Indice del forum IL MOSTRO DI FIRENZE
FORUM SU DELITTI SERIALI, CRONACA NERA ED ALTRO ANCORA
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

Affaire Roberta Ragusa (dal 2014)
Vai a Precedente  1, 2, 3 ... 160, 161, 162, 163  Successivo
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Delitti e misteri
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Ads






Inviato: Mar Giu 27, 2017 5:19 am    Oggetto: Ads

Top
Anonymous4



Registrato: 22/05/14 15:05
Messaggi: 689

MessaggioInviato: Mar Nov 18, 2014 12:14 pm    Oggetto: Rispondi citando

Totoro ha scritto:
Lara
Citazione:
Tristanzuolo per non dire altro anche se questo dimostra se possibile ancora una volta il poco conto si tenesse delle coniugi ... mica altro, ben inteso.
E secondo me è anche troppo. Adesso che RR è sparita ed adesso che AL è uscito allo scoperto con l'amante, è facile sostenere che in quella casa ci sia sempre stata una scarsa considerazione per le donne. Ma senza tutti questi avvenimenti, sarebbe bastato il cognome scritto in piccolo per ipotizzare pensieri comuni ad un intero nucleo familiare, o forse è, banalmente, solo una tradizione degli anni passati, quando esisteva ancora il ruolo di 'capo famiglia' (ed AL lo era, visto che il sostentamento della sua famiglia dipendeva esclusivamente da lui)?
Tot.


Veramente Roberta non solo lavorava attivamente nell'autoscuola di famiglia come responsabile, ma ne era pure socia avendo investito l'eredità dei genitori. Quindi in caso di separazione lei si sarebbe tenuta la casa e l'azienda. Per A. invece sarebbero stato guai economici, oltre al sostentamento dei figli. Solo lui aveva tutto da perdere.
Top
Profilo Invia messaggio privato
gugly
Ospite





MessaggioInviato: Mar Nov 18, 2014 12:21 pm    Oggetto: Rispondi citando Modifica/Cancella messaggio

Lizzy ha scritto:
Totoro ha scritto:
Lara
Citazione:
Tristanzuolo per non dire altro anche se questo dimostra se possibile ancora una volta il poco conto si tenesse delle coniugi ... mica altro, ben inteso.
E secondo me è anche troppo. Adesso che RR è sparita ed adesso che AL è uscito allo scoperto con l'amante, è facile sostenere che in quella casa ci sia sempre stata una scarsa considerazione per le donne. Ma senza tutti questi avvenimenti, sarebbe bastato il cognome scritto in piccolo per ipotizzare pensieri comuni ad un intero nucleo familiare, o forse è, banalmente, solo una tradizione degli anni passati, quando esisteva ancora il ruolo di 'capo famiglia' (ed AL lo era, visto che il sostentamento della sua famiglia dipendeva esclusivamente da lui)?
Tot.


Veramente Roberta non solo lavorava attivamente nell'autoscuola di famiglia come responsabile, ma ne era pure socia avendo investito l'eredità dei genitori. Quindi in caso di separazione lei si sarebbe tenuta la casa e l'azienda. Per A. invece sarebbero stato guai economici, oltre al sostentamento dei figli. Solo lui aveva tutto da perdere.



Come tanti uomini: sicuramente in caso di separazione al 99% il giudice le avrebbe assegnato la casa coniugale e il collocamento dei figli, sul resto mi piacerebbe sapere se stiamo parlando di una socia di maggioranza o di minoranza; in ogni caso l'azienda non viene assegnata in sede di separazione [b]ma bisogna aprire una vertenza a parte , in quanto trattasi di un diritto patrimoniale sul quale il giudice in questo caso non ha competenza.[/b]


Giusto per la precisione.
Top
Anonymous4



Registrato: 22/05/14 15:05
Messaggi: 689

MessaggioInviato: Mar Nov 18, 2014 1:10 pm    Oggetto: Rispondi citando

Non so come le quote fossero divise, perché c'è anche il fratello, il padre e la madre. Avevo solo sentito dire che lei aveva investito tutta l'eredità dei genitori nell'acquisto di una parte consistente di quote dell'azienda. Se avesse avuto la maggioranza in caso di separazione forse i Logli avrebbero avuto qualche difficoltà. Dipende poi come si mettevamo le cose, magari saputo che l'amante era Sara , Roberta avrebbe potuto mettersi di traverso anche nell'autoscuola, e non solo per casa e affidamento figli.
Top
Profilo Invia messaggio privato
gugly
Ospite





MessaggioInviato: Mar Nov 18, 2014 1:17 pm    Oggetto: Rispondi citando Modifica/Cancella messaggio

Lizzy ha scritto:
Non so come le quote fossero divise, perché c'è anche il fratello, il padre e la madre. Avevo solo sentito dire che lei aveva investito tutta l'eredità dei genitori nell'acquisto di una parte consistente di quote dell'azienda. Se avesse avuto la maggioranza in caso di separazione forse i Logli avrebbero avuto qualche difficoltà. Dipende poi come si mettevamo le cose, magari saputo che l'amante era Sara , Roberta avrebbe potuto mettersi di traverso anche nell'autoscuola, e non solo per casa e affidamento figli.


