Indice del forum IL MOSTRO DI FIRENZE
FORUM SU DELITTI SERIALI, CRONACA NERA ED ALTRO ANCORA
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

La strage di Ustica..
Vai a Precedente  1, 2, 3 ... 23, 24, 25, 26  Successivo
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Delitti e misteri
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Ads






Inviato: Lun Ott 16, 2017 9:53 pm    Oggetto: Ads

Top
Alexander20



Registrato: 03/12/15 10:47
Messaggi: 1199

MessaggioInviato: Ven Mag 06, 2016 9:58 pm    Oggetto: Rispondi citando

astroscome ha scritto:
Alexander20 ha scritto:
Poi non si afferma un missile in esercitazione ma un missile del tipo
“continuous road” (trattandosi di teste che hanno maggiori possibilità di non lasciare tracce di esplosione, in quanto creano un danno di tipo strutturale per effetto dell'elevata densità di energia trasferita impulsivamente sulla superficie del bersaglio


La perizia di cui parli parla del missile del tipo di continuous rod, lo scarta e propende per la tesi della bomba. Mi conforta sapere che non sono da solo nel considerarla plausibile Laughing

Alexander20 ha scritto:
Quello che si vede in basso sarebbe il caccia israeliano che decide di attaccare il Mig sotto l'Itavia.


Un caccia israeliano? Ma non era un missile francese diretto a un drone? Sarei curioso di capire come questo caccia si avvicina dal nulla e sparisce dai tracciati altrettanto velocemente, in maniera istantanea. Sarebbe anche interessante capire come si organizzi per quindici anni un complotto da duecento morti per far tacere chi sapeva e si mette candidamente nelle mani di Priore un documento così schiacciante Rolling Eyes Capisco che i nostri statali godano mediamente di bassa considerazione ma così cretini no, poracci.
Io continuo a credere a chi parla di semplici spurie male interpretate da chi, evidentemente, capisce poco di tecnologia aeronautica. Poi ci sarebbero tracce di TNT e T4 ma sicuramente sono prove da nulla se confrontate ai primi dieci o venti risultati che si ottiene su Google digitando "Ustica bomba" o "Ustica mig" etc. Wink


Ti sei perso qualcosa ultimamente, vedo che non leggi nulla di quello
che scrivo perchè sei troppo innamorato della tua teoria che non ha nè
capo nè coda.
Se avessi letto avresti visto che i periti sono divisi ed il giudice da ragione alla tesi del missile.
Quindi i tracciati se affermano che è una bomba va bene,sono una prova,se invece si vede un caccia no? Deciditi caro..
E per quale motivo si dovrebbero falsificare tracciati in caso di bomba ?
Non ci siamo...
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Silvialaura



Registrato: 27/06/11 10:25
Messaggi: 14054

MessaggioInviato: Ven Mag 06, 2016 10:08 pm    Oggetto: Rispondi citando

Per l'ultima volta: abbassiamo il livello di sarcasmo negli interventi. La discussione ne risente e i lettori - e i partecipanti - fuggono.

_________________
<i>"Ma che date i numeri al lotto, qui son tutti grulli da manicomio!"</i>
Top
Profilo Invia messaggio privato
astroscome



Registrato: 22/03/11 19:59
Messaggi: 646

MessaggioInviato: Sab Mag 07, 2016 10:55 am    Oggetto: Rispondi citando

Alexander20 ha scritto:
Non ci siamo...


Veramente io ci sono benissimo, sei tu che cerchi di fare confusione. Io sto solo cercando di tornare ai dati certi senza intraprendere voli pindarici.

Alexander20 ha scritto:
Quindi i tracciati se affermano che è una bomba va bene,sono una prova,se invece si vede un caccia no? Deciditi caro..


