Indice del forum IL MOSTRO DI FIRENZE
FORUM SU DELITTI SERIALI, CRONACA NERA ED ALTRO ANCORA
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

omicidio di Elisabetta Ciabani
Vai a Precedente  1, 2, 3, 4  Successivo
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Le immagini
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Ads






Inviato: Lun Lug 24, 2017 8:36 am    Oggetto: Ads

Top
ruy



Registrato: 19/07/09 12:18
Messaggi: 2927

MessaggioInviato: Ven Nov 13, 2009 3:49 pm    Oggetto: Rispondi citando

Try my disco ha scritto:
ruy ha scritto:
...l'uomo con la barba?
Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.




ahahah e vabè...comunque "Vinci" è un cognome presente anche in sicilia, che avesse dei parenti laggiù??

...eppoi, come fa notare giustamente Segugio, il Vinci era stato appena appena arrestato, roba di giorni...

_________________
“Ci sedemmo dalla parte del torto, visto che tutti gli altri posti erano occupati.” (Bertolt Brecht)
Top
Profilo Invia messaggio privato
ggzurli



Registrato: 08/12/09 13:26
Messaggi: 20

MessaggioInviato: Mer Dic 09, 2009 2:35 pm    Oggetto: Rispondi citando

sono convinto anche io che il caso Ciabani sia "del Mostro", come altri che ho inserito nel mio fascicolo e che ufficialmente non lo sono mai stati.
Ad esempio un paio di studentesse misteriosamente morte in Francia durante il processo a Pacciani. Sono solo ipotesi, ma il caso Ciabani e' quasi una certezza.
Elisabetta' e' stata certamennte uccisa. Ho le fotografie scattate sulla scena del crimine e lo provano. Il fendente e' rivolto dall'alto verso il basso. Se se lo fosse autoinferto sarrebbe dritto o dal basso verso l'alto. Inoltre non ci sono segni di esitazione, ne' alla ferita allo stomaco ne' al cuore. Un modo di suicidarsi assurdo per una ragazza delicata come Elisabetta.
Inoltre il fascicolo non comprende alcun motivo logico per il movente del suicidio, se non qualche leggero dissapore con i familiari. La ragazza in ogni caso non soffriva di crisi depressive, non sono mai state diagnosticate.

Sarebbe interessante sapere dove si trovava Narducci in quei giorni.
Va ricordato che anche il suo caso e' stato passato per suicidio e in modo alquanto grossolano.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Inquisitore



Registrato: 14/11/09 17:32
Messaggi: 221

MessaggioInviato: Mer Dic 09, 2009 5:42 pm    Oggetto: Rispondi citando

ggzurli ha scritto:
sono convinto anche io che il caso Ciabani sia "del Mostro", come altri che ho inserito nel mio fascicolo e che ufficialmente non lo sono mai stati.
Ad esempio un paio di studentesse misteriosamente morte in Francia durante il processo a Pacciani. Sono solo ipotesi, ma il caso Ciabani e' quasi una certezza.
Elisabetta' e' stata certamennte uccisa. Ho le fotografie scattate sulla scena del crimine e lo provano. Il fendente e' rivolto dall'alto verso il basso. Se se lo fosse autoinferto sarrebbe dritto o dal basso verso l'alto. Inoltre non ci sono segni di esitazione, ne' alla ferita allo stomaco ne' al cuore. Un modo di suicidarsi assurdo per una ragazza delicata come Elisabetta.
Inoltre il fascicolo non comprende alcun motivo logico per il movente del suicidio, se non qualche leggero dissapore con i familiari. La ragazza in ogni caso non soffriva di crisi depressive, non sono mai state diagnosticate.

Sarebbe interessante sapere dove si trovava Narducci in quei giorni.
Va ricordato che anche il suo caso e' stato passato per suicidio e in modo alquanto grossolano.

Ti riferisci alle due studentesse morte in un paesino ritrovate vicino ad un torrente?

_________________
La verità è nemica del pregiudizio
Top
Profilo Invia messaggio privato
ggzurli



Registrato: 08/12/09 13:26
Messaggi: 20

MessaggioInviato: Mer Dic 09, 2009 9:46 pm    Oggetto: Rispondi citando

Si, se ne era parlato. Ovviamente nulla di concreto, ma ogni volta che una "coppia" legata a Firenze veniva uccisa si parlava di Mostro.


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Sui giornali tra l'altro non ricordo se l'ipotesi era stata accennata o meno, probabilmente si, perche' erano i primi giorni del processo a Pacciani.

