Indice del forum IL MOSTRO DI FIRENZE
FORUM SU DELITTI SERIALI, CRONACA NERA ED ALTRO ANCORA
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

La mia teoria sul mostro
Vai a 1, 2, 3 ... 10, 11, 12  Successivo
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Le ipotesi
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Ads






Inviato: Lun Ago 21, 2017 4:25 am    Oggetto: Ads

Top
violator71



Registrato: 13/04/14 23:13
Messaggi: 9

MessaggioInviato: Sab Apr 19, 2014 12:43 am    Oggetto: La mia teoria sul mostro Rispondi citando

Ciao ragazzi, devo dire che leggere i post presenti sul forum è molto istruttivo per le idee e le informazioni che si riescono a ricavare. P er quanto mi riguarda sono sempre stato convinto che il mdf fosse uno solo e che al massimo i vari Pacciani and co.potevano aver vistoo saputo qualcosa. La mia convinzione deriva dal fatto che innanzitutto nei vari saggi sui serial killer che ho letto(soprattutto quello di De Luca, il piû completo ed esaustivo) il modus operandi del mostro appartiene ad una categoria, quella del predatore feticista, che ha avuto purtroppo molti esponenti sia in Usa che in europa , e che si adatta perfettamente al caso di Firenze infatti secondo me, il mostro sceglieva le sue vittime , le pedinava controllava il posto dove la coppia era solita appartarsi, e si predisponeva la via di fuga. In questo modo aveva il modo di avere sotto controllo la situazione sotto ogni punto di vista. Per quanto riguarda su chi potesse essere , io sono convinto che l omicidio cruciale sia il primo quello del 1974. In quella occasione infatti il mostro fa una cosa che non farà più nelle volte successive, oltre a mettere il tralcio di vite nella [CENSORED] della ragazza( come massima espressione di spregio)la accoltellerá 94 volte ( in modo piû o meno leggero ) segno di una rabbia incontrollabile, dopo aver praticamente scaricato la [CENSORED] sul ragazzo. Secondo me il serial killer e la ragazza si conoscevano, magari in modo marginale , tra l altro ho sentito la testimonianza resa dalla mamma di Stefania che ha detto che la ragazza aveva iniziato a lavorare pochi mesi prima , quindi è anche possibile che avesse conosciuto il mostro in ambito lavorativo. Poi probabilmente il mostro ha avuto un periodo di relativa tranquillità forse dovuta ad una relazione e poi magari alla fine di essa è esplosa la sua psicosi. Voi che ne pensate?
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Mercuzio



Registrato: 10/06/10 14:47
Messaggi: 7246

MessaggioInviato: Sab Apr 19, 2014 9:00 am    Oggetto: Re: La mia teoria sul mostro Rispondi citando

violator71 ha scritto:
Ciao ragazzi, devo dire che leggere i post presenti sul forum è molto istruttivo per le idee e le informazioni che si riescono a ricavare. P er quanto mi riguarda sono sempre stato convinto che il mdf fosse uno solo e che al massimo i vari Pacciani and co.potevano aver vistoo saputo qualcosa. La mia convinzione deriva dal fatto che innanzitutto nei vari saggi sui serial killer che ho letto(soprattutto quello di De Luca, il piû completo ed esaustivo) il modus operandi del mostro appartiene ad una categoria, quella del predatore feticista, che ha avuto purtroppo molti esponenti sia in Usa che in europa , e che si adatta perfettamente al caso di Firenze infatti secondo me, il mostro sceglieva le sue vittime , le pedinava controllava il posto dove la coppia era solita appartarsi, e si predisponeva la via di fuga. In questo modo aveva il modo di avere sotto controllo la situazione sotto ogni punto di vista. Per quanto riguarda su chi potesse essere , io sono convinto che l omicidio cruciale sia il primo quello del 1974. In quella occasione infatti il mostro fa una cosa che non farà più nelle volte successive, oltre a mettere il tralcio di vite nella [CENSORED] della ragazza( come massima espressione di spregio)la accoltellerá 94 volte ( in modo piû o meno leggero ) segno di una rabbia incontrollabile, dopo aver praticamente scaricato la [CENSORED] sul ragazzo. Secondo me il serial killer e la ragazza si conoscevano, magari in modo marginale , tra l altro ho sentito la testimonianza resa dalla mamma di Stefania che ha detto che la ragazza aveva iniziato a lavorare pochi mesi prima , quindi è anche possibile che avesse conosciuto il mostro in ambito lavorativo. Poi probabilmente il mostro ha avuto un periodo di relativa tranquillità forse dovuta ad una relazione e poi magari alla fine di essa è esplosa la sua psicosi. Voi che ne pensate?


