Indice del forum IL MOSTRO DI FIRENZE
FORUM SU DELITTI SERIALI, CRONACA NERA ED ALTRO ANCORA
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

Ipotesi di Lotti mdf
Vai a Precedente  1, 2, 3 ... 28, 29, 30 ... 38, 39, 40  Successivo
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Le ipotesi
Precedente :: Successivo  

Vedendo questi video credi anche tu a Lotti mostro?
SI
12%
 12%  [ 13 ]
NO
42%
 42%  [ 43 ]
Ma vac....e!!!
44%
 44%  [ 45 ]
Voti Totali : 101

Autore Messaggio
Ads






Inviato: Dom Ott 22, 2017 9:08 pm    Oggetto: Ads

Top
gabrielesamy



Registrato: 16/08/10 03:50
Messaggi: 1360

MessaggioInviato: Mar Giu 13, 2017 3:43 pm    Oggetto: Rispondi citando

@iome
Molto probabile che Calamosca il nome lo abbia fatto, solo agli inquirenti, in modo riservatissimo. Evidentemente non era quello giusto......sta di fatto che gli inquirenti insistettero per molti anni sulla pista sarda, senza venire a capo di nulla. Questa circostanza ha contribuito non poco a rovinare le indagini.-
Top
Profilo Invia messaggio privato
LucaM



Registrato: 12/05/17 10:54
Messaggi: 83

MessaggioInviato: Mar Giu 13, 2017 9:42 pm    Oggetto: Rispondi citando

hazet.2 ha scritto:

se il mdf nascose appositamente i corpi (e lo fece) non lo fece per poter andare fisicamente in auto fino al mugello a spedire la lettera.
la ragione deve essere un altra
my2cent4all


Vediamo: potrebbe essere andata così. Il killer uccide Jean Michel e ne rende il corpo meno visibile immediatamente. Dico rendere "meno visibile" e non "nascondere", perché mettere due secchi di vernice su un cadavere gettato fra i cespugli non ha certo la pretesa di nasconderlo per un giorno intero (anche se poi è quello che accadrà). Questo lo fa perché probabilmente ritiene più sicuro, in prossimità di una strada trafficata, infierire sul corpo di Nadine celato dentro la tenda lasciando che un esame superficiale delle immediate vicinanze e di notte non riveli platealmente la sua presenza. Quando si allontana, semplicemente chiude la tenda e se ne torna con tutta la fretta possibile a casa sua.

In Mugello

(o giù, consentite anche a me qualche ipotesi Wink ).

La domenica passa senza che il crimine venga scoperto e probabilmente a causa di questo fatto inaspettato decide di spedire la lettera. La prepara e la imbuca la domenica sera oppure (meno rischioso) direttamente il lunedì mattina presto. Magari mentre va a lavorare. E deve farlo vicino a casa sua perché a questo punto non c'è motivo di tornare a Firenze Sud per inviarla.

Ergo il mostro è mugellano e Lotti non c'entra niente. Wink
Top
Profilo Invia messaggio privato
sonnyliston



Registrato: 13/09/14 23:07
Messaggi: 230

MessaggioInviato: Mer Giu 14, 2017 12:44 am    Oggetto: Rispondi citando

LucaM ha scritto:
hazet.2 ha scritto:

se il mdf nascose appositamente i corpi (e lo fece) non lo fece per poter andare fisicamente in auto fino al mugello a spedire la lettera.
la ragione deve essere un altra
my2cent4all


Vediamo: potrebbe essere andata così. Il killer uccide Jean Michel e ne rende il corpo meno visibile immediatamente. Dico rendere "meno visibile" e non "nascondere", perché mettere due secchi di vernice su un cadavere gettato fra i cespugli non ha certo la pretesa di nasconderlo per un giorno intero (anche se poi è quello che accadrà)


Ecco, bravo. Questa cosa del nascondere i corpi mi ha sempre lasciato abbastanza perplesso ... basta pensare a JMK, che viene coperto, neanche troppo bene, con del materiale trovato sul posto
Più in generale, considerato che la piazzola era un posto assai battuto, è quasi un miracolo che il delitto non sia stato scoperto prima (soprattutto se è stato commesso il venerdì, come credo)

Dunque tendo a escludere che fossero stati occultati per chissà quale strategia
Forse, più probabile, per un'esigenza che era nata lì per lì: quale?