Altra cosa, tornando ad Elisabetta Ciabani e per dovere di cronaca.
Ho riletto oggi la relazione del compianto prof. Maurri di Firenze, che ha eseguito una seconda autopsia sulla base dei reperti, delle foto e della prima autopsia.
Il suo responso e' stato per probabile suicidio. Probabile e non certamente, perche' non ci sono elementi certi. C'erano dei segni di esitazione sul taglio all'addome, ma io nelle foto non li ho assolutamente visti. Ho le immagini a colori e si vedono molto bene.
La mia idea e' che Mauri non abbia voluto contraddire un collega senza avere qualcosa di piu' concreto tra le mani. Tuttavia rimane un suicidio molto strano.

Ma chi e' che aveva un negozio vicino alla famosa libreria di esoterismo? La madre della Cambi o della Ciabani?
Top
Profilo Invia messaggio privato
Paz



Registrato: 07/11/09 03:53
Messaggi: 2261

MessaggioInviato: Gio Dic 10, 2009 10:22 am    Oggetto: Ciao ggzurli Rispondi citando

Ciao ggzurli,
hai notizie sulla perizia psichiatrica su Stefano Mele ?
Grazie

P.S. E' altamente probabile che ci sia la mano del mostro....ma Narducci lo escluderei, per la cruenza dell'omicidio e per il fatto che è altamente probabile che si trovasse su altra isola per vacanze (almeno così era solito fare).
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
ggzurli



Registrato: 08/12/09 13:26
Messaggi: 20

MessaggioInviato: Gio Dic 10, 2009 12:30 pm    Oggetto: Rispondi citando

No, non ho nessuna notizia su Stefano Mele.

Narducci poteva essere in vancanza altrove oppure no. In fondo non era il mago degli alibi? Addiruttura in America per almeno uno dei delitti...
Top
Profilo Invia messaggio privato
Paz



Registrato: 07/11/09 03:53
Messaggi: 2261

MessaggioInviato: Gio Dic 10, 2009 12:33 pm    Oggetto: Rispondi citando

ggzurli ha scritto:
No, non ho nessuna notizia su Stefano Mele.

Narducci poteva essere in vancanza altrove oppure no. In fondo non era il mago degli alibi? Addiruttura in America per almeno uno dei delitti...


Obbiettivamente doveva essere dotato del dono dell'ubiquita'........e non solo per ottobre 1981. Smile
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
edmonddaantes



Registrato: 22/09/09 09:34
Messaggi: 134

MessaggioInviato: Gio Dic 10, 2009 12:46 pm    Oggetto: Rispondi citando

x ggzurli:

Ma chi e' che aveva un negozio vicino alla famosa libreria di esoterismo? La madre della Cambi o della Ciabani?

La madre della Cambi

_________________
Se un uomo nn è disposto a correre qualke riskio x le sue idee, o le sue idee nn vlgono nulla, o nn vale niente lui (Ezra Pound)
Top
Profilo Invia messaggio privato
edmonddaantes



Registrato: 22/09/09 09:34
Messaggi: 134

MessaggioInviato: Gio Dic 10, 2009 12:48 pm    Oggetto: Rispondi citando

ggzurli ha scritto:
Si, se ne era parlato. Ovviamente nulla di concreto, ma ogni volta che una "coppia" legata a Firenze veniva uccisa si parlava di Mostro.


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Sui giornali tra l'altro non ricordo se l'ipotesi era stata accennata o meno, probabilmente si, perche' erano i primi giorni del processo a Pacciani.

Altra cosa, tornando ad Elisabetta Ciabani e per dovere di cronaca.
Ho riletto oggi la relazione del compianto prof. Maurri di Firenze, che ha eseguito una seconda autopsia sulla base dei reperti, delle foto e della prima autopsia.
Il suo responso e' stato per probabile suicidio. Probabile e non certamente, perche' non ci sono elementi certi. C'erano dei segni di esitazione sul taglio all'addome, ma io nelle foto non li ho assolutamente visti. Ho le immagini a colori e si vedono molto bene.
La mia idea e' che Mauri non abbia voluto contraddire un collega senza avere qualcosa di piu' concreto tra le mani. Tuttavia rimane un suicidio molto strano.

Ma chi e' che aveva un negozio vicino alla famosa libreria di esoterismo? La madre della Cambi o della Ciabani?



Per me si è trattato di un omicidio, ma anche in questo caso hanno vinto la paura e i depistaggi...

_________________
Se un uomo nn è disposto a correre qualke riskio x le sue idee, o le sue idee nn vlgono nulla, o nn vale niente lui (Ezra Pound)
Top
Profilo Invia messaggio privato
pruauo



Registrato: 14/11/09 03:02
Messaggi: 1011

MessaggioInviato: Sab Dic 12, 2009 4:52 pm    Oggetto: Rispondi citando

dario ha scritto:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



mmmm
questo rito di preparazione mi pare quello di una che si prepara ad incontrare qualcuno,chissà...


nota a margine...quanto sono cambiate le cose in 30 anni...
Top
Profilo Invia messaggio privato
dan880



Registrato: 22/02/09 21:18
Messaggi: 4546

MessaggioInviato: Sab Dic 12, 2009 5:04 pm    Oggetto: Rispondi citando

è stato un delitto sicuramente. ma non penso che ha qualcosa a che fare con il mostro di firenze. gli elementi ricostruiti nell'articolo farebbero più pensare a un appuntamento che la ragazza aveva con qualcuno. ma non è difficile che la vittima aveva iniziato a farsi bella per una persona della quale si era innamorata e che quel giorno, sfortunatamente, un pazzo è entrato d'improvviso nella sua vita per cercare di aggredirla. infine uccidendola.

qualcuno che l'aveva notata e che aveva visto dove alloggiava in quel periodo.

non è impossibile: qualche anno fa, a partinico se non sbaglio, una ragazza che si chiamava francesca riina fu assassinata nelal sua camera da letto (al primo piano) da un tizio che non conosceva affatto.

era uno psicolabile con precedenti penali che aveva destrezza nell'arrampicarsi su per i balconi dei primi piani. un metodo che usò anche per cercare di violentare una donna del suo paese.

e infatti lui voleva violentare francesca riina (una ragazza che aveva notato in precedenza per caso. partinico è un piccolo centro abitato della provincia sicilana).

si arrampicò fino al balcone, entrò in camera da letto attraverso la finestra e l aggredì, uccidendola.

per molto tempo il delitto fu un vero e proprio rompicapo per gli investigatori.

si arrivò al colpevole vero (in primo momento i sospetti si concentrarono su un'altra persona) grazie alla prova del DNA: c'era il codice genetico dell'assassino sul reggiseno della vittima.
Top
Profilo Invia messaggio privato
pruauo



Registrato: 14/11/09 03:02
Messaggi: 1011

MessaggioInviato: Sab Dic 12, 2009 5:14 pm    Oggetto: Rispondi citando

dan,ma per capirsi... in tutta questa storia per te ci sono almeno una ventina di coincidenze.
mi pare un pò troppo.
Top
Profilo Invia messaggio privato
dan880



Registrato: 22/02/09 21:18
Messaggi: 4546

MessaggioInviato: Sab Dic 12, 2009 5:29 pm    Oggetto: Rispondi citando

quando gli omicidi avvengono in posti molto distanti tra loro e/o con modalità differenti ci vogliono molti elemeti per dimostrare l'eventuale esistenza di una unica mano assassina.

non ci dimentichiamo che durante gli anni '80 nacque in emilia romagna la famosa leggenda del mostro del dams di bologna: un'unica mano omicida che aveva ucciso 4 persone che avevano in comune la frequentazione del dams a bologna (la prestigiosa facoltà di arte e spettacolo dell'università bolognese).

e invece si trattava di delitti differenti (angelo fabbri, francesca alinovi, liviana rossi, leonarda polvani).

angelo fabbri (assistente universitario) scomparve e fu poi trovato ucciso a coltellate in provincia di bologna (dicembre 1982-gennaio 1983): si scoprì che responsabili del delitto furono molto probabilmente la sua fidanzata e il nuovo compagno di lei.

francesca alinovi (professoressa universitaria e critica d'arte) fu uccisa nel suo appartamento bolognese in via del riccio a colellate (giugno 1983): c'è un colpevole riconociuto in maniera definitiva, il fidanzato della vittima, francesco ciancabilla.

liviana rossi (studentessa ravennate del dams) trovata morta con una ferita alla testa su una spiaggia calabrese nell'estate 1983, durante un periodo di vacanze estive: si scoprì che a provocarne la morte fu il proprietario del residence nel quale la ragazza alloggiava. cercò di violentarla, obbligando la ragazza alla fuga. nel cercare di scappare, liviana rossi inciampò su uno scoglio e cadendo battè mortalmente il capo.

leonarda polvani (ex studentessa) fu rapita, uccisa con un colpo d'arma da fuoco e abbandonata in una grotta vicino bologna (dicembre 1983): tutto ha fatto sempre ritenere probabile un sequestro e un delitto ad opera di malavitosi locali che intendevano obbligare la polvani a favorirli nella rapina alla gioielleria presso la quale l'ex studentessa del dams lavorava.


anche queste sono coincidenze, ma come vedi non hanno assolutamente nulla in comune.


L'ultima modifica di dan880 il Mer Dic 16, 2009 2:23 pm, modificato 1 volta
Top
Profilo Invia messaggio privato
pruauo



Registrato: 14/11/09 03:02
Messaggi: 1011

MessaggioInviato: Sab Dic 12, 2009 6:22 pm    Oggetto: Rispondi citando

dan880 ha scritto:
quando gli omicidi avvengono in posti molto distanti tra loro e/o con modalità differenti ci vogliono molti elemeti per dimostrare l'eventuale esistenza di una unica mano assassina.

non ci dimentichiamo che durante gli anni '80 nacque in emilia romagna la famosa leggenda del mostro del dams di bologna: un'unica mano omicida che aveva ucciso 4 persone che avevano in comune la frequentazione del dams a bologna (la prestigiosa facoltà di arte e spettacolo dell'università bolognese).

e invece si trattava di delitti differenti (angelo fabbri, francesca alinovi, leonarda polvani, liviana rossi).

angelo fabbri (assistente universitario) scomparve e fu poi trovato ucciso a coltellate in provincia di bologna (1982): si scoprì che responsabili del delitto furono molto probabilmente la sua fidanzata e il nuovo compagno di lei.

francesca alinovi (professoressa universitaria e critica d'arte) fu uccisa nel suo appartamento bolognese in via del riccio a colellate (1983): c'è un colpevole riconociuto in maniera definitiva, il fidanzato della vittima, francesco ciancabilla.

leonarda polvani (ex studentessa) fu rapita, uccisa con un colpo d'arma da fuoco e abbandonata in una grotta vicino bologna (1983): tutto ha fatto sempre ritenere probabile un sequestro e un delitto ad opera di malavitosi locali che intendevano obbligare la polvani a favorirli nella rapina alla gioielleria presso la quale l'ex studentessa del dams lavorava.

liviana rossi (studentessa ravennate del dams) trovata morta con una ferita alla testa su una spiaggia calabrese nel (mi sembra) 1987, durante un periodo di vacanze estive: si scoprì che a provocarne la morte fu il proprietario del residence nel quale la ragazza alloggiava. cercò di violentarla, obbligando la ragazza alla fuga. nel cercare di scappare, liviana rossi inciampò su uno scoglio e cadendo battè mortalmente il capo.

anche queste sono coincidenze, ma come vedi non hanno assolutamente nulla in comune.


questa è un'unica grande coincidenza,peraltro abbastanza inquietante.
tu hai bollato per coincidenze vari elementi della vicenda,a partire dalla vicenda di narducci per finrie con questa.
Top
Profilo Invia messaggio privato
dan880



Registrato: 22/02/09 21:18
Messaggi: 4546

MessaggioInviato: Sab Dic 12, 2009 8:02 pm    Oggetto: Rispondi citando

se nei processi fosse stato dimostrato che tutti questi fatti "collaterali" (finto suicidio renato malatesta; uccisione amica di susanna cambi; uccisione di francesco vinci, angelo vargiu e milva malatesta; morte di pietro pacciani; morte di francesco narducci) avevano a che fare con il caso del mostro di firenze non mi troverei oggi a dover dubitare dell'attendibilità di queste ricostruzioni che mi proponi. avrei anch'io riconosciuto le prove, o gli indizi, presentati.

noi ci troviamo faccia a faccia con un caso all'interno del quale ancora nessuno è riuscito a spiegare come si collegano, insieme, la pista esoterica, signa e la beretta calibro 22 che uccise la prima volta a signa.

figurarsi quanto ce ne vuole per arrivare a dimostrare quello che c'è in appresso, se non si parte prima dalle basi, dalle fondamenta di questa storia ultradecennale.

se con la frase "peraltro abbastanza inquietante" intendevi dire che è nato, in te, il sospetto di un mostro del dams realmente esistito posso assicurarti che (a differenza di quello di firenze) il mostro del dams è stato un serial-killer di fantasia, inesistente. nato da una forzatura giornalistica che voleva catturare la curiosità dei cittadini italiani e romagnoli in particolare.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Le immagini Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
Vai a Precedente  1, 2, 3, 4  Successivo
Pagina 2 di 4

 
Vai a:  
Puoi inserire nuovi argomenti
Puoi rispondere a tutti gli argomenti
Puoi modificare i tuoi messaggi
Puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e

Cerca solo in mostrodifirenze.forumup.it


Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa - Auto ICRA

Page generation time: 0.191