Indice del forum IL MOSTRO DI FIRENZE
FORUM SU DELITTI SERIALI, CRONACA NERA ED ALTRO ANCORA
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

Ipotesi sulla busta, le lettere e l'articolo di giornale....
Vai a Precedente  1, 2, 3 ... 20, 21, 22, 23  Successivo
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Discussione generale
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Ads






Inviato: Sab Giu 24, 2017 10:29 pm    Oggetto: Ads

Top
La Rinascente



Registrato: 24/02/10 20:14
Messaggi: 4509

MessaggioInviato: Mer Nov 05, 2014 4:39 pm    Oggetto: Rispondi citando

La lettera a Silvia Della Monica non aveva come scopo rivendicare il delitto Mauriot-Kraveichvili, in quanto il delitto era automaticamente rivendicato, come tutti gli altri commessi con quella calibro 22, grazie all'impronta lasciata sui bossoli dal percussore.

Lo scopo della lettera era un altro, spostare l'attenzione degli inquirenti a San Piero A Sieve: visto che nel corso degli anni gli inquirenti avevano pescato diversi granchi (Giovannini, Spalletti, Francesco Vinci, Giovanni Mele e Piero Mucciarini), il mostro sperava che portandoli ad indagare a San Piero A Sieve avrebbero arrestato qualche altro innocente, consentendogli di tirare un sospiro di sollievo. Solo per caso non arrivano segnalazioni di possibili mostri di San Piero A Sieve o se le segnalazioni arrivarono costoro non destarono sospetti come i precedenti arrestati.
Top
Profilo Invia messaggio privato
joey



Registrato: 09/10/14 19:33
Messaggi: 31

MessaggioInviato: Mer Nov 05, 2014 5:40 pm    Oggetto: Rispondi citando

La Rinascente ha scritto:
La lettera a Silvia Della Monica non aveva come scopo rivendicare il delitto Mauriot-Kraveichvili, in quanto il delitto era automaticamente rivendicato, come tutti gli altri commessi con quella calibro 22, grazie all'impronta lasciata sui bossoli dal percussore.

Lo scopo della lettera era un altro, spostare l'attenzione degli inquirenti a San Piero A Sieve: visto che nel corso degli anni gli inquirenti avevano pescato diversi granchi (Giovannini, Spalletti, Francesco Vinci, Giovanni Mele e Piero Mucciarini), il mostro sperava che portandoli ad indagare a San Piero A Sieve avrebbero arrestato qualche altro innocente, consentendogli di tirare un sospiro di sollievo. Solo per caso non arrivano segnalazioni di possibili mostri di San Piero A Sieve o se le segnalazioni arrivarono costoro non destarono sospetti come i precedenti arrestati.


Concordo anch'io.
Lo scopo della lettera alla Della Monica ho sempre pensato fosse quello di spostare la lente d'ingrandimento degli inquirenti più a nord, quindi lontano da lui.
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Memento



Registrato: 30/10/14 15:13
Messaggi: 125

MessaggioInviato: Gio Nov 06, 2014 6:27 pm    Oggetto: Rispondi citando

Capisco il vostro punto di vista, che può essere certamente ritenuto una possibile chiave interpretativa della lettera.
Ad ogni modo ritengo che una rivendicazione fatta da un serial killer possa essere fatta non solo per attribuirsi un fatto - peraltro nel nostro caso inequivocabilmente ad esso riconducibile - ma anche semplicemente per mostrare al mondo intero, o ad alcuni soggetti specifici, la propria potenza.
La lettera del 10 settembre può quindi essere uno stratagemma dell'assassino oppure anche semplicemente un "urlo" che viene dal profondo.
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
hazet.2



Registrato: 23/10/13 23:13
Messaggi: 2431

MessaggioInviato: Gio Nov 06, 2014 7:55 pm    Oggetto: Rispondi citando

o anche essere un modo per cercare di intorbidire le acque sulla reale ora [e data?] in cui collocare il delitto: ossia funzionale ad un alibi.

resta infatti un dato certo che nei delitti precedenti una simile "attenzione postale", così come una specifica attenzione ad occulatre i cadaveri, non ci sia; mentre per questo e solo questo delitto siano presenti entrambe.

