Indice del forum IL MOSTRO DI FIRENZE
FORUM SU DELITTI SERIALI, CRONACA NERA ED ALTRO ANCORA
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

L'Ultima Notte Di De Gothia: Maniac
Vai a 1, 2  Successivo
 
Nuovo argomento   Quest'argomento è chiuso: Non puoi inserire, rispondere o modificare i messaggi.    Indice del forum -> Discussione generale
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Ads






Inviato: Sab Giu 24, 2017 10:19 pm    Oggetto: Ads

Top
dogo



Registrato: 09/03/09 16:48
Messaggi: 2992

MessaggioInviato: Lun Mag 25, 2015 1:04 pm    Oggetto: L'Ultima Notte Di De Gothia: Maniac Rispondi citando

Amici forumisti, ho l'onore di postarvi i link dell'opera mancante della tetralogia di De Gothia.
Come la gran parte di voi sa, De Gothia è prematuramente scomparso da circa un anno, e adesso il tempo è maturo per la pubblicazione del suo lavoro inedito su Maniàc.
In verità si tratta di due versioni, la prima risalente al 1994, la seconda di dieci anni più tardi, del 2004.
La versione del 2004 include, integralmente e con pochissime modifiche, quella del 1994 con in più alcuni focus ed aggiornamenti. Peccato che il decesso dell'autore non consentirà ogni ulteriore aggiornamento, revisione, completamento e finalizzazione dell'opera..
Lo stile di De Gothia è come al solito brillante e coinvolgente ed è, quasi sicuramente, uno degli scritti più interessanti in assoluto sul caso "mostro di Firenze".
Buona lettura e discussione.

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


_________________
La natura delle cose ama nascondersi (Eraclito)
Top
Profilo Invia messaggio privato
Badiani



Registrato: 11/07/09 13:43
Messaggi: 415

MessaggioInviato: Lun Mag 25, 2015 3:38 pm    Oggetto: Rispondi citando

Grazie Dogo, leggo con molto interesse,
era un bel cervello The Gothia,
mi è dispiaciuto molto sapere che non è più di questo mondo.

_________________
B.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Sabian Blake



Registrato: 23/01/15 13:06
Messaggi: 131
Residenza: Roma

MessaggioInviato: Lun Mag 25, 2015 4:01 pm    Oggetto: Rispondi citando

Grazie Dogo; ho letto con molto piacere le precedenti "notti" di De Gothia, così come molti dei suoi brillanti interventi sul forum.

_________________
Sul mare luccica la luna in transito
Biancheggia il corpo di una bestia acquamarina
Ed e' un incrocio tra il cielo e il fondo
Cosa mai vista s'inabissa quando s'alza
Maronna mia, questo cos'è?
Castellammare pesce nun ce n'è
Top
Profilo Invia messaggio privato
hazet.2



Registrato: 23/10/13 23:13
Messaggi: 2431

MessaggioInviato: Lun Mag 25, 2015 5:14 pm    Oggetto: Rispondi citando

===Errori e distorsioni - [Segnalazione #1]===
sono a circa metà del documento e la quantità di supposizioni è preponderenate rispetto non solo ai dati effettivamente riportati, ma anche rispetto alle possibilità non prese in esame.

una di quelle che mi è piaciuta di più è l'affermazione buttata lì con moltissima non chalance, ma che poi nelle teste delle persone resta, a proposito del delitto del 1985, per il quale il MdF:
"A quanto pare, crea un diversivo segnalando un grave incidente stradale dalla parte opposta del Comune di San Casciano"

ci sono alcuni spunti a livello generale validi [distribuzione film locale e pedinare a partire dai distributori d preservativi/controllar epiazzetta ricolme di preservativi] ma fondamentalmente:

a) di Maniac in definitiva dopo l'inizio che sembra interessante e documentato tecnicamente, si sorvola e si entra nelle illazioni [quella della scena tagliata è il top].
inoltre dalla descrizione del film, è proprio arduo trovare similitudini coi delitti del mostro eccetto che per una scena, che peraltro si svolge ben diversamente dai delitti del mostro [eh beh, ma mediava sulle sue idee e i conti tornano... sic!!!]

