Indice del forum IL MOSTRO DI FIRENZE
FORUM SU DELITTI SERIALI, CRONACA NERA ED ALTRO ANCORA
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

La mia teoria sul mostro
Vai a Precedente  1, 2, 3 ... , 10, 11, 12  Successivo
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Le ipotesi
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Ads






Inviato: Dom Ago 20, 2017 3:30 pm    Oggetto: Ads

Top
Mercuzio



Registrato: 10/06/10 14:47
Messaggi: 7246

MessaggioInviato: Mer Set 17, 2014 12:06 pm    Oggetto: Rispondi citando

La Rinascente ha scritto:
Ma perché ogni santa volta che arrivano dei nuovi utenti, che hanno letto solo 2-3 romanzi o hanno visto solo la Fiction, dobbiamo rispiegare da capo quello che ormai è dato assodato per tutti (tranne che per Granata), ossia che l'arma che sparò nel 1968, sparò ancora nel 1974 e poi nella serie maniacale 1981-85?

Rilancio l'idea di Bruchetto di aprire un topic evidenziato con tutte le FAQ, in modo che ogni volta non si ricominci tutto da capo...
E poi chiudere anche diverse discussioni, doppioni, triploni, o troppo fantasiose (sulle teorie della Carlizzi, o dei quell'altro matto mezzo fascista...), se non altro per rispetto nei confronti delle vittime bisognerebbe mantenere un livello maggiore di sobrietà.


Mettere insieme le F.A.Q. è un lavoro estremamente complesso per la stessa natura della materia. Ma alcuni "must read first" - da leggere prima di postare - si potrebbero estrapolare dagli stessi thread presenti.

Concordo che arginare l'ormai diffusa leggenda metropolitana della "sostituzione" del materiale balistico del 1968 è purtroppo una fatica di Sisifo.

_________________
There are more things in heaven and earth, Horatio,
Than are dreamt of in your philosophy.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Hari Seldon



Registrato: 18/07/14 19:26
Messaggi: 53

MessaggioInviato: Mer Set 17, 2014 12:15 pm    Oggetto: Rispondi citando

Mercuzio ha scritto:
La Rinascente ha scritto:
Ma perché ogni santa volta che arrivano dei nuovi utenti, che hanno letto solo 2-3 romanzi o hanno visto solo la Fiction, dobbiamo rispiegare da capo quello che ormai è dato assodato per tutti (tranne che per Granata), ossia che l'arma che sparò nel 1968, sparò ancora nel 1974 e poi nella serie maniacale 1981-85?

Rilancio l'idea di Bruchetto di aprire un topic evidenziato con tutte le FAQ, in modo che ogni volta non si ricominci tutto da capo...
E poi chiudere anche diverse discussioni, doppioni, triploni, o troppo fantasiose (sulle teorie della Carlizzi, o dei quell'altro matto mezzo fascista...), se non altro per rispetto nei confronti delle vittime bisognerebbe mantenere un livello maggiore di sobrietà.


Mettere insieme le F.A.Q. è un lavoro estremamente complesso per la stessa natura della materia. Ma alcuni "must read first" - da leggere prima di postare - si potrebbero estrapolare dagli stessi thread presenti.

Concordo che arginare l'ormai diffusa leggenda metropolitana della "sostituzione" del materiale balistico del 1968 è purtroppo una fatica di Sisifo.


Ci terrei a puntualizzare che io ho il massimo rispetto delle vittime, quindi mi spiace che la pensiate così. Secondo non ho letto 2-3 romanzi ma ho letto diversi libri sulla vicenda, ma anche se fosse non posso discutere con voi una teoria? Non ho mica detto che il mostro di Firenze è Topolino. Comunque se vi irrita così tanto non ne parlo più, non so che dirvi Smile
Top
Profilo Invia messaggio privato
La Rinascente



Registrato: 24/02/10 20:14
Messaggi: 4509

MessaggioInviato: Mer Set 17, 2014 1:21 pm    Oggetto: Rispondi citando

Hari Seldon ha scritto:
Mercuzio ha scritto:
La Rinascente ha scritto:
Ma perché ogni santa volta che arrivano dei nuovi utenti, che hanno letto solo 2-3 romanzi o hanno visto solo la Fiction, dobbiamo rispiegare da capo quello che ormai è dato assodato per tutti (tranne che per Granata), ossia che l'arma che sparò nel 1968, sparò ancora nel 1974 e poi nella serie maniacale 1981-85?

