Indice del forum IL MOSTRO DI FIRENZE
FORUM SU DELITTI SERIALI, CRONACA NERA ED ALTRO ANCORA
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

Tutte le possibili morti collaterali
Vai a Precedente  1, 2, 3 ... , 30, 31, 32  Successivo
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Discussione generale
Precedente :: Successivo  

Quali morti "collaterali" sono in qualche modo collegata al mostro?
Omicidio Vinci - Malatesta
20%
 20%  [ 33 ]
Omicidio Ciabani
6%
 6%  [ 11 ]
Sia quello Vinci - Malatesta ( forse anche il marito della Sperduto) che quello Ciabani
16%
 16%  [ 27 ]
Nessuna
4%
 4%  [ 7 ]
Nessuna; al massimo ho dubbi sugli omicidi delle prostitute e il delitto di Lucca
21%
 21%  [ 35 ]
Malatesta - Vinci - Ciabani e Pacciani
30%
 30%  [ 49 ]
Voti Totali : 162

Autore Messaggio
Ads






Inviato: Gio Giu 29, 2017 2:18 pm    Oggetto: Ads

Top
Badiani



Registrato: 11/07/09 13:43
Messaggi: 415

MessaggioInviato: Sab Apr 05, 2014 2:12 pm    Oggetto: Rispondi citando

Io sono perfettamente d'accordo con Gasperino, non si può far finte di niente di fronte al fatto che a Firenze dal 1970 a 1985 ci sono stati una miriade di delitti tutti con modalità simili oltre alle coppie che non sono stati risolti e si sono conclusi proprio nel 1985. E' chiaro che un serial killer che in estate uccideva brutalmente le coppie durante il resto dell'anno non poteva esser guarito dalla sua psicosi omicida ed è molto probabile che scaricasse la sua violenza su altre vittime, e le altre vittime di cui parliamo erano tutte persone facili da colpire, ragazze giovani, prostitute, proprio come era facile colpire due ragazzi indifesi in una macchina.

Alcuni tratti in comune fra morti collaterali e omicidi delle coppie:

_In entrambi i casi il killer non compie mai violenza sessuale sulle vittime femminili, sia nei confronti delle prostitute sia delle giovani ragazze.

_In molti episodi si ripete il gesto di frugare nella borsette delle ragazze senza però prelevare soldi.

_Alcuni oggetti delle vittime femminili sono prelevati dal killer e mai ritrovati. A Miriam nel 72' spariscono scarpe,borsetta e foulard negli omicidi delle coppie spariscono effetti personali come collanine e probabilmente oggetti piccoli trovati nelle borsette.

_Sia nei casi delle prostitute che delle giovani ragazze nessuna a tentato di opporre resistenza, apparte forse il caso di Clelia Cuscito a cui furono trovati reperti e capelli sotto le unghie, quindi si presuppone una conoscenza un approccio inizialmente non violento con la vittima.

_Alcune delle prostitute avevano avuto rapporti stretti con alcuni degli indagati.Eclatante il caso di Luisa Meoni che addirittura era colei che doveva certificare l'alibi di Salvatore Vinci e fu trovata morta alcuni mesi dopo.

Almeno per quanto mi riguarda, credo che tutto è da studiare nel complesso e che fatti i dovuti collegamenti si possa ancora riuscire un giorno a chiudere il cerchio.

_________________
B.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Matrici



Registrato: 29/08/14 00:48
Messaggi: 2

MessaggioInviato: Ven Ago 29, 2014 3:06 pm    Oggetto: Rispondi citando

De Gothia ha scritto:
ggzurli ha scritto:
Allo stato attuale non e' possibile escludere completamente e a priori questa ipotesi.
Io non sono sicuro che Elisabetta Ciabani sia stata uccisa o meno dal mostro, ma non possiamo affatto escluderlo.
Certamente si e' trattato di omicidio, ma l'assassino da quelle parti non e' mai piu' tornato a colpire.
Un delitto di questo tipo, dove l'assassino, sotto minaccia di un coltello, ordina alla vittima di spogliarsi, non puo' essere che opera di un maniaco.
Possibile che da allora non abbia piu' colpito e che lo abbia fatto solo una volta?