b) ci sono inoltre imprecisioni generali di dati, esagerazioni, postulazioni di interpretazioni di avenimenti e quindi il tutto quindi si riduce a troppe illazioni [che lo stesso autore si premura qua e là di ricordare essere "incredibile" [citazione] "fantasioso"[citazione] "azzardato"[citazione], il che la dice lunga

c) ci sono momenti di contrasto/assenza di spiegazioni perchè, a fronte dello stesso autore e stesso pensatore di ipotesi alcune situazioni vadano bene in un momento e nell'altro si scartino [es: la pausa 1968/1974 e la pausa 1974/1981 o il prima buttare lì ad esca i delitti delle prostitute uccise a pugnalate o soffocate, e poi includere tra le varie possibilità, quella con piu forza forse, che abbia smesso nel 1985 per mancanza di proietti]

d) è ritornello basato sul nulla al solo fine di avere un minimo aggancio col film, il mostro che dopo aver ucciso l'uomo fa passare del tempo per terrorizzare la donna, quando come anche calcolato nelle perizie, e la perizia Maurri 1985, fornisce anche i tempi di sviluppo dei delitti per singole azioni e le fasi di sparo non occupano piu di una 20-30 secondi. e altre muoiono sul colpo a causa degli spari.

e) per quanto ben scritta e ben motivata (dunque cmq per molti versi plausibile), non vi è alcun elemento serio che faccia corrispondere al delitto del 1974 una "relazione" tra assassino e vittima; ma soprattutto non sono presi in esame altri elementi che anche essi possono, per altri soggetti, corrispondere alla molla di quel delitto.

...etc etc...

P.S.: e come al solito, ma questa non è colpa del De Gothia, c'è l'assoluta mancanza di tutte quelle fonti documentali uscite disponibili dopo la scrittura dei suoi testi.
fonti "recenti" che da un lato smentiscono alcuni "fondamentali" dei ragionamneti proposti e che dall'altro permetterebbero di sviluppare maggiormente nel dettaglio delle opzioni invece accennate ma escluse.

conclusione:
lettura altamente sconsigliata per chi non sia addentro realmente alle informazioni e fonti documenatli disponibili, in quanto può essere altamente fuorviante.

[Fonti che, si badi bene, su alcune linee teoriche espresse dal De Gothia, si sposerebbero , concretamente per elementi ufficiali manifesti, assai meglio di supposizioni basate su non-dati a cui aprioristicamnete si assegna un valore di credibilità intrinseca]

HzT

Edit:
===Errori e distorsioni - [Segnalazione #2]===

pag: 54 del testo:
"come l'omicida potesse trasportare i corpi [N.d.A.: senza l'uso del Visore Notturno !] per decine di metri"

1968: Locci in auto: metri 0

1974:Pettini, fuori auto: metri: circa 3 "All'esterno, sul retro dell'auto, sdraiato a terra e con il viso quasi sotto il tubo di scappamento"

1981: De Nuccio: fuori auto: metri 12 : "A circa 12 metri dall'auto"

1981: Cambi, fuori dall'auto: metri 5 : "Quello della ragazza si trova in un fosso tra due filari di vite sul lato destro, circa 5 metri oltre il muso dell'auto "

1982: Migliorini: corpo in auto: metri 0

1983: entrambi i tedeschi, dentro il camper: metri 0

1984: Rontini: fuori auto: metri: 8: "ragazza giace invece a 8 metri dall'auto sul lato passeggero,"

1985: Mauriot: dentro tenda: metri 0
1985: Kraveichvilj, fuori tenda, dopo fuga: metri: 1,5
"5 mt oltre l'ingresso del secondo spiazzo ovoidale, e a circa 13 metri dalla tenda, viene rilevato sul terreno un consistente versamento ematico, all'altezza di un anfratto prodotto artificialmente dal passaggio di una o piu' persone. All'interno di detto anfratto, 1.5 metri oltre il ciglio, e' disteso in posizione supina il corpo della vittima"

_________________
-

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


-

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



L'ultima modifica di hazet.2 il Sab Giu 13, 2015 11:26 pm, modificato 1 volta
Top
Profilo Invia messaggio privato
Sabian Blake



Registrato: 23/01/15 13:06
Messaggi: 131
Residenza: Roma

MessaggioInviato: Mar Mag 26, 2015 12:05 am    Oggetto: Rispondi citando

Ho letto anche io tutto lo scritto e l'ho trovato, al solito, piacevole e scorrevole nella lettura. Per quanto riguarda alcune questioni più "oggettive", è vero, c'è qualche imprecisione e alcune ricostruzioni non mi convincono.

