Indice del forum IL MOSTRO DI FIRENZE
FORUM SU DELITTI SERIALI, CRONACA NERA ED ALTRO ANCORA
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

Approfondimento sulla "scelta" delle vittime
Vai a Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Successivo
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Discussione generale
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Ads






Inviato: Lun Ott 23, 2017 12:46 am    Oggetto: Ads

Top
Khareef



Registrato: 07/07/15 17:56
Messaggi: 74

MessaggioInviato: Gio Lug 16, 2015 9:31 pm    Oggetto: Rispondi citando

sono d'accordo con gli ultimi 3 interventi (ovviamente rimane aperta l'interpretazione del 6Cool.

Siamo di fronte ad un "cacciatore" (thrill killer) con tendenze feticiste, esce per uccidere in zone che conosce bene e si porta a casa i suo trofei (oggetti personali e feticci).

Rimane quindi da capire come conosca cosi' bene le zone e se faccia sopraluoghi frequenti in alcune aree (magari con la scusa di cercar funghi, andare a caccia, passeggiata col cane). E se sono sopraluoghi giornalieri o notturni. perche' alla fine, basta vedere anche un profilattico per terra per capire che quella e' una zona di incontri.
A scopeti immagino sia stato un sopraluogo diurno.

Io per esempio credo faccia un lavoro in cui la luna ha una qualche rilevanza (agricoltura? botanica? relazionato ai vini?). Ed in cui serve una certo dote logistica.
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Shinichi Kudo



Registrato: 05/02/12 15:10
Messaggi: 169

MessaggioInviato: Gio Lug 16, 2015 9:47 pm    Oggetto: Rispondi citando

hazet.2 ha scritto:
E del resto, chi mai ci dice che se quella sera in quella piazzola non si fosse presentato nessuno (o un'altra coppia per esempio), il mdf non avrebbe colpito lo stesso in zona ma in altra location da imboscamenteo (o altra differente coppia che cmq avrebbe potuto appartarsi li) ?


E' molto molto probabile che sia successo, e più d'una volta.
Salvo che non si scopra un domani che senza ombra di dubbio tutte le coppie venivano scelte e pedinate, è altamente probabile che diverse coppie se la siano scampata per un pelo, senza saperlo.
Magari sono stati quasi avvicinati ma è intervenuto in imprevisto, magari sono andate via un attimo prima che lui arrivasse, magari sarebbero andate in una piazzola "attenzionata" poi hanno cambiato idea...
Penso sia molto difficile ipotizzare che il mostro sia sempre andato a colpo sicuro e non abbia mai abortito un agguato o addirittura che non sia andato qualche serata in bianco (meno male), se agiva come "predatore"

_________________
"Mezzo indizio più mezzo indizio non fa uno, fa zero"
Top
Profilo Invia messaggio privato
derrick



Registrato: 25/08/11 12:37
Messaggi: 1949

MessaggioInviato: Mar Set 01, 2015 11:38 pm    Oggetto: Rispondi citando

Io sono anche del parere che le vittime fossero tutte scelte a caso, tranne molto probabilmente la prima: Barbara Locci.
Mi sono immaginato che il soggetto uscisse in quelle determinate sere perché di sicuro lavorava. Quindi il fine settimana era una tappa obbligatoria per raggiungere lo scopo di compiere i delitti. Mi immagino che a causa della distanza tra i luoghi dei delitti non facesse sopralluoghi di giorno con scuse del genere funghi o cane a spasso. Piuttosto che uscisse di sera/notte dei weekend con lo scopo unico di spiare qualche coppia, ma sempre con armi e kit. Facendo questo magari tutti o quasi tutti i weekend d'estate era probabile che non dava nell'occhio perché d'estate si esce e si fa tardi molto di più che in inverno. Credo che queste uscite erano adatte a studiare la zona nella quale colpire e non la coppia. Infatti i luoghi di imbosco sono a volte usati da molte coppie ad orari diversi.
Per esempio immagino che nel 1974 sapeva che li ci andavano Pasquale e Stefania, perché aveva studiato la zona magari uno o due weekend prima.
Baccaiano, Giogoli e Scopeti invece possono essere frutto di scelte dettate dall' occasione colta sul momento, senza studiare in precedenza i luoghi.
Per questo credo che il soggetto perlustrava con l'auto le strade di campagna e riusciva a vedere dalla sua stessa auto l'auto della coppia appartata. Quindi si fermava e posteggiava. Poi si accertava che non c'erano altri guardoni e quindi agiva.
Per fare questo secondo me era necessario per forza che le coppie fossero in campagna e non in un centro urbano. Sarebbe impossibile essere sicuri che in un centro urbano nessuno ti ha visto mentre colpisci. E avrebbe dato nell'occhio molto di più passando e ripassando per novoli o per le cascine....

