Indice del forum IL MOSTRO DI FIRENZE
FORUM SU DELITTI SERIALI, CRONACA NERA ED ALTRO ANCORA
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

Johnny Gosch: rapimento, complotto o omicidio?

 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Delitti e misteri
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Ads






Inviato: Lun Ago 21, 2017 3:57 pm    Oggetto: Ads

Top
Ivan Maverick



Registrato: 21/02/12 01:17
Messaggi: 1665
Residenza: ROMA (RM)

MessaggioInviato: Sab Apr 15, 2017 9:47 pm    Oggetto: Johnny Gosch: rapimento, complotto o omicidio? Rispondi citando


Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



John David "Johnny" Gosch (nato il 12 novembre 1969) è stato un è un ragazzo di 12 anni di West Des Moines, Iowa, scomparso il 5 settembre 1982 e si presume sia stato rapito.

Sua madre, Noreen Gosch, sostiene che Johnny Gosch è fuggito dai suoi rapitori e l'ha visitata nel 1997, ma ora teme per la sua vita vive sotto falsa identità. Il padre di Gosch, John, divorziato da Noreen dal 1993, ha dichiarato pubblicamente che non era sicuro o meno che tale visita è effettivamente accaduta. Le autorità non hanno individuato Gosch o confermato quanto detto da Noreen Gosch, e il suo destino continua ad essere oggetto di speculazioni, teorie del complotto, e controversie.

Il caso ha ricevuto la pubblicità nel 2006, quando la madre ha affermato di avere fotografie trovate davanti alla porta raffigurante suo figlio. Alcune delle foto ricevute hanno dimostrato di essere i bambini di un altro caso di cronaca della Florida, ma il ragazzo nelle foto non è mai stato identificato. Noreen Gosch insiste sul fatto che quel ragazzo è suo figlio Johnny.


Scomparsa
Domenica 5 settembre 1982, nel sobborgo di West Des Moines, Johnny Gosch è uscito di casa prima dell'alba per iniziare il suo percorso come strillone di giornali. Anche se era consuetudine per Johnny svegliare il padre per aiutalo con il percorso, il ragazzo ha preso solo il bassotto della famiglia, Gretchen, con lui quella mattina. Altri colleghi di lavoro per il Des Moines Register avrebbero poi riferito di aver visto Gosch che stava raccogliendo i suoi giornali. E 'stato l'ultimo avvistamento di Gosch che può essere confermato da più testimoni.

Un vicino di nome Mike ha riferito che ha osservato Gosch parlare con un uomo tarchiato in un blu bicolore Ford Fairmont targato Nebraska; Mike non sapeva di che cosa stavano discutendo perché stava osservando dalla finestra della sua camera da letto. Poi ha visto un uomo seguire Gosch mentre andava verso casa.

John e Noreen Gosch, i genitori di Johnny, hanno cominciato a ricevere telefonate da parte dei clienti lungo il percorso che avrebbe dovuto fare loro figlio, lamentandosi di giornali non consegnati. John ha eseguito una ricerca sommaria del quartiere intorno a 6:00 Ha trovato subito il carro di Johnny pieno di giornali a due isolati da casa loro.

I genitori hanno immediatamente contattato il dipartimento di polizia di West Des Moines, e hanno segnalato la scomparsa di Johnny. Noreen, nelle sue dichiarazioni pubbliche e con il suo libro Perché Johnny non può tornare a casa, è stato critico di quello che percepisce come un tempo di reazione lento da parte delle autorità, e della politica nel momento in cui Gosch non poteva essere classificato come una persona scomparsa fino 72 ore erano passate. Secondo lui, la polizia non ha scritto il suo rapporto subito facendolo attendere per ben 45 minuti.

La polizia crede che Gosch è stato rapito, ma non erano in grado di stabilire una motivazione valida e nessuno è stato mai arrestato.

Pochi mesi dopo la sua scomparsa nel settembre 1982, Noreen Gosch ha detto xhe suo figlio è stato avvistato in Oklahoma, quando un ragazzo ha urlato ad una donna per chiedere aiuto prima di essere trascinato via da due uomini.