Ma per il resto, chiaramente, quello che De Gothia ha fatto o che, almeno, ha tentato di fare è cercare di fornire delle risposte/spiegazioni/ipotesi, basate per lo più su interpretazioni, deduzioni e impressioni personali, riguardo a delle cose che non potranno mai essere smentite o verificate, se non dall'assassino stesso, come per esempio, la teoria su cui si concentra questo scritto, cioè la visione del film Maniac, o comunque, più in generale, l'essersi ispirato a film, giornaletti e cose simili.

Mi è piaciuta molto l'analisi psicologica, relativa anche alla personalità e al background del killer, trovandomi molto d'accordo con alcune sue riflessioni e ipotesi. Inoltre, io sono uno di quelli per cui il '68 è ancora un mistero e la disamina che fa su quel delitto, che vedrebbe il futuro mostro come complice o comprimario che fornisce l'arma non mi ha molto convinto.
Mentre trovo invece sempre più plausibile, anche dopo aver letto l'ottimo libro di Valerio Scrivo, l'ipotesi che il mostro potesse conoscere le vittime del '74 (e forse pure quelle dell'84). Tuttavia, in merito a questo punto, la versione di Valerio mi convince di più rispetto a quella di De Gothia.

_________________
Sul mare luccica la luna in transito
Biancheggia il corpo di una bestia acquamarina
Ed e' un incrocio tra il cielo e il fondo
Cosa mai vista s'inabissa quando s'alza
Maronna mia, questo cos'è?
Castellammare pesce nun ce n'è
Top
Profilo Invia messaggio privato
hazet.2



Registrato: 23/10/13 23:13
Messaggi: 2431

MessaggioInviato: Mar Mag 26, 2015 1:03 am    Oggetto: Rispondi citando

concordo con te Sabian sia sulla scorrevolezza sia sul fatto che ci siano spunti di pregio.
io, per mia attutudine, per prima cosa tendo a mettere in risalto le "imperfezioni", diciamo cosi, specie se possono, e possono eccome, essere fuorvianti nel breve e nel lungo termine.

quello che è giustissimo riconoscere al fu De Gothia è l'impegno.
purtroppo, in ogni suo scritto ho ravvisato, documentalemente, ccosi tante imprecisioni però, che non riesco ad inserirlo tra le letture di interesse vero e proprio.

gli va ad onore anche detto, che tutte le sue teorie son state scritte quando ancora un sacco di cocumenti di primaria importanza non erano disponibili.
Scusante a parte però, il succo resta con tutte le sue limiitazioni.

i discorsi sul MdF vanno avanti, ci sono documenti nuovi, conferme ulteriori e tutta una serie di svolazzanti idee sembravano essere ormai messe nel dimenticatoio.

_________________
-

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


-

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato
Mercuzio



Registrato: 10/06/10 14:47
Messaggi: 7238

MessaggioInviato: Mar Mag 26, 2015 10:30 am    Oggetto: Rispondi citando

Io alcuni dei documenti di De Gothia li avevo e li avevo letti, non sempre mi ha convinto ma è di sicuro avvincente. La sua scomparsa improvvisa e prematura mi addolora molto.

Questi ultimi non riesco a scaricarli, non so per quale ragione. Ringrazio comunque Dogo per averli messi a disposizione.

_________________
There are more things in heaven and earth, Horatio,
Than are dreamt of in your philosophy.
Top
Profilo Invia messaggio privato
hazet.2



Registrato: 23/10/13 23:13
Messaggi: 2431

MessaggioInviato: Mar Mag 26, 2015 5:06 pm    Oggetto: Rispondi citando

Mercuzio ha scritto:
Io alcuni dei documenti di De Gothia li avevo letti, non sempre mi ha convinto ma è di sicuro avvincente.