_________________
Sto guardando questa specie di orso e vedo che ha gli occhi piccoli e sonnolenti
Top
Profilo Invia messaggio privato
LucaM



Registrato: 12/05/17 10:54
Messaggi: 83

MessaggioInviato: Mer Giu 14, 2017 8:17 am    Oggetto: Rispondi citando

Anch'io sono per l'ipotesi dell'esigenza contingente, limitata al momento del delitto. Se avesse davvero voluto occultare il cadavere al fine di mettere in piedi la tragica messinscena della lettera, avrebbe avuto un nascondiglio molto più efficace.

La tenda dei ragazzi.

E infatti il delitto viene scoperto proprio perché Luca Santucci nota il corpo del ragazzo all'esterno, mentre la ragazza viene rinvenuta dagli inquirenti dato che la tenda era chiusa. E' accertato che il ragazzo non giace nel luogo in cui è morto, ma qualche metro più in là. Fatto il gesto di spostarlo a quel punto tanto valeva metterlo nella tenda. Non era certo difficile per uno che sembra aver letteralmente gettato il cadavere nei cespugli.

Le ipotesi più plausibili sono due a mio parere. Garantirsi la fuga ritardando il rinvenimento dei corpi quella notte. Il mostro approfitta della situazione contingente al meglio, dimostrando la consueta lucidità. La seconda, forse, è quella di fare scempio del corpo della ragazza protetto all'interno della tenda nei pressi di una strada molto trafficata cercando di evitare che un visitatore occasionale capitato sulla piazzola potesse accorgersi della sua presenza. Chiaro che anche il corpo del ragazzo non poteva giacere in piena vista, ma limitatamente a quella notte un cespuglio e due bidoni di vernice rispondevano egregiamente allo scopo.
Magari tutte e due le cose.

Certo non poteva spostare il ragazzo nella tenda mentre dentro ci stava lui, vuoi per la logistica della cosa (la tenda era troppo piccola), vuoi per il suo modus operandi (allontanamento della donna dall'uomo).

Ma se così sono andate le cose, diventa difficilissimo ipotizzare un'andata e ritorno in Mugello solo per imbucare la lettera. A che scopo? Depistare le ricerche? Ma siamo seri... Se davvero avesse voluto mettere in atto la beffa progettandola addirittura prima dell'omicidio perché commetterlo esattamente nella zona calda in cui ha sempre operato per poi farsi 60Km per andare e tornare da S.Piero a Sieve nel più che puerile tentativo di far spostare le ricerche? Cosa pensava, che gli inquirenti messi sull'avviso avrebbero cercato solo in Mugello e non nei luoghi tipici frequentati dal killer? Se proprio avesse voluto incentrare la sua beffa sulla geografia, allora perché non colpire dove non aveva mai colpito? Per esempio nel sud est della città. E' pieno di posti per le coppiette in zona Grassina, Ugolino, Chiantigiana. Se la beffa della lettera è legata al fatto che i cadaveri non sono stati scoperti (e questo è da verificare perché non è ovvio), allora io credo che la lettera parta da S.Piero a Sieve perché il mostro è stato costretto a scegliere quel posto perché vicino alla zona in cui risiede. Con tanti saluto a Pacciani, Vanni, Lotti, il povero Calamandrei, Villa la Sfacciata, il medico Narducci etc.
Top
Profilo Invia messaggio privato
LucaM



Registrato: 12/05/17 10:54
Messaggi: 83

MessaggioInviato: Mer Giu 14, 2017 8:56 am    Oggetto: Rispondi citando

anto4pr ha scritto:
I poveretti erano stati certamente uccisi nella notte di venerdì, e i cadaveri nascosti alla meglio per avere maggior margine per la lettera, che fu impostata al sabato.
.


Ciao anto4pr, cosa ti fa dire che il delitto sia avvenuto di venerdì (penso tu intenda dire dalla mezzanotte all'alba del venerdì)?

Come si concilia questa datazione con le constatazioni peritali sul rigor mortis del ragazzo?
Top
Profilo Invia messaggio privato
H. Hoffmann



Registrato: 09/09/15 00:20
Messaggi: 79

MessaggioInviato: Mer Giu 14, 2017 10:47 am    Oggetto: Rispondi citando

gabrielesamy ha scritto:
iome ha scritto:
a proposito delle dichiarazioni del Calamosca che riferisce di sapere chi fosse poi in possesso della [CENSORED] ..
per casi come quelli del mdf in cui un maniaco uccide così tante persone dovrebbe esistere una legge che obblighi dei fanfaroni del genere a dire quello che sanno se dichiarano di sapere qualcosa di utile alle indagini a pena di qualche anno di galera.
Se uno sa che dica se non sa sta zitto e se sa temendo delle ritorsioni a fronte di certe dichiarazioni o sta zitto lo stesso oppure fa giungere l'informazione agli inquirenti in modalità anonima.