Nel corso degli anni, diversi investigatori privati ​​hanno aiutato i Gosches per la ricerca del figlio. Tra loro ci sono Jim Rothstein, un ex detective in pensione; e Ted Gunderson, un capo dell'FBI in pensione.

Nel 1984, la fotografia di Gosch è apparsa accanto a quella di Juanita Rafaela Estavez sui cartoni del latte in tutta l'America; erano il secondo e terzo rapito tra i bambini ad avere le loro foto pubblicizzate in questo modo. Il primo è stato Etan Patz.

Un altro ragazzo scomparso
Nel 1984, un altro ragazzo sempre strillone di giornali è scomparso in circostanze simili. Eugene Martin è scomparso mentre consegnava giornali sul lato sud di Des Moines.

Le autorità non sono state in grado di dimostrare un collegamento tra i due casi, ma Noreen Gosch sostiene che lei è stata personalmente informata del rapimento in anticipo da un investigatore privato che era alla ricerca di suo figlio.

La scoperta nel 1990 di un corpo in Messico, subito identificato come John E. Gosch dello stato di Washington, ha rinnovato l'interesse nel caso in quel momento.

Secondo il racconto di Noreen Gosch, fu svegliata intorno alle 02:30 una mattina di marzo 1997 quando senti bussare alla sua porta di casa. In attesa fuori c'era Johnny Gosch, all'eta di 27 anni, accompagnato da un uomo che non aveva mai visto prima. Gosch ha detto che subito riconobbe il figlio, che ha aperto la sua camicia per rivelare una voglia sul petto. "Abbiamo parlato circa un'ora o un'ora e mezza. Era con un altro uomo, ma non ho idea di chi è la persona era. Non ha detto dove si vive o dove stesse andando."

In un'intervista del 2005, Gosch ha detto, "La notte che è venuto qui, indossava jeans e una maglietta e aveva un cappotto su perché era marzo. Era freddo e aveva i capelli lunghi, che arrivavano alle spalle e tinti di nero." Dopo la visita, l'FBI creò uno sketch del ragazzo.

Gosch ha auto-pubblicato un libro nel 2000 dal titolo, perché Johnny non può tornare a casa. Il libro presenta la sua teoria di quanto secondo lui è successo al figlio in base alle indagini dei detective in pensione.

Il 1 ° settembre 2006 Gosch ha riferito che ha trovato fotografie lasciate davanti alla sua porta di casa, alcune delle quali ha postato sul suo sito web. Una foto a colori mostra tre ragazzi legati e imbavagliati. Lei sostiene che una foto in bianco e nero sembra mostrare a 12 anni Johnny Gosch con la bocca imbavagliata, mani e piedi legati, e un marchio umano apparente sulla sua spalla. Una terza foto mostra un uomo, forse morto, che aveva qualcosa legato intorno al collo. La signora Gosch ha affermato l'uomo era uno dei "colpevoli che avevano molestato il figlio".

Gosch in seguito ha detto che le prime due foto erano originarie di un sito web con la pornografia infantile.

Il 13 settembre, una lettera anonima è stata spedita alla polizia Des Moines.

Gentiluomini,

Qualcuno ha giocato uno scherzo riprovevole su una madre in lutto. La foto in questione non è di suo figlio, ma di tre ragazzi di Tampa, Florida. Ci fu un'inchiesta relativa quella lettera, realizzato dall'Ufficio Hillsborough County (FL) dello sceriffo. Nessuna accusa è stata depositata, e nemmeno qualche condanna. Il detective incaricato del caso si chiamava Zalva.

Nelson Zalva, che lavorava per la contea di Hillsborough, Ufficio della Florida sceriffo nel 1970, ha detto che i dettagli della lettera erano vere e aggiunge che anche lui ha indagato sulla foto in bianco e nero nel "1978 o 1979", prima della scomparsa di Gosch. "Ho intervistato i bambini, e mi hanno detto non vi era alcuna coercizione o toccare. ... non potrei mai provare un crimine", dice Zalva. Noreen Gosch crede ancora che le immagini sono di suo figlio.