Guarda, suppergiù è la mia, anche se ultimamente sto cominciando ad avere una conversione paccianiana. Ciò non toglie che il processo Pacciani non mi sia piaciuto.

_________________
There are more things in heaven and earth, Horatio,
Than are dreamt of in your philosophy.
Top
Profilo Invia messaggio privato
violator71



Registrato: 13/04/14 23:13
Messaggi: 9

MessaggioInviato: Sab Apr 19, 2014 10:10 am    Oggetto: Re: La mia teoria sul mostro Rispondi citando

Mercuzio ha scritto:
violator71 ha scritto:
Ciao ragazzi, devo dire che leggere i post presenti sul forum è molto istruttivo per le idee e le informazioni che si riescono a ricavare. P er quanto mi riguarda sono sempre stato convinto che il mdf fosse uno solo e che al massimo i vari Pacciani and co.potevano aver vistoo saputo qualcosa. La mia convinzione deriva dal fatto che innanzitutto nei vari saggi sui serial killer che ho letto(soprattutto quello di De Luca, il piû completo ed esaustivo) il modus operandi del mostro appartiene ad una categoria, quella del predatore feticista, che ha avuto purtroppo molti esponenti sia in Usa che in europa , e che si adatta perfettamente al caso di Firenze infatti secondo me, il mostro sceglieva le sue vittime , le pedinava controllava il posto dove la coppia era solita appartarsi, e si predisponeva la via di fuga. In questo modo aveva il modo di avere sotto controllo la situazione sotto ogni punto di vista. Per quanto riguarda su chi potesse essere , io sono convinto che l omicidio cruciale sia il primo quello del 1974. In quella occasione infatti il mostro fa una cosa che non farà più nelle volte successive, oltre a mettere il tralcio di vite nella [CENSORED] della ragazza( come massima espressione di spregio)la accoltellerá 94 volte ( in modo piû o meno leggero ) segno di una rabbia incontrollabile, dopo aver praticamente scaricato la [CENSORED] sul ragazzo. Secondo me il serial killer e la ragazza si conoscevano, magari in modo marginale , tra l altro ho sentito la testimonianza resa dalla mamma di Stefania che ha detto che la ragazza aveva iniziato a lavorare pochi mesi prima , quindi è anche possibile che avesse conosciuto il mostro in ambito lavorativo. Poi probabilmente il mostro ha avuto un periodo di relativa tranquillità forse dovuta ad una relazione e poi magari alla fine di essa è esplosa la sua psicosi. Voi che ne pensate?


Guarda, suppergiù è la mia, anche se ultimamente sto cominciando ad avere una conversione paccianiana. Ciò non toglie che il processo Pacciani non mi sia piaciuto.



Perché ti sei convertito alla pista Pacciani?
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Nostalgico



Registrato: 15/02/14 13:36
Messaggi: 10

MessaggioInviato: Sab Apr 19, 2014 11:16 am    Oggetto: Re: La mia teoria sul mostro Rispondi citando

violator71 ha scritto:
Ciao ragazzi, devo dire che leggere i post presenti sul forum è molto istruttivo per le idee e le informazioni che si riescono a ricavare. P er quanto mi riguarda sono sempre stato convinto che il mdf fosse uno solo e che al massimo i vari Pacciani and co.potevano aver vistoo saputo qualcosa. La mia convinzione deriva dal fatto che innanzitutto nei vari saggi sui serial killer che ho letto(soprattutto quello di De Luca, il piû completo ed esaustivo) il modus operandi del mostro appartiene ad una categoria, quella del predatore feticista, che ha avuto purtroppo molti esponenti sia in Usa che in europa , e che si adatta perfettamente al caso di Firenze infatti secondo me, il mostro sceglieva le sue vittime , le pedinava controllava il posto dove la coppia era solita appartarsi, e si predisponeva la via di fuga. In questo modo aveva il modo di avere sotto controllo la situazione sotto ogni punto di vista. Per quanto riguarda su chi potesse essere , io sono convinto che l omicidio cruciale sia il primo quello del 1974. In quella occasione infatti il mostro fa una cosa che non farà più nelle volte successive, oltre a mettere il tralcio di vite nella [CENSORED] della ragazza( come massima espressione di spregio)la accoltellerá 94 volte ( in modo piû o meno leggero ) segno di una rabbia incontrollabile, dopo aver praticamente scaricato la [CENSORED] sul ragazzo. Secondo me il serial killer e la ragazza si conoscevano, magari in modo marginale , tra l altro ho sentito la testimonianza resa dalla mamma di Stefania che ha detto che la ragazza aveva iniziato a lavorare pochi mesi prima , quindi è anche possibile che avesse conosciuto il mostro in ambito lavorativo. Poi probabilmente il mostro ha avuto un periodo di relativa tranquillità forse dovuta ad una relazione e poi magari alla fine di essa è esplosa la sua psicosi. Voi che ne pensate?