_________________
-

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


-

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato
Memento



Registrato: 30/10/14 15:13
Messaggi: 125

MessaggioInviato: Ven Nov 07, 2014 3:08 pm    Oggetto: Rispondi citando

Certo.
Uno stratagemma per depistare le Autorità per quanto riguarda la data e/o l'ora del delitto, ovvero per far ricadere i sospetti su uno specifico soggetto, e chi ne ha più ne metta.
Ciò detto, e ritenute quindi possibili varie ipotesi, mi risulta difficile credere invece che la lettera sia stata spedita dall'assassino quale atto conclusivo delle sue gesta.
In buona sostanza, non credo affatto che l'assassino abbia pianificato l'interruzione dei delitti, magari per paura di essere individuato, e poi spedito la lettera.
Non credo che la spinta ad agire dell'assassino potesse essere bloccata dalla paura.
Ma tutto può essere.
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
agente_cooper



Registrato: 04/02/13 17:50
Messaggi: 117

MessaggioInviato: Mer Dic 17, 2014 2:29 am    Oggetto: Rispondi citando

Buonasera a tutti. Vorrei proporvi una mia interpretazione riguardo alla lettera spedita dal mostro. Per farlo mi ricollego a un post in un altro thread nel quale si parla di un mancato controllo a SV la sera del venerdì precedente all'omicidio. Se fosse effettivamente un controllo mancato il SV quel venerdì avrebbe avuto modo di passare vicino alla piazzola e vedere la tenda montata. Da questo scaturisce il mio pensiero: se si ipotizza la responsabilità di SV negli omicidi, sapendo bene egli di essere sotto osservazione, la spedizione della lettera potrebbe essere scaturita da un suo senso di "vittoria", di "colpo grosso" e di scherno verso i magistrati, essendo riuscito a compiere il delitto nonostante i controlli ai quali era sottoposto.
Vi chiedo, data la conoscenza dei fatti di alcuni utenti assai più approfondita della mia, se questa mia interpretazione potrebbe essere plausibile oppure totalmente sballata.
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
hazet.2



Registrato: 23/10/13 23:13
Messaggi: 2431

MessaggioInviato: Mer Dic 17, 2014 2:52 am    Oggetto: Rispondi citando

agente_cooper ha scritto:
Buonasera a tutti. Vorrei proporvi una mia interpretazione riguardo alla lettera spedita dal mostro. Per farlo mi ricollego a un post in un altro thread nel quale si parla di un mancato controllo a SV la sera del venerdì precedente all'omicidio. Se fosse effettivamente un controllo mancato il SV quel venerdì avrebbe avuto modo di passare vicino alla piazzola e vedere la tenda montata. Da questo scaturisce il mio pensiero: se si ipotizza la responsabilità di SV negli omicidi, sapendo bene egli di essere sotto osservazione, la spedizione della lettera potrebbe essere scaturita da un suo senso di "vittoria", di "colpo grosso" e di scherno verso i magistrati, essendo riuscito a compiere il delitto nonostante i controlli ai quali era sottoposto.
Vi chiedo, data la conoscenza dei fatti di alcuni utenti assai più approfondita della mia, se questa mia interpretazione potrebbe essere plausibile oppure totalmente sballata.


ciao Cooper,
diciamo che di sicuro non hai detto una boiata, sv o non sv, di sicuro una componente autocelebrativa da parte del mdf con la lettera la dimostra.

diciamo anche però che siccome si sta tutti ragionando per pura "ipotesi", quello che a mio avviso è importante mettere sulla bilancia, specialmente per questo particolare, è non ci si deve limitare a ipotizzare un unico movente a quello specifico inoltro.
intendo dire che, IMHO, il gesto lo fece per una somma di ragioni (all'interno della quale una probabilmente pesava più delle altre).

se si prende solo la lettera (e contenuto) in sè: si vedranno degli accenti (esempio: sfida; rivendicazione; etc etc);
MA
se la si prende NON come "gesto a sè", e la si guarda nel contesto di
a) cosa era avvenuto prima (l'aumento di soglia di attenzioni sul soggetto; e soggetto che sa di essere al centro delle attenzioni; etc)
b) cosa è avvenuto durante (prima volta che i corpi vengono appositamente occultati)
c) e cosa succede dopo ( controlli e sospetti aumentati al massimo; restrizione in carcere per due anni in attesa del processo per uxoricidio a cagliari; nessuna ltro delitto)

ci si accorge che oltre a tutti quegli aspetti prettamente "psicologici personali", ce ne sono/possono essere altri di caratura ben più "pratica e specifica".

