Indice del forum IL MOSTRO DI FIRENZE
FORUM SU DELITTI SERIALI, CRONACA NERA ED ALTRO ANCORA
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

CHI ERA IL MOSTRO DI FIRENZE ? (sondaggio 2013)
Vai a Precedente  1, 2, 3 ... 110, 111, 112, 113, 114  Successivo
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Discussione generale
Precedente :: Successivo  

Chi era il Mostro di Firenze ?
Salvatore Vinci
6%
 6%  [ 26 ]
Pietro Pacciani
3%
 3%  [ 12 ]
Compagni di Merende + mandanti
14%
 14%  [ 56 ]
Compagni di Merende e basta
1%
 1%  [ 5 ]
L'uomo in divisa (ipotesi Filastò)
20%
 20%  [ 77 ]
Un medico umbro
7%
 7%  [ 27 ]
"Carlo"
5%
 5%  [ 21 ]
Lotti
3%
 3%  [ 15 ]
Uno mai direttamente sospettato o mai uscito alla ribalta delle cronache
35%
 35%  [ 138 ]
Una setta o un gruppo ma senza compagni di merende
1%
 1%  [ 7 ]
Voti Totali : 384

Autore Messaggio
Ads






Inviato: Gio Ott 19, 2017 11:45 pm    Oggetto: Ads

Top
appletree



Registrato: 01/12/12 18:04
Messaggi: 131

MessaggioInviato: Mer Ago 24, 2016 10:02 pm    Oggetto: Rispondi citando

Dan F. ha scritto:

Per uccidere come ha fatto il MdF più che intelligenza serve determinazione e ostinazione a farlo (e un ambiente investigativo inadeguato quanto a mezzi pratici e concettuali).


Dici? Far brancolare nel buio gli inquirenti per 50 anni... colpire 8 volte senza neanche essere stato sfiorato quando mezza toscana ti da la caccia... non lasciare uno straccio di prova...

direi che forse stupidi non bisogna esserlo. poi certo l'intelligenza da sola non basta. ma questa, IMHO, è essenziale...
Top
Profilo Invia messaggio privato
Nico-ff



Registrato: 04/07/16 08:40
Messaggi: 9

MessaggioInviato: Gio Ago 25, 2016 4:54 am    Oggetto: Rispondi citando

Qualcun altro è convinto Carlo commesso il primo omicidio nel 1974 per inquadrare il padre , è piaciuto, poi continuò ?

Questo è il motivo per cui Salvatore Vinci fuggì dal paese e le uccisioni si fermò.

Inoltre, le persone continuano a dire che le mutilazioni delle donne sono state fatte da un chirurgo (molto preciso), perché non un pastore?

Un pastore sardo sa usare un coltello per tagliare le pecore. Dopo 1974 Carlo ha passato di tempo a Villacidro, 1981 è esperto di coltello di sub.
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Dupin



Registrato: 10/07/11 16:08
Messaggi: 2787

MessaggioInviato: Gio Ago 25, 2016 3:58 pm    Oggetto: Rispondi citando

io ho sempre sentito che le escissioni un chirurgo le avrebbe fatte tutte in un'altra maniera, che la mano a volte era molto incerta, e insomma NON era di certo un chirurgo. Se fosse o meno un pastore non lo so. A me danno da pensare gli avvistamenti di persone distinte/ vestite con divisa tipo ANAS, e le telefonate senza accento. Boh.
Top
Profilo Invia messaggio privato
franic



Registrato: 01/07/17 16:19
Messaggi: 65
Residenza: Abroad

MessaggioInviato: Ven Ago 25, 2017 1:06 pm    Oggetto: Rispondi citando

bruchetto ha scritto:

quella vista dal Vanni poteva essere la
Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

la [CENSORED] a salve che Pacciani forse aveva (in qualche modo mai chiarito) avuto dai Gazziero per cui lavorava.
Anche se Perugini fece notare che il termine "pistolone" (in più occasioni usato da Vanni) era inappropriato per quella "pistolina".
Altre pistole (vere) ne aveva avute in passato. Le uniche da lui ammesse risalgono all'epoca del fatto del '51 (quando ancora qualcosa ammetteva). Dalla sentenza di appello del 18 dicembre 1952:

Se si parla di "pistolone", ditemi voi se una Beretta 71 puo' definirsi tale.

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.


_________________
I read boring stuff...
Top
Profilo Invia messaggio privato
xero133



Registrato: 07/05/15 14:34
Messaggi: 103

MessaggioInviato: Mer Ago 30, 2017 11:40 pm    Oggetto: Rispondi citando

Dupin ha scritto:
io ho sempre sentito che le escissioni un chirurgo le avrebbe fatte tutte in un'altra maniera, che la mano a volte era molto incerta, e insomma NON era di certo un chirurgo. Se fosse o meno un pastore non lo so. A me danno da pensare gli avvistamenti di persone distinte/ vestite con divisa tipo ANAS, e le telefonate senza accento. Boh.