E' possibile che qualcuno che conoscesse Susanna Cambi conoscesse anche Elisabetta Ciabani. Forse il movente del delitto non e' proprio inerente a "qualcosa che la ragazza possa aver saputo dalla Cambi".

Facciamo un ipotesi, senza alcuna prova ma solo per fare un esempio.

I genitori di entrambe le ragazze conoscono X che e' il mostro. Ecco come potrebbe spiegarsi una connessione. Senza scomodare i genitori basterebbe un amico in comune.
Non so se siete pratici di Facebook, ma vi e' mai capitato di scoprire quante poche persone bastino per ritrovarsi con conoscenze in comune?


Io aggiungo solo che, quando Elisabetta fu uccisa, a cinque chilometri di distanza era in vacanza un certo Vincenzo Tricomi, giudice istruttore per il caso del MdF, ancora per qualche mese, fino all'aprile 1983 quando lo sostituì Mario Rotella, uomo di notevole ingegno, altro che il fessacchiotto che tutti hanno sempre descritto, purtroppo caduto nel trappolone e non per colpa sua...
Tricomi arrivò al residence Baia Saracena di Scicli in compagnia del collega Severino Santiapichi, con cui divideva le vacanze, il quale, saputa la provenienza della ragazza, viste le lesioni al seno ed al pube, considerata la concomitante presenza di Tricomi, commentò sorprendentemente: "Questo è un delitto del Mostro di Firenze!".
In effetti la ragazza non era bella, non era spregiudicata né facile (era ancora illibata, come risultò in sede autoptica), non aveva proprio nulla che potesse scatenare torbide brame. Anche il luogo (la lavanderia sul lastrico solare del residence) non è il più adatto per un delitto.

Il caso fu archiviato frettolosamente come suicidio, vista la fuga dei villeggianti che temevano che un mostro si aggirasse tra di loro e l'eccessivo impegno economico, per la famiglia Ciabani, per pagare un legale a Ragusa che si opponesse all'archiviazione.



Molto interessante (mi riferisco al discorso su V.T.), tra l'altro, riallacciandomi a questo tuo intervento ci sono 2 aspetti che mi danno da pensare da un po' di tempo:

1. Non è che poi tutto il caso sul MDF si è incriccato e ingarbugliato proprio perché si continua a considerare il delitto del 68 come attinente? E se si trattasse dell'unico vero depistaggio? tra l'altro fu proprio questa persona in definitiva l'unica a trovare un legame tra gli altri e il delitto del 68 (con un ritaglio di giornale o per sentito dire da un funzionario... chissà come andò?)

2. Perché c'è così tanto materiale fotografico in giro su chiunque sia legato in qualche modo alla vicenda del MDF e non si trova neppure una foto (o almeno io non ne ho trovate mai) su questa persona? Insomma mi pare sia uno dei personaggi chiave di questa storia, possibile che il suo volto non si veda da nessuna parte?...chessò un processo, un sopralluogo...
Top
Profilo Invia messaggio privato
Ale



Registrato: 22/02/09 16:34
Messaggi: 3496

MessaggioInviato: Mar Gen 20, 2015 10:27 pm    Oggetto: Rispondi citando

Di morti collaterali - associate nel corso degli anni al mostro - ne ho trovata anche un'altra. E' forse quella che fa confondere Filastò quando parla di un guardone bruciato a Calenzano? Io penso di sì..

Fonte:
Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Nuove accuse contro il giornalista
Fu lui a inviare i proiettili ai pm