Un mostro non sospettato, non aveva alcun bisogno nè di nascondere i cadaferi, nè di rivendicarne il delitto, nè di tentare un depistaggio (temporale di delitto? temporale di alibi sull'andare fin nel mugello per imbucarla?).

un mostro che si sentiva il fiato sul collo (e all'epoca era il solo sv) invece...
era l'unico ad avere ANCHE motivi pratici per giocarsi un'ultima carta che avrebbe potuto allontanere i sospetti da lui (o almeno le manette ancora per un pò).

dipende sempre tutto dalla prospettiva con cui si guardano i dati.
perchè è vero che i dati vanno analizzati nel loro specifico particolare contingente, ma è altresì vero che devono essere anche letti nel quadro intero, perchè dal quadro intero non sono svincolati.

my2cents
HzetaT

_________________
-

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


-

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato
La Rinascente



Registrato: 24/02/10 20:14
Messaggi: 4509

MessaggioInviato: Mer Dic 17, 2014 11:25 am    Oggetto: Rispondi citando

agente_cooper ha scritto:
Buonasera a tutti. Vorrei proporvi una mia interpretazione riguardo alla lettera spedita dal mostro. Per farlo mi ricollego a un post in un altro thread nel quale si parla di un mancato controllo a SV la sera del venerdì precedente all'omicidio. Se fosse effettivamente un controllo mancato il SV quel venerdì avrebbe avuto modo di passare vicino alla piazzola e vedere la tenda montata. Da questo scaturisce il mio pensiero: se si ipotizza la responsabilità di SV negli omicidi, sapendo bene egli di essere sotto osservazione, la spedizione della lettera potrebbe essere scaturita da un suo senso di "vittoria", di "colpo grosso" e di scherno verso i magistrati, essendo riuscito a compiere il delitto nonostante i controlli ai quali era sottoposto.
Vi chiedo, data la conoscenza dei fatti di alcuni utenti assai più approfondita della mia, se questa mia interpretazione potrebbe essere plausibile oppure totalmente sballata.


Sì, ciò è molto probabile.
Per me andò così: per una serie di coincidenze*, capitò che il delitto non fu scoperto né la mattina del sabato, né nel corso della giornata del sabato e neppure nel corso della domenica.
Nel pomeriggio di domenica, SV, tronfio, è convinto che, risultando egli controllato il sabato e la domenica sarà scagionato per il delitto Mauriot-Kraveichvili, così raggiunge San Piero A Sieve e imbuca la famosa lettera a Silvia Della Monica che secondo il suo piano diabolico dovrà portare gli inquirenti sulla falsa pista del Mugello. Quindi, di rientro dal San Piero A Sieve, per paura di imbattersi nei carabinieri e dover chiedere spiegazioni sulla sua uscita, passa a salutare i coniugi Biancalani, che non frequentava da tempo, per procurarsi un alibi che poteva essere sicuramente confermato da terzi, non suoi famigliari. Siccome si aspetta da un momento all'altro la visita dei carabinieri, prima di rincasare telefona a casa per sapere "se ci sono novità". Ma ancora nessuna visita di forze dell'ordine. Stupito del fatto che il delitto non sia stato ancora scoperto, decide nel cuore della notte, di effettuare una serie di telefonate, sapendo di essere intercettato, in modo da segnalare che anche la notte tra l'8 e il 9 settembre lui si trovava in casa.
Finalmente il giorno dopo arriveranno i carabinieri che gli chiederanno l'alibi per il sabato e la domenica (alibi confermati da tutti, in primis dagli stessi carabinieri che lo controllavano) e lo sotto [CENSORED] nno alla prova di guanto di paraffina, che non diede esito positivo, ma che sollevò perplessità per via dell'anomalo arrossamento e bruciore alle mani del Vinci, quasi come se le avesse lavate con un solvente per cancellare le tracce di polvere da sparo...