Rilancio l'idea di Bruchetto di aprire un topic evidenziato con tutte le FAQ, in modo che ogni volta non si ricominci tutto da capo...
E poi chiudere anche diverse discussioni, doppioni, triploni, o troppo fantasiose (sulle teorie della Carlizzi, o dei quell'altro matto mezzo fascista...), se non altro per rispetto nei confronti delle vittime bisognerebbe mantenere un livello maggiore di sobrietà.


Mettere insieme le F.A.Q. è un lavoro estremamente complesso per la stessa natura della materia. Ma alcuni "must read first" - da leggere prima di postare - si potrebbero estrapolare dagli stessi thread presenti.

Concordo che arginare l'ormai diffusa leggenda metropolitana della "sostituzione" del materiale balistico del 1968 è purtroppo una fatica di Sisifo.


Ci terrei a puntualizzare che io ho il massimo rispetto delle vittime, quindi mi spiace che la pensiate così. Secondo non ho letto 2-3 romanzi ma ho letto diversi libri sulla vicenda, ma anche se fosse non posso discutere con voi una teoria? Non ho mica detto che il mostro di Firenze è Topolino. Comunque se vi irrita così tanto non ne parlo più, non so che dirvi Smile


Non mi riferivo certo a te, eh! Wink
Pace!
Top
Profilo Invia messaggio privato
Hari Seldon



Registrato: 18/07/14 19:26
Messaggi: 53

MessaggioInviato: Mer Set 17, 2014 8:39 pm    Oggetto: Rispondi citando

La Rinascente ha scritto:
Hari Seldon ha scritto:
Mercuzio ha scritto:
La Rinascente ha scritto:
Ma perché ogni santa volta che arrivano dei nuovi utenti, che hanno letto solo 2-3 romanzi o hanno visto solo la Fiction, dobbiamo rispiegare da capo quello che ormai è dato assodato per tutti (tranne che per Granata), ossia che l'arma che sparò nel 1968, sparò ancora nel 1974 e poi nella serie maniacale 1981-85?

Rilancio l'idea di Bruchetto di aprire un topic evidenziato con tutte le FAQ, in modo che ogni volta non si ricominci tutto da capo...
E poi chiudere anche diverse discussioni, doppioni, triploni, o troppo fantasiose (sulle teorie della Carlizzi, o dei quell'altro matto mezzo fascista...), se non altro per rispetto nei confronti delle vittime bisognerebbe mantenere un livello maggiore di sobrietà.


Mettere insieme le F.A.Q. è un lavoro estremamente complesso per la stessa natura della materia. Ma alcuni "must read first" - da leggere prima di postare - si potrebbero estrapolare dagli stessi thread presenti.

Concordo che arginare l'ormai diffusa leggenda metropolitana della "sostituzione" del materiale balistico del 1968 è purtroppo una fatica di Sisifo.


Ci terrei a puntualizzare che io ho il massimo rispetto delle vittime, quindi mi spiace che la pensiate così. Secondo non ho letto 2-3 romanzi ma ho letto diversi libri sulla vicenda, ma anche se fosse non posso discutere con voi una teoria? Non ho mica detto che il mostro di Firenze è Topolino. Comunque se vi irrita così tanto non ne parlo più, non so che dirvi Smile


Non mi riferivo certo a te, eh! Wink
Pace!


Grazie cara, in fondo lo sapevo Wink. Era perchè il post sembrava riferito anche a me, nel pensiero di chi lo ha quotato, o sbaglio? Smile
Top
Profilo Invia messaggio privato
Calvino



Registrato: 13/06/11 17:20
Messaggi: 34

MessaggioInviato: Ven Set 19, 2014 4:46 pm    Oggetto: Rispondi citando

Badiani ha scritto:
Violator,

io credo che hai centrato il punto della storia, il 74 è certamente la chiave di tutto, fra l'altro Stefania lavorava nel settore tessile nella zona di S.Iacopino che è stato la zona con cui molte ragazze avevano avuto a che fare o per lavoro o residenza.(casa Cambi, e se vogliamo includere le morti sospette di Ciabani,Escobar,Caltabellotta.)
Credo anch'io che nel 74 il killer aveva una conoscenza di qualche tipo con la vittima e questo farebbe propendere per un coetaneo o poco più.
Resta da legare tutto questo con la [CENSORED] del 68', e quì il cerchio si ristringe molto, ma nessuno dei possibili sospetti era così giovane nel 74, per esempio Salvatore Vinci aveva 39 anni.


Molte cose farebbero pensare che questo sia il primo della serie.
Ma se questo è il primo, come è passata di mano la pistola?
E passata di mano viene utilizzata per delitti così simili a quello del precedente possessore?
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
La Rinascente



Registrato: 24/02/10 20:14
Messaggi: 4509

MessaggioInviato: Ven Set 19, 2014 5:58 pm    Oggetto: Rispondi citando

Badiani ha scritto:
Credo anch'io che nel 74 il killer aveva una conoscenza di qualche tipo con la vittima e questo farebbe propendere per un coetaneo o poco più.
Resta da legare tutto questo con la [CENSORED] del 68', e quì il cerchio si ristringe molto, ma nessuno dei possibili sospetti era così giovane nel 74, per esempio Salvatore Vinci aveva 39 anni.


Non è detto. Anzi proprio Salvatore Vinci, a cui tu, fai riferimento, poteva essere un potenziale conoscente di Stefania Pettini in quanto:

1) SV era un noto frequentatore di discoteche

2) La discoteca [CENSORED] Club di Borgo San Lorenzo, a dispetto del nome, era frequentata oltre che da adolescenti anche da adulti (trentenni e quarantenni): all'epoca Salvatore Vinci aveva 38 anni.

3) Nel 1979, all'età di 43 anni, SV conobbe in discoteca una ragazza di 29 anni che divenne sua amante e poi convivente fino al 1983, nonostante 15 anni di differenza.

4) Infine, sia su Il Messaggero del 17 settembre 1974 che su La Nazione del 18 settembre 1974, viene citata una segnalazione anonima ricevuta dalla polizia che indica in un sardo un uomo che sarebbe stato respinto da Stefania e potrebbe sapere molte cose sul delitto.
Probabilmente la segnalazione fu presa sottogamba perché le indagini erano condotte dai carabinieri, non dalla polizia.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Hari Seldon



Registrato: 18/07/14 19:26
Messaggi: 53

MessaggioInviato: Ven Set 19, 2014 8:03 pm    Oggetto: Rispondi citando

Calvino ha scritto:
Badiani ha scritto:
Violator,

io credo che hai centrato il punto della storia, il 74 è certamente la chiave di tutto, fra l'altro Stefania lavorava nel settore tessile nella zona di S.Iacopino che è stato la zona con cui molte ragazze avevano avuto a che fare o per lavoro o residenza.(casa Cambi, e se vogliamo includere le morti sospette di Ciabani,Escobar,Caltabellotta.)
Credo anch'io che nel 74 il killer aveva una conoscenza di qualche tipo con la vittima e questo farebbe propendere per un coetaneo o poco più.
Resta da legare tutto questo con la [CENSORED] del 68', e quì il cerchio si ristringe molto, ma nessuno dei possibili sospetti era così giovane nel 74, per esempio Salvatore Vinci aveva 39 anni.


Molte cose farebbero pensare che questo sia il primo della serie.
Ma se questo è il primo, come è passata di mano la pistola?
E passata di mano viene utilizzata per delitti così simili a quello del precedente possessore?


Escludendo l'irritante in quanto "impossibile" ipotesi di depistaggio, Wink, perchè pensi che la [CENSORED] sia passata di mano?
Top
Profilo Invia messaggio privato
Vidocq



Registrato: 27/05/13 16:21
Messaggi: 904

MessaggioInviato: Ven Set 19, 2014 8:12 pm    Oggetto: Rispondi citando

violator71 ha scritto:
Badiani ha scritto:
Violator,

io credo che hai centrato il punto della storia, il 74 è certamente la chiave di tutto, fra l'altro Stefania lavorava nel settore tessile nella zona di S.Iacopino che è stato la zona con cui molte ragazze avevano avuto a che fare o per lavoro o residenza.(casa Cambi, e se vogliamo includere le morti sospette di Ciabani,Escobar,Caltabellotta.)
Credo anch'io che nel 74 il killer aveva una conoscenza di qualche tipo con la vittima e questo farebbe propendere per un coetaneo o poco più.
Resta da legare tutto questo con la [CENSORED] del 68', e quì il cerchio si ristringe molto, ma nessuno dei possibili sospetti era così giovane nel 74, per esempio Salvatore Vinci aveva 39 anni.


Ciao Badiani,
Sono d'accordissimo con te, infatti anch'io ho pensato al fatto che il mostro doveva avere piú o meno l'età della ragazza( quindi dai 19 ai 20 e qualcosa) quindi essere nato verso il 1950 . Con queste premesse e con il fatto come dici tu che molte altre ragazze hanno gravitato intorno a quella zona dove lavorava Stefania, si poteva sicuramente fare molto di più all' epoca dei fatti e il campo si sarebbe ristretto moltissimo ( immaginando che la teoria sia esatta).... Poi i sono abbastanza convinto che il vero mostro non sia mai entrato , o magari sia stato soltanto sfiorato,dalle indagini...Come dici tu bisogna legare la [CENSORED] al sk e qui bisognerebbe conoscere le persone con quell' età nel 1974 che lavoravano o avevano a che fare con la ditta in cui lavorava Stefania e vedere se ci sono dei riscontri...

come fate a dire certe cose? a me risulta invece che il tipo che importuno' la Pettini sull'autobus a detta della ragazza ad una sua amica pare fosse sui 35-40 anni...percio' proprio un coetaneo non direi...puo' darsi che io mi sbagli...pero' ricordo di aver letto cosi'
Top
Profilo Invia messaggio privato
hazet.2



Registrato: 23/10/13 23:13
Messaggi: 2431

MessaggioInviato: Ven Set 19, 2014 10:20 pm    Oggetto: Rispondi citando

potreste evidenziare in base a quali evidenze di sopralluogo o di testimonianze il MdF avrebbe dovuto conoscerla?

a me non ne risulta nessuno.

_________________
-

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


-

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato
Vidocq



Registrato: 27/05/13 16:21
Messaggi: 904

MessaggioInviato: Ven Set 19, 2014 11:07 pm    Oggetto: Rispondi citando

La Rinascente ha scritto:
Badiani ha scritto:
Credo anch'io che nel 74 il killer aveva una conoscenza di qualche tipo con la vittima e questo farebbe propendere per un coetaneo o poco più.
Resta da legare tutto questo con la [CENSORED] del 68', e quì il cerchio si ristringe molto, ma nessuno dei possibili sospetti era così giovane nel 74, per esempio Salvatore Vinci aveva 39 anni.


Non è detto. Anzi proprio Salvatore Vinci, a cui tu, fai riferimento, poteva essere un potenziale conoscente di Stefania Pettini in quanto:

1) SV era un noto frequentatore di discoteche

2) La discoteca [CENSORED] Club di Borgo San Lorenzo, a dispetto del nome, era frequentata oltre che da adolescenti anche da adulti (trentenni e quarantenni): all'epoca Salvatore Vinci aveva 38 anni.


3) Nel 1979, all'età di 43 anni, SV conobbe in discoteca una ragazza di 29 anni che divenne sua amante e poi convivente fino al 1983, nonostante 15 anni di differenza.

4) Infine, sia su Il Messaggero del 17 settembre 1974 che su La Nazione del 18 settembre 1974, viene citata una segnalazione anonima ricevuta dalla polizia che indica in un sardo un uomo che sarebbe stato respinto da Stefania e potrebbe sapere molte cose sul delitto.
Probabilmente la segnalazione fu presa sottogamba perché le indagini erano condotte dai carabinieri, non dalla polizia.

certo che questo caso non ha precedenti..adesso al di la di chi fosse il mdf ( ognuno ha la sua convinzione ) ce la misero tutta ( procura e inquirenti ) affinche' si raggiungessero i risultati che oggi sappiamo...prima indagano i carabinieri..poi la polizia...e non senza conflittualita'..e' pazzesco...
Top
Profilo Invia messaggio privato
La Rinascente



Registrato: 24/02/10 20:14
Messaggi: 4509

MessaggioInviato: Ven Set 19, 2014 11:09 pm    Oggetto: Rispondi citando

hazet.2 ha scritto:
potreste evidenziare in base a quali evidenze di sopralluogo o di testimonianze il MdF avrebbe dovuto conoscerla?

a me non ne risulta nessuno.


Per me la segnalazione alla polizia di un sardo che avrebbe disturbato Stefania è stata presa sottogamba dagli inquirenti.
I carabinieri di Borgo San Lorenzo e Firenze condussero malissimo le indagini, proprio MALISSIMO.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Andemat



Registrato: 15/09/14 17:36
Messaggi: 4
Residenza: Pisa

MessaggioInviato: Ven Set 19, 2014 11:34 pm    Oggetto: Rispondi citando

Scusate, risulta a qualcuno (non vorrei averlo sognato) che la povera Stefania P. e la povera Susanna C. passarono un periodo di vacanze ( o più periodi) in una casetta o villetta o fattoria nel Mugello, ed esattamente nei dintorni di Borgo S. Lorenzo, ovviamente in anni diversi ??
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Mercuzio



Registrato: 10/06/10 14:47
Messaggi: 7246

MessaggioInviato: Sab Set 20, 2014 7:59 am    Oggetto: Rispondi citando

La Rinascente ha scritto:
hazet.2 ha scritto:
potreste evidenziare in base a quali evidenze di sopralluogo o di testimonianze il MdF avrebbe dovuto conoscerla?

a me non ne risulta nessuno.


Per me la segnalazione alla polizia di un sardo che avrebbe disturbato Stefania è stata presa sottogamba dagli inquirenti.
I carabinieri di Borgo San Lorenzo e Firenze condussero malissimo le indagini, proprio MALISSIMO.


Non sapevano con chi avevano a che fare, il che un po' li scusa, ed erano abituati ai furtarelli o incidenti stradali. Allora non esistevano - ammesso che esistano ora - squadre specializzate di pronto intervento. In più ci fu l'errore del medico condotto che identificò le ferite come colpi di cacciavite, anziché come colpi di pistola, deviando tutta l'indagine dall'inizio.

Che poi ci sia stato [CENSORED] non c'è dubbio: basta pensare alla grottesca vicenda della "caccia al fumetto" di cui si è parlato parecchio anche su queste pagine. Cosa avrebbe potuto raccontare il povero fumetto è cosa che sa solo chi ideò quella ricerca.

Per il resto, non buttiamogli troppo la croce addosso: Scotland Yard fece un gran [CENSORED] nelle indagini su JtR (costò il posto al Commissario Capo....).

_________________
There are more things in heaven and earth, Horatio,
Than are dreamt of in your philosophy.
Top
Profilo Invia messaggio privato
hazet.2



Registrato: 23/10/13 23:13
Messaggi: 2431

MessaggioInviato: Sab Set 20, 2014 11:06 am    Oggetto: Rispondi citando

La Rinascente ha scritto:
hazet.2 ha scritto:
potreste evidenziare in base a quali evidenze di sopralluogo o di testimonianze il MdF avrebbe dovuto conoscerla?

a me non ne risulta nessuno.

Per me la segnalazione alla polizia di un sardo che avrebbe disturbato Stefania è stata presa sottogamba dagli inquirenti.
I carabinieri di Borgo San Lorenzo e Firenze condussero malissimo le indagini, proprio MALISSIMO.


che nella zona bazzicassero guardoni, a volte anche sfacciati è cosa nota [evito di riportare le citazioni. le trovi nel libro in calce firma].

Per una pre-conoscenza mostro-pettini: non vi sono dati in merito
Per la "presa sottogamba" del "sardo"... ehm, così sottogamba non fu presa.

infatti:
- “Anche la Polizia – Squadra Mobile e la Crminalpol – sta indagando. Gli agenti starebbero cercando una 127 e il conducente, un giovane sardo che, dicono, potrebbe sapere molte cose sul delitto.”
[La Nazione 18 settembre 1974]

- ” i giornali parlano precocemente della ricerca di un possibile testimone: il conducente di una 127 , un “giovane sardo ” che potrebbe sapere molte cose sul delitto, e che con ogni probabilità e' la stessa persona, anche se non di origine sarda, che verrà arrestata a breve”
[Fonte: Cronaca-Nera.it]

- indagando, risalgono alla 127 e ne arrestano il proprietario G.G.

- “il 18 Settembre pomeriggio: Il fermato arriva a Firenze dove inizia
l'interrogatorio da parte del sostituto Persiani.”
[Fonte: Cronaca-Nera.it]

- “il 20 Settembre: l'inconsistenza degli indizi, gli avvocati di G.G., Casabianca e Bianco, fanno istanza per la scarcerazione che arriverà in breve.”
[Fonte: Cronaca-Nera.it].

----Si noti che tale G.G., era “originario di Cosenza” e non sardo, e fu in seguito "riconosciuto estraneo alla vicenda e quindi prosciolto”.

- In realtà, a proposito del “sardo”, vi è anche una ulteriore citazione presente su “Il Messaggero":
"La tesi del delitto passionale ad opera di uno spasimante respinto dalla ragazza va man mano perdendo consistenza, anche se qualche voce pare insistere su questa eventualità. Si dice, infatti, che la polizia avrebbe ricevuto una telefonata anonima che accusava della strage un sardo respinto da Stefania. L'anonimo accusatore avrebbe fatto anche il nome dell'assassino. Dovrebbe però trattarsi di uno scherzo di pessimo gusto, tenuto conto che il nome fornito non è certo sardo e che è comunissimo in Toscana".
[Fonte: Il Messaggero – 17 settembre 1974]

--- fonte de relato non citata...si dice...telefonata anonima... anonimo accusatore... scherzao di pessimo gusto... addirittura il nome fornito, ma che di sardo non ha nulla ed è comunissimo in toscana


gli altri tipi di "testimonianze" in merito a "molestie/pedinamenti" sono:


- “Subito dopo la tragica fine di Stefania, i carabinieri sono venuti a
cercarmi perché in precedenza avevo denunciato di essere stata
seguita da un uomo. “Anche io in passato sono stata seguita da un
bruto. Ma non era quello che poi hanno arrestato”
[fonte: Dichiarazioni di Marta, su “OGGI” ]

---in passato quando, ossia quanto prima del delitto? un bruto chi ? seguita come? e seguita o era una sua impressione ? ed essere seguita come implica che chi la seguì possa essere il mdf?

- “Stefania veniva a lezione di guida da mio figlio”, dice Alfredo
Lombardi. “Proprio il giorno prima che la uccidessero aveva dato
l'esame di teoria. La sera, mentre stava preparandosi ad affrontare
quello di pratica, notai una macchina che la seguiva”
[fonte Dichiarzioni di Alfredo Lombardi, su “OGGI” ]

--- non che la cosa non sia possibile, ma al momento la frase del dichiarante è una pura impressione, ossia è indimostrabile che realmente fosse in atto un "pedinamento". un'auto può benissimo fare lo stess tragitto di un'altra e pure restarle dietro senza superarla proprio in virtù del cartello che indica l'auto come quella di una scuola guida, per non disturbare i patentandi.

poi ci sono le testimonianze palesemetente d anon tener conto:

- “la sera del delitto... SNIP... un'altra coppia che parcheggiava nelle
vicinanze avrebbe riferito che un uomo armato di bastone e
punteruolo s' era aggirato nelle vicinanze.”
[Perizia De Fazio]

--- la testimonianza che cita bastone e soprattutto "punteruolo" è pienamente non credibile.
I giornali e gli inquirenti nell'immediato del delitto infatti avevano scritto che le vittime erano state uccise a colpi di "punteruolo" e non di pistola
[“In un primo momento si era pensato che il decesso di entrambi fosse dovuto a colpi inferti con un'arma bianca, tipo cacciavite o punteruolo” [Sentenza Ognibene ]
Si tratta quindi di "autosuggestione", e quindi non può essere presa per buona


Guardoni molesti in zona ve ne erano. non ci piove.
ma non risultano seri indizi di un "pre-conoscimento" mdf/vittima, nè di una specifca ricerca di quel soggetto. lo stesso dicasi per il "sardo", che agli effetti delle indagini sardo non risultò essere (e poi di sardi cmq in toscano ce ne erano parecchi vista l'immigrazione soprattutto in zona Mugello).
Inoltre è da ricordare che il MdF: si recò sulla "futura" scena del crimine, con già in tasca [CENSORED] e coltello (il che indica già di per sè, una buona approssimazione di predeterminazione ad uccidere), e che uccise a colpi di [CENSORED] le vittime senza dar loro il tempo manco di muoversi (come nei futuri casi) segno anche questo di volontaria scelta "uccidere" di uccidere a priori.

_________________
-

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


-

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato
La Rinascente



Registrato: 24/02/10 20:14
Messaggi: 4509

MessaggioInviato: Sab Set 20, 2014 12:19 pm    Oggetto: Rispondi citando

Mi dispiace, Hazet, almeno fino a quando continueremo a basare il nostro ragionamento su questi trafiletti di giornale, io continuerò a pensarla così: 2 Fiat 127 diverse.

Fiat 127 #1: quella di Giovannini, segnalata con tanto di nome e cognome ai carabinieri.

Fiat 127 #2: quella del sardo, segnalata con una telefonata anonima alla polizia.

I giornalisti hanno mischiato le due notizie, creando un unica persona, per via del fatto che entrambi si spostavano in 127.
Uno dei giornalisti si accorge però che qualcosa non torna quando vede che il nome del fantomatico sardo non è sardo, ma comunissimo in Toscana, e pensa si tratti di uno scherzo. In realtà scherzo non fu, ma confusione tra gli inquirenti e i giornalisti.

Oltretutto, pur non essendoci prove, non è possible escludere che SV abbia cercato un contatto con la Pettini, in quanto:

1) Egli era tornato single ormai da circa 3 mesi.
2) Egli incontrava ragazze molto più giovani di lui in discoteca (nel 1979 conobbe Ada Pierini, appena ventinovenne, 15 anni più giovane di lui).
3) C'è la testimonianza di un amico di Stefania secondo cui la ragazza sarebbe stata avvicinata da un "sardo" (e non mi dire che anche questa volta il sardo è Giovannini, perché la differenza tra un sardo e un meridionale si sente eccome!). Twisted Evil

Citazione:

Inoltre è da ricordare che il MdF: si recò sulla "futura" scena del crimine, con già in tasca [CENSORED] e coltello (il che indica già di per sè, una buona approssimazione di predeterminazione ad uccidere), e che uccise a colpi di [CENSORED] le vittime senza dar loro il tempo manco di muoversi (come nei futuri casi) segno anche questo di volontaria scelta "uccidere" di uccidere a priori.


Questa è la più grande sparata di tutti i tempi!
Ma la conosci la dinamica dell'omicidio? Stefania reagì, si difese, e non fu uccisa a colpi di [CENSORED] ma con violente coltellate al petto.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Le ipotesi Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
Vai a Precedente  1, 2, 3 ... , 10, 11, 12  Successivo
Pagina 11 di 12

 
Vai a:  
Puoi inserire nuovi argomenti
Puoi rispondere a tutti gli argomenti
Puoi modificare i tuoi messaggi
Puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e

Cerca solo in mostrodifirenze.forumup.it


Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa - Auto ICRA

Page generation time: 0.445