Firenze - Non solo l' asta guidamolla inviata ai carabinieri, ma anche i tre proiettili calibro 22 spediti ai magistrati nell' 85. Più che un sospetto è un elemento che potrebbe essere confermato presto dalle perizie: Giovanni Spinoso, il giornalista Rai accusato di frode processuale per aver spedito nel ' 92 ai carabinieri di San Casciano un pezzo di [CENSORED] insieme ad una lettera anonima, avrebbe inviato anche altri messaggi senza firma, ipotizzano gli investigatori. Fra questi, le tre lettere arrivate in procura nell' ottobre '85. Buste con ritagli di giornali sul mostro e tre proiettili calibro 22, stesso tipo di quelli del mostro. Si attendono i risultati della perizia sulla saliva utilizzata per chiudere le buste e sulla macchina da scrivere del biglietto. I primi riscontri sarebbero già nelle mani degli investigatori, che però attendono ulteriori verifiche e conferme. Importanti soprattutto le analisi sulla saliva attraverso la quale si può arrivare al gruppo sanguigno e al Dna. «Sono indagini delicate, lunghe e prima di crocifiggere una persona è bene concluderle» avvisa il procuratore capo Antonino Guttadauro. Le lettere giunsero ai magistrati Pier Luigi Vigna, Francesco Fleury e Paolo Canessa. In ogni busta c' erano fotocopie di ritagli di giornali e un dito di guanti da chirurgo tagliato con dentro il proiettile calibro 22. Il messaggio aveva il sapore della sfida: «Poveri fessi. Vi bastano uno a testa». Il ritaglio del giornale, invece, suonava come un avviso, un suggerimento: «Altro errore del mostro. La notte del delitto tutte le strade erano controllate e la sua auto potrebbe essere stata segnalata da un casellante». Ma c' è un' altra lettera anonima su cui il capo della squadra mobile Michele Giuttari e il pm Paolo Canessa indagano per scoprire chi l' ha inviata e sulla quale il mistero è molto più fitto. E' la lettera arrivata al sostituto procuratore Silvia Della Monica, il 10 settembre 1985. L' anonimo la imbucò da San Piero a Sieve la notte del 9, presumibilmente subito dopo gli omicidi di Jean Michel Kraveichvilj e Nadine Mauriot, uccisi a Scopeti e trovati morti nel pomeriggio del 10. Nella lettera c' era un frammento del seno di Nadine Mauriot, mutilata dall' assassino. Molte le differenze con gli anonimi del proiettile. Nel caso della busta per Silvia Della Monica, il destinatario è scritto col cognome prima del nome e il testo confezionato con lettere ritagliate dal giornale. Fra l' altro l' indirizzo presenta un errore: "Procura della Republica". Nelle buste coi proiettili invece Repubblica è scritta correttamente, anche se il testo battuto a macchina è sgrammaticato. Ma l' inchiesta va avanti anche rileggendo le vecchie testimonianze alla luce delle nuove rivelazioni. Fra queste quella di Maria Consolata Corti, figlia di un questore. La donna disse nel 1990 che il mostro era un uomo dei servizi segreti, legato ad una setta. A maggio gli inquirenti hanno riascoltato la donna che oggi dice: «Non commento, allora deliravo». Intanto presto dovrebbe chiudersi il caso dell' aggressione alla moglie di Pietro Pacciani, per la quale è indagata la vedova di un ginecologo. Ancora lontana, invece, la chiusura sul capitolo della donna bruciata a Calenzano pochi giorni prima del duplice delitto di Vicchio nell' 84: gli investigatori ritengono che anche questo omicidio sia legato alla storia del mostro.
(Gianluca Monastra - 11 settembre 2001)


La vicenda della donna bruciata sarebbe questa..