E io ribadisco: non è corretto scrivere che i caso di separazione RR si sarebbe tenuta casa e azienda, in quanto una probabile vertenza tra i coniugi su questo punto è materia di un giudizio altro e diverso da quello di separazione.
Top
Anonymous4



Registrato: 22/05/14 15:05
Messaggi: 689

MessaggioInviato: Mar Nov 18, 2014 1:26 pm    Oggetto: Rispondi citando

Lo so, e non era quello che intendevo. Se Roberta, infuriata dopo avere scoperto che suo marito aveva un amante e per di più era Sara la finta amica, baby sitter dei figli, e impiegata nell'autoscuola, ripeto avrebbe potuto mettersi di traverso e creare difficoltà nella gestione del lavoro. Lo so per esperienza avendo fatto parte e facendo parte di consigli di amministrazione di varie aziende. Ne ho viste di cotte e di crude, soprattutto in un caso analogo la moglie ha fatto valere le sue azioni e ha creato problemi al marito e alla famiglia del marito in azienda. Sono cose che succedono, non penso che AL così freddo e programmatore non ci avesse pensato.
Dunque la moglie avrebbe potuto creare non pochi problemi sia sul fronte famigliare che su quello lavorativo, forte delle azioni in suo possesso.
Top
Profilo Invia messaggio privato
gugly
Ospite





MessaggioInviato: Mar Nov 18, 2014 1:31 pm    Oggetto: Rispondi citando Modifica/Cancella messaggio

Lizzy ha scritto:
Lo so, e non era quello che intendevo. Se Roberta, infuriata dopo avere scoperto che suo marito aveva un amante e per di più era Sara la finta amica, baby sitter dei figli, e impiegata nell'autoscuola, ripeto avrebbe potuto mettersi di traverso e creare difficoltà nella gestione del lavoro. Lo so per esperienza avendo fatto parte e facendo parte di consigli di amministrazione di varie aziende. Ne ho viste di cotte e di crude, soprattutto in un caso analogo la moglie ha fatto valere le sue azioni e ha creato problemi al marito e alla famiglia del marito in azienda. Sono cose che succedono, non penso che AL così freddo e programmatore non ci avesse pensato.
Dunque la moglie avrebbe potuto creare non pochi problemi sia sul fronte famigliare che su quello lavorativo, forte delle azioni in suo possesso.
ù


Boh, non sappiamo nemmeno di che tipo di azienda stiamo parlando e di quante azioni possedesse RR....trattandosi di un'autoscuola sono più propensa a pensare ad una società di persone, ma tutto è possibile, qualcuno conosce l'intestazione sociale dell'autoscuola?

Nella mia esperienza in caso di separazioni ho visto per lo più mogli che lavoravano tanto nell'azienda nel marito ma non avevano effettive intestazioni, per lo più lavoravano gratis et amore dei (=al nero); al momento di rivendicare il giusto compenso, note dolenti ovviamente.

In ogni caso,in mancanza di prove che colleghino in modo ragionevole quando non effettivo AL all'omicidio della moglie siam sempre nel caso delle ipotesi.
Top
Totoro



Registrato: 30/04/14 10:24
Messaggi: 4356
Residenza: Senza fissa dimora

MessaggioInviato: Mar Nov 18, 2014 2:52 pm    Oggetto: Rispondi citando

Lizzy
Citazione:
Dunque la moglie avrebbe potuto creare non pochi problemi sia sul fronte famigliare che su quello lavorativo, forte delle azioni in suo possesso.
Lizzy, non stiamo parlando di una SPA, credo che l'autoscuola fosse una semplice SNC, quindi ci sarà una % di proprietà dell'autoscuola da spartire che, come diceva gugly, verrà gestita in un procedimento a parte, ma che credo possa cmq anche rimanere invariata.
Quello che cercavo di esprimere è che al di là della difficoltà 'tecnica', non vedo una particolare difficoltà 'finanziaria' di AL nel separarsi eventualmente da RR. Vedo semmai una difficoltà 'emotiva', se vogliamo, per RR se avesse deciso di percorrere questa strada poichè, cmq, lei è legata a doppio filo con i Logli, autoscuola ed abitazione, e tale situazione sarebbe perdurata anche nel caso di separazione. La casa sarebbe rimasta quella, l'autoscuola, lo stesso, a meno che RR non decidesse di liquidare le sue quote, ma credo che AL non sia obbligato a rilevarle, a meno che non sussistano precise condizioni.
Tot.