"avvincenti" è il termine perfetto.
per una fiction. non per una "indagine".

_________________
-

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


-

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato
Badiani



Registrato: 11/07/09 13:43
Messaggi: 415

MessaggioInviato: Sab Giu 06, 2015 4:06 pm    Oggetto: Rispondi citando

Ho letto con molto interesse il lavoro di The Gothia,
scritto bene e con spunti molto suggestivi.

Leggendolo pensavo a tutti i vari personaggi entrati nella vicenda, e i loro interessi con il cinema o i fumetti di tipo violento-sadico, certamente salta all'occhio che SV era un patito del genere, almeno per quanto riguarda i fumetti, che infatti furono sequestrati nella sua abitazione. (Gli fu sequestrato "Jacula")

Interessante anche l'ipotesi che nel delitto del 1974, ci fosse una qualche conoscenza unidirezionale del Mdf con la Pettini, una specie di invaghimento a senso unico e di tipo paranoide verso la ignara vittima. Questo secondo The Gothia si noterebbe dalla scena del crimine e dalle ferite superficiali inferte,dal tempo "inutile" speso sulla scena del crimine, atteggiamento cui il killer denota un accanimento particolare che non ci sarà poi nelle successive vittime, che verranno si mutilate ma con un modus operandi quasi standardizzato. Trovo questo spunto molto interessante e credibile, e questo farebbe propendere per qualcuno che aveva modo di incrociare la Pettini nei suoi spostamenti giornalieri di lavoro o di amicizie, The Gothia puntava su un giovane che avesse sui 25 anni e che magari prendesse lo stesso treno ogni giorno, è una ipotesi che può essere valida, ma a Me pensando a SV, che non era così giovane (aveva 39 anni)saltava all'occhio che viveva a pochi a passi dal luogo di lavoro della Pettini, situato in via Stradivari, che Lei raggiungeva con il treno e il pulman. Il posto di lavoro dista a poco più di 1 kilometro dal Piazza San Jacopino luogo dove passava il bus, luogo dove era presente la rivendita di fumetti, e molto vicino all'abitazione del SV di via Cironi.

Comunque l'ipotesi che film sadici, fumetti, abbiano scatenato la furia omicidia in una mente già compromessa, sembra molto calzante e probabile, le similitudini fra le immagini delle pellicole e i delitti trova così tanti punti in comune che non può essere liquidata come una coincidenza, soprattutto in considerazione della scansione temporale, molto ben documentata da The Gothia, fra rilascio delle immagini e episodi delittuosi.

_________________
B.
Top
Profilo Invia messaggio privato
hazet.2



Registrato: 23/10/13 23:13
Messaggi: 2431

MessaggioInviato: Sab Giu 13, 2015 11:21 pm    Oggetto: Rispondi citando

===Errori e distorsioni ====[segnalazione #3]

A
Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


si legge:
"Da chi sono state uccise Giuliana Monciatti, Clelia Cuscito e Pinuccia Bassi e perché?
Forse da qualcuno che, andato da loro per avere del sesso, non è stato capace di farlo ed ha proiettato su di loro la responsabilità della propria impotenza, come si vede nel film Maniac?
E' suggestivo, infatti, come il protagonista del film uccida, strozzandola, una prostituta.
In quei famigerati anni, sempre a Firenze, furono uccise un paio di sbandate, ex-tossicodipendenti, senza fissa dimora.
...SNIP...
Maniac uccide 5 ragazze: quella della spiaggia, la prostituta, quella della discoteca, la nurse e la fotomodella. Nella scena finale però, quando l'omicida ha un'allucinazione nella quale i manichini, simulacri delle vittime, si rianimano e lo fanno a brandelli, si notano chiaramente 6 ragazze: in bella evidenza, infatti, c'è una mora, con i capelli ricci ed un vestito bianco, corto ed aderente.
Il film in cassetta non ci spiega assolutamente chi sia; nei titoli di coda, però vengono elencati due personaggi che non appaiono:
il primo è "Deadbeat", che significa scroccona, parassita, sbandata;
il secondo è "Waitress", cioè cameriera, ma anche di essa non vi è alcuna traccia.
Siccome i titoli di testa e di coda sono quelli originali americani, se ne deduce che uno di questi due personaggi fosse quello che appare misteriosamente alla fine del film."