Tutto qui? Cool
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
violator71



Registrato: 13/04/14 23:13
Messaggi: 9

MessaggioInviato: Sab Apr 19, 2014 1:15 pm    Oggetto: Rispondi citando

Beh si tutto qui, ma non mi sembra cosi' poco, visto che , se all eopca dei fatti avessero scavato meglio nell'ambiente lavorativo o tra le "conoscenze di Stefania " avrebbero sicuramente potuto trovare qualcosa, e anche se sono passati anni qualcosa si potrebbe fare ancora adesso.... Oltretutto non ci si sarebbe perso tempo verso fantasiose, a mio parere, piste esoteriche e quant'altro. guarda ad esempio il caso dell'omicidio della Filo Della Torre, avevano scomodato di tutto, dal vicino fuori di testa fino al sisde e ai servizi segreti poi per scoprire che l'omicida era il maggiordomo.....
Le cose piu' semplici molte volte sono quelle giuste...... imho Wink
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Badiani



Registrato: 11/07/09 13:43
Messaggi: 416

MessaggioInviato: Sab Apr 19, 2014 4:24 pm    Oggetto: Rispondi citando

Violator,

io credo che hai centrato il punto della storia, il 74 è certamente la chiave di tutto, fra l'altro Stefania lavorava nel settore tessile nella zona di S.Iacopino che è stato la zona con cui molte ragazze avevano avuto a che fare o per lavoro o residenza.(casa Cambi, e se vogliamo includere le morti sospette di Ciabani,Escobar,Caltabellotta.)
Credo anch'io che nel 74 il killer aveva una conoscenza di qualche tipo con la vittima e questo farebbe propendere per un coetaneo o poco più.
Resta da legare tutto questo con la [CENSORED] del 68', e quì il cerchio si ristringe molto, ma nessuno dei possibili sospetti era così giovane nel 74, per esempio Salvatore Vinci aveva 39 anni.

_________________
B.
Top
Profilo Invia messaggio privato
salbaneo



Registrato: 13/06/12 21:02
Messaggi: 926
Residenza: veneto

MessaggioInviato: Sab Apr 19, 2014 9:28 pm    Oggetto: Rispondi citando

Pensate che nel 1974 volesse davvero uccidere o solo spaventare?

_________________
Arrendetevi, siete circondati !!!
Top
Profilo Invia messaggio privato
mmax



Registrato: 24/02/09 20:08
Messaggi: 290

MessaggioInviato: Dom Apr 20, 2014 12:47 am    Oggetto: Rispondi citando

salbaneo ha scritto:
Pensate che nel 1974 volesse davvero uccidere o solo spaventare?

Solo spaventare. Poi gli sono partite 90 e passa coltellate mentre puliva il coltello.
Top
Profilo Invia messaggio privato
violator71



Registrato: 13/04/14 23:13
Messaggi: 9

MessaggioInviato: Dom Apr 20, 2014 12:55 am    Oggetto: Rispondi citando

Badiani ha scritto:
Violator,

io credo che hai centrato il punto della storia, il 74 è certamente la chiave di tutto, fra l'altro Stefania lavorava nel settore tessile nella zona di S.Iacopino che è stato la zona con cui molte ragazze avevano avuto a che fare o per lavoro o residenza.(casa Cambi, e se vogliamo includere le morti sospette di Ciabani,Escobar,Caltabellotta.)
Credo anch'io che nel 74 il killer aveva una conoscenza di qualche tipo con la vittima e questo farebbe propendere per un coetaneo o poco più.
Resta da legare tutto questo con la [CENSORED] del 68', e quì il cerchio si ristringe molto, ma nessuno dei possibili sospetti era così giovane nel 74, per esempio Salvatore Vinci aveva 39 anni.


