Indice del forum IL MOSTRO DI FIRENZE
FORUM SU DELITTI SERIALI, CRONACA NERA ED ALTRO ANCORA
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

Il territorio del MDF
Vai a Precedente  1, 2, 3 ... 21, 22, 23, 24  Successivo
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Discussione generale
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Ads






Inviato: Ven Lug 21, 2017 4:42 pm    Oggetto: Ads

Top
iome



Registrato: 21/07/14 07:54
Messaggi: 309

MessaggioInviato: Gio Giu 15, 2017 7:58 am    Oggetto: Rispondi citando

gabrielesamy che lavoro avrebbe dovuto fare per andare a lavoro dopo gli omicidi ?
.. visti gli orari medi tra le 22 e mezzanotte in cui sono avvenuti a me viene in mente un panettiere ad esempio ..
il fatto è comunque che prima di andare a lavoro avrebbe dovuto anche avere il tempo per nascondere le armi e cambiarsi !

In tutta onestà secondo voi è possibile che un mdf così attento e scaltro a non lasciarsi prendere sia stato così tanto imprudente a Baccaiano da camminare sulla strada per avvicinarsi alla vettura del Mainardi senza minimamente nascondersi al passaggio di qualche vettura ?
mi riferisco all'uomo con la maglietta a righe !
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
LucaM



Registrato: 12/05/17 10:54
Messaggi: 51

MessaggioInviato: Gio Giu 15, 2017 9:09 am    Oggetto: Rispondi citando

iome ha scritto:

In tutta onestà secondo voi è possibile che un mdf così attento e scaltro a non lasciarsi prendere sia stato così tanto imprudente a Baccaiano da camminare sulla strada per avvicinarsi alla vettura del Mainardi senza minimamente nascondersi al passaggio di qualche vettura ?
mi riferisco all'uomo con la maglietta a righe !


Non lo so. Questi soggetti spesso sviluppano un ego spropositato e man mano che acquistano fiducia in se stessi diventano imprudenti e sfrontati, affrontando anche rischi molto elevati. Diventa sempre più difficile analizzare il loro comportamento sulla base del senso comune.

Proprio per questo sto leggendo il libro di Ann Rule su Ted Bundy, un feroce omicida seriale che lei personalmente conosceva proprio mentre stava scrivendo un libro sul serial killer che insanguinava lo stato di Washington, senza immaginare che stava scrivendo dell'affascinante giovane che lavorava insieme a lei e di cui aveva stima e affetto.

Ha quindi conosciuto entrambi gli aspetti della vita di un serial killer, quello oscuro e la sua facciata di affascinante bravo ragazzo.

Beh, Ted Bundy il 14 luglio 1974 al Lake Sammamish State Park nello stato di Wshington, in pieno giorno di una assolata domenica affollata di bagnanti rapì e uccise due donne nell'arco di 4 ore. Aveva approcciato altre cinque donne presentandosi com Ted e chiedendo loro di aiutarlo a caricare una barca sulla sua auto dato che aveva un braccio ingessato. Quattro rifiutarono subito e una rifiutò quando vide che non c'era nessuna barca. Bundy non fu preso in quell'occasione, nonostante le testimonianze numerosissime e gli identikit prodotti.

Direi che la cosa è abbastanza illuminante su quale possa essere il senso di onnipotenza di questi individui.
Top
Profilo Invia messaggio privato
gabrielesamy



Registrato: 16/08/10 03:50
Messaggi: 1355

MessaggioInviato: Gio Giu 15, 2017 12:06 pm    Oggetto: Rispondi citando

Occorre tenere presente che questo assassino agiva una volta all'anno,per non parlare poi delle due lunghe pause. Questa è una circostanza che deve fare riflettere.......costui agiva solo quando gli si presentava l'occasione,voglio dire insomma che non viveva solo di omicidi. Baccaiano è stata un'occasione presa al volo,nulla di premeditato.
Per questo suo modo di operare,sicuramente aveva una base logistica,un punto di riferimento da inquadrare tra le zone dove egli ha colpito e comunque non molto distante da queste.
Per quanto riguarda il suo mestiere,credo che Filastò abbia visto giusto.-
Tutto questo sta a significare che non aveva problemi di portare armi, per quanto riguarda il cambio degli abiti,nemmeno è un problema....con una tuta extralarge da sfilarsi subito dopo.............................
Top
Profilo Invia messaggio privato
iome