Quei tracciati affermano solo che quel volo stava viaggiando da solo. Se avessimo avuto caccia, droni o altro vicino al velivolo li avremmo visti come tracce continue e non come tre spurie che poi spariscono. Fosse successo ieri quelle tre tracce nemmeno ci sarebbero, il computer le avrebbe riconosciute ed eliminate automaticamente. Prima prova concreta per avere dei sani dubbi sulla tesi missile. Sul velivolo furono rinvenute a più riprese tracce di esplosivo non compatibile con un missile. Seconda prova concreta per dubitare del missile.
Personalmente cerco di ragionare sempre con la mia testa e non con quella di Priore, giudice evidentemente innamorato della sua tesi, o di altri.
Top
Profilo Invia messaggio privato
stefanone



Registrato: 25/05/12 19:55
Messaggi: 255

MessaggioInviato: Mer Ott 12, 2016 11:55 am    Oggetto: Rispondi citando

ncredibile...


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Canutt



Registrato: 30/11/11 17:07
Messaggi: 40

MessaggioInviato: Dom Ott 23, 2016 8:53 pm    Oggetto: Rispondi citando

Silvialaura ha scritto:
Quindi il codice 7300 di Nutarelli e Nalini a cosa si doveva?
E non è l'unica traccia di una vivace attività aerea quella notte-
(Se poi vogliamo assolutamente una portaerei, perché no la Saratoga?)

EDIT
Cosa troviamo di sbagliato in un riassunto
Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

?
«Beh, intanto quello che ti sto dicendo combacia in pieno con le dichiarazioni dell’ex Presidente Francesco Cossiga. Ormai lontano dalla vita politica, riferì che il Dc9 era stato colpito per errore da un caccia francese che tentava di centrare uno o due Mig libici nascosti sotto la sua pancia, e che dopo l’abbattimento erano riusciti a fuggire. Ma c’è di più: in alcune carte del Sismi oggi agli atti c’è scritto chiaro e tondo che francesi e americani a quell’epoca ci avevano ripetutamente minacciato perché l’Italia autorizzava il transito nel suo spazio aereo di Mig libici che per fare manutenzione andavano e venivano da Banja Luca, nella Yugoslavia di Tito. All’epoca per gli Usa Gheddafi era il male assoluto e la Francia ce l’aveva a morte con la Libia perché stava invadendo il Ciad, mentre l’Eliseo sosteneva il governo legittimo. Immaginatevi cosa significasse per Usa e Francia l’idea che i Mig di Gheddafi scorrazzassero indistrubati davanti alla base di Solenzara, sulla verticale della VI Flotta tra Gaeta e Napoli, e su Sigonella. Il Sismi ci avverte: «Il prossimo Mig che passa, lo abbattono».


Secondo me questa rimane l'ipotesi più verosimile.
Top
Profilo Invia messaggio privato
astroscome



Registrato: 22/03/11 19:59
Messaggi: 646

MessaggioInviato: Dom Mar 12, 2017 2:06 pm    Oggetto: Rispondi citando


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato
larry



Registrato: 16/09/16 11:38
Messaggi: 7

MessaggioInviato: Sab Apr 01, 2017 11:54 pm    Oggetto: Rispondi citando

Canutt ha scritto:
Silvialaura ha scritto:
Quindi il codice 7300 di Nutarelli e Nalini a cosa si doveva?
E non è l'unica traccia di una vivace attività aerea quella notte-
(Se poi vogliamo assolutamente una portaerei, perché no la Saratoga?)

EDIT
Cosa troviamo di sbagliato in un riassunto
Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

?
«Beh, intanto quello che ti sto dicendo combacia in pieno con le dichiarazioni dell’ex Presidente Francesco Cossiga. Ormai lontano dalla vita politica, riferì che il Dc9 era stato colpito per errore da un caccia francese che tentava di centrare uno o due Mig libici nascosti sotto la sua pancia, e che dopo l’abbattimento erano riusciti a fuggire. Ma c’è di più: in alcune carte del Sismi oggi agli atti c’è scritto chiaro e tondo che francesi e americani a quell’epoca ci avevano ripetutamente minacciato perché l’Italia autorizzava il transito nel suo spazio aereo di Mig libici che per fare manutenzione andavano e venivano da Banja Luca, nella Yugoslavia di Tito. All’epoca per gli Usa Gheddafi era il male assoluto e la Francia ce l’aveva a morte con la Libia perché stava invadendo il Ciad, mentre l’Eliseo sosteneva il governo legittimo. Immaginatevi cosa significasse per Usa e Francia l’idea che i Mig di Gheddafi scorrazzassero indistrubati davanti alla base di Solenzara, sulla verticale della VI Flotta tra Gaeta e Napoli, e su Sigonella. Il Sismi ci avverte: «Il prossimo Mig che passa, lo abbattono».