_________________
Uno disse alla fantasia: questo è il tuo limite fissato, fin qui puoi arrivare ma oltre non ti è concesso.
Ma la fantasia si ribellò.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Claudio



Registrato: 14/04/15 20:39
Messaggi: 493

MessaggioInviato: Mer Set 02, 2015 12:56 am    Oggetto: Rispondi citando

derrick ha scritto:
Io sono anche del parere che le vittime fossero tutte scelte a caso, tranne molto probabilmente la prima: Barbara Locci.
Mi sono immaginato che il soggetto uscisse in quelle determinate sere perché di sicuro lavorava. Quindi il fine settimana era una tappa obbligatoria per raggiungere lo scopo di compiere i delitti. Mi immagino che a causa della distanza tra i luoghi dei delitti non facesse sopralluoghi di giorno con scuse del genere funghi o cane a spasso. Piuttosto che uscisse di sera/notte dei weekend con lo scopo unico di spiare qualche coppia, ma sempre con armi e kit. Facendo questo magari tutti o quasi tutti i weekend d'estate era probabile che non dava nell'occhio perché d'estate si esce e si fa tardi molto di più che in inverno. Credo che queste uscite erano adatte a studiare la zona nella quale colpire e non la coppia. Infatti i luoghi di imbosco sono a volte usati da molte coppie ad orari diversi.
Per esempio immagino che nel 1974 sapeva che li ci andavano Pasquale e Stefania, perché aveva studiato la zona magari uno o due weekend prima.
Baccaiano, Giogoli e Scopeti invece possono essere frutto di scelte dettate dall' occasione colta sul momento, senza studiare in precedenza i luoghi.
Per questo credo che il soggetto perlustrava con l'auto le strade di campagna e riusciva a vedere dalla sua stessa auto l'auto della coppia appartata. Quindi si fermava e posteggiava. Poi si accertava che non c'erano altri guardoni e quindi agiva.
Per fare questo secondo me era necessario per forza che le coppie fossero in campagna e non in un centro urbano. Sarebbe impossibile essere sicuri che in un centro urbano nessuno ti ha visto mentre colpisci. E avrebbe dato nell'occhio molto di più passando e ripassando per novoli o per le cascine....


Certamente,

Forse questo dannato omicida faceva un lavoro - tra molto virgolette - "stagionale", come l'insegnante al liceo. Questo apriva l'estate al suo tristo operare.

Contrasta con ciò la scelta delle notti pre-festive: se non lavorava d'estate, che senso aveva ?

E' possibile, ma non provabile, che qualche vittima (la povera Pia Rontini è forse la meno inverosimile in tal senso) fosse a lui nota, almeno come volto, non dico come persona dotata di nome e cognome.
Certo, la marea di errori che ha fatto (provati, dal quasi mancato omicidio della povera Pettini a Baccaiano in toto) e la possibile marea di omicidi non duplici induce a pensare ad un delitto in cui era ricercato il luogo, non la persona.
Di certo è solo che era una persona del luogo: conosceva tutti i posti usati comunemente dalle coppie.
Mi stupirei davvero del contrario.

_________________
Quid leges sine moribus vanae proficiunt
Top
Profilo Invia messaggio privato
derrick



Registrato: 25/08/11 12:37
Messaggi: 1949

MessaggioInviato: Mer Set 02, 2015 11:39 pm    Oggetto: Rispondi citando

Non necessariamente doveva essere un lavoratore stagionale. Può darsi che la scelta della stagione è dovuta ad altri fattori come la possibilità di stare fuori per molto tempo senza essere esposti alle intemperie.
D'estate poi la gente fa tardi ed è più semplice trovare coppie appartate ed anche mimetizzarsi tra guardoni o se deve tornare a casa tardi dire ai familiari che è rimasto in un tal locale aperto fino a tardi ....