Penso ci sia stata molta suggestione negli avvistamenti.
Riguardo le escissioni mi pare che non siano riconducibili a un chirurgo, ma a una mano molto più "grezza" e, in teoria, non del mestiere...
Top
Profilo Invia messaggio privato
Metallo_utd



Registrato: 31/07/17 15:07
Messaggi: 278

MessaggioInviato: Mer Ago 30, 2017 11:45 pm    Oggetto: Rispondi citando

xero133 ha scritto:

Penso ci sia stata molta suggestione negli avvistamenti.
Riguardo le escissioni mi pare che non siano riconducibili a un chirurgo, ma a una mano molto più "grezza" e, in teoria, non del mestiere...


Perizia delitto 1981:

Citazione:
l'assassino le ha i reciso i jeans dal cavallo fino alla vita sulla parte sinistra, con sorprendente abilita' tanto da non graffiare neppure la cute sottostante il tessuto. Ha poi eseguito l'asportazione del pube con parziale interessamento dei genitali esterni ( parte del grande labbro di sinistra). L'escissione e' stata conseguita post mortem con un incisione circolare che inizia ad ore 10 e continua in senso orario fino a tornare al punto di partenza. Altre piccole ferite escoriative al collo forse causate dalla fauna cadaverica . Dal rapporto del professor Maurri:"...Non si puo' invece pensare che egli abbia tenuto in mano la lampada mentre praticava l'escissione perche' un operazione del genere cosi' abilmente compiuta non puo' essere realizzata con la sola mano che impugna il mezzo lesivo ma abbisogna quantomeno di entrambe le mani del responsabile. Riassumendo quanto concerne i fattori ambientali, illuminazione scarsissima, necessita' dell'ausilio di una fonte d'illuminazione supplementare, scarsita' di spazio e di tempo per agire, pericolo del sopraggiungere di persone o di macchine, posizione instabile e scomoda, si imponeva per ovvie ragioni la massima rapidita' e il minimo rumore di movimenti...Sii badi bene il taglio famoso dell'indumento e' avvenuto con precisione tale da non provocare la benche' minima lesione della cute al di fuori della zona escissa, il che significa precisione, destrezza e sicurezza nel far si che il filo della lama interessasse in questa fase gli indumenti e solo essi. Cio' non puo' che significare un uso rapido efficiente e preciso del tagliente adoperato e quindi una manualita' sicura e sperimentata. Colpiscono soprattutto, come si e' gia detto, l'assoluta nettezza dei margini per quasi tutta la circonferenza della lesione e l'uniformita' del piano muscolo adiposo messo allo scoperto dall'asportazione dell'ampio frammento di cute e di muscolo...e' evidente che deve essersi trattato di persona estremamente abile e precisa nell'uso di quel tagliente proprio per la perizia e la precisione con cui l'escissione e' stata attuata, per l'ovvia necessita' di agire in fretta... Cio' che l'azione indica e' lintervento di una persona di abilita' assolutamente eccezzionale per quanto riguarda l'usodel tagliente.
I periti in base all'esame dei reperti cadaverici e dall'accurata analisi delle fotografie ritengono di dover espressamente insistere sul partivcolare forse di decisiva importanza dell'eccezionale abilita' con cui fu agito per mettere a nudo la regione pubica del cadavere della ragazza
Top
Profilo Invia messaggio privato
Metallo_utd



Registrato: 31/07/17 15:07
Messaggi: 278

MessaggioInviato: Mer Ago 30, 2017 11:56 pm    Oggetto: Rispondi citando

A tal proposito ricordo che avevo un amico che lavorava sulle auto mediche, intervenivano nei casi più disperati di incidenti stradali.
Gli veniva spiegato in fase di training proprio l'arte del tagliare i vestiti senza ferire il soccorso.
Me lo disse una quindicina di anni fa quindi non so se la pratica è ancora in uso in ambito medico; a tal proposito c'è un forumista Claudio che è un medico e potrebbe venirci in aiuto!
Top
Profilo Invia messaggio privato
xero133



Registrato: 07/05/15 14:34
Messaggi: 103

MessaggioInviato: Gio Ago 31, 2017 12:03 am    Oggetto: Rispondi citando

Metallo_utd ha scritto:
xero133 ha scritto:

Penso ci sia stata molta suggestione negli avvistamenti.
Riguardo le escissioni mi pare che non siano riconducibili a un chirurgo, ma a una mano molto più "grezza" e, in teoria, non del mestiere...