Registrato: 21/07/14 07:54
Messaggi: 309

MessaggioInviato: Gio Giu 15, 2017 12:57 pm    Oggetto: Rispondi citando

Luca M , bundy ha avuto una escalation negli anni degli omicidi sempre maggiore mentre il mdf no.
io credo che la vera differenza tra i 2 sia che bundy arriva ad essere sempre più imprudente perché perde il controllo delle sue pulsioni mentre il mdf le sue pulsioni le sa frenare ed agisce sempre in occasioni in cui il rischio è minimo.
Per farti capire cosa intendo faccio un esempio spropositato ..
bundy come dici tu arriva a rapire e uccidere in pieno giorno davanti a migliaia di possibili testimoni ben due ragazze nel giro di 4 ore oppure ad essere così incauto da tentare di rapire al supermercato la ragazza che riuscirà poi a scappare e denunciare l'accaduto ..
il mdf non si è mai sognato di tentare di aggredire una coppia di giorno ma lo faceva solo nelle ore di buio dove aveva più possibilità di riuscire nellatt'acco !
è per questo motivo che secondo il mio parere il mdf a Baccaiano non si sarebbe mai sognato di camminare sul ciglio della strada per avvicinarsi all'auto del Mainardi.

per gabrielesamy ..
sapendo che sei d'accordo con la tesi di Filastò riguardo il lavoro del mdf che idea ti sei fatto sul motivo del perché smetta nel 1985 ?
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
gabrielesamy



Registrato: 16/08/10 03:50
Messaggi: 1355

MessaggioInviato: Gio Giu 15, 2017 1:14 pm    Oggetto: Rispondi citando

@Iome - Credo che sia andato in pensione e comunque non è detto che abbia smesso,magari ha solo cambiato il modus operandi. Per circa un decennio a Modena si sono verificati una decina di omicidi seriali,proprio a partire dal 1985,ai danni di prostitute e tossicodipendenti. Non ha più usato la pistola,nè ucciso in auto appartate......è riuscito a depistare.

Quando iniziai ad interessarmi del caso MdF,giunto alle mie ipotesi conclusive,ero più che convinto che questo assassino non aveva smesso del tutto, quindi iniziai a ricercare sul web casi di omicidi seriali e con mia sorpresa mi saltò fuori il mostro di Modena,che io ignoravo del tutto. E' mia convinzione che sia lo stesso assassino.
Top
Profilo Invia messaggio privato
LucaM



Registrato: 12/05/17 10:54
Messaggi: 51

MessaggioInviato: Gio Giu 15, 2017 1:14 pm    Oggetto: Rispondi citando

iome ha scritto:

è per questo motivo che secondo il mio parere il mdf a Baccaiano non si sarebbe mai sognato di camminare sul ciglio della strada per avvicinarsi all'auto del Mainardi.


Quello di Ted Bundy è solo un esempio, ma siamo sicuri che la differenza sia davvero tanta?

In realtà la prudenza avrebbe consigliato di non provarci neppure a commettere quell'omicidio in quelle condizioni. L'auto era su una piazzola a lato della strada in piena vista di tutti, come si evince dalle testimonianza mai così numerose.

Molte auto sono passate sulla Via Virginio nuova, prima e dopo il delitto, (tanto che questo è l'unico delitto di cui si ha la certezza dell'orario del fatto con pochi minuti di tolleranza), almeno un'altra coppia coppia era probabilmente appartata nei paraggi. Il Killer non poteva ignorare questi fatti, aveva sicuramente notato il viavai sulla strada e tuttavia si sente invincibile al punto di pensare di commettere l'omicidio far il passaggio di un'auto e l'altra.

E' probabile che fosse ancora appostato nei paraggi quando i ragazzi si sono fermati la prima volta e non voglio dire altro.