_________________
Uno disse alla fantasia: questo è il tuo limite fissato, fin qui puoi arrivare ma oltre non ti è concesso.
Ma la fantasia si ribellò.
Top
Profilo Invia messaggio privato
inmyfreetime



Registrato: 10/09/14 00:16
Messaggi: 108
Residenza: firenze

MessaggioInviato: Gio Set 03, 2015 12:18 am    Oggetto: Rispondi citando

E poi c'è anche un aspetto molto pratico: in estate i vetri non si appannano o addirittura si tengono abbassati.
Top
Profilo Invia messaggio privato
sherlock79



Registrato: 01/03/12 18:02
Messaggi: 574

MessaggioInviato: Gio Set 03, 2015 9:46 am    Oggetto: Rispondi citando

Ma tutte le vittime ad esclusione di quelle del '68 avevano completamente i vetri alzati.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Totoro



Registrato: 30/04/14 10:24
Messaggi: 4445
Residenza: Senza fissa dimora

MessaggioInviato: Gio Set 03, 2015 9:53 am    Oggetto: Rispondi citando

inmyfreetime
Citazione:
E poi c'è anche un aspetto molto pratico: in estate i vetri non si appannano o addirittura si tengono abbassati.
Si, infatti, però, tranne che nel 1968, ed, ovviamente, nel 1985, le auto avevano i finestrini tutti completamente chiusi, anche quello distrutto il quale mostra residui di vetro sul montante che fanno pensare che anche quello fosse completamente chiuso.
Questo, è uno degli elementi che mi hanno fatto pensare che le coppie, non stessero amoreggiando in auto quando assalite, non realistico amoreggiare d'estate, in auto a finestrini chiusi.
Edit: sorry, Sherlock è stato più veloce di me.
Tot.

_________________
'Le Ombre non sono meno importanti della Luce'

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato
Vidocq



Registrato: 27/05/13 16:21
Messaggi: 920

MessaggioInviato: Gio Set 03, 2015 12:08 pm    Oggetto: Rispondi citando

sherlock79 ha scritto:
Ma tutte le vittime ad esclusione di quelle del '68 avevano completamente i vetri alzati.

certo che erano tutti tirati su i vetri...tutti lo fanno...ti da quel senso di sicurezza...pensa se qualcuno dei ragazzi avesse avuto dei vetri antiproiettile...si sarebbe salvato e in piu' avrebbe potuto vedere in faccia l'assassino...sempre che questi non portasse un passamontagna o quant'altro
Top
Profilo Invia messaggio privato
Totoro



Registrato: 30/04/14 10:24
Messaggi: 4445
Residenza: Senza fissa dimora

MessaggioInviato: Gio Set 03, 2015 12:36 pm    Oggetto: Rispondi citando

Vidocq
Citazione:
certo che erano tutti tirati su i vetri...tutti lo fanno...ti da quel senso di sicurezza...
mai fatto una volta nella mia esperienza di imboscate in macchine d'estate, magari d'inverno si, e cmq, se non era gelido fuori e non pioveva, un minimo di finestrini aperti li ho sempre lasciati, perchè è un attività, quella della camporella, che genera sia calore che odore...
Citazione:
pensa se qualcuno dei ragazzi avesse avuto dei vetri antiproiettile...si sarebbe salvato e in piu' avrebbe potuto vedere in faccia l'assassino...sempre che questi non portasse un passamontagna o quant'altro
si vabbè...
Tot.

_________________
'Le Ombre non sono meno importanti della Luce'

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato
Memento



Registrato: 30/10/14 15:13
Messaggi: 130

MessaggioInviato: Gio Set 03, 2015 12:38 pm    Oggetto: Rispondi citando

Fermo restando che nella vicenda del MdF i punti fermi sono veramente pochi, non riesco ad immaginare - mio limite - che nessuno dei vari soggetti entrati nelle indagini (Sardi, CdM, Pacciani, etc) siano tutti estranei e non coinvolti e il vero colpevole sia un soggetto mai entrato nelle indagini, intendendo per indagini quelle che sono state condotte e portate a conoscenza attraverso gli organi di informazione.