Ciao Badiani,
Sono d'accordissimo con te, infatti anch'io ho pensato al fatto che il mostro doveva avere piú o meno l'età della ragazza( quindi dai 19 ai 20 e qualcosa) quindi essere nato verso il 1950 . Con queste premesse e con il fatto come dici tu che molte altre ragazze hanno gravitato intorno a quella zona dove lavorava Stefania, si poteva sicuramente fare molto di più all' epoca dei fatti e il campo si sarebbe ristretto moltissimo ( immaginando che la teoria sia esatta).... Poi i sono abbastanza convinto che il vero mostro non sia mai entrato , o magari sia stato soltanto sfiorato,dalle indagini...Come dici tu bisogna legare la [CENSORED] al sk e qui bisognerebbe conoscere le persone con quell' età nel 1974 che lavoravano o avevano a che fare con la ditta in cui lavorava Stefania e vedere se ci sono dei riscontri...
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Mercuzio



Registrato: 10/06/10 14:47
Messaggi: 7246

MessaggioInviato: Dom Apr 20, 2014 6:42 am    Oggetto: Re: La mia teoria sul mostro Rispondi citando

violator71 ha scritto:
Mercuzio ha scritto:
violator71 ha scritto:
Ciao ragazzi, devo dire che leggere i post presenti sul forum è molto istruttivo per le idee e le informazioni che si riescono a ricavare. P er quanto mi riguarda sono sempre stato convinto che il mdf fosse uno solo e che al massimo i vari Pacciani and co.potevano aver vistoo saputo qualcosa. La mia convinzione deriva dal fatto che innanzitutto nei vari saggi sui serial killer che ho letto(soprattutto quello di De Luca, il piû completo ed esaustivo) il modus operandi del mostro appartiene ad una categoria, quella del predatore feticista, che ha avuto purtroppo molti esponenti sia in Usa che in europa , e che si adatta perfettamente al caso di Firenze infatti secondo me, il mostro sceglieva le sue vittime , le pedinava controllava il posto dove la coppia era solita appartarsi, e si predisponeva la via di fuga. In questo modo aveva il modo di avere sotto controllo la situazione sotto ogni punto di vista. Per quanto riguarda su chi potesse essere , io sono convinto che l omicidio cruciale sia il primo quello del 1974. In quella occasione infatti il mostro fa una cosa che non farà più nelle volte successive, oltre a mettere il tralcio di vite nella [CENSORED] della ragazza( come massima espressione di spregio)la accoltellerá 94 volte ( in modo piû o meno leggero ) segno di una rabbia incontrollabile, dopo aver praticamente scaricato la [CENSORED] sul ragazzo. Secondo me il serial killer e la ragazza si conoscevano, magari in modo marginale , tra l altro ho sentito la testimonianza resa dalla mamma di Stefania che ha detto che la ragazza aveva iniziato a lavorare pochi mesi prima , quindi è anche possibile che avesse conosciuto il mostro in ambito lavorativo. Poi probabilmente il mostro ha avuto un periodo di relativa tranquillità forse dovuta ad una relazione e poi magari alla fine di essa è esplosa la sua psicosi. Voi che ne pensate?


Guarda, suppergiù è la mia, anche se ultimamente sto cominciando ad avere una conversione paccianiana. Ciò non toglie che il processo Pacciani non mi sia piaciuto.



Perché ti sei convertito alla pista Pacciani?


Non sono convertito; ci sto pensando. Forse il personaggio era più complesso di quanto pensassi, e spaventosamente intelligente e furbo. Diciamo che lo reinserisco tra i sospetti, come mostro singolo però.

_________________
There are more things in heaven and earth, Horatio,
Than are dreamt of in your philosophy.
Top
Profilo Invia messaggio privato
salbaneo



Registrato: 13/06/12 21:02
Messaggi: 926
Residenza: veneto

MessaggioInviato: Dom Apr 20, 2014 9:34 am    Oggetto: Rispondi citando

mmax ha scritto:
salbaneo ha scritto:
Pensate che nel 1974 volesse davvero uccidere o solo spaventare?

Solo spaventare. Poi gli sono partite 90 e passa coltellate mentre puliva il coltello.

???

_________________
Arrendetevi, siete circondati !!!
Top
Profilo Invia messaggio privato
Canutt



Registrato: 30/11/11 17:07
Messaggi: 40

MessaggioInviato: Dom Apr 20, 2014 10:29 am    Oggetto: Rispondi citando

Nel libro di Filasto' si fa cenno alla confidenza fatta da Stefania Pettini ad una amica, il giorno della sia morte, su uno spiacevole incontro avuto da con uno sconosciuto. Anche Pia Rontini e Susanna Cambi furono vittime di episodi simili.
Top
Profilo Invia messaggio privato
omarquatar



Registrato: 16/07/11 14:42
Messaggi: 1437

MessaggioInviato: Dom Apr 20, 2014 11:39 am    Oggetto: Rispondi citando

Canutt ha scritto:
Nel libro di Filasto' si fa cenno alla confidenza fatta da Stefania Pettini ad una amica, il giorno della sia morte, su uno spiacevole incontro avuto da con uno sconosciuto. Anche Pia Rontini e Susanna Cambi furono vittime di episodi simili.


purtroppo l'episodio, riferito da una cugina della vittima, si riferisce a "mesi prima del delitto" (data indeterminata).