Alla fine, il farsi vedere sulla strada sembra davvero la minore delle imprudenze da lui commesse quella notte.
Top
Profilo Invia messaggio privato
LucaM



Registrato: 12/05/17 10:54
Messaggi: 51

MessaggioInviato: Gio Giu 15, 2017 2:06 pm    Oggetto: Rispondi citando

gabrielesamy ha scritto:

Quando iniziai ad interessarmi del caso MdF,giunto alle mie ipotesi conclusive,ero più che convinto che questo assassino non aveva smesso del tutto, quindi iniziai a ricercare sul web casi di omicidi seriali e con mia sorpresa mi saltò fuori il mostro di Modena,che io ignoravo del tutto. E' mia convinzione che sia lo stesso assassino.


Tutto può essere, però c'è da notare che il primo omicidio del killer modenese è dell'Agosto '85 e quindi antecedente all'ultimo della serie del killer di Firenze ed è un delitto del tutto estraneo a quelli del MdF.

Tutto è diverso nel killer di Modena, vittimologia, modus operandi, firma. Ripeto, tutto è possibile, però personalmente lo ritengo poco probabile.
Top
Profilo Invia messaggio privato
gabrielesamy



Registrato: 16/08/10 03:50
Messaggi: 1355

MessaggioInviato: Gio Giu 15, 2017 2:45 pm    Oggetto: Rispondi citando

@LucaM. L' ha compiuto prima di quello degli Scopeti per sondare gli inquirenti; lo stesso delitto della coppia Benedetti-Riggio del 1984 a Lucca venne eseguito,molto probabilmente sempre dal mostro, con una [CENSORED] differente,anche per sondare gli inquirenti. Dopo Scopeti non gli conveniva attaccare coppie con una pistola,l' avrebbero comunque collocato allo stesso. Evidentemente non aveva più l'appoggio logistico,nè lo status che gli permetteva di girare indisturbato con gli attrezzi di morte.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Killer***



Registrato: 20/02/12 17:23
Messaggi: 864

MessaggioInviato: Gio Giu 15, 2017 4:28 pm    Oggetto: Rispondi citando

per me il MdF poteva fare qualunque tipo di lavoro tranne proprio far parte delle FdO...
prendendo l'ipotesi di Filastò, non mi spiegherei per quale motivo non silenziare l'arma.
anche artigianalmente.
ricordiamoci che tra tutte le testimonianze raccolte, quelle più affidabili (perché rispecchiano l'orario della morte delle vittime) sono quelle relative al rumore degli spari.
e questo mi fa pensare a uno poco avvezzo al loro utilizzo: quella [CENSORED] aveva e quella utilizzava, nonostante tutti i limiti che conosciamo.

_________________
Anima amante mia per sbaglio, segnata, come una data, in un estraneo anno domini. Io ti ho forse perché ho tutto quello che non dovrei avere per averti. Mio sapore d’altrove, cerchiamo di fare in fretta, la nostra eternità sta godendo di poche ore.
Top
Profilo Invia messaggio privato
gabrielesamy



Registrato: 16/08/10 03:50
Messaggi: 1355

MessaggioInviato: Gio Giu 15, 2017 10:26 pm    Oggetto: Rispondi citando

@Killer
Per silenziare una [CENSORED] occorrono attrezzi e materiale,per i quali per forza ti devi rivolgere a terzi, non credo che un S.K. vada a sputtanarsi in giro,quando non c'è nemmeno bisogno: le deflagrazioni di una cal.22 sono a malapena percepibili nel raggio di un centinaio di metri......in aperta campagna chi vuoi che le senta. Sono più forti le grida di terrore delle vittime che gli spari.
Top
Profilo Invia messaggio privato
iome