Fonte:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



E' il corpo bruciato di una donna rapita?
Firenze - Un feroce delitto commesso alcuni giorni fa e che l' assassino ha cercato di cancellare con il fuoco in un prato di Cornocchio, fra Calenzano e Barberino del Mugello, a una trentina di chilometri da Firenze, potrebbe portare gli inquirenti sulle tracce di una banda di sequestratori. I pochi e miseri resti trovati ad alcune decine di metri dal ciglio della strada potrebbero appartenere ad una persona (forse una donna) rapita in alta Italia. Intorno a questa ipotesi stanno lavorando gli uomini della squadra mobile. Nel prato di Cornocchio, confusi tra la sterpaglia bruciata, sono stati trovati resti umani completamente carbonizzati: la parte frontale di un teschio, un omero, parte del bacino, le tibie. Una ventina di metri più avanti, nascosta alla vista di chi passa sulla strada, una Golf verde, priva di targhe e documenti. Il tentativo piuttosto ingenuo di cancellare col fuoco le tracce è forse l' errore che l' assassino ha commesso. Attraverso il numero di telaio dell' auto la polizia ha saputo che la vettura appartiene ad un ragazzo austriaco di 25 anni che ne denunciò il furto la mattina del 7 luglio ai carabinieri di una località di villeggiatura sul Lago di Garda in provincia di Verona. L' austriaco, originario di Linz, venne visto arrivare a Malcenise il 6 luglio sulla sua Golf verde, inconfondibile per due vistose strisce nere sulle fiancate. Il giovane era solo e la mattina seguente, denunciato il furto, sarebbe ripartito probabilmente verso casa. I periti dell' Istituto di medicina legale, intanto, hanno cominciato a esaminare i pochi e miserevoli resti della vittima. Partendo dalla dimensione del cranio piuttosto piccolo è stato ipotizzato che la persona doveva essere alta non più di un metro e 55 centimetri. Doveva essere di corporatura minuta, esile, che in assenza di altri riscontri, fanno pensare che si tratti di una donna. La dentatura e alcune piccole deformazioni ossee dovute a un' artrosi hanno consentito di ipotizzare anche l' età: circa 40 anni. Ma gli interrogativi di questo enigma sono tanti. Perchè l' assassino ha voluto distruggere il corpo della vittima? E come ha fatto ad allontanarsi, probabilmente di notte, dal prato di Cornocchio che dista alcune decine di chilometri dal primo centro abitato? Come mai alla Golf sono state tolte targhe e documenti? Seguendo un' ipotesi, che però per adesso non trova conferma in nessun fatto certo, il corpo carbonizzato potrebbe essere quello di una persona scomparsa da casa, forse una donna sequestrata. I banditi potrebbero aver ucciso l' ostaggio nella zona del Lago di Garda e aver avuto la necessità di rubare un' auto per disfarsi del cadavere in un luogo lontano da quello dove è stato compiuto il delitto che potrebbe risalire, secondo i medici legali, intorno al 7 luglio. Il corpo potrebbe essere stato messo nel bagagliaio della Golf verde che ha viaggiato di notte con targa italiana e "scortata" da un' altra vettura. I rapitori potrebbero aver abbandonato l' autostrada del Sole a Calenzano o Barberino del Mugello e bruciato il corpo con liquido infiammabile insieme a due materassini da campeggio nei quali sarebbe stato avvolto il cadavere durante il tragitto fra Verona e Firenze.
(Data articolo: 26/07/1984).


In che modo Giuttari & Gides associarono questa vicenda al mostro di Firenze con cui, a primo acchito, c'entrava come i cavoli a merenda? Bho..
Top
Profilo Invia messaggio privato
Ale



Registrato: 22/02/09 16:34
Messaggi: 3496

MessaggioInviato: Sab Apr 11, 2015 2:27 pm    Oggetto: Rispondi citando

Mi lascia estremamente perplesso l'ipotesi del detective Cannella che la morte di Fabio Vinci (avvenuta nel 2002) possa essere in qualche modo legata alla vicenda del mostro:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Mi sono riletto un pò di articoli dell'epoca:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Firenze. Morte per cause naturali: è stato un arresto cardiocircolatorio a stroncare la giovane vita di Fabio Vinci, 33 anni, figlio di Francesco, indagato per i delitti del mostro di Firenze e poi assassinato nel 93, con il corpo ritrovato all'interno della sua Volvo incendiata, nelle campagne di Chianni, in provincia di Pisa. A stabilire le cause del decesso di Fabio Vinci è stata l'autopsia effettuata nel pomeriggio di lunedì presso l'istituto di medicina legale dell'ospedale fiorentino di Careggi. La morte risale all'alba, presumibilmente tra le cinque e le sei, della mattina di sabato scorso, mentre il corpo di Vinci, all'interno della 500 che gli faceva da abitazione nel bosco di san Vivaldo, nelle vicinanze di Castelfiorentino, è stato ritrovato verso le 22,30 dello stesso giorno, da una pattuglia dei carabinieri impegnata in un normale giro di controllo.