Molto probabile che il nome lo abbia fatto, solo agli inquirenti, in modo riservatissimo. Evidentemente non era quello giusto......sta di fatto che gli inquirenti insistettero per molti anni sulla pista sarda,senza venire a capo di nulla. Questa circostanza ha contribuito non poco a rovinare le indagini.-


Attenzione, Calamosca disse che F. Vinci gli riferì di sapere chi aveva la [CENSORED] ma non gli rivelò il nome.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Razorlord



Registrato: 15/02/14 04:04
Messaggi: 56
Residenza: Sardegna

MessaggioInviato: Ven Lug 21, 2017 7:41 pm    Oggetto: Rispondi citando

LucaM ha scritto:
Anch'io sono per l'ipotesi dell'esigenza contingente, limitata al momento del delitto. Se avesse davvero voluto occultare il cadavere al fine di mettere in piedi la tragica messinscena della lettera, avrebbe avuto un nascondiglio molto più efficace.

La tenda dei ragazzi.

E infatti il delitto viene scoperto proprio perché Luca Santucci nota il corpo del ragazzo all'esterno, mentre la ragazza viene rinvenuta dagli inquirenti dato che la tenda era chiusa. E' accertato che il ragazzo non giace nel luogo in cui è morto, ma qualche metro più in là. Fatto il gesto di spostarlo a quel punto tanto valeva metterlo nella tenda. Non era certo difficile per uno che sembra aver letteralmente gettato il cadavere nei cespugli.

Le ipotesi più plausibili sono due a mio parere. Garantirsi la fuga ritardando il rinvenimento dei corpi quella notte. Il mostro approfitta della situazione contingente al meglio, dimostrando la consueta lucidità. La seconda, forse, è quella di fare scempio del corpo della ragazza protetto all'interno della tenda nei pressi di una strada molto trafficata cercando di evitare che un visitatore occasionale capitato sulla piazzola potesse accorgersi della sua presenza. Chiaro che anche il corpo del ragazzo non poteva giacere in piena vista, ma limitatamente a quella notte un cespuglio e due bidoni di vernice rispondevano egregiamente allo scopo.
Magari tutte e due le cose.

Certo non poteva spostare il ragazzo nella tenda mentre dentro ci stava lui, vuoi per la logistica della cosa (la tenda era troppo piccola), vuoi per il suo modus operandi (allontanamento della donna dall'uomo).

Ma se così sono andate le cose, diventa difficilissimo ipotizzare un'andata e ritorno in Mugello solo per imbucare la lettera. A che scopo? Depistare le ricerche? Ma siamo seri... Se davvero avesse voluto mettere in atto la beffa progettandola addirittura prima dell'omicidio perché commetterlo esattamente nella zona calda in cui ha sempre operato per poi farsi 60Km per andare e tornare da S.Piero a Sieve nel più che puerile tentativo di far spostare le ricerche? Cosa pensava, che gli inquirenti messi sull'avviso avrebbero cercato solo in Mugello e non nei luoghi tipici frequentati dal killer? Se proprio avesse voluto incentrare la sua beffa sulla geografia, allora perché non colpire dove non aveva mai colpito? Per esempio nel sud est della città. E' pieno di posti per le coppiette in zona Grassina, Ugolino, Chiantigiana. Se la beffa della lettera è legata al fatto che i cadaveri non sono stati scoperti (e questo è da verificare perché non è ovvio), allora io credo che la lettera parta da S.Piero a Sieve perché il mostro è stato costretto a scegliere quel posto perché vicino alla zona in cui risiede. Con tanti saluto a Pacciani, Vanni, Lotti, il povero Calamandrei, Villa la Sfacciata, il medico Narducci etc.