Registrato: 21/07/14 07:54
Messaggi: 309

MessaggioInviato: Ven Giu 16, 2017 7:47 am    Oggetto: Rispondi citando

gabrielesamy ,
partendo dalla tua idea del mdf e visto il tuo lavoro e il tuo interesse per il caso sei riuscito con una ricerca quantomeno a inquadrare in una cerchia ristretta qualche nome di personale delle fdo che ha smesso l'attività dopo l'85 ?
Come colleghi l'arma al 68 ?
cioè pensi che ha ucciso lui a Signa o è entrato in possesso dell'arma in modo illegale dopo Signa ?
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
LucaM



Registrato: 12/05/17 10:54
Messaggi: 51

MessaggioInviato: Ven Giu 16, 2017 8:15 am    Oggetto: Rispondi citando

Confesso che a me l'ipotesi del poliziotto non piace, più o meno come non mi piace il finocchio bollito, questione di gusti ^_^.

Non conosco in modo approfondito la logica seguita da Filastò. Mi pare che il nodo centrale sia la possibilità di approcciare le coppie sfruttando la loro fiducia nelle forze dell'ordine e una certa conoscenza dello stato delle indagini, insomma una serie di semplificazioni che appianerebbero molti degli interrogativi in sospeso su questa vicenda.

Ora mi chiedo, ma non è che il filo logico seguito da Filastò per sviluppare la sua ipotesi, in realtà semplifica tutti gli interrogativi di tutti i casi mondiali di omicidi seriali? Mi domando, insomma, se applicando la logica dell'avvocato di Vanni non venga fuori che tutti i serial killer del mondo, passati, presenti e futuri siano poliziotti. Ovviamente no. Quindi la logica è sbagliata? Ovviamente no anche questo. In effetti se si cercano sul web i nomi di serial killer che furono anche poliziotti di nomi ne saltano fuori parecchi.

Quindi sono portato a pensare (ma ripeto che non conosco approfonditamente la sua ipotesi) che il metodo logico individuato da Filastò per analizzare gli eventi, non sia un metodo davvero discriminante. Insomma, come detto, si applica praticamente a tutti i casi di SK.

A me il tarlo che mi fa pensare che non possa essere un poliziotto è che colpisce quasi sempre in un prefestivo o al limite in un festivo e sempre in mesi di vacanza (tanto da far collegare a Scrivo l'attività del mostro con la chiusura delle scuole). Mi fa pensare più a un ragioniere o a un insegnante che a un poliziotto. Però parlo di mie impressioni, sia chiaro.
Top
Profilo Invia messaggio privato
WEO41



Registrato: 05/10/16 10:42
Messaggi: 23

MessaggioInviato: Ven Giu 16, 2017 10:43 am    Oggetto: Rispondi citando

LucaM ha scritto:
iome ha scritto:

è per questo motivo che secondo il mio parere il mdf a Baccaiano non si sarebbe mai sognato di camminare sul ciglio della strada per avvicinarsi all'auto del Mainardi.


Quello di Ted Bundy è solo un esempio, ma siamo sicuri che la differenza sia davvero tanta?

In realtà la prudenza avrebbe consigliato di non provarci neppure a commettere quell'omicidio in quelle condizioni. L'auto era su una piazzola a lato della strada in piena vista di tutti, come si evince dalle testimonianza mai così numerose.

Molte auto sono passate sulla Via Virginio nuova, prima e dopo il delitto, (tanto che questo è l'unico delitto di cui si ha la certezza dell'orario del fatto con pochi minuti di tolleranza), almeno un'altra coppia coppia era probabilmente appartata nei paraggi. Il Killer non poteva ignorare questi fatti, aveva sicuramente notato il viavai sulla strada e tuttavia si sente invincibile al punto di pensare di commettere l'omicidio far il passaggio di un'auto e l'altra.

E' probabile che fosse ancora appostato nei paraggi quando i ragazzi si sono fermati la prima volta e non voglio dire altro.

Alla fine, il farsi vedere sulla strada sembra davvero la minore delle imprudenze da lui commesse quella notte.