*-il fatto che la coppia non sia del posto, quindi non scatta immediatamente l'allarme per il mancato rientro a casa
-il fatto che i cadaveri furono in qualche modo occultati
-il fatto che nessuno fra quelli che passarono per quella piazzola nella giornata di sabato diede l'allarme
Top
Profilo Invia messaggio privato
agente_cooper



Registrato: 04/02/13 17:50
Messaggi: 117

MessaggioInviato: Mer Dic 17, 2014 3:57 pm    Oggetto: Rispondi citando

Infatti credo che l'aspetto più importante della lettera è che il mostro non aveva mai fatto niente di simile. Il punto chiave è questo. Più di "Republica" con una sola B e più del luogo da cui è stata spedita. Perché lo fa questa volta? Forse più forte dell'attenzione mediatica e pubblica in generale è l'attenzione "investigativa" che ha sentito su di sé che l'ha spinto al gesto plateale di "vittoria" e "scherno". Non credo che sia stata un'azione premeditata, sia l'occultamento che la lettera, ma che siano scaturiti da situazioni contingenti che l'hanno fatto sentire ancora più intoccabile, imprendibile.
Questa visione è l'estremo opposto della teoria per cui il mostro, con un gesto simile, volesse essere preso, fermato. Teoria plausibile anche questa, ma secondo me meno probabile.
Grazie per aver espresso il vostro punto di vista a riguardo.
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Vidocq



Registrato: 27/05/13 16:21
Messaggi: 897

MessaggioInviato: Mer Dic 17, 2014 6:57 pm    Oggetto: Rispondi citando

sapendo che il delitto di Scopeti sarebbe stato l'ultimo volle ripagarsi dello scherzo-trappola che la Della Monica gli tese dopo Baccaiano..da qui la lettera ....del resto non aveva mai scritto precedentemente .
Top
Profilo Invia messaggio privato
hazet.2



Registrato: 23/10/13 23:13
Messaggi: 2431

MessaggioInviato: Mer Dic 17, 2014 8:57 pm    Oggetto: Rispondi citando

Vidocq ha scritto:
sapendo che il delitto di Scopeti sarebbe stato l'ultimo volle ripagarsi dello scherzo-trappola che la Della Monica gli tese dopo Baccaiano..da qui la lettera ....del resto non aveva mai scritto precedentemente .

mhmmm...
un maniaco psicopatico assassino che dedice a priori che smette di essere maniaco psicopatico assassino dal giorno "x" in avanti....
suona verosimile come una banconota da 22 euri e 74 centesimi.

mhmm...
Baccaiano è del 1982; Scopeti del 1985...
beh, certo che se nel 1983 e nel 1984 non aveva deciso che avrebbe smesso di essere un maniaco psicopatico assassino, giustamente dovette aspettare fino al 1985 per restituire lo "scherzo"

_________________
-

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


-

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato
mmax



Registrato: 24/02/09 20:08
Messaggi: 290

MessaggioInviato: Mer Dic 17, 2014 10:47 pm    Oggetto: Rispondi citando

Potrebbe darsi che l'invio della lettera rientri in una logica evolutiva del serial killer, ormai in piena deriva di protagonismo. In questa logica potrebbero rientrare gli omicidi di ben due coppie di stranieri. Il folle desiderio di diventare il "mostro international" .
Top
Profilo Invia messaggio privato
Vidocq



Registrato: 27/05/13 16:21
Messaggi: 897

MessaggioInviato: Mer Dic 17, 2014 11:42 pm    Oggetto: Rispondi citando

hazet.2 ha scritto:
Vidocq ha scritto:
sapendo che il delitto di Scopeti sarebbe stato l'ultimo volle ripagarsi dello scherzo-trappola che la Della Monica gli tese dopo Baccaiano..da qui la lettera ....del resto non aveva mai scritto precedentemente .