Il ragazzo era una sorta di clochard che in quell'inverno viveva nella propria automobile, forse anche con problemi di droga.
Aldilà del fatto che potesse sapere qualcosa sul mostro (o magari sulla morte del padre Francesco), il responso medico fu di infarto senza tracce di una qualsiasi violenza sul cadavere.
Insomma, per quanto mi riguarda, le ricerche archivistiche sui quotidiani locali escludono ogni possibile "mistero" legato a questo decesso.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mitsuru



Registrato: 10/01/11 01:15
Messaggi: 1192

MessaggioInviato: Gio Mag 14, 2015 1:50 am    Oggetto: Rispondi citando

Torniamo un momento al delitto del 1991, avvenuto in Costa Azzurra...

Sbaglio o - come avvenuto a Scopeti nel 1985 - anche i corpi della coppia Kasten-Remberg furono occultati nel bosco, dove vennero rinvenuti (ormai in stato di decomposizione) dopo circa una settimana...?

Mi sorgono vari dubbi...

_________________
Mi arrestarono un giorno per le donne ed il vino:
non avevano leggi per punire un blasfemo.
Non mi uccise la morte, ma due guardie bigotte
mi cercarono l'anima a forza di botte.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Ale



Registrato: 22/02/09 16:34
Messaggi: 3496

MessaggioInviato: Sab Mag 30, 2015 12:29 pm    Oggetto: Rispondi citando

Su Oggi si parla della morte di Fabio Vinci come ipoteticamente collegata al mostro.

Per Vitalia Melis, Fabio indagando autonomamente sulla morte del padre, aveva scoperto qualcosa che lo aveva spaventato.

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



C'è qualche foto che non avevo mai visto..
Top
Profilo Invia messaggio privato
salbaneo



Registrato: 13/06/12 21:02
Messaggi: 925
Residenza: veneto

MessaggioInviato: Sab Mag 30, 2015 3:51 pm    Oggetto: Rispondi citando

Attribuisce al mdf anche il delitto del gennaio 1984.

_________________
Arrendetevi, siete circondati !!!
Top
Profilo Invia messaggio privato
Claudio



Registrato: 14/04/15 20:39
Messaggi: 431

MessaggioInviato: Sab Mag 30, 2015 5:06 pm    Oggetto: Rispondi citando

Ale ha scritto:
Su Oggi si parla della morte di Fabio Vinci come ipoteticamente collegata al mostro.

Per Vitalia Melis, Fabio indagando autonomamente sulla morte del padre, aveva scoperto qualcosa che lo aveva spaventato.

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



C'è qualche foto che non avevo mai visto..


Hai un modo utilizzabile anche da un uomo antiquato come me o puoi spiegarmi come leggerlo ?

_________________
Quid leges sine moribus vanae proficiunt
Top
Profilo Invia messaggio privato
anto4pr



Registrato: 11/05/10 10:42
Messaggi: 1615

MessaggioInviato: Sab Mag 30, 2015 5:48 pm    Oggetto: Rispondi citando

Ale ha scritto:
Su Oggi si parla della morte di Fabio Vinci come ipoteticamente collegata al mostro.

Per Vitalia Melis, Fabio indagando autonomamente sulla morte del padre, aveva scoperto qualcosa che lo aveva spaventato.

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



C'è qualche foto che non avevo mai visto..

Mi è arrivato a metà poi si è bloccato, adesso la pagina non è più raggiungibile.
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Landino



Registrato: 05/04/15 16:41
Messaggi: 285

MessaggioInviato: Sab Mag 30, 2015 9:09 pm    Oggetto: Rispondi citando

Antò, ora è raggiungibile.
Magari stai attento all'antivirus, che non ti abbia bloccato lui lo scaricamento.


L'ultima modifica di Landino il Dom Mag 31, 2015 11:23 pm, modificato 1 volta
Top
Profilo Invia messaggio privato
Ale



Registrato: 22/02/09 16:34
Messaggi: 3496

MessaggioInviato: Sab Mag 30, 2015 9:13 pm    Oggetto: Rispondi citando

La cosa che trovo particolarmente strana, quasi curiosa, è che Vitalia affidi le indagini sulla morte del figlio ad un detective privato, Cannella, che sostiene esplicitamente che il mostro (con complici) fosse il suo defunto marito Francesco.