_________________
'Le Ombre non sono meno importanti della Luce'

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato
valered



Registrato: 20/06/14 10:49
Messaggi: 706

MessaggioInviato: Mar Nov 18, 2014 2:55 pm    Oggetto: Rispondi citando

Autoscuola Futura Di Logli V. & C. Sas

E' una semplice SaS. comunque è inutile cercare il movente, servono prove, tracce, o il corpo... Ma allo stato non vedo nessuna delle tre cose.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Silvialaura



Registrato: 27/06/11 10:25
Messaggi: 13986

MessaggioInviato: Mar Nov 18, 2014 6:04 pm    Oggetto: Rispondi citando

Se l'Autoscula è "di Logli V. & C." credo che il socio di maggioranza sia Logli padre.

Ora, è vero che ci sono stati anche suoceri che hanno ammazzato le nuore alla vigilia della separazione con assegnazione della casa, però se le intercettazioni ambientali che ci hanno fatto conoscere servono a una cosa, è che Logli padre ne sa meno di noi di quel che è successo.

_________________
<i>"Ma che date i numeri al lotto, qui son tutti grulli da manicomio!"</i>
Top
Profilo Invia messaggio privato
rori



Registrato: 03/08/14 23:50
Messaggi: 360

MessaggioInviato: Dom Nov 30, 2014 8:56 pm    Oggetto: Rispondi citando

Non è il socio di maggioranza. È il socio illimitatamente responsabile e con poteri decisionali (accomandatario). Suo è il rischio aziendale.
L'accomandanti o gli accomandanti non hanno poteri nella gestione aziendale ma partecipano agli utili, essendo dei soci che hanno investito del capitale (e solo quel capitale rischiano).
Top
Profilo Invia messaggio privato
Silvialaura



Registrato: 27/06/11 10:25
Messaggi: 13986

MessaggioInviato: Dom Nov 30, 2014 10:37 pm    Oggetto: Rispondi citando

Quindi Roberta avrebbe potuto vendere la sua quota a qualcun altro, oppure ottenere la chiusura e liquidazione dell'azienda?

_________________
<i>"Ma che date i numeri al lotto, qui son tutti grulli da manicomio!"</i>
Top
Profilo Invia messaggio privato
gugly
Ospite





MessaggioInviato: Dom Nov 30, 2014 10:42 pm    Oggetto: Rispondi citando Modifica/Cancella messaggio

Silvialaura ha scritto:
Quindi Roberta avrebbe potuto vendere la sua quota a qualcun altro, oppure ottenere la chiusura e liquidazione dell'azienda?



Non ci sono quote, forse RR avrebbe potuto farsi liquidare il capitale inizialmente investito, ma bisognerebbe vedere le carte per fare ipotesi sicure; è più probabile che RR avrebbe potuto minacciare il marito di chiamare la Finanza per far esaminare eventuale contabilità "allegra".
Top
Silvialaura



Registrato: 27/06/11 10:25
Messaggi: 13986

MessaggioInviato: Dom Nov 30, 2014 10:48 pm    Oggetto: Rispondi citando

Semmai avrebbe minacciato il suocero... e si sarebbe anche danneggiata da sola.

_________________
<i>"Ma che date i numeri al lotto, qui son tutti grulli da manicomio!"</i>
Top
Profilo Invia messaggio privato
Anonymous4



Registrato: 22/05/14 15:05
Messaggi: 689

MessaggioInviato: Lun Dic 01, 2014 12:50 am    Oggetto: Rispondi citando

Per quanto vale a Quarto Gardo hanno detto che Roberta possedeva il 50% delle quote dell'auto scuola.
Top
Profilo Invia messaggio privato
rori



Registrato: 03/08/14 23:50
Messaggi: 360

MessaggioInviato: Lun Dic 01, 2014 11:28 pm    Oggetto: Rispondi citando

Una separazione in un quadro simile non è mai semplice da gestire. Per nessuna delle parti.
Tanto più quando ci si lascia con rancore.

Pare che RR avesse fatto delle ricerche di internet per vedere come tutelare i suoi interessi.
E comunque l'impressione è che il movente economico potesse essere perfino prevalente rispetto a quello passionale.

Certo che poi pensare a un omicidio per non imbarcarsi in una costosa separazione.... Non so, a me sembra un'enormità. Ma a quanto pare non sarebbe né il primo né l'ultimo caso.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Delitti e misteri Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
Vai a Precedente  1, 2, 3 ... 160, 161, 162, 163  Successivo
Pagina 161 di 163

 
Vai a:  
Puoi inserire nuovi argomenti
Puoi rispondere a tutti gli argomenti
Puoi modificare i tuoi messaggi
Puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e

Cerca solo in mostrodifirenze.forumup.it


Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa - Auto ICRA

Page generation time: 0.31