scopo evidente di un simile discorso ?
Beh, ovviamente, sottintendere che almeno una di quelle scene tagliate corrisponderebbe a come uno dei delitti delle prostitute fiorentine avvenne; ossia che anche in quel caso si avrebbe un mostro di firenze che prende spunto da quel film per replicare i delitti.

Ma ovviamente si tratta solo di una invenzione dalla gambe assai corte.

Già solo in questo periodo presente a pagina 51, sono rintracciabili sia un errore sia una omissione sia una distorsione.
Ossia tutti validissimi motivi per destituire di fondamento una simile ipotesi.

Iniziamo con le basi:

^A) i titoli di coda non sono mai stati tagliati, e sono visionabili (oltre che direttamente dalla pellicola, disponibile su Torrent) qui, ad esempio:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



^B) nei titoli di coda, attori e attrici sono riportati nel loro ordine di apparizione nella pellicola
[se non ci credete, guaradte la pellicola e confrontate quando i personaggi appaiono rispetto all'elenco finale]

^C) "deadbeat": Carol Henry

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



^D) "waitress": Janelle Winston

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



E proseguiamo con i dettagli:

"Deadbeat":
^E) non è un personaggio nè un attore femminile ("scocconA, parassitA, sbandatA)
Infatti è un personaggio maschile, interpretato, ovviamente, da un attore maschile
"deadbeat": Carol Henry

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



^E1) è ben presente nelle scene del film.
Si tratta infatti del personaggio, presente nel ruolo del uomo in magliettina bianca che gestisce l'hotel dove Zito entra con la prostituta, al minuto 7:52,
Potete, per sicurezza, fare voi stessi il confronto tra l'immagine del volto di Henry e quello del personaggio nel film.

"Waitress":
^F) In questo caso, è vero che non esiste nel film scena in cui sia presente una "waitress" in nessuna forma (la scena del ristorante, per quanto tagliata, come noto, presenta comunque un cameriere maschile che quindi non può essere la "waitress" che è femminile.

^F1) ma
***F1p1) siccome, come si può facilissimamente controllare visionando la pellicola, tutti gli attori/attrici sono riportati in ordine di apparizione secondi il susseguirsi dei tempi della pellicola,

***F1p2) E siccome il personaggio "waitress" appare subito prima dei due personaggi "poliziotto" che chiudono la pellicola,

***F1p3) E siccome la "waitress", "mora, con i capelli ricci ed un vestito bianco, corto ed aderente" appare invece proprio nella scena che precede (quella in cui i manichini si animano)

^F2) inoltre, la cronistoria delle censure subite nei vari paesi dalla pellicola "Maniac" non riporta in nessun caso il taglio di una scena di delitto di una "waitress" e/o comunque di un sesto personaggio
vedasi dove sono indicati secondi di taglio e di quali scene.:
-

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


e
-

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.




CONCLUSIONE:
- a fronte del mancato taglio di una scena di delitto di una "waitress", a fronte della coerenza di apparizione in ordine cronologico dell'attrice,

- a fronte della presenza della figura del "deadbeat"; figura pure maschile e che non viene in alcun modo uccisa

anche in questo caso non si può dire che l'ipotizzata sul nulla scena di un omicidio tagliato della "waitress" o del "dedbeat", avrebbe potuto ispirare un cinefilo MdF ad uccidere una o più delle prostitute fiorentiìne con similare modalità di esecuzione.

Lo scopo del documento in merito, era chiaro. Fin troppo chiaro.
Seminare suggestione e alla suggestione fare richiamo come "rafforzativo" della propria ipotesi.