Perizia delitto 1981:

Citazione:
l'assassino le ha i reciso i jeans dal cavallo fino alla vita sulla parte sinistra, con sorprendente abilita' tanto da non graffiare neppure la cute sottostante il tessuto. Ha poi eseguito l'asportazione del pube con parziale interessamento dei genitali esterni ( parte del grande labbro di sinistra). L'escissione e' stata conseguita post mortem con un incisione circolare che inizia ad ore 10 e continua in senso orario fino a tornare al punto di partenza. Altre piccole ferite escoriative al collo forse causate dalla fauna cadaverica . Dal rapporto del professor Maurri:"...Non si puo' invece pensare che egli abbia tenuto in mano la lampada mentre praticava l'escissione perche' un operazione del genere cosi' abilmente compiuta non puo' essere realizzata con la sola mano che impugna il mezzo lesivo ma abbisogna quantomeno di entrambe le mani del responsabile. Riassumendo quanto concerne i fattori ambientali, illuminazione scarsissima, necessita' dell'ausilio di una fonte d'illuminazione supplementare, scarsita' di spazio e di tempo per agire, pericolo del sopraggiungere di persone o di macchine, posizione instabile e scomoda, si imponeva per ovvie ragioni la massima rapidita' e il minimo rumore di movimenti...Sii badi bene il taglio famoso dell'indumento e' avvenuto con precisione tale da non provocare la benche' minima lesione della cute al di fuori della zona escissa, il che significa precisione, destrezza e sicurezza nel far si che il filo della lama interessasse in questa fase gli indumenti e solo essi. Cio' non puo' che significare un uso rapido efficiente e preciso del tagliente adoperato e quindi una manualita' sicura e sperimentata. Colpiscono soprattutto, come si e' gia detto, l'assoluta nettezza dei margini per quasi tutta la circonferenza della lesione e l'uniformita' del piano muscolo adiposo messo allo scoperto dall'asportazione dell'ampio frammento di cute e di muscolo...e' evidente che deve essersi trattato di persona estremamente abile e precisa nell'uso di quel tagliente proprio per la perizia e la precisione con cui l'escissione e' stata attuata, per l'ovvia necessita' di agire in fretta... Cio' che l'azione indica e' lintervento di una persona di abilita' assolutamente eccezzionale per quanto riguarda l'usodel tagliente.
I periti in base all'esame dei reperti cadaverici e dall'accurata analisi delle fotografie ritengono di dover espressamente insistere sul partivcolare forse di decisiva importanza dell'eccezionale abilita' con cui fu agito per mettere a nudo la regione pubica del cadavere della ragazza


Grazie, ma fa riflettere come in giro si trovino pareri discordanti.
Tempo fa vidi su youtube un'intervista (forse proprio Maurri ma non ne sono certo) dove diceva che fecero fare le stesse escissioni a dei chirurghi su dei cadaveri e nessuno usò una tecnica simile a quella del mdf che invece appariva (come scritto prima) un po' più "grezza". Se ritrovo il video lo linko.
Riguardo al taglio dei vestiti invece non ne sapevo nulla, ma se in effetti è un'operazione così delicata deve aver avuto una buona manualità.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Metallo_utd



Registrato: 31/07/17 15:07
Messaggi: 278

MessaggioInviato: Gio Ago 31, 2017 12:06 am    Oggetto: Rispondi citando

In questa storia per non perdersi tra dicerie leggende video ect è importante leggere i fatti così come riportato nelle perizie dei professionisti.
Avevano fatto anche un'analisi comparativa al computer e tutte le escissioni erano fatte "con lo stampino" stessa mano, sicura e capace.
Detto questo non è necessariamente detto che a farle sia stato un chirurgo.
Top
Profilo Invia messaggio privato
gabrielesamy



Registrato: 16/08/10 03:50
Messaggi: 1360

MessaggioInviato: Gio Ago 31, 2017 12:37 am    Oggetto: Rispondi citando

Per quanto riguarda il taglio degli abiti, molti anni fa l'ho visto praticare in un pronto soccorso da parte del personale addetto. In effetti tagliarono giacca e pantaloni ad un ferito grave che aveva riportato molte fratture per il corpo e quindi non potevano sfilare normalmente questi indumenti. Usarono una lametta da barba,di quelle che si usavano una volta, tagliando gli indumenti a pezzi-
Top
Profilo Invia messaggio privato
Marcus Daly



Registrato: 09/12/12 16:01
Messaggi: 112

MessaggioInviato: Gio Ago 31, 2017 1:53 pm    Oggetto: Rispondi citando

xero133 ha scritto:
Grazie, ma fa riflettere come in giro si trovino pareri discordanti.
Tempo fa vidi su youtube un'intervista (forse proprio Maurri ma non ne sono certo) dove diceva che fecero fare le stesse escissioni a dei chirurghi su dei cadaveri e nessuno usò una tecnica simile a quella del mdf che invece appariva (come scritto prima) un po' più "grezza". Se ritrovo il video lo linko.
Riguardo al taglio dei vestiti invece non ne sapevo nulla, ma se in effetti è un'operazione così delicata deve aver avuto una buona manualità.