La piazzola degli Scopeti non può essere vista direttamente dalla strada, insieme al delitto di Vicchio sono gli unici in cui non aveva il problema di eventuali autisti di passaggio, a meno che non si fossero infilati esattamente nella salitina portandosi sulla piazzola, in tal caso il mostro non avrebbe avuto la minima possibilità di non essere visto, in quanto ha agito sulla Mauriot di fronte alla tenda nel punto in cui la strada d'accesso sbuca.
Non credo quindi che lo spostamento del ragazzo sia derivante dal fatto di toglierlo dalla vista di eventuali passanti(come forse è avvenuto a Calenzano), ma perchè era il punto più vicino a cui portarlo dopo averlo raggiunto e ucciso(magari per evitare di lasciare tracce di sangue tra quel punto e la tenda, tracce che avrebbero tagliato sostanzialmente la piazzola in due allarmando certamente qualsiasi persona fosse arrivata successivamente).
Sul ragazzo "camuffato" ma non troppo dal materiale gettatogli sopra effettivamente anche io mi son sempre chiesto quanto potesse nascondere il cadavere, è però da considerare che lo portò al limite tra la piazzola e il bosco, quindi per accorgersi della sua presenza si sarebbe dovuto passarci letteralmente accanto(non a caso è stato trovato da un cercatore di funghi, non da qualcuno andato lì restando nella piazzola come fece la Carmignani).
Bisogna poi considerare che la scena può essere stata contaminata nel(minimo) giorno e mezzo tra l'assassinio e il ritrovamento, ipotesi che mi pare non esclude l'avvocato Vieri Adriani a proposito di ciò che avrebbe potuto vedere in realtà il Lotti agli Scopeti.
Top
Profilo Invia messaggio privato
iome



Registrato: 21/07/14 07:54
Messaggi: 372

MessaggioInviato: Lun Lug 24, 2017 8:00 am    Oggetto: Rispondi citando

secondo me non esistono dubbi sul fatto che la lettera non sia stata imbucata nell'immediatezza del momento in cui l'assassino lascia la piazzola degli scopeti , mentre rimangono entrambe valide le ipotesi che la lettera fosse comunque premeditata o pensata il giorno successivo il delitto quando il mdf si accorge che il delitto non è stato ancora scoperto.
Per me non esiste neanche il dubbio che il movente che ha spinto il mdf a mandare la lettera non sia un gesto di sfida ma semplicemente voleva spaventare ancora di più gli inquirenti !

per Razorlord , cosa intendi quando dici ?

"ipotesi che mi pare non esclude l'avvocato Vieri Adriani a proposito di ciò che avrebbe potuto vedere in realtà il Lotti agli Scopeti."
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Razorlord



Registrato: 15/02/14 04:04
Messaggi: 56
Residenza: Sardegna

MessaggioInviato: Lun Lug 24, 2017 1:10 pm    Oggetto: Rispondi citando

iome ha scritto:

per Razorlord , cosa intendi quando dici ?

"ipotesi che mi pare non esclude l'avvocato Vieri Adriani a proposito di ciò che avrebbe potuto vedere in realtà il Lotti agli Scopeti."


Vieri Adriani sostiene che non necessariamente Lotti non sa nulla, certamente ha mentito ma potrebbe aver coperto qualcuno facendo i nomi dei suoi compari di merende o aver visto qualcuno intervenire la domenica sulla scena(ovvero uno o due giorni dopo l'omicidio).
Top
Profilo Invia messaggio privato
Vidocq



Registrato: 27/05/13 16:21
Messaggi: 920

MessaggioInviato: Lun Lug 24, 2017 1:45 pm    Oggetto: Rispondi citando

cmq se si va stringere si conosce ( conoscere e' una parola grande ) il Lotti degli anni 90 ovvero quello dell'epoca dei processi..mi domando se c'e' qualcuno che sappia qualcosa in riferimento agli anni dei delitti (anni 80)..vedo purtroppo che nessuno ne sa nulla..di certo e' che risiedeva in via lucciano 20 san casciano localita' ponte rotto nella colonica della cava di pietrisco...per il resto? no tanto per mettere a cuccia qualche marziano rimasto
Top
Profilo Invia messaggio privato
iome



Registrato: 21/07/14 07:54
Messaggi: 372

MessaggioInviato: Mar Lug 25, 2017 7:49 am    Oggetto: Rispondi citando

@Razorlord

concordo con Vieri Adriani che non necessariamente Lotti non sa nulla
e che certamente ha mentito.
Però siamo onesti io non credo che abbia fatto i nomi dei compagni di merende per coprire altre persone ...
quindi le due ipotesi più ragionevoli che rimangono in pista sono 1) come dice l'avvocato può darsi che la Domenica sera lui abbia visto qualcuno (i cdm ?) intervenire sulla scena ad omiciddio già avvenuto 2) Lotti mente per coprire solo se stesso.
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
iome