Vitalia Melis ha sempre sostenuto l'estraneità totale di F.Vinci dai delitti del mostro. Leggasi, per esempio, questo articolo de Il Tirreno del 21 marzo 2001

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



..«Voglio giustizia per mio marito che è stato accusato erroneamente di essere coinvolto nella vicenda delle coppiette assassinate, ci hanno tolto la dignità. Sono anni che io e i miei tre figli sofffriamo per queste vicende»..

..«Mio marito è stato in carcere per oltre due anni ed era innocente - aggiunge la donna - è stato ucciso e non sappiamo chi è il colpevole»..

..La donna è convinta che suo marito sia stato ucciso per errore. «Erano andati a Lajatico per riscuotere un credito di Vargiu - racconta ancora - nei giorni precedenti l'uomo ne aveva parlato con mio marito. Quei soldi gli servivano perché doveva aiutare la sua famiglia»..

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



La Vitalia, fra l'altro, bollò come "falsità" la notizia che il marito Francesco fosse l'amante di Milva Malatesta:

..«Non aveva alcuna preoccupazione - dice tornando indietro con il ricordo dell'ultimo giorno di vita di suo marito - era tranquillo, da quando era stato in carcere per la vicenda del maniaco aveva cambiato abitudini: stava sempre con me e non usciva più da solo. Su di lui sono state dette tante falsità, non è vero che era l'amante di Milvia Malatesta».. (da Il Tirreno del 25/01/2002)

P.S.:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Altro link, qui basta cliccare in "download il tuo computer"..
Top
Profilo Invia messaggio privato
anto4pr



Registrato: 11/05/10 10:42
Messaggi: 1615

MessaggioInviato: Sab Mag 30, 2015 10:11 pm    Oggetto: Rispondi citando

grazie scaricato
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Frank Powerful



Registrato: 13/04/15 18:27
Messaggi: 414

MessaggioInviato: Dom Giu 14, 2015 8:56 pm    Oggetto: Rispondi citando

Vitalia fu ben inquadrata da Rotella:

In effetti l'alibi poggia sull'altalenante e poco lucida Vitalia, portata a forti risposte emotive nei confronti del marito, sia in senso accusatorio, che liberatorio, anche per questo scarsamente affidabile.

è curiosa la storia del doppio cognome di Vitalia, qualcuno sa spiegarlo?

_________________
Ignoramus et ignorabimus

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



L'ultima modifica di Frank Powerful il Dom Giu 14, 2015 9:15 pm, modificato 1 volta
Top
Profilo Invia messaggio privato
hazet.2



Registrato: 23/10/13 23:13
Messaggi: 2431

MessaggioInviato: Dom Giu 14, 2015 9:04 pm    Oggetto: Rispondi citando

presa in senso più globale su Vitalia, non è altro che anche un'aulteriore conferma alla solidità dell'alibi del FV per Signa.
Testimone attendibile qui, testimone attendbile all'epoca.
[cosa che tra l'altro ben si incastra con gli altri avvenimenti dell'epoca]

Su Cannella non mi esprimo. a prescindere.

my2yen

_________________
-

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


-

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato
Frank Powerful



Registrato: 13/04/15 18:27
Messaggi: 414

MessaggioInviato: Dom Giu 14, 2015 9:17 pm    Oggetto: Rispondi citando

hazet.2 ha scritto:
presa in senso più globale su Vitalia, non è altro che anche un'aulteriore conferma alla solidità dell'alibi del FV per Signa.

my2yen


ulteriore conferma? per essere "ulteriore" dovrebbe essercene una prima, se non sbaglio; e quale sarebbe, quella del FV stesso?

_________________
Ignoramus et ignorabimus

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Discussione generale Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
Vai a Precedente  1, 2, 3 ... , 30, 31, 32  Successivo
Pagina 31 di 32

 
Vai a:  
Puoi inserire nuovi argomenti
Puoi rispondere a tutti gli argomenti
Puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e

Cerca solo in mostrodifirenze.forumup.it


Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa - Auto ICRA

Page generation time: 0.634