L'interesse nazionale

Il caso ha generato interesse nazionale quando Noreen Gosch ha denuciato l'inadeguatezza delle indagini delle forze dell'ordine sui casi con i bambini. Ha fondato la Fondazione Johnny Gosch nel 1982, attraverso la quale ha visitato le scuole e ha parlato in occasione di seminari circa il modus operandi di predatori sessuali. Ha fatto pressioni per "The Johnny Gosch Bill", la legislazione statale che avrebbe mandato una risposta della polizia immediata alle segnalazioni di bambini scomparsi. Il disegno di legge è diventato legge in Iowa nel 1984, e le leggi simili o identici sono stati in seguito adottate in Missouri e altri sette stati.

Nel mese di agosto del 1984, Noreen Gosch ha testimoniato nelle udienze del Senato sulla criminalità organizzata, dove si parlava di "pedofilia organizzata". Lei ha iniziato a ricevere minacce di morte. Ancora oggi non si sa che fine ha fatto Johnny Gosch.

Scusate per la traduzione se qualcuno puo fare meglio, faccia pure Wink

_________________
Muore giovane chi è caro ai Dei
Top
Profilo Invia messaggio privato
Dupin



Registrato: 10/07/11 16:08
Messaggi: 2726

MessaggioInviato: Dom Apr 16, 2017 10:48 am    Oggetto: Rispondi citando

tutt'altro, grazie per averci riportato questo caso, e tradotto tutto!

purtroppo temo che chi rapisce un ragazzino di quell'età, non rischi di certo lasciandolo vivo...
Top
Profilo Invia messaggio privato
Shinichi Kudo



Registrato: 05/02/12 15:10
Messaggi: 164

MessaggioInviato: Dom Apr 16, 2017 5:58 pm    Oggetto: Rispondi citando

Dupin ha scritto:
tutt'altro, grazie per averci riportato questo caso, e tradotto tutto!

purtroppo temo che chi rapisce un ragazzino di quell'età, non rischi di certo lasciandolo vivo...


Questo però è un caso molto particolare, tra quelli che conosco è quello che più ti porta a credere che le reti organizzate alla Hostel che credi esistano solo nei film possano dopotutto non essere soltanto opera di fantasia.

_________________
"Mezzo indizio più mezzo indizio non fa uno, fa zero"
Top
Profilo Invia messaggio privato
Silvialaura



Registrato: 27/06/11 10:25
Messaggi: 14054

MessaggioInviato: Gio Apr 20, 2017 11:47 am    Oggetto: Rispondi citando

Corre obbligo di notare che tutto risale a cose viste, dette, sentite, trovate da una sola persona, la madre dello scomparso.

_________________
<i>"Ma che date i numeri al lotto, qui son tutti grulli da manicomio!"</i>
Top
Profilo Invia messaggio privato
Shinichi Kudo



Registrato: 05/02/12 15:10
Messaggi: 164

MessaggioInviato: Gio Apr 20, 2017 2:10 pm    Oggetto: Rispondi citando

Silvialaura ha scritto:
Corre obbligo di notare che tutto risale a cose viste, dette, sentite, trovate da una sola persona, la madre dello scomparso.


Beh non è proprio così, c'è tutta la storia di Paul Bonacci con annessi e connessi, ripeto ci sono tanti elementi che fanno pensare che questo non sia esattamente un caso di scomparsa che nasconde un probabile omicidio come molti altri.

_________________
"Mezzo indizio più mezzo indizio non fa uno, fa zero"
Top
Profilo Invia messaggio privato
Silvialaura



Registrato: 27/06/11 10:25
Messaggi: 14054

MessaggioInviato: Sab Apr 22, 2017 12:10 am    Oggetto: Rispondi citando

Tutta la storia di Paul Bonacci, che è a valle di tutte le storie raccontate dalla madre di Johnny, è stata smentita dalla polizia e definita dal gran jury "a carefully crafted hoax"

_________________
<i>"Ma che date i numeri al lotto, qui son tutti grulli da manicomio!"</i>
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Delitti e misteri Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Puoi inserire nuovi argomenti
Puoi rispondere a tutti gli argomenti
Puoi modificare i tuoi messaggi
Puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e

Cerca solo in mostrodifirenze.forumup.it


Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa - Auto ICRA

Page generation time: 0.138