mhmmm...
un maniaco psicopatico assassino che dedice a priori che smette di essere maniaco psicopatico assassino dal giorno "x" in avanti....
suona verosimile come una banconota da 22 euri e 74 centesimi.

mhmm...
Baccaiano è del 1982; Scopeti del 1985...
beh, certo che se nel 1983 e nel 1984 non aveva deciso che avrebbe smesso di essere un maniaco psicopatico assassino, giustamente dovette aspettare fino al 1985 per restituire lo "scherzo"

Hazet...io ho la convinzione che il mdf possa essere stato o GL in primis o..SV in secundis...Lotti non sapeva scrivere difatti usa ritagli di giornale che guarda caso non vennero ritagliati con delle forbici come normalmente si fa...ma venne usato un taglierino od un coltello..e cio' fu dovuto al suo mancinismo...la lettera oltre ad essere una rivincita sulla Della Monica ( Baccaiano 82 ) aveva lo scopo di depistare ...allontanare i sospetti da gente del posto e quindi da lui....per la "rivincita" aspetta 3 anni perche' sapeva che quello era l'ultimo delitto poiche' aveva finito le pallottole... smise perche' era un assassino molto particolare...sono un grande estimatore di Anto4pr e lui nei suoi tanti interventi spiega in maniera chiara ed esaustiva la questione..... a proposito il suo lavoro lo hai letto?
Top
Profilo Invia messaggio privato
hazet.2



Registrato: 23/10/13 23:13
Messaggi: 2431

MessaggioInviato: Gio Dic 18, 2014 2:43 am    Oggetto: Rispondi citando

Vidocq ha scritto:

Hazet...io ho la convinzione che il mdf possa essere stato o GL in primis o...Lotti non sapeva scrivere difatti usa ritagli di giornale che guarda caso non vennero ritagliati con delle forbici come normalmente si fa...ma venne usato un taglierino od un coltello..e cio' fu dovuto al suo mancinismo

ah! solo i mancini possono usare i taglierini???
e che c'entra taglierino o forbice con lo "scrivere" con lettere ritagliate?
boh grosso come una casa ma anche di più.

Vidocq ha scritto:

per la "rivincita" aspetta 3 anni perche' sapeva che quello era l'ultimo delitto poiche' aveva finito le pallottole...

si si, sarà pure anche così.. quindi niente maniaco, ma molto ragioniere: conta i colpi che ha a ancora disposizione nel 1982...
poi, sempre nel 1982, fa la divisione per la capacità del caricatore...
e quindi con grande sforzo matematico, ottiene "tre", e quindi decide nel 1982, che nel 1985 ucciderà l'ultima volta!
nun fa una grinza.

cmq, visto che proprio nessuno di nessuno lo sospettava all'epoca (bisogna aspettar ben dopo l'arriva del PP sulle scene investigative perchè esca il suo nome indagando appunto sul PP), magari un paio di colpi in giro li poteva anche trovare, no?!
ma niente da fare: il GL finisce i colpi e quindi decide di smettere di uccidere e strappar feticci (quelli li prendeva perchè gli servivano di aiuto quando faceva i conti dei proiettili rimastigli, ci si immagina direi)

Vidocq ha scritto:

smise perche' era un assassino molto particolare...

ossia praticamente non hai spiegato nulla di nulla.
particolare come? particolare perchè? etc etc cosa vuol dire con "molto particolare"?
ma beh, certo, se era "molto particolare", allora va bene tutto, anche che usa il taglierino perchè è mancino!
prova regina, direi!