In buona sostanza, mi riesce difficile credere che tutti gli indizi/elementi raccolti nel tempo (e sviscerati in questo Forum) siano sempre stati solo mere coincidenze per tutti gli indagati, restando quindi nell'ombra il vero colpevole.
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
Vidocq



Registrato: 27/05/13 16:21
Messaggi: 920

MessaggioInviato: Gio Set 03, 2015 1:07 pm    Oggetto: Rispondi citando

Memento ha scritto:
Fermo restando che nella vicenda del MdF i punti fermi sono veramente pochi, non riesco ad immaginare - mio limite - che nessuno dei vari soggetti entrati nelle indagini (Sardi, CdM, Pacciani, etc) siano tutti estranei e non coinvolti e il vero colpevole sia un soggetto mai entrato nelle indagini, intendendo per indagini quelle che sono state condotte e portate a conoscenza attraverso gli organi di informazione.

In buona sostanza, mi riesce difficile credere che tutti gli indizi/elementi raccolti nel tempo (e sviscerati in questo Forum) siano sempre stati solo mere coincidenze per tutti gli indagati, restando quindi nell'ombra il vero colpevole.

lo penso anch'io...il mdf molto probabilmente era dentro alla cerchia degli indagati..una persona insospettabile avrebbe in qualche modo , anche dopo svariato tempo , continuato ad uccidere......l'omicida forse si era reso conto di qualche leggerezza commessa e del pericolo che stava correndo ?
Top
Profilo Invia messaggio privato
Totoro



Registrato: 30/04/14 10:24
Messaggi: 4445
Residenza: Senza fissa dimora

MessaggioInviato: Gio Set 03, 2015 2:14 pm    Oggetto: Rispondi citando

@Memento: concordo. Ma il punto è, IMHO: ok, qualcuno sarà anche stato coinvolto ma sulla base di cosa, noi, possiamo discriminare chi era coinvolto davvero e chi invece è stato solo tirato dentro per motivi vari (caso, sfortuna, accanimento, etcetc), ma niente aveva a che fare con il caso, non conoscendo noi il vero volto dell'assassino (o degli assassini)?
Vidocq
Citazione:
l'omicida forse si era reso conto di qualche leggerezza commessa e del pericolo che stava correndo?
Questa è una domanda che chi crede alla natura maniacale dei delitti non può porre. In quanto, se una persona è così disturbata sì da compiere delitti efferati come quelli del MdF, non può essere certo il pensiero razionale del pericolo dell'arresto, ad averlo fatto desistere dal proseguire nella sua serie omicidiaria.
Né è possibile postulare un'evoluzione nella sua patologia tale da modificare il suo modus operandi da coppie appartate, a prostitute, per fare un esempio.
Se ad un certo punto ha smesso di uccidere, o è finito in galera, o è deceduto (o si è gravemente ammalato), oppure non si è trattato di delitti maniacali.
Tot.

_________________
'Le Ombre non sono meno importanti della Luce'

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato
Memento



Registrato: 30/10/14 15:13
Messaggi: 130

MessaggioInviato: Gio Set 03, 2015 3:02 pm    Oggetto: Rispondi citando

@ Totoro

Semplificando molto, forse troppo - e per questo prevedo già contestazioni - possiamo dire che tra i sospetti e condannati noti, vi è:

- chi ha confessato,
- chi, pur negando ogni addebito, è stato riconosciuto essere in possesso di alcuni reperti quanto meno indizianti, oltre ad essere stato avvistato da diversi testimoni nei pressi e nei momenti di poco precedenti alcuni delitti,
- chi, logicamente, poteva aver un collegamento stretto con la [CENSORED] di Signa, che in seguito è stata usata per tutti i delitti della serie.

Detto ciò, ciascuno, sulla base di varie letture combinate (atti, verbali, romanzi, etc), ha trovato elementi e/o incongruenze che lo hanno condotto ad elaborare una propria teoria.

Per quanto riguarda invece la cessazione dei delitti, anche io penso che non possa essere frutto di una scelta consapevole dell'autore, a meno che non si tratti di delitti non maniacali.
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
Memento



Registrato: 30/10/14 15:13
Messaggi: 130

MessaggioInviato: Gio Set 03, 2015 3:04 pm    Oggetto: Rispondi citando

Mi scuso comunque per essere fuori argomento e mi taccio.
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Discussione generale Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
Vai a Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Successivo
Pagina 6 di 7

 
Vai a:  
Puoi inserire nuovi argomenti
Puoi rispondere a tutti gli argomenti
Puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e

Cerca solo in mostrodifirenze.forumup.it


Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa - Auto ICRA

Page generation time: 0.113