Secondo me questa rimane l'ipotesi più verosimile.



Anche secondo me.
Ma la dichiarazione di Dettori: “Siamo stati noi a tirarlo giù, capitano, siamo stati noi" come si spiegherebbe?
Non avrebbe senso riferirsi ai francesi col "noi". Sbaglio?
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Diadema



Registrato: 26/05/16 12:04
Messaggi: 1562

MessaggioInviato: Dom Apr 02, 2017 12:19 pm    Oggetto: Rispondi citando

larry ha scritto:

Anche secondo me.
Ma la dichiarazione di Dettori: “Siamo stati noi a tirarlo giù, capitano, siamo stati noi" come si spiegherebbe?
Non avrebbe senso riferirsi ai francesi col "noi". Sbaglio?


Il punto è che quella sera quasi tutti i radiofari erano spenti,molti apparati radar pure e altri in "manutenzione" o in "esercitazione".
Ora questo fa pensare che chi alla fine è in grado di vedere quello che accade è perchè SA quello che deve accadere (non è dunque li per caso).
D'altronde quando il radarista si riferisce a NOI vuol dire quanto meno che sa chi sono i NOI (magari non propriamente caccia italiani) e lo sa pure il capitano.
D'altronde parliamoci chiaro,se un radarista viene fatto fuori (ammesso sia stato cosi) le cose sono due,o lui è in grado di dire e provare che i tracciati radar sono "manomessi" (cosa difficile) oppure SA QUALCOSA DI PIU sulla faccenda e certamente se lui se ne esce in quel modo vuol dire che è accaduto qualcosa di imprevisto e l'operazione che doveva seguire è andata male.
Del resto è assolutamente inverosimile e senza alcun senso che caccia alleati abbattano volontariamente un aereo di linea in territorio italiano.
Se il bersaglio fosse stato l'aereo di linea si sarebbe usata una classica bomba come ne giravano tante in quel periodo.
Cosi come del resto caccia francesi o americani che partono da portaerei che stazionano da quelle parti non solo non avrebbero avuto bisogno di serbatoi supplementari come quello ritrovato nei pressi del relitto ma non avrebbero ingaggiato certo il Mig con un aereo di linea nelle vicinanze,poco ammesso e decisamente poco concesso che si possano permettere di buttare giù degli aerei di una nazione straniera in territorio straniero con un chiaro atto di guerra.
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
larry



Registrato: 16/09/16 11:38
Messaggi: 7

MessaggioInviato: Lun Apr 03, 2017 4:09 am    Oggetto: Rispondi citando

Diadema ha scritto:
larry ha scritto:

Anche secondo me.
Ma la dichiarazione di Dettori: “Siamo stati noi a tirarlo giù, capitano, siamo stati noi" come si spiegherebbe?
Non avrebbe senso riferirsi ai francesi col "noi". Sbaglio?


Il punto è che quella sera quasi tutti i radiofari erano spenti,molti apparati radar pure e altri in "manutenzione" o in "esercitazione".
Ora questo fa pensare che chi alla fine è in grado di vedere quello che accade è perchè SA quello che deve accadere (non è dunque li per caso).
D'altronde quando il radarista si riferisce a NOI vuol dire quanto meno che sa chi sono i NOI (magari non propriamente caccia italiani) e lo sa pure il capitano.
D'altronde parliamoci chiaro,se un radarista viene fatto fuori (ammesso sia stato cosi) le cose sono due,o lui è in grado di dire e provare che i tracciati radar sono "manomessi" (cosa difficile) oppure SA QUALCOSA DI PIU sulla faccenda e certamente se lui se ne esce in quel modo vuol dire che è accaduto qualcosa di imprevisto e l'operazione che doveva seguire è andata male.
Del resto è assolutamente inverosimile e senza alcun senso che caccia alleati abbattano volontariamente un aereo di linea in territorio italiano.
Se il bersaglio fosse stato l'aereo di linea si sarebbe usata una classica bomba come ne giravano tante in quel periodo.
Cosi come del resto caccia francesi o americani che partono da portaerei che stazionano da quelle parti non solo non avrebbero avuto bisogno di serbatoi supplementari come quello ritrovato nei pressi del relitto ma non avrebbero ingaggiato certo il Mig con un aereo di linea nelle vicinanze,poco ammesso e decisamente poco concesso che si possano permettere di buttare giù degli aerei di una nazione straniera in territorio straniero con un chiaro atto di guerra.


Purtroppo questa tragica vicenda insegna che possiamo davvero aspettarci di tutto.
Tuttavia pur apprezzando quello che mi fai notare quel NOI non mi convince.
Perchè non dire: sono stati i francesi? o gli americani? oppure dire: lo hanno abbattuto capitano?

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



In questa recente lunga intervista proprio a quel capitano Mario Ciancarella, in riferimento a quella telefonata, viene data una spiegazione diversa della strage. Lui dice che le responsabilita' furono esclusivamente dell'aeronautica italiana.
In sostanza ci fu un'azione deliberata e premeditata ad abbattare DC9 al solo scopo di costruire un pretesto (dare la responsabilita' del disastro al Mig libico) per destabilizzare il regime di Gheddafi.
L'aereo sarebbe stato colpito da un missile a testata inerte (cita a questo proposito il fatto che un lotto di 6 missili italiani di quel tipo fosse sparito) lanciato da f104 italiano coordinato con veivolo americano.

Insomma questa sembra l'ipotesi più terribile e spaventosa e anche la meno "accettabile". Certo l'incredibile depistaggio, le morti misteriose, la radiazione dello stesso Ciancarella (con tanto di firma falsa di Pertini!!!!) non possono far escludere nulla anzi.
Forse è che la verita' è davvero così orribile che lo Stato e i veritici militari si rifiutano di vuotare il sacco?

Ma poi perchè l'Italia avrebbe dovuto volere la destabilizzazione della Libia?

Dettori del resto parla anche del fatto che fossimo stati ad un soffio dalla guerra. Considerando l'Italia una specie di scendiletto NATO, qualora fossero stati gli americani o i francesi, che guerra avremmo potuto scatenare?
Dettori si poteva riferire al fatto che, dando la colpa ai libici, si poteva scatenare una guerra contro Libia?
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Diadema



Registrato: 26/05/16 12:04
Messaggi: 1562

MessaggioInviato: Lun Apr 03, 2017 11:08 am    Oggetto: Rispondi citando

larry ha scritto:


In questa recente lunga intervista proprio a quel capitano Mario Ciancarella, in riferimento a quella telefonata, viene data una spiegazione diversa della strage. Lui dice che le responsabilita' furono esclusivamente dell'aeronautica italiana.
In sostanza ci fu un'azione deliberata e premeditata ad abbattare DC9 al solo scopo di costruire un pretesto (dare la responsabilita' del disastro al Mig libico) per destabilizzare il regime di Gheddafi.
L'aereo sarebbe stato colpito da un missile a testata inerte (cita a questo proposito il fatto che un lotto di 6 missili italiani di quel tipo fosse sparito) lanciato da f104 italiano coordinato con veivolo americano.


Direi una spiegazione piuttosto contorta che dice solo una parte della verità.
La chiave del mistero secondo me è il Mig abbattuto sulla Sila da due F16;
che sono gli stessi protagonisti dello scontro che vede vittima "collaterale" il DC9.

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


Stando al testimone ed al fatto che quel Mig viene abbattuto a cannonate
è molto probabile che quegli F16 siano appunto israeliani.
Quel Mig probabilmente parte da Pratica di Mare,e risale verso la toscana
alla ricerca dell'"ombra" del DC9 (sarà avvistato da Nutarelli che infatti segnalerà detto avvistamento,non sappiamo a questo punto se voluto o meno).
DC9 che ha il pregio di percorrere una rotta che incrocerà quella dell'aereo di Gheddafi che probabilmente partiva da Tripoli verso Varsavia.
Credo che coloro che sono ai radar "funzionanti" sappiano che devono seguire quella traccia perchè da quella prima o poi spunterà appunto il Mig.

Citazione:

Ma poi perchè l'Italia avrebbe dovuto volere la destabilizzazione della Libia?

Probabilmente per la questione Maltese e altro.

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



C'era già pronto un colpo di Stato in Libia nel momento in cui Gheddafi fosse stato ucciso,colpo di stato che sarà provato comunque il 4 agosto.
Pare tuttavia che qualcuno si diede molto da fare per eliminare i dissidenti
residenti in Italia,probabilmente gli stessi che impediscono l'abbattimento del suo volo.

Citazione:
Dettori del resto parla anche del fatto che fossimo stati ad un soffio dalla guerra. Considerando l'Italia una specie di scendiletto NATO, qualora fossero stati gli americani o i francesi, che guerra avremmo potuto scatenare?
Dettori si poteva riferire al fatto che, dando la colpa ai libici, si poteva scatenare una guerra contro Libia?


Mah considera che se sono vere le premesse che ho fatto lui ha visto qualcosa che non era previsto,considera pure che lui vede probabilmente gli stessi tracciati radar che vediamo noi.
Quindi è possibile che lui attribuisca l'attacco al Mig stesso (identificandolo appunto con quel NOI).
"Un passo dalla guerra" forse si può interpretare nel senso appunto che il piano per abbattere l'aereo di Gheddafi era stato scoperto e questo appunto voleva dire la guerra con la Libia ed eventuali "alleati".
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Totoro



Registrato: 30/04/14 10:24
Messaggi: 4446
Residenza: Senza fissa dimora

MessaggioInviato: Lun Apr 03, 2017 1:15 pm    Oggetto: Rispondi citando

Diadema
Citazione:
Stando al testimone ed al fatto che quel Mig viene abbattuto a cannonate è molto probabile che quegli F16 siano appunto israeliani.
Quel Mig probabilmente parte da Pratica di Mare,e risale verso la toscana
alla ricerca dell'"ombra" del DC9 (sarà avvistato da Nutarelli che infatti segnalerà detto avvistamento,non sappiamo a questo punto se voluto o meno).

Tralasciando il fatto che considero quella testimonianza a scoppio ritardato, una bella bufala (poi magari sarebbe anche interessante chiedersi perché tirarla fuori 30 anni dopo), è da considerare

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

:
"The first four F-16s, known as Netz (Hawk) in IDFAF service and wearing standard sand/brown/green camouflage colors, arrived in Israel in July of 1980 after an 11 hour delivery flight."
Tot.

_________________
'Le Ombre non sono meno importanti della Luce'

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato
Diadema



Registrato: 26/05/16 12:04
Messaggi: 1562

MessaggioInviato: Lun Apr 03, 2017 1:43 pm    Oggetto: Rispondi citando

Totoro ha scritto:
Diadema
Citazione:
Stando al testimone ed al fatto che quel Mig viene abbattuto a cannonate è molto probabile che quegli F16 siano appunto israeliani.
Quel Mig probabilmente parte da Pratica di Mare,e risale verso la toscana
alla ricerca dell'"ombra" del DC9 (sarà avvistato da Nutarelli che infatti segnalerà detto avvistamento,non sappiamo a questo punto se voluto o meno).

Tralasciando il fatto che considero quella testimonianza a scoppio ritardato, una bella bufala (poi magari sarebbe anche interessante chiedersi perché tirarla fuori 30 anni dopo), è da considerare

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

:
"The first four F-16s, known as Netz (Hawk) in IDFAF service and wearing standard sand/brown/green camouflage colors, arrived in Israel in July of 1980 after an 11 hour delivery flight."
Tot.


Totoro difficile pensare che l'episodio sulla Sila non c'entri niente con Ustica.Non vedo perchè quella testimonianza debba essere una bufala anche perchè descrive l'attacco a cannonate degli F16,segni che verranno trovati sulla carlinga.
Che "UFFICIALMENTE" siano stati consegnati guarda caso pochi giorni dopo Ustica specificando poi le 11 ore di volo necessarie per la consegna fa molto pensare no ?
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
larry



Registrato: 16/09/16 11:38
Messaggi: 7

MessaggioInviato: Lun Apr 03, 2017 11:11 pm    Oggetto: Rispondi citando

Interessanti i link che hai inserito Diadema.

Francamente non ho conoscenze così approfondite dei rapporti Malta-Libia-Italia da poter farmi un'idea chiara.
Da quanto leggo sembra che una parte del governo italiano lavorasse apertamente contro la Libia mentre un'altra vi collaborasse più o meno di "nascosto".

Mi colpisce questo punto:
"il DC9 dell’Itavia che viaggiava con 3 ore di ritardo si trovava dove avrebbe dovuto essere l’Air Malta KM153 se fosse stato in orario."

Cosa vuol dire? Che allora si tratta di un attentato da parte dei libici e il cui vero obbiettivo era l'aereo maltese?
Una ritorsione contro Malta che si stava sganciando dall'influenza libica?

Ma poi qualora l'ipotesi di Ciancarella fosse vera e cioè che fu un attentato organizzato dall'aeronautica italiana per poter dare la colpa a Gheddafi, perchè poi non dar seguito alla cosa?

In ogni caso condivido quanto da te espresso (gia' affermato da Spadolini). Bisogna risolvere il mistero del Mig caduto in Sila per capire cosa successe a Ustica.

Ora c'è pure la pista israeliana!
Rolling Eyes

Interessante anche l'idea di Priore su un legame tra Ustica e la strage di Bologna. Un estate 1980 davvero sanguinosa per tanti italiani innocenti!
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Totoro



Registrato: 30/04/14 10:24
Messaggi: 4446
Residenza: Senza fissa dimora

MessaggioInviato: Mar Apr 04, 2017 11:00 am    Oggetto: Rispondi citando

Diadema
Citazione:
Non vedo perchè quella testimonianza debba essere una bufala anche perchè descrive l'attacco a cannonate degli F16,segni che verranno trovati sulla carlinga.
Sinceramente, mi sono sempre chiesto: ma 'sto MIG libico, perché dovevano per forza abbatterlo nello spazio aereo italiano (con i relativi casini legati alla possibile intercettazione)? non potevano aspettare il mare aperto, oppure lo spazio aereo libico anche considerando che era mattina?
Inoltre, se leggi la relazione sull'incidente, emergono queste info:
- i CC arrivano sul posto per i rilievi alle 17.30 (incidente accaduto la mattina),
- il cadavere non calzava scarpe,
- a pochi metri dal corpo, c'è un sasso con tracce di sangue e di materiale celebrale,
- il cadavere aveva il paracadute, ma nell'impatto, perde il casco ed ha ferite solo al capo (cioè, la parte del corpo teoricamente più protetta è invece quella che subisce più danni),
- il cadavere era pressoche irriconoscibile (ossa del volto frantumate).
Quindi, è anche possibile che ci sia stata una sostituzione di cadavere, e che il cadavere ritrovato magari appartenga ad altra persona morta precedentemente al 18 Luglio.
Citazione:
Che "UFFICIALMENTE" siano stati consegnati guarda caso pochi giorni dopo Ustica specificando poi le 11 ore di volo necessarie per la consegna fa molto pensare no ?
Si vabbè. Ma ho citato una fonte, che è estranea alla questione Ustica (ie nessun interesse a modificare una data), se questa non ti aggrada, devi, minimo, trovarmene un'altra nella quale si dice, invece, che gli F16 erano già in possesso dell'aviazione militare israeliana, prima del Luglio 1980.
Detto questo: l'incidente al MIG libico è legato o meno alla strage di Ustica?
Boh!
Tot.

_________________
'Le Ombre non sono meno importanti della Luce'

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato
Diadema



Registrato: 26/05/16 12:04
Messaggi: 1562

MessaggioInviato: Mar Apr 04, 2017 11:51 am    Oggetto: Rispondi citando


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



"Quella del volo di Gheddafi è la “leggenda metropolitana” che ha avuto più successo e ancora adesso è l’ipotesi più accarezzata, lo “scenario” più invocato. Tutto si basa sulle dichiarazioni di un sottufficiale radarista in servizio a Marsala la sera del disastro. Interrogato dal magistrato nel 1990 dichiarò che lui aveva ricevuto per quella sera un piano di volo da Tripoli a Varsavia. Di qui la certezza granitica, durata anni, che su quell’aereo Tripoli-Varsavia ci dovesse essere Gheddafi e che gli americani gli avessero teso un agguato. Avvertito da servizi segreti “amici” (quelli italiani….) il suo aereo, identificato con la traccia AJ411 denominata “Zombie” (il morto che cammina, da qui si capisce che c’era la premeditazione), avrebbe “virato su Malta” salvando il colonnello dal proditorio attacco! Ma gli americani avrebbero poi comunque abbattuto il DC9 italiano. "

Diamo per probabile quindi il possesso del piano di volo in mano ai radaristi italiani (quei pochi "attivi" ovviamente) che devono seguire quel volo e le sue sorti e che sanno
che sotto il DC9 c'è il Mig partito da Pratica di Mare.
Tieni presente che se tracci la rotta tra Tripoli e Varsavia passa nelle vicinanze di Ustica.
Tieni presente che il Mig deve sfruttare la zona d'ombra del radar per poi rispuntare non si sa come in ogni caso per attribuire l'abbattimento alla Libia stessa ed agli autori dell'imminente colpo di Stato,quindi quel punto non è preso "a caso" e rappresenta un preciso punto di rendez vous che è a conoscenza anche dei caccia israeliani.

Diamo significato all'affermazione "siamo stati noi" nel senso che il radarista interpreta le tracce come se fosse il Mig "amico" ad abbattere il DC9 non riuscendo ovviamente a capire bene lo scenario come non lo capiamo noi analizzandole a mente fredda.
Poi dopo magari capisce o gli dicono che è successo e quindi sapendo
che il piano era stato scoperto da qualcuno (che lo aveva sventato) affermerà "siamo stati ad un passo dalla guerra".

Terminiamo dicendo che non sono affatto gli americani nè tantomeno che riconoscibilissimi compirebbero un inaudito atto di guerra ed una palese violazione delle norme internazionali e magari la CIA se voleva far fuori Gheddafi poteva provarci in mille altri modi meno "eclatanti" (anche se non è detto che lo abbia fatto piu volte) ma sono appunto gli stessi caccia Israeliani che troveremo sulla Sila e che hanno il preciso incarico di eliminare il pericolo il quadro è completo.

D'altronde che il Mossad abbia sempre aiutato Gheddafi lo dicono gli stessi giornali israeliani:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



E del resto se dai un'occhiata al dopo Gheddafi fino ai giorni nostri con la destabilizzazione della Libia e il pericolo dell'integralismo islamico non è che avessero torto.A questo aggiungi che in quel periodo i francesi avevano iniziato a portare le centrali atomiche in medio oriente e la cosa non era sopportabile e infine dai per certa la presenza di "entità economiche" che fanno affari d'oro con il leader libico,entità che hanno collegamenti con ambienti nostrani che poi alla fine sono sempre i "soliti" di cui parliamo in diversi altri casi di quegli anni,che probabilmente davvero impedirono quell'epilogo e con ogni probabilità ritroveremo alla stazione di Bologna che è con ogni probabilità strettamente legata ad Ustica.

EDIT: Spadolini secondo me sta cosa l'aveva capita (oppure comunque ne venne a conoscenza) così come aveva capito chi c'era realmente dietro il rapimento di Moro.

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



L'ultima modifica di Diadema il Mar Apr 04, 2017 1:32 pm, modificato 1 volta
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Delitti e misteri Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
Vai a Precedente  1, 2, 3 ... 23, 24, 25, 26  Successivo
Pagina 24 di 26

 
Vai a:  
Puoi inserire nuovi argomenti
Puoi rispondere a tutti gli argomenti
Puoi modificare i tuoi messaggi
Puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e

Cerca solo in mostrodifirenze.forumup.it


Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa - Auto ICRA

Page generation time: 2.599