Vidocq ha scritto:

sono un grande estimatore di Anto4pr e lui nei suoi tanti interventi spiega in maniera chiara ed esaustiva la questione..... a proposito il suo lavoro lo hai letto?

si. letto assolutamente, e anche io nutro grande stima per Antonio, ma ciò non toglie che la vicenda narrata da Ano4pr è tutto un inanellarisi di "mere ipotesi" (a partire dal GL e la Locci), che ogni volta si devono sommare e moltiplicare le une alle altre, se non il conto non torna mai.
ipotesi suggestiva, ben scritta (soprattutto la parte di analisi delle vicende giudiziare ed investigative ufficiali) ma troppo ricca di interpretazioni: lì inizia e lì finisce [IMHO IMHO IMHO]

_________________
-

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


-

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato
Vidocq



Registrato: 27/05/13 16:21
Messaggi: 897

MessaggioInviato: Gio Dic 18, 2014 3:18 am    Oggetto: Rispondi citando

hazet.2 ha scritto:
Vidocq ha scritto:

Hazet...io ho la convinzione che il mdf possa essere stato o GL in primis o...Lotti non sapeva scrivere difatti usa ritagli di giornale che guarda caso non vennero ritagliati con delle forbici come normalmente si fa...ma venne usato un taglierino od un coltello..e cio' fu dovuto al suo mancinismo

ah! solo i mancini possono usare i taglierini???
e che c'entra taglierino o forbice con lo "scrivere" con lettere ritagliate?
boh grosso come una casa ma anche di più.

Vidocq ha scritto:

per la "rivincita" aspetta 3 anni perche' sapeva che quello era l'ultimo delitto poiche' aveva finito le pallottole...

si si, sarà pure anche così.. quindi niente maniaco, ma molto ragioniere: conta i colpi che ha a ancora disposizione nel 1982...
poi, sempre nel 1982, fa la divisione per la capacità del caricatore...
e quindi con grande sforzo matematico, ottiene "tre", e quindi decide nel 1982, che nel 1985 ucciderà l'ultima volta!
nun fa una grinza.

cmq, visto che proprio nessuno di nessuno lo sospettava all'epoca (bisogna aspettar ben dopo l'arriva del PP sulle scene investigative perchè esca il suo nome indagando appunto sul PP), magari un paio di colpi in giro li poteva anche trovare, no?!
ma niente da fare: il GL finisce i colpi e quindi decide di smettere di uccidere e strappar feticci (quelli li prendeva perchè gli servivano di aiuto quando faceva i conti dei proiettili rimastigli, ci si immagina direi)

Vidocq ha scritto:

smise perche' era un assassino molto particolare...

ossia praticamente non hai spiegato nulla di nulla.
particolare come? particolare perchè? etc etc cosa vuol dire con "molto particolare"?
ma beh, certo, se era "molto particolare", allora va bene tutto, anche che usa il taglierino perchè è mancino!
prova regina, direi!

Vidocq ha scritto:

sono un grande estimatore di Anto4pr e lui nei suoi tanti interventi spiega in maniera chiara ed esaustiva la questione..... a proposito il suo lavoro lo hai letto?

si. letto assolutamente, e anche io nutro grande stima per Antonio, ma ciò non toglie che la vicenda narrata da Ano4pr è tutto un inanellarisi di "mere ipotesi" (a partire dal GL e la Locci), che ogni volta si devono sommare e moltiplicare le une alle altre, se non il conto non torna mai.
ipotesi suggestiva, ben scritta (soprattutto la parte di analisi delle vicende giudiziare ed investigative ufficiali) ma troppo ricca di interpretazioni: lì inizia e lì finisce [IMHO IMHO IMHO]

Hazet e' chiaro che stiamo sempre nel campo delle ipotesi...pero' sono giunto ad una conclusione... che uno tra i 2 era il mdf ( o GL o SV ...il resto non trova continuita'...almeno per me ..ovvio) ...Hazet rispondimi sinceramente...se dovessi comporre una lettera composta da ritagli di lettere quale attrezzo adoperi? io risponderei una forbice....cmq e' chiaro che le forbici ad un mancino non si possono far adoperare poiche'non ne e' capace...ecco era tutta qui la mia riflessione...poi se volete e' vero tutto ed il contrario di tutto...aritunga cojiumba......
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Discussione generale Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
Vai a Precedente  1, 2, 3 ... 20, 21, 22, 23  Successivo
Pagina 21 di 23

 
Vai a:  
Puoi inserire nuovi argomenti
Puoi rispondere a tutti gli argomenti
Puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e

Cerca solo in mostrodifirenze.forumup.it


Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa - Auto ICRA

Page generation time: 0.491