispondi citando

MAROSI ha scritto:
franic ha scritto:
MAROSI ha scritto:

Altra cosa che mi sono sempre chiesto della teoria dei pluriomicidi è perchè questi soggetti non si dotavano di una seconda arma da fuoco così da scongiurare una possibile fuga degli assaliti?

Perché è quasi impossibile dotarsi di un'arma anonima in Italia. Non siamo negli US dove si acquistano le armi in un parcheggio o in una fiera. Il mostro era riuscito in qualche modo ad avere accesso alla Beretta che non era rintracciabile, perché avrebbe dovuto rischiare?


Credo che sia molto più semplice dotarsi di un'arma non censita o rubata in Italia che in USA, dove si ha più disponibilità per quanto riguarda l'acquisto ma il proprietario spesso è ben noto.
Oltretutto solo nella frazione di Borgo San Lorenzo, non ricordo precisamente l'anno del furto, erano sparite 4 pistole da un'armeria, F.V. ne possedeva alcune non registrate, e Pacciani idem.
Quindi se una persona riesce ad avere un'arma senza matricola o non registrata penso che riesca ad averne due, avrà i suoi canali... a meno che non si pensi che ha trovato l'arma in un fosso allora è come dici tu.

Con l'ipotesi dell'arma gettata nel '68 e raccolta dal futuro MdF c'è chi ha costruito un percorso logico che porta al SK.
Top
Profilo Invia messaggio privato
MAROSI



Registrato: 30/05/17 18:43
Messaggi: 25

MessaggioInviato: Dom Set 03, 2017 1:25 pm    Oggetto: Rispondi citando

Emilio ha scritto:
MAROSI ha scritto:
franic ha scritto:
MAROSI ha scritto:

Altra cosa che mi sono sempre chiesto della teoria dei pluriomicidi è perchè questi soggetti non si dotavano di una seconda arma da fuoco così da scongiurare una possibile fuga degli assaliti?

Perché è quasi impossibile dotarsi di un'arma anonima in Italia. Non siamo negli US dove si acquistano le armi in un parcheggio o in una fiera. Il mostro era riuscito in qualche modo ad avere accesso alla Beretta che non era rintracciabile, perché avrebbe dovuto rischiare?


Credo che sia molto più semplice dotarsi di un'arma non censita o rubata in Italia che in USA, dove si ha più disponibilità per quanto riguarda l'acquisto ma il proprietario spesso è ben noto.
Oltretutto solo nella frazione di Borgo San Lorenzo, non ricordo precisamente l'anno del furto, erano sparite 4 pistole da un'armeria, F.V. ne possedeva alcune non registrate, e Pacciani idem.
Quindi se una persona riesce ad avere un'arma senza matricola o non registrata penso che riesca ad averne due, avrà i suoi canali... a meno che non si pensi che ha trovato l'arma in un fosso allora è come dici tu.

Con l'ipotesi dell'arma gettata nel '68 e raccolta dal futuro MdF c'è chi ha costruito un percorso logico che porta al SK.


Si lo so, infatti per me è una grossa forzatura pensare che uno commetta un'omicidio e poi getti l'arma.
Poi non ho la pretesa di sapere la verità, io la penso così.
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Vidocq



Registrato: 27/05/13 16:21
Messaggi: 920

MessaggioInviato: Dom Set 03, 2017 4:38 pm    Oggetto: Rispondi citando

Il mdf usava quell'arma perché era la sola che aveva..tuttavia invece di una seconda arma gli sarebbe bastato avere un secondo caricatore che nelle armi semiautomatiche si sostituisce in due secondi..evidentemente non possedeva nemmeno quello
Top
Profilo Invia messaggio privato
MAROSI



Registrato: 30/05/17 18:43
Messaggi: 25

MessaggioInviato: Dom Set 03, 2017 5:08 pm    Oggetto: Rispondi citando

Vidocq ha scritto:
Il mdf usava quell'arma perché era la sola che aveva..tuttavia invece di una seconda arma gli sarebbe bastato avere un secondo caricatore che nelle armi semiautomatiche si sostituisce in due secondi..evidentemente non possedeva nemmeno quello


Completamente d'accordo con te, rispondevo solamente ad Emilio, che esaminava il delitto degli scopeti affermando che la dinamica dell'omicidio poteva essere svolta solo da due assassini, quando io invece credo fermamente che la dinamica sia più semplice e con meno forzature se vista nell'ottica del killer solitario.
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
franic



Registrato: 01/07/17 16:19
Messaggi: 65
Residenza: Abroad

MessaggioInviato: Lun Set 04, 2017 12:42 pm    Oggetto: Rispondi citando

MAROSI ha scritto:
franic ha scritto:
MAROSI ha scritto:

Altra cosa che mi sono sempre chiesto della teoria dei pluriomicidi è perchè questi soggetti non si dotavano di una seconda arma da fuoco così da scongiurare una possibile fuga degli assaliti?

Perché è quasi impossibile dotarsi di un'arma anonima in Italia. Non siamo negli US dove si acquistano le armi in un parcheggio o in una fiera. Il mostro era riuscito in qualche modo ad avere accesso alla Beretta che non era rintracciabile, perché avrebbe dovuto rischiare?


Credo che sia molto più semplice dotarsi di un'arma non censita o rubata in Italia che in USA, dove si ha più disponibilità per quanto riguarda l'acquisto ma il proprietario spesso è ben noto.
Oltretutto solo nella frazione di Borgo San Lorenzo, non ricordo precisamente l'anno del furto, erano sparite 4 pistole da un'armeria, F.V. ne possedeva alcune non registrate, e Pacciani idem.
Quindi se una persona riesce ad avere un'arma senza matricola o non registrata penso che riesca ad averne due, avrà i suoi canali... a meno che non si pensi che ha trovato l'arma in un fosso allora è come dici tu.

La situazione non è nemmeno comparabile. Negli Stati Uniti si riesce ad acquistare pseudo-legalmente un'arma via Craigslist o simili e procedere al passaggio in un parcheggio di un supermercato. Non solo è abbastanza regole ma il venditore non sarà insospettito dal compratore: si tratta di una pratica normale. Ancor meglio, ci si può recare presso un gun show dove si acquista una l'arma direttamente senza aver avuto nessun contatto precedente con il venditore. Vi sono gun shows tutte le settimane in ogni stato.

In Italia, perlomeno quando ero lì, ho sempre avuto l'impressione che vi fossero un sacco di controlli. Per esempio, per ottenere il porto d'armi di deve passare tra mille pratiche burocratiche. Allo stesso modo, e vero che si rubare un'arma ma ciò significa che si fa parte di certi gruppi o giri particolari.

Discorso diverso per le persone che hanno combattuto durante la WWII quando ovviamente si potevano mantenere armi più facilmente. Stesso discorso, mutatis mutanda, per i paesi balcanici oggi (mia moglie viene da lì) dove sono rimaste un sacco di armi dopo le guerre di Bosnia e Kosovo.

_________________
I read boring stuff...
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Discussione generale Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
Vai a Precedente  1, 2, 3 ... 320, 321, 322, 323  Successivo
Pagina 321 di 323

 
Vai a:  
Puoi inserire nuovi argomenti
Puoi rispondere a tutti gli argomenti
Puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e

Cerca solo in mostrodifirenze.forumup.it


Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa - Auto ICRA

Page generation time: 0.937