Quello che è difficile mettere in discussione è che l'episodio del 1982 sia stato quello nel quale ha rischiato di più. Da questo si evince, IMO, che:

1-Se la fiducia nei suoi mezzi parrebbe aumentare fra il 1981 ed il 1982 e parrebbe indicare l'inizio un comportamento "sfrontato" alla Ted Bundy o alla David Berkowitz, con l'episodio di Baccaiano essa subisce una brusca frenata

2-Il modus operandi successivo cambia prorpio in virtù del fatto che si è sentito "in trappola", tant'è che nei tre delitti successivi ufficialmente accreditati fa in modo che la scoperta avvenga ben più tardi, "cacciando" stranieri (1983), cambiando posto (1984) o addirittura occultando parzialmente i corpi (1985).

Ciò ci può dire che in qualche modo è DAVVERO stato vicinissimo ad essere scoperto e probabilmente era nascosto nei pressi della SDC quando arrivarono i primi soccorritori, anche perché è difficile non credere alle telefonate ricevute dall'Allegranti, che lui deve probabilmente aver visto da vicino.

Infine, una nota suggestiva anche se velleitaria: non è impossibile che, nella confusione del momento, non sia fuggito per i campi ma confondendosi fra i curiosi accorsi sulla scena.

Shocked

_________________
Una volta escluse tutte le ipotesi impossibili, la soluzione è quanto resta, per quanto possa apparire improbabile
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
H. Hoffmann



Registrato: 09/09/15 00:20
Messaggi: 46

MessaggioInviato: Ven Giu 16, 2017 11:24 am    Oggetto: Rispondi citando

LucaM ha scritto:


A me il tarlo che mi fa pensare che non possa essere un poliziotto è che colpisce quasi sempre in un prefestivo o al limite in un festivo e sempre in mesi di vacanza (tanto da far collegare a Scrivo l'attività del mostro con la chiusura delle scuole). Mi fa pensare più a un ragioniere o a un insegnante che a un poliziotto. Però parlo di mie impressioni, sia chiaro.


Più che con la chiusura delle scuole a me vengono in mente quelle famiglie dove la madre con i figli va in vacanza da giugno a settembre, il marito resta casa a lavorare e poi, ad agosto quando ha anche lui le ferie, li raggiunge al mare. Infatti non ha mai colpito ad agosto, una volta sola a luglio e poi settembre o giugno; resta l'omicidio di ottobre 81 come eccezione però.
Comunque è solo un pensiero.
Top
Profilo Invia messaggio privato
LucaM



Registrato: 12/05/17 10:54
Messaggi: 51

MessaggioInviato: Ven Giu 16, 2017 12:47 pm    Oggetto: Rispondi citando

H. Hoffmann ha scritto:


Infatti non ha mai colpito ad agosto, una volta sola a luglio e poi settembre o giugno; resta l'omicidio di ottobre 81 come eccezione però.
Comunque è solo un pensiero.


C'è da dire che questo serial killer è molto particolare. Ha tutta una serie di vincoli e restrizioni che non so se sia un fatto verificatosi prima in tutta la letteratura criminale.

1) In inverno va in letargo
2) E' uno stakanovista che colpisce principalmente nei fine settimana
3) Anche la luna sembra influenzarlo (e qui il motivo tattico ci sta)
4) Agisce in una zona relativamente ristretta: le coppiette a Pistoia non hanno mai avuto problemi
5) Usa sempre la stessa arma da fuoco che qualcuno ha pure definito usurata
6) Spara sempre gli stessi proiettili della stesa marca con la solita H sul fondello e che pare siano stati tutti prodotti prima del 1968
7) Si porta dietro un solo caricatore, dopodiché se finisce i colpi si trova nei pasticci e deve rimediare con il coltello in almeno due casi.

Insomma, non mi pare di poter escludere che nel 1985, per esempio, la [CENSORED] si sia rotta e con ciò tanti saluti al mostro di Firenze. Davvero un caso più unico che raro.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Discussione generale Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
Vai a Precedente  1, 2, 3 ... 21, 22, 23, 24  Successivo
Pagina 22 di 24

 
Vai a:  
Puoi inserire nuovi argomenti
Puoi rispondere a tutti gli argomenti
Puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e

Cerca solo in mostrodifirenze.forumup.it


Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa - Auto ICRA

Page generation time: 0.149