Registrato: 21/07/14 07:54
Messaggi: 372

MessaggioInviato: Mar Lug 25, 2017 7:54 am    Oggetto: Rispondi citando

vidocq anche a me piacerebbe sapere di più sul Lotti primi anni 80 ..
però guarda proprio per la casa colonica che gli era stata "pietosamente" messa a disposizione dai proprietari , il lotti rimane uno degli indagati (poi condannato) che aveva la possibilità di agire e rientrare dopo un omicidio senza rendere conto ed essere visto da nessuno.
la cava offriva anche un ottimo nascondiglio per l'arma ..
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Vidocq



Registrato: 27/05/13 16:21
Messaggi: 920

MessaggioInviato: Sab Lug 29, 2017 11:23 am    Oggetto: Rispondi citando

iome ha scritto:
vidocq anche a me piacerebbe sapere di più sul Lotti primi anni 80 ..
però guarda proprio per la casa colonica che gli era stata "pietosamente" messa a disposizione dai proprietari , il lotti rimane uno degli indagati (poi condannato) che aveva la possibilità di agire e rientrare dopo un omicidio senza rendere conto ed essere visto da nessuno.
la cava offriva anche un ottimo nascondiglio per l'arma ..

Condivido il tuo pensiero..quello era un ottimo rifugio lontano da occhi indiscreti..inoltre vivendo da solo nessuno poteva notarne l'assenza in coincidenza delle notti dei delitti
Top
Profilo Invia messaggio privato
Ferae



Registrato: 28/04/17 23:36
Messaggi: 19

MessaggioInviato: Lun Ago 07, 2017 10:32 pm    Oggetto: Rispondi citando

Lotti a mio avviso ha sempre preso in giro tutti..
Ci sono ottime probabilità che conoscesse la Locci.
Conosceva benissimo il casale di Badìa Bovino, che stava ad un'ora di macchina da casa sua.
Diversi testimoni hanno in pratica descritto la sua auto.
Pucci, nonostante le sue lacune e con tutti i guanti che vogliamo mettere ha detto chiaro e tondo che Lotti lo ha portato a Scopeti (prima, dopo o durante il delitto questo non lo sappiamo).
La Ghiribelli addirittura lo riconosce e, anche fosse stata forzata come testimonianza, è strano come lo stesso Lotti al telefono con la Nicoletti si altera non poco quando ella le dice che Gabriella l'ha visto a Scopeti.
La bagarre mai chiarita del tutto delle due auto ed il perché prendesse quella non assicurata quando aveva l'altra disponibile.
E ce ne sarebbero ancora..senza tirar fuori il tanto bistrattato profilo FBI..
Top
Profilo Invia messaggio privato
Vidocq



Registrato: 27/05/13 16:21
Messaggi: 920

MessaggioInviato: Gio Ago 10, 2017 8:11 pm    Oggetto: Rispondi citando

Ferae ha scritto:
Lotti a mio avviso ha sempre preso in giro tutti..
Ci sono ottime probabilità che conoscesse la Locci.
Conosceva benissimo il casale di Badìa Bovino, che stava ad un'ora di macchina da casa sua.
Diversi testimoni hanno in pratica descritto la sua auto.
Pucci, nonostante le sue lacune e con tutti i guanti che vogliamo mettere ha detto chiaro e tondo che Lotti lo ha portato a Scopeti (prima, dopo o durante il delitto questo non lo sappiamo).
La Ghiribelli addirittura lo riconosce e, anche fosse stata forzata come testimonianza, è strano come lo stesso Lotti al telefono con la Nicoletti si altera non poco quando ella le dice che Gabriella l'ha visto a Scopeti.
La bagarre mai chiarita del tutto delle due auto ed il perché prendesse quella non assicurata quando aveva l'altra disponibile.
E ce ne sarebbero ancora..senza tirar fuori il tanto bistrattato profilo FBI..

riguardo alla macchine di Lotti le considerazioni dell'avvocato Mazzeo mi sono sempre sembrate fuori luogo.. ti pare che una persona che di li' a poco sta per compiere una carneficina si preoccupa se ha la macchina assicurata o meno?
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Le ipotesi Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
Vai a Precedente  1, 2, 3 ... 28, 29, 30 ... 38, 39, 40  Successivo
Pagina 29 di 40

 
Vai a:  
Puoi inserire nuovi argomenti
Puoi rispondere a tutti gli argomenti
Puoi modificare i tuoi messaggi
Puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e

Cerca solo in mostrodifirenze.forumup.it


Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa - Auto ICRA

Page generation time: 2.16