Salve Agente Cooper!
In realtà, non vi è una particolare divergenza di vedute sul tema, visto quanto scrivono De Fazio e collaboratori, sostenendo che l'ipotesi di un chirurgo debba verosimilmente escludersi.

Riporto dalla celebre perizia:

Sulla base dei dati esaminati, sembra di poter affermare, con criteri di grande probabilità sino al limite della certezza pratica, che le lesioni genitali riscontrate in tre casi vanno attribuite ad uno stesso autore, certamente molto abile nell'uso dello strumento da punta e taglio ma non necessariamente "esperto" in tecniche settorie o chirurgiche.

Tenuto conto che nell'ultimo episodio dei 1984 (Rontini) viene riproposta una estensione dell'escissione pubica sostanzialmente simile alla prima dei 1981 (De Nuccio), dopo l'esperienza della più vasta mutilazione dell'ottobre 1981(Cambi), che ha comportato probabilmente maggiori difficoltà, verrebbe anzi da pensare ad una scarsa dimestichezza con problemi di natura anatomica e chirurgica.

A parte ciò, le predette lesioni si segnalano per una "tecnica" sicura ed omogenea (il taglio appare molto netto, come se fosse stato effettuato con una lama molto tagliente e con fredda decisione da parte di un soggetto pratico nell'uso dello strumento), posto in essere probabilmente da un destrìmane, come sembra di poter evincere dalla costante presenza di una 'incisura" al terzo superiore dei margine pubico destro, probabile sede di partenza dei taglio.



Insomma, l'ipotesi è quella di un soggetto che abbia notevole familiarità con le armi da taglio ma che non per questo sia da ricercare tra i chirughi, nonostante la tesi del Mostro come Mad Doctor non sia priva di fascino.

Peccato comunque che, a un certo punto, l'attentissimo studio di De Fazio sia stato cestinato per lasciare spazio a ipotesi investigative alternative che, invece di dare la caccia a un omicida seriale da manuale, sono approdate presso la Loggia Nera, trovandola peraltro deserta Twisted Evil


L'ultima modifica di Marcus Daly il Gio Ago 31, 2017 2:46 pm, modificato 1 volta
Top
Profilo Invia messaggio privato
man



Registrato: 28/07/17 14:39
Messaggi: 12

MessaggioInviato: Gio Ago 31, 2017 2:40 pm    Oggetto: Rispondi citando

Non credo siano molte le categorie di persone che per lavoro o per hobby possano avere grande manualità con lame e taglienti vari...
Top
Profilo Invia messaggio privato AIM
Metallo_utd



Registrato: 31/07/17 15:07
Messaggi: 278

MessaggioInviato: Gio Ago 31, 2017 3:55 pm    Oggetto: Rispondi citando

man ha scritto:
Non credo siano molte le categorie di persone che per lavoro o per hobby possano avere grande manualità con lame e taglienti vari...


Sicuramente non da riuscire a tagliare dei jeans senza graffiare la pelle sottostante (almeno credo)
Top
Profilo Invia messaggio privato
franic



Registrato: 01/07/17 16:19
Messaggi: 65
Residenza: Abroad

MessaggioInviato: Gio Ago 31, 2017 4:07 pm    Oggetto: Rispondi citando

Metallo_utd ha scritto:
man ha scritto:
Non credo siano molte le categorie di persone che per lavoro o per hobby possano avere grande manualità con lame e taglienti vari...


Sicuramente non da riuscire a tagliare dei jeans senza graffiare la pelle sottostante (almeno credo)

Per non far torto all'accusa, tra di questi vi sono sicuramente i contadini abituati a spellare conigli, spelare e spezzare maiali etc

_________________
I read boring stuff...
Top
Profilo Invia messaggio privato
Metallo_utd



Registrato: 31/07/17 15:07
Messaggi: 278

MessaggioInviato: Gio Ago 31, 2017 4:58 pm    Oggetto: Rispondi citando

Anche in ambito militare venivano addestrati alcuni soldati ad usare un particolare strumento (delle forbici taglienti molto particolari) per effettuare quell'operazione delicata di taglio dei vestiti.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Discussione generale Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
Vai a Precedente  1, 2, 3 ... 110, 111, 112, 113, 114  Successivo
Pagina 111 di 114

 
Vai a:  
Puoi inserire nuovi argomenti
Puoi rispondere a tutti gli argomenti
Puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e

Cerca solo in mostrodifirenze.forumup.it


Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa - Auto ICRA

Page generation time: 0.162