HzT

_________________
-

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


-

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato
Frank Powerful



Registrato: 13/04/15 18:27
Messaggi: 414

MessaggioInviato: Dom Giu 14, 2015 12:05 am    Oggetto: Rispondi citando

bisogna tener conto che lo scritto è del 1994, contemporaneo al primo processo Pacciani, per cui sconta un inevitabile difetto di conoscenze; pur non condividendo affatto il tema principale (l'ispirazione data dal film Maniac) le osservazioni sull'ipotetico profilo psicologico dell'assassino le trovo assai brillanti - in particolare se confrontate con quelle presentate al processo (es. Pacciani picchia la moglie, quindi può ben essere il Mostro) che sono di una rozzezza sconcertante.

_________________
Ignoramus et ignorabimus

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato
hazet.2



Registrato: 23/10/13 23:13
Messaggi: 2431

MessaggioInviato: Dom Giu 14, 2015 12:22 am    Oggetto: Rispondi citando

si Frank.
e del resto già avevo scritto di discolpa in tal senso nel post di risposta a Sabian Blake.

ma a parte quello, in quel documento le inesattezze e le suggestioni, come comprovato, restano.
Non è certo il caso di mandarlo al rogo come pamphlet, ma è altrettanto il caso che il lettore, magari pure casuale, sappia cosa stia leggendo.

_________________
-

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


-

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato
Ale



Registrato: 22/02/09 16:34
Messaggi: 3496

MessaggioInviato: Dom Giu 14, 2015 2:48 pm    Oggetto: Rispondi citando

A me di Maniàc è piaciuta soprattutto la descrizione dell'evoluzione psicopatologica di un ipotetico Mdf. Veramente pregevole.

E' vero che l'opera degothiana è ricca di "suggestioni" (quasi sempre brillanti e stimolanti, peraltro), ma ciò non significa che questo Maniàc sia privo di "elementi oggettivi" sapientemente esposti.

Basta leggersi il capitolo a pag.98 della "versione 2004" su Scopeti per capire come De Gothia avesse, meglio di chiunque altro (presente, passato e credo futuro!), dimostrato - con un mix micidiale di argomenti logici e rigorosamente scientifici - come quel delitto non potesse essere avvenuto la domenica sera..
Lui che, fra le mille cose in cui eccelleva, era anche un medico dalla cultura enciclopedica..

Chapeau, amico templare.. Chapeau De Gothia.. Chapeau ad una delle persone più geniali e straordinarie che io abbia mai avuto il piacere di conoscere. Il tuo ricordo sarà per me immortale nella mente e nel cuore!
Top
Profilo Invia messaggio privato
Frank Powerful



Registrato: 13/04/15 18:27
Messaggi: 414

MessaggioInviato: Dom Giu 14, 2015 3:05 pm    Oggetto: Rispondi citando

Ale ha scritto:
A me di Maniàc è piaciuta sopratutto la descrizione dell'evoluzione psicopatologica di un ipotetico Mdf. Veramente pregevole.



Bravo. Hai voglia.

_________________
Ignoramus et ignorabimus

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato
hazet.2



Registrato: 23/10/13 23:13
Messaggi: 2431

MessaggioInviato: Dom Giu 14, 2015 3:19 pm    Oggetto: Rispondi citando

quella è indubbiamente una delle tante possibili possibilità di una evoluzione psicopatologica.
ma non è l'unica.
E comunque ben si sposa con un delitto singolo e meno con una serie protratta per anni.
Inoltre, trattandosi di un discorso in puro astratto, non pare nemmeno spannometricamente verificabile per riscontri.
Se a questo ci aggiungiamo il contorno delle altre imprecisioni, il rischio diventa quello di un puro innamoramento letterario.

cuidense.

_________________
-

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


-

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Quest'argomento è chiuso: Non puoi inserire, rispondere o modificare i messaggi.    Indice del forum -> Discussione generale Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
Vai a 1, 2  Successivo
Pagina 1 di 2

 
Vai a:  
Puoi inserire nuovi argomenti
Puoi rispondere a tutti gli argomenti
Puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e

Cerca solo in mostrodifirenze.forumup.it


Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa - Auto ICRA

Page generation time: 0.59