_________________
Ah! Difettivi sillogismi...

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato
JAP



Registrato: 23/04/13 15:41
Messaggi: 964

MessaggioInviato: Dom Apr 20, 2014 12:56 pm    Oggetto: Re: La mia teoria sul mostro Rispondi citando

Mercuzio ha scritto:
violator71 ha scritto:
Mercuzio ha scritto:
violator71 ha scritto:
Ciao ragazzi, devo dire che leggere i post presenti sul forum è molto istruttivo per le idee e le informazioni che si riescono a ricavare. P er quanto mi riguarda sono sempre stato convinto che il mdf fosse uno solo e che al massimo i vari Pacciani and co.potevano aver vistoo saputo qualcosa. La mia convinzione deriva dal fatto che innanzitutto nei vari saggi sui serial killer che ho letto(soprattutto quello di De Luca, il piû completo ed esaustivo) il modus operandi del mostro appartiene ad una categoria, quella del predatore feticista, che ha avuto purtroppo molti esponenti sia in Usa che in europa , e che si adatta perfettamente al caso di Firenze infatti secondo me, il mostro sceglieva le sue vittime , le pedinava controllava il posto dove la coppia era solita appartarsi, e si predisponeva la via di fuga. In questo modo aveva il modo di avere sotto controllo la situazione sotto ogni punto di vista. Per quanto riguarda su chi potesse essere , io sono convinto che l omicidio cruciale sia il primo quello del 1974. In quella occasione infatti il mostro fa una cosa che non farà più nelle volte successive, oltre a mettere il tralcio di vite nella [CENSORED] della ragazza( come massima espressione di spregio)la accoltellerá 94 volte ( in modo piû o meno leggero ) segno di una rabbia incontrollabile, dopo aver praticamente scaricato la [CENSORED] sul ragazzo. Secondo me il serial killer e la ragazza si conoscevano, magari in modo marginale , tra l altro ho sentito la testimonianza resa dalla mamma di Stefania che ha detto che la ragazza aveva iniziato a lavorare pochi mesi prima , quindi è anche possibile che avesse conosciuto il mostro in ambito lavorativo. Poi probabilmente il mostro ha avuto un periodo di relativa tranquillità forse dovuta ad una relazione e poi magari alla fine di essa è esplosa la sua psicosi. Voi che ne pensate?


Guarda, suppergiù è la mia, anche se ultimamente sto cominciando ad avere una conversione paccianiana. Ciò non toglie che il processo Pacciani non mi sia piaciuto.



Perché ti sei convertito alla pista Pacciani?


Non sono convertito; ci sto pensando. Forse il personaggio era più complesso di quanto pensassi, e spaventosamente intelligente e furbo. Diciamo che lo reinserisco tra i sospetti, come mostro singolo però.


Bè, nel periodo di Quaresima, oggi Pasqua, una semi-conversione non è male.
Certo tu mi insegni che la conversione dura una vita intera. Chissà...
Happy Easter, JAP

_________________
Solo il bene è profondo, il male è banale. (Hannah Arendt)
Top
Profilo Invia messaggio privato
JAP



Registrato: 23/04/13 15:41
Messaggi: 964

MessaggioInviato: Dom Apr 20, 2014 12:57 pm    Oggetto: Rispondi citando

salbaneo ha scritto:
mmax ha scritto:
salbaneo ha scritto:
Pensate che nel 1974 volesse davvero uccidere o solo spaventare?

Solo spaventare. Poi gli sono partite 90 e passa coltellate mentre puliva il coltello.

???


Scusa salbaneo ma te la sei cercata.
Happy Easter,JAP

_________________
Solo il bene è profondo, il male è banale. (Hannah Arendt)
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Le ipotesi Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
Vai a 1, 2, 3 ... 10, 11, 12  Successivo
Pagina 1 di 12

 
Vai a:  
Puoi inserire nuovi argomenti
Puoi rispondere a tutti gli argomenti
Puoi modificare i tuoi messaggi
Puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e

Cerca solo in mostrodifirenze.forumup.it


Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa - Auto ICRA

Page generation time: 0.193