Indice del forum IL MOSTRO DI FIRENZE
FORUM SU DELITTI SERIALI, CRONACA NERA ED ALTRO ANCORA
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

Barbara Sellini e Nunzia Munizzi (Ponticelli, 3 luglio 1983)
Vai a 1, 2, 3, 4, 5, 6  Successivo
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Delitti e misteri
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Ads






Inviato: Dom Ago 20, 2017 3:30 pm    Oggetto: Ads

Top
tenebre



Registrato: 20/10/10 09:13
Messaggi: 4796

MessaggioInviato: Dom Ago 21, 2011 10:17 pm    Oggetto: Barbara Sellini e Nunzia Munizzi (Ponticelli, 3 luglio 1983) Rispondi citando

E' una delle vicende di cronaca più spaventose ma anche più misteriose degli ultimi 30 anni. Barbara Sellini, 7 anni, e Nunzia Munizzi, 10 anni, erano due bambine che vivevano a Ponticelli, un quartiere di estrema periferia del napoletano e che erano molto amiche; il 3 luglio 1983 scomparvero mentre si trovavano insieme, per strada, nei pressi del rione Incis (una zona di Ponticelli nella quale risiedevano entrambe).

Furono trovate assassinate in un canalone non molto distante, sotto il cavalcavìa di un tratto autostradale. Erano state sequestrate, seviziate, violentate e uccise. I loro cadaveri erano stati anche bruciati, difatti furono rinvenute semi carbonizzate.

Del barbaro duplice omicidio (che scioccò tutti e fece nascere spavento e rabbia allo stesso tempo) furono accusati, dopo le rivelazioni ai carabinieri di un ragazzo del posto, tre giovani: Ciro Imperante, Luigi Schiavo, Giuseppe La Rocca.

Secondo gli investigatori, due dei sospettati avevano caricato sulla loro auto Barbara Sellini e Nunzia Munizzi vicino ad una pizzeria. Le avevano portate in un luogo abbandonato dove avevano cercato di violentarle. Le uccisero dopo essersi spaventati per l'emorragìa di una delle due vittime. L'omicidio fu compiuto con un ferro appuntito, trovato accanto ai cadaveri.

Terminato il delitto, i sospettati hanno occultato i cadaveri nell'auto e sono andati a chiedere aiuto ad un terzo complice. Quest'ultimo ha dato loro una mano a spostare in un luogo distante i corpi, per poi darli alle fiamme con la benzina del serbatoio dell'auto.

I tre si sono poi spostati in una discoteca per costruirsi un alibi.

Imperante, Schiavo e La Rocca sono stati processati e riconosciuti colpevoli in tutti e tre i gradi di giudizio. Nel 1999 è stata chiesta una revisione processuale ma questa è stata respinta.

Dei dubbi, sicuramente, sono rimasti: problemi sull'orario del delitto (quindi l'alibi dei tre imputati forse era attendibile) e problemi con l'arma del delitto, principalmente. Perchè il medico legale ipotizzò un coltello a serramanico e non il ferro appuntito trovato a non molta distanza dai due cadaveri.

E poi nell'auto che secondo l'accusa fu impiegata per occultare momentaneamente i corpi, non furono rinvenute tracce di sangue.

Il ragazzo che raccontò la vicenda ai carabinieri aveva inizialmente accennato ad un altro tizio: un pregiudicato di Ponticelli che aveva fama d'essere un tipo violento, capace di aggressioni furiose.

Mi auguro che i tre imputati erano veramente colpevoli di questo duplice delitto. Perchè non mi piacerebbe immaginare un errore giudiziario.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Silvialaura



Registrato: 27/06/11 10:25
Messaggi: 14054

MessaggioInviato: Lun Ago 22, 2011 9:38 am    Oggetto: Rispondi citando

Qui ci sono a quanto pare delle novità:
Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Qui invece un suicidio del'epoca, che qualche dubbio lo fa venire:

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato
tenebre



Registrato: 20/10/10 09:13
Messaggi: 4796

MessaggioInviato: Lun Ago 22, 2011 1:14 pm    Oggetto: Rispondi citando

grazie silvialaura. dunque c'erano almeno tre piste alternative da seguire: luigi anzovino, un pregiudicato di ponticelli, uno psicolabile della zona. in realtà non molti hanno creduto, con il passare degli anni, alla colpevolezza dei tre imputati. io stesso non sono sicuro che questi tre sono innocenti ma non sono nemmeno sicurissimo della loro colpevolezza.

quando "telefono giallo" si occupò della vicenda nel dicembre 1989, non a caso intitolò la puntata "rianalisi del caso di ponticelli".

oggi sarebbe forse difficile riaprire il caso. come per pacciani, vanni e lotti (caso mostro di firenze) chi avrebbe il coraggio e la lealtà di dire "avete ragione. forse abbiamo sbagliato tutto con i tre imputati, nonostante sono stati condannati in via definitiva" ?

e se anche i reperti (prova del DNA) furono conservati, non è difficile che andarono distrutti dopo la sentenza di cassazione.

in ogni caso, auspico una svolta.
Top
Profilo Invia messaggio privato
DevonKyro



Registrato: 21/06/11 16:49
Messaggi: 1217

MessaggioInviato: Mer Ago 24, 2011 7:21 pm    Oggetto: Re: Barbara Sellini e Nunzia Munizzi (Ponticelli, 3 luglio 1 Rispondi citando

tenebre ha scritto:
E' una delle vicende di cronaca più spaventose ma anche più misteriose degli ultimi 30 anni. Barbara Sellini, 7 anni, e Nunzia Munizzi, 10 anni, erano due bambine che vivevano a Ponticelli, un quartiere di estrema periferia del napoletano e che erano molto amiche; il 3 luglio 1983 scomparvero mentre si trovavano insieme, per strada, nei pressi del rione Incis (una zona di Ponticelli nella quale risiedevano entrambe).

Furono trovate assassinate in un canalone non molto distante, sotto il cavalcavìa di un tratto autostradale. Erano state sequestrate, seviziate, violentate e uccise. I loro cadaveri erano stati anche bruciati, difatti furono rinvenute semi carbonizzate.

Del barbaro duplice omicidio (che scioccò tutti e fece nascere spavento e rabbia allo stesso tempo) furono accusati, dopo le rivelazioni ai carabinieri di un ragazzo del posto, tre giovani: Ciro Imperante, Luigi Schiavo, Giuseppe La Rocca.

Secondo gli investigatori, due dei sospettati avevano caricato sulla loro auto Barbara Sellini e Nunzia Munizzi vicino ad una pizzeria. Le avevano portate in un luogo abbandonato dove avevano cercato di violentarle. Le uccisero dopo essersi spaventati per l'emorragìa di una delle due vittime. L'omicidio fu compiuto con un ferro appuntito, trovato accanto ai cadaveri.

Terminato il delitto, i sospettati hanno occultato i cadaveri nell'auto e sono andati a chiedere aiuto ad un terzo complice. Quest'ultimo ha dato loro una mano a spostare in un luogo distante i corpi, per poi darli alle fiamme con la benzina del serbatoio dell'auto.

I tre si sono poi spostati in una discoteca per costruirsi un alibi.

Imperante, Schiavo e La Rocca sono stati processati e riconosciuti colpevoli in tutti e tre i gradi di giudizio. Nel 1999 è stata chiesta una revisione processuale ma questa è stata respinta.

Dei dubbi, sicuramente, sono rimasti: problemi sull'orario del delitto (quindi l'alibi dei tre imputati forse era attendibile) e problemi con l'arma del delitto, principalmente. Perchè il medico legale ipotizzò un coltello a serramanico e non il ferro appuntito trovato a non molta distanza dai due cadaveri.

E poi nell'auto che secondo l'accusa fu impiegata per occultare momentaneamente i corpi, non furono rinvenute tracce di sangue.

Il ragazzo che raccontò la vicenda ai carabinieri aveva inizialmente accennato ad un altro tizio: un pregiudicato di Ponticelli che aveva fama d'essere un tipo violento, capace di aggressioni furiose.

Mi auguro che i tre imputati erano veramente colpevoli di questo duplice delitto. Perchè non mi piacerebbe immaginare un errore giudiziario.


interessante questo caso..non lo conoscevo...bravo

_________________
Crime Scene - istantanea di un delitto
Yara - la svolta

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Visita il mio Blog

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
Silvialaura



Registrato: 27/06/11 10:25
Messaggi: 14054

MessaggioInviato: Mer Ago 24, 2011 7:55 pm    Oggetto: Rispondi citando

Molto simile al riassunto di Tenebre ma con qualche bruttura e tanti dubbi in più:
Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato
tenebre



Registrato: 20/10/10 09:13
Messaggi: 4796

MessaggioInviato: Mer Ago 24, 2011 9:59 pm    Oggetto: Rispondi citando

grazie devonkyro. dopo la strage di via caravaggio è stato certamente il secondo caso di cronaca, verificatosi nel napoletano, che ha scosso molto l'opinione pubblica.
Top
Profilo Invia messaggio privato
DevonKyro



Registrato: 21/06/11 16:49
Messaggi: 1217

MessaggioInviato: Mer Ago 24, 2011 10:11 pm    Oggetto: Rispondi citando

tenebre ha scritto:
grazie devonkyro. dopo la strage di via caravaggio è stato certamente il secondo caso di cronaca, verificatosi nel napoletano, che ha scosso molto l'opinione pubblica.


mi informerò perchè sono proprio a digiuno..grazie

_________________
Crime Scene - istantanea di un delitto
Yara - la svolta

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Visita il mio Blog

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
tenebre



Registrato: 20/10/10 09:13
Messaggi: 4796

MessaggioInviato: Mer Ago 24, 2011 10:33 pm    Oggetto: Rispondi citando

se vuoi saperne di più anche sulla strage di via caravaggio, ti basta andare nel sito cronaca nera.it . ho svolto una inchiesta giornalista (non ancora conclusa definitivamente) molto dettagliata sul caso che è stata lì pubblicata. sono 4 articoli: la strage, il caso zarrelli, intervista esclusiva ad una amica di angela santangelo, le piste investigative (prima-seconda-terza parte). tra alcune settimane, vedrò di portare altre due interviste: ad un avvocato e ad uno dei medici legali.

può darsi che un domani mi occuperò anche del caso di ponticelli. ci sarebbe però bisogno di reperire molto materiale.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Bisentium



Registrato: 13/02/11 10:23
Messaggi: 233
Residenza: Cagliari

MessaggioInviato: Mer Ago 24, 2011 10:43 pm    Oggetto: Rispondi citando

Il tipico panorama urbano degradato di periferia, casi del genere potrebbero accadere nell'umanità dolente di tante "banlieues" italiane.
Ma se ho ben capito, il maggiore indiziato alternativo è questo rosso lentigginoso di nome Giuseppe La Rocca, mentre in fin dei conti a carico di Luigi Anzovino non sembrano esserci elementi concreti.
Top
Profilo Invia messaggio privato
tenebre



Registrato: 20/10/10 09:13
Messaggi: 4796

MessaggioInviato: Gio Ago 25, 2011 9:22 am    Oggetto: Rispondi citando

giuseppe la rocca è uno dei tre imputati che sono stati condannati in via definitiva.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Silvialaura



Registrato: 27/06/11 10:25
Messaggi: 14054

MessaggioInviato: Gio Ago 25, 2011 11:22 am    Oggetto: Rispondi citando

Bisentium ha scritto:
Il tipico panorama urbano degradato di periferia, casi del genere potrebbero accadere nell'umanità dolente di tante "banlieues" italiane.
Ma se ho ben capito, il maggiore indiziato alternativo è questo rosso lentigginoso di nome Giuseppe La Rocca, mentre in fin dei conti a carico di Luigi Anzovino non sembrano esserci elementi concreti.


Il nome del pregiudicato violento coi black out non si trova da nessuna parte.

Luigi Anzovino è stato uno dei primi sospettati per buoni motivi ma aveva dimostrato la sua innocenza; il dubbio viene dal fatto che il giovanissimo fratello è stato uno di quelli che ha invece avviato le indagini sui tre manovali. Certo che mandare un ragazzo con dei problemi così al soggiorno obbligato, da solo, a fare la fame mi sembra una decisione un po' perplimente - anche nell'ottica del paesino che se l'è visto arrivare.
Top
Profilo Invia messaggio privato
ars72



Registrato: 11/08/11 02:49
Messaggi: 448

MessaggioInviato: Sab Gen 07, 2012 4:44 pm    Oggetto: Rispondi citando

tenebre ha scritto:
grazie silvialaura. dunque c'erano almeno tre piste alternative da seguire: luigi anzovino, un pregiudicato di ponticelli, uno psicolabile della zona. in realtà non molti hanno creduto, con il passare degli anni, alla colpevolezza dei tre imputati. io stesso non sono sicuro che questi tre sono innocenti ma non sono nemmeno sicurissimo della loro colpevolezza.

quando "telefono giallo" si occupò della vicenda nel dicembre 1989, non a caso intitolò la puntata "rianalisi del caso di ponticelli".

oggi sarebbe forse difficile riaprire il caso. come per pacciani, vanni e lotti (caso mostro di firenze) chi avrebbe il coraggio e la lealtà di dire "avete ragione. forse abbiamo sbagliato tutto con i tre imputati, nonostante sono stati condannati in via definitiva" ?

e se anche i reperti (prova del DNA) furono conservati, non è difficile che andarono distrutti dopo la sentenza di cassazione.

in ogni caso, auspico una svolta.



si è saputo piu' di niente di questo Corrado Enrico di cui parla Imposimato nel suo libro?

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.




certo l'istruttoria processuale diversi dubbi li solleva..ai 3 si arriva in pratica tramite un teste piu' volte smentito..e poi la cauzione di 15 milioni, il soggiorno obbligato in giro per la Campania..che storia..
Top
Profilo Invia messaggio privato
tenebre



Registrato: 20/10/10 09:13
Messaggi: 4796

MessaggioInviato: Sab Gen 07, 2012 5:33 pm    Oggetto: Rispondi citando

con la strage di via caravaggio, il caso tortora e il duplice delitto di ponticelli la procura di napoli non riportò risultati brillanti.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mercuzio



Registrato: 10/06/10 14:47
Messaggi: 7246

MessaggioInviato: Sab Gen 07, 2012 6:54 pm    Oggetto: Rispondi citando

Dan, tu sai bene quanta stima ho di te - avendo anche letto buona parte dei tuoi lavori su Via Caravaggio, con estremo interesse. Ritengo quindi che applicando la tua sagacia a questo caso potrebbero venire fuori risultati assai pregnanti.

Anche io ricordo che ci furono grossi dubbi sulla colpevolezza dei tre giovani. Un errore giudiziario del genere sarebbe veramente tremendo!

_________________
There are more things in heaven and earth, Horatio,
Than are dreamt of in your philosophy.
Top
Profilo Invia messaggio privato
tenebre



Registrato: 20/10/10 09:13
Messaggi: 4796

MessaggioInviato: Sab Gen 07, 2012 8:29 pm    Oggetto: Rispondi citando

ti ringrazio mercuzio del fatto che hai trovato interessante il mio lavoro su via caravaggio e che ne hai apprezzato le conclusioni. non escludo che, un domani, potrei occuparmi di questo caso: o inviando un articolo da me firmato a cronaca-nera.it o aprendo un altro blog. ma ci vorrà del tempo, nell'eventualità. perchè bisogna raccogliere e consultare attentamente molti dati oggettivi. a cominciare dalle sentenze a carico dei tre imputati.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Delitti e misteri Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
Vai a 1, 2, 3, 4, 5, 6  Successivo
Pagina 1 di 6

 
Vai a:  
Puoi inserire nuovi argomenti
Puoi rispondere a tutti gli argomenti
Puoi modificare i tuoi messaggi
Puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e

Cerca solo in mostrodifirenze.forumup.it


Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa - Auto ICRA